La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Turismo archeologico e la città contemporanea" Le prime risposte.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Turismo archeologico e la città contemporanea" Le prime risposte."— Transcript della presentazione:

1 turismo archeologico e la città contemporanea" Le prime risposte

2 In questo file ho inserito considerazioni di ordine generale, mentre riservo commenti più precisi per il forum. Ho esordito affermando che larcheologia è una scienza nella quale losservazione ed il confronto svolgono un ruolo fondamentale, e per dimostrarvelo ho inserito una serie di immagini, alcune da cartoline antiche, altre da fotografie scientifiche, altre da repertori turistici, di una stessa tipologia di monumento: lanfiteatro. La distribuzione areale è la seguente: –1, 7: Pozuoli –2: Verona –3,10, 13, Siracusa: –4, 12: Pompei –5: Cagliari –6, 14: Siviglia –8, 16: Merida –9: Lucera –11: Roma (Colosseo) –15, 17: Nimes, ma mentre il 15 è lanfitetaro romano, il 17 è il planisferio

3 Quindi, si possono trarre alcune considerazioni utili ai nostri fini Lanfitaetro è una struttura architettonica che si ripete simile, se non identica, ovunque nellimpero romano. Perché? –Roma era un impero e quindi diffuse ovunque i propri modelli culturali, tra i quali anche alcuni tipi di giochi, tra i quali quelli gladiatori. Da qui la diffusione anche della tipologia delledificio pensato, nella capitale, per accoglierli. –In effetti, la funzionalità di un edificio per lo scopo per il quale è stato pensato è unaltra ragione per la quale la sua tipologia conosce una grande fortuna. Lanfiteatro era pensato per raccogliere un gran numero di spettatori e consentire loro di vedere, non sentire, uno spettacolo e la sua forma si è rivelata vincente se ancor oggi la ritroviamo ripresa in quella degli stadi, ad esempio. Ma il planisferio di Nimes è un esempio ancora più calzante, perché è del tutto simile ad un anfiteatro romano

4 Gli anfiteatri hanno sempre occupato un ruolo importante, per le loro dimensioni e per la loro struttura architettonica, nellambito del tessuto urbano romano prima e medievale e moderno poi. Frequenti sono i casi nei quali lanfiteatro, venuti meno gli spettacoli per i quali era stato progettato, si è trasformato, nel tempo, in luogo dabitazione. Un esempio tipico è la piazza del mercato di Lucca: gli spalti sono divenuti palazzi, mentre larena si è trasformata nello spazio adibito a mercato. Ancor oggi la città, riconosciute le origini di quella loro particolare piazza, ne mantiene la struttura così come è venuta a crearsi nel tempo.

5 Scelta diversa quella operata ad Arles, in Provenza. Lanfiteatro locale era stato trasformato, nel corso del Medioevo, in una sorta di castello fortificato (fig.1). Agli inizi dell 800 gli archeologi si resero conto che il castello nascondeva lanfitetaro e, a partire dal 1822, si cominciò a demoire le sovrastrutture per restituire allarena il suo aspetto originario (figg.2- 3). Una scelta del tutto diversa da quella operata a Lucca. Fig.1 Fig.2-3

6 I due casi citati sono due esempi storici dei problemi che sussistono tra la presenza del patrimonio archeologico e lo sviluppo di una città In questo laboratorio desidero farvi proprio riflettere su questo aspetto, portando lesempio dellarcheologia romana, ma che è un esempio che può essere applicato a qualsiasi altro periodo. Larcheologia, infatti, ancor più che una scienza, è un metodo, cioè un modo di pensare, di approcciare la realtà.


Scaricare ppt "Turismo archeologico e la città contemporanea" Le prime risposte."

Presentazioni simili


Annunci Google