La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

UMTE Unità medicina trasfusionale ed emovigilanza Paolo Tiraboschi Responsabile settore infermieristico.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "UMTE Unità medicina trasfusionale ed emovigilanza Paolo Tiraboschi Responsabile settore infermieristico."— Transcript della presentazione:

1 UMTE Unità medicina trasfusionale ed emovigilanza Paolo Tiraboschi Responsabile settore infermieristico

2 UMTE  Convenzione EOC – ST CRS SI (UMTE)  Mandato, scopi, obiettivi  La gestione delle analisi di immunoematologia  La comanda dei prodotti sanguigni  La segnalazione delle reazioni trasfusionali  Il consenso alla trasfusione 2Unità medicina trasfusionale ed emovigilanza (UMTE)

3 UMTE Nasce nel 2003 per rispondere alle disposizioni emanate da Swissmedic sulla base delle leggi federali in applicazione: -Legge Federale sugli agenti terapeutici (LATer) art. 59 anno 2002; -Ordinanza sull’autorizzazione dei medicamenti (OAM) art. 16, art. 25; -Ordinanza sui medicamenti (OM) art. 37, art. 39 cpv. 4. Convenzione tra EOC e ST CRS SI (UMTE) Convenzione tra e  Prestazioni fornite dal ST CRS SI agli ospedali EOC;  Responsabilità e competenze;  Risorse tecniche (e-progesa) e finanziarie. 3Unità medicina trasfusionale ed emovigilanza (UMTE)

4 ( UMTE composto da:  Responsabile medico: dr. Castelli / dr. Scali  Responsabile per i laboratori: Belinda Ryser  Responsabile settore infermieristico: Paolo Tiraboschi  Responsabile per l’informatica: Mauro Borri 4 Unità medicina trasfusionale ed emovigilanza (UMTE)

5 Obiettivi  Creazione di un servizio di emovigilanza e di medicina trasfusionale che garantisca la miglior compatibilità tra donatore e ricevente e un corretto utilizzo dei prodotti sanguigni;  Garantire la tracciabilità di tutto il processo trasfusionale. Obiettivi, mandato, scopo 5Unità medicina trasfusionale ed emovigilanza (UMTE)

6 Ruolo UMTE  Laboratorio IME di riferimento (ST CRS SI);  Implementazione di procedure trasfusionali di riferimento e uguali per tutti nei reparti di cura;  Gestione degli eventi avversi e delle complicazioni trasfusionali;  Formazione negli ospedali e nelle scuole professionali;  Monitoraggio degli indicatori di prestazione;  Referente per Swissmedic. 6Unità medicina trasfusionale ed emovigilanza (UMTE)

7 Prelievo per analisi IME Type-ScreenType-Screen Laboratorio locale T+S negativo T+S negativo T+S positivo Analisi concluse, trasfusione possibileInvio provetta Gestione delle analisti immunoematologiche (Type-screen) Tutti i laboratori EOC lavorano con le stesse procedure e sulla base del sistema informatico E-PROGESA (compatibilità informatica) 7Unità medicina trasfusionale ed emovigilanza (UMTE)

8 Prelievo per analisi IME Type-Screen Laboratorio locale T+S positivo Invio provetta labor IME ST Lugano Identificazione Ac Analisi concluse, + trasfusione possibileProva di compatibilità Gestione delle analisti immunoematologiche (Type-screen) 8Unità medicina trasfusionale ed emovigilanza (UMTE)

9 Raccomandazione - Considerare il Type-Screen un test preventivo, per prepararsi ad un eventuale bisogno trasfusionale: “Potrebbe essere trasfuso nelle prossime 72 ore?” Attenzione ai tempi d’analisi  T+S negativo 50 minuti  T+S positivo da 3 ore a … ? Gestione delle analisti immunoematologiche (Type-screen) 9 Unità medicina trasfusionale ed emovigilanza (UMTE)

10 Comanda prodotti sanguigni Concentrati eritrocitari (CE) direttamente al labor locale Plasma fresco congelato (FFP) Concentrato di trombociti (CT)chiamare il ST CRS SI a Lugano per concordare la fornitura 10 Unità medicina trasfusionale ed emovigilanza (UMTE)

11 Classeur procedure trasfusionali 11Unità medicina trasfusionale ed emovigilanza (UMTE)

12 Complicazione trasfusionale Devono essere segnalate per:  Rispondere alle normative in vigore e trasmettere la segnalazione a Swissmedic;  Introdurre delle misure correttive;  Evitare di trasfondere un eventuale prodotto «gemello» contaminato ad un secondo paziente. 12Unità medicina trasfusionale ed emovigilanza (UMTE)

13 Formulario e procedura reperibili: -DocQ -Classeur «Procedure trasfusionali» Compilazione: es. febbre durante la trasfusione; indicare valore prima e durante la reazione 13

14 Consenso alla trasfusione Consenso informato al trattamento con trasfusioni ed emocomponenti (M-SAN-065)  Compito medico  Ritenuto valido per 6 mesi 14Unità medicina trasfusionale ed emovigilanza (UMTE)

15 15Unità medicina trasfusionale ed emovigilanza (UMTE)


Scaricare ppt "UMTE Unità medicina trasfusionale ed emovigilanza Paolo Tiraboschi Responsabile settore infermieristico."

Presentazioni simili


Annunci Google