La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Massimo Ceccato - Introduzione al Project Management - Metodologia e Strumenti Introduzione al Project Management Metodologia e Strumenti III edizione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Massimo Ceccato - Introduzione al Project Management - Metodologia e Strumenti Introduzione al Project Management Metodologia e Strumenti III edizione."— Transcript della presentazione:

1 1 Massimo Ceccato - Introduzione al Project Management - Metodologia e Strumenti Introduzione al Project Management Metodologia e Strumenti III edizione 2007/08

2 2 Massimo Ceccato - Introduzione al Project Management - Metodologia e Strumenti Contenuti del Corso Impostazione del progetto; Pianificazione delle attività, risorse e costi; Coordinamento e controllo durante le fasi di realizzazione.

3 3 Massimo Ceccato - Introduzione al Project Management - Metodologia e Strumenti Chi siamo? Ma prima di tutto …

4 4 Massimo Ceccato - Introduzione al Project Management - Metodologia e Strumenti Gestione di unattività complessa, unica e di durata determinata rivolta al raggiungimento di un obiettivo chiaro e predefinito (scope) mediante un processo continuo di pianificazione di risorse differenziate con vincoli interdipendenti di: tempi costi qualità Che cosè il project management

5 5 Massimo Ceccato - Introduzione al Project Management - Metodologia e Strumenti Attività che risale al periodo di realizzazione delle grandi costruzioni dellantichità: Piramidi in Egitto (XXVI sec a.c.) Colosseo (72 d.c.) Acquedotti dellimpero romano (144 a.c.) Condotta senza tecniche di programmazione e di rappresentazione del processo produttivo Cenni storici

6 6 Massimo Ceccato - Introduzione al Project Management - Metodologia e Strumenti H.L. Gantt allinizio del secolo scorso definì una tecnica di rappresentazione del processo produttivo utilizzando barre temporali nel 1957 M. Walker definì il metodo CPM (Critical Path Method) per il controllo dei tempi di progetto nel 1958 venne sviluppata la tecnica PERT (Program Evaluation and Rewiew Technique) in ambito del progetto per la realizzazione dei sottomarini nucleari (progetto Polaris) Cenni storici

7 7 Massimo Ceccato - Introduzione al Project Management - Metodologia e Strumenti Negli ultimi decenni il Committente ha imposto ai progetti vincoli sui tempi, costi e qualità sempre più rigidi in quanto: Prodotti e tecnologie diventano obsoleti in breve tempo Il fornitore deve confrontarsi con una concorrenza più vasta che spesso utilizza manodopera a basso costo Il cliente/utente è più smaliziato Il P.M. ed i vincoli di progetto

8 8 Massimo Ceccato - Introduzione al Project Management - Metodologia e Strumenti Il risultato è che un elevato numero di progetti non riescono a rispettare i limiti previsti di budget o di tempo o non producono i risultati attesi. Indagine dello Standish Group, basata su un campione di progetti e pubblicata da Computer Weekly il 9 luglio 1998, fornisce questi risultati: progetti riusciti: 26% progetti chiusi con notevole ritardo sui tempi, e/o costi imprevisti, e/o funzionalità inadeguate: 46% progetti falliti: 28% Totale? 74% di mancati successi Il P.M. ed i vincoli di progetto

9 9 Massimo Ceccato - Introduzione al Project Management - Metodologia e Strumenti Nel 2000 la spesa per linformatica nella Pubblica Amministrazione Centrale è stata di 2578 miliardi, 1028 dei quali sono stati sottoposti a monitoraggio. La maggior parte dei contratti di importo inferiore a 25 milioni di Euro non è sottoposta a monitoraggio. Il controllo di questi contratti richiede un elevato numero di risorse qualificate. I progetti nella Pubblica Amministrazione

10 10 Massimo Ceccato - Introduzione al Project Management - Metodologia e Strumenti Se un progetto può andare male, lo farà. Corollari 1.Nessun progetto è facile come sembra 2.Tutti i progetti richiedono più tempo di quanto si pensi. 3.Se c'è la possibilità che varie attività vadano male, quella che causa il danno maggiore sarà la prima a farlo. 4.Se si prevedono quattro possibili modi in cui un progetto può andar male, e si prevengono, immediatamente se ne rivelerà un quinto. 5.Lasciati a se stessi i progetti tendono ad andare di male in peggio. 6.Non ci si può mettere a fare una attività senza che qualcun'altra non vada fatta prima. 7.Ogni soluzione del project manager genera nuovi problemi. 8.I cretini sono sempre più ingegnosi delle precauzioni che i project manager prendono per impedirgli di nuocere. 9.Se in un progetto vi è una pecca, madre natura riuscirà sempre a scovarla. 10.Madre natura è una put.... Legge di Murphy sul Project Management

11 11 Massimo Ceccato - Introduzione al Project Management - Metodologia e Strumenti Versione relativistica della legge di Murphy Tutto va male, in un progetto, nello stesso tempo Chiosa di O'Toole alla legge di Murphy Murphy era un ottimista Settima variante di Zymurgy alla legge di Murphy Quando piove su un progetto, diluvia. Terza legge di Chisholm Le proposte sono sempre capite dal team in maniera diversa da come le concepisce il project manager. Corollari 1.Se si spiegano le cose al Team di progetto in maniera tale che nessuno possa non capire, qualcuno non capirà. 2.Se si fa qualcosa con l'assoluta certezza dell'approvazione del Team, a qualcuno non piacerà 3.Se si vuol mettere il responsabile di una attività di fronte al fatto compiuto, il fatto non si verificherà Prima legge di Scott Qualsiasi cosa vada male in un progetto, avrà probabilmente l'aria di andare benissimo. Prima legge di Finaglie Se un progetto è nei tempi, qualcosa è andato male Legge di Pudder Il progetto che ben comincia, finisce male. Il progetto che comincia male, finisce peggio. … e se non bastasse …

12 12 Massimo Ceccato - Introduzione al Project Management - Metodologia e Strumenti I Progetti

13 13 Massimo Ceccato - Introduzione al Project Management - Metodologia e Strumenti I fattori critici di successo del progetto: Studio di fattibilità (requisiti, vincoli, stima delle dimensioni del prodotto, risorse, costi, benefici, ecc.) Organizzazione del progetto (gruppi di lavoro, comunicazione, ciclo di vita, rapporti con il committente) Risorse umane e strumenti Il P.M. ed i vincoli di progetto

14 14 Massimo Ceccato - Introduzione al Project Management - Metodologia e Strumenti Rispetto ad altri tipi di progetto hanno alcune specifiche caratteristiche: Invisibilità - Il software non è facilmente visibile come per esempio un ponte, un impianto chimico o una vettura Complessità - A parità di costo mediamente i progetti software risultano più complessi anche per lelevato coinvolgimento dellutente nelle fasi alte del progetto Flessibilità - facilità di modificare il prodotto sia in corso dopera che a fine realizzazione I progetti di produzione del software

15 15 Massimo Ceccato - Introduzione al Project Management - Metodologia e Strumenti Due tipologie principali di progetti: Sistemi informativi caratterizzati dal fatto che dialogano con lorganizzazione Sistemi industriali con interfaccia verso la macchina (sistemi operativi,sistemi di controllo di processo) Processi di produzione adatti per sviluppo di un tipo sistema non sono spesso efficaci per laltro I progetti di produzione del software

16 16 Massimo Ceccato - Introduzione al Project Management - Metodologia e Strumenti Chi è? Cosa fa? Il Project Manager

17 17 Massimo Ceccato - Introduzione al Project Management - Metodologia e Strumenti impostazione controllo chiusura pianificazione esecuzione Le fasi di progetto

18 18 Massimo Ceccato - Introduzione al Project Management - Metodologia e Strumenti Impostazione del progetto: individuazione della struttura organizzativa definizione degli obiettivi del progetto individuazione del processo di sviluppo (ciclo di vita) Pianificazione: definizione delle attività e sequenza stima dellimpegno di risorse definizione di compiti e responsabilità stima della durata delle attività Le fasi di progetto

19 19 Massimo Ceccato - Introduzione al Project Management - Metodologia e Strumenti segue Pianificazione: schedulazione delle attività stima dei costi preparazione del piano di progetto pianificazione della qualità pianificazione delle comunicazioni pianificazione dei rischi Le fasi di progetto

20 20 Massimo Ceccato - Introduzione al Project Management - Metodologia e Strumenti Esecuzione delle attività: acquisizione e allocazione delle risorse di progetto esecuzione delle attività nel rispetto della schedulazione distribuzione delle informazioni assicurazione della qualità gestione della configurazione Le fasi di progetto

21 21 Massimo Ceccato - Introduzione al Project Management - Metodologia e Strumenti Controllo: stato avanzamento dei lavori controllo dei costi controllo della qualità dei prodotti controllo dei rischi azioni correttive Le fasi di progetto

22 22 Massimo Ceccato - Introduzione al Project Management - Metodologia e Strumenti Chiusura del progetto: verifica del soddisfacimento di tutti gli obblighi contrattuali ordini di chiusura attività continuative (es. erogazione servizi) trasferimento del personale e chiusura locali consegna dellarchivio di progetto analisi dei risultati Le fasi di progetto

23 23 Massimo Ceccato - Introduzione al Project Management - Metodologia e Strumenti Le fasi di progetto

24 24 Massimo Ceccato - Introduzione al Project Management - Metodologia e Strumenti Per funzione: non è assegnato personale allo specifico progetto e non cè un coordinatore delle attività; Per progetto: esiste un coordinatore (project manager) a tempo pieno ed il personale che opera sul progetto dipende direttamente da esso; A matrice: esiste un coordinatore a tempo pieno o parziale ed il personale che opera sul progetto è in parte assegnato al team di progetto. Impostazione del progetto - struttura organizzativa

25 25 Massimo Ceccato - Introduzione al Project Management - Metodologia e Strumenti Impostazione del progetto - struttura organizzativa

26 26 Massimo Ceccato - Introduzione al Project Management - Metodologia e Strumenti Impostazione del progetto - struttura organizzativa

27 27 Massimo Ceccato - Introduzione al Project Management - Metodologia e Strumenti Impostazione del progetto - struttura organizzativa

28 28 Massimo Ceccato - Introduzione al Project Management - Metodologia e Strumenti Impostazione del progetto - struttura organizzativa

29 29 Massimo Ceccato - Introduzione al Project Management - Metodologia e Strumenti Prodotto/servizio da realizzare (definizione dei requisiti) a quali costi in quanto tempo con quale livello qualitativo La fonte di riferimento è il contratto il quale non sempre definisce in modo sufficientemente chiaro tutti gli obiettivi. Alcuni obiettivi possono essere impliciti e riguardano le aspettative inespresse del cliente. Lutenza specifica nel dettaglio gli obiettivi. Impostazione del progetto - Individuazione degli obiettivi

30 30 Massimo Ceccato - Introduzione al Project Management - Metodologia e Strumenti Cosa dovrebbe fare ? Quanto costerà ? Qual è la strategia da adottare? Come verrà organizzato ? Quanto tempo impegnerà ? Esistono prodotti simili in sviluppo o già operativi ? Qual è il piano di spese ? Che durata avrà il processo di sviluppo ? Come sarà il service/maintenance e quali sono le garanzie ? Esiste una infrastruttura di supporto ? Quali supporti esterni sono richiesti ? Che prospettive di riuscita sono state individuate ? Quale sistema di supporto lo manterrà in efficienza ? Impostazione del progetto - Identificazione dei Requisiti

31 31 Massimo Ceccato - Introduzione al Project Management - Metodologia e Strumenti Impostazione del progetto - Identificazione dei Requisiti Lavorare congiuntamente allo sponsor di progetto Ottenere informazioni dettagliate delle esigenze Dichiarare in modo esplicito i requisiti ed avere le opportune assicurazioni per quanto riguarda lo staffing di progetto e la sponsorship di progetto Essere realistici; se un requisito può essere male interpretato, sarà male interpretato Usare un documento di definizione dello scope di progetto Se possibile, nella formulazione dei requisiti allegare immagini, grafici, modelli e altri riferimenti di questo tipo Assicurarsi che i deliverable di progetto corrispondano ai requisiti richiesti Definire le procedure di monitoraggio e controllo delle modifiche apportate ai requisiti Informare il project staff e lo sponsor di progetto in merito alle problematiche relative alla definizione dei requisiti Ottenere lapprovazione (firma) dello sponsor di progetto sulla definizione dei requisiti della baseline di progetto

32 32 Massimo Ceccato - Introduzione al Project Management - Metodologia e Strumenti Contratto Aspettative inespresse del cliente Aspettative dellutenza Obiettivi di progetto Impostazione del progetto - Individuazione degli obiettivi

33 33 Massimo Ceccato - Introduzione al Project Management - Metodologia e Strumenti Chiari - Descrizione non ambigua, con pochi termini tecnici dei quali è illustrato il significato Misurabili - Devono prevedere una metrica ed un valore target Realistici - Deve essere raggiungibile il target degli obiettivi nel loro insieme (prodotto, tempi, costi, qualità) Impostazione del progetto - Caratteristiche degli obiettivi

34 34 Massimo Ceccato - Introduzione al Project Management - Metodologia e Strumenti E il risultato dellanalisi dei fabbisogni del committente Si procede in modo incrementale fino a raggiungere il livello di precisione che elimini tutte le ambiguità Inizia con lo studio di fattibilità e si completa nel corso dellesecuzione del progetto E un fattore critico di successo del progetto e coinvolge sia lutente che il fornitore Impostazione del progetto – I requisiti di prodotto

35 35 Massimo Ceccato - Introduzione al Project Management - Metodologia e Strumenti Definizione chiara ed univoca delle finalità progettuali Fissare i confini dello scope di progetto Essere per quanto possibile concisi Identificare nomi e ruolo per le responsabilità Definire in anticipo il flusso della documentazione e delle informazioni Definire le aspettative per quanto riguarda la gestione delle variazioni progettuali, del budget e degli status report Punto di riferimento ufficiale per il futuro del progetto Impostazione del progetto – il Project Charter Background e sommario del progetto Obiettivi del progetto Deliverable di progetto Milestones Assunzioni Rischi Risorse Piano di Comunicazione

36 36 Massimo Ceccato - Introduzione al Project Management - Metodologia e Strumenti Modelli di ciclo di vita del software: Incrementale:I requisiti del sistema sono definiti inizialmente ma il progetto è realizzato per parti successive; Evolutivo: Il progetto è realizzato per versioni successive. In ogni versione i requisiti possono essere variati. Impostazione del progetto – Il ciclo di vita del progetto

37 37 Massimo Ceccato - Introduzione al Project Management - Metodologia e Strumenti La scelta di un modello è basata sulla valutazione delle seguenti caratteristiche del progetto: Criticità delle scadenze; Incertezza dei requisiti; Complessità di realizzazione. Impostazione del progetto – Il ciclo di vita del progetto

38 38 Massimo Ceccato - Introduzione al Project Management - Metodologia e Strumenti Una indicazione di massima: Progetti complessi - modello incrementale Progetti con requisiti incerti - modello evolutivo Progetti con scadenze critiche - modello incrementale o evolutivo Modelli diversi richiedono diverse tecniche di progettazione, ambienti di lavoro e strumenti Impostazione del progetto – Il ciclo di vita del progetto

39 39 Massimo Ceccato - Introduzione al Project Management - Metodologia e Strumenti


Scaricare ppt "1 Massimo Ceccato - Introduzione al Project Management - Metodologia e Strumenti Introduzione al Project Management Metodologia e Strumenti III edizione."

Presentazioni simili


Annunci Google