La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Corso di Letteratura per l'infanzia Corso di Letteratura per l'infanzia Docente: prof.ssa Luciana Bellatalla prof.ssa Luciana Bellatalla Lezioni: Lezioni:

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Corso di Letteratura per l'infanzia Corso di Letteratura per l'infanzia Docente: prof.ssa Luciana Bellatalla prof.ssa Luciana Bellatalla Lezioni: Lezioni:"— Transcript della presentazione:

1 Corso di Letteratura per l'infanzia Corso di Letteratura per l'infanzia Docente: prof.ssa Luciana Bellatalla prof.ssa Luciana Bellatalla Lezioni: Lezioni: Ma, ore 14,15-16 Aula O Via Paradiso Ma, ore 14,15-16 Aula O Via Paradiso ME ore 12,15-14 – Aula M Via Paradiso ME ore 12,15-14 – Aula M Via Paradiso Ricevimento Ricevimento LU LU MA ore MA ore Studio della docente, Via Paradiso – Stanza 213

2 Argomento ed obiettivi del corso Esiste la letteratura per l'infanzia? Il corso intende: Il corso intende: problematizzare il concetto di letteratura per l’infanzia ed i suoi rapporti con la pedagogia, ricostruendone le vicende storiche e lo sviluppo; problematizzare il concetto di letteratura per l’infanzia ed i suoi rapporti con la pedagogia, ricostruendone le vicende storiche e lo sviluppo; evidenziare la categoria della narratività come categoria pedagogica; evidenziare la categoria della narratività come categoria pedagogica; definire la relazione tra narrazione ed educazione; definire la relazione tra narrazione ed educazione; verificare questo modello attraverso l’esempio di racconti predisposti per preparare alla guerra o per documentarla verificare questo modello attraverso l’esempio di racconti predisposti per preparare alla guerra o per documentarla

3 Testi in programma Bellatalla L., Genovesi G., La Grande Guerra: l’educazione in trappola, Roma, Aracne, 2015 Bellatalla L., Genovesi G., La Grande Guerra: l’educazione in trappola, Roma, Aracne, a scelta tra 1 a scelta tra Avanzini A. (a cura di), Linee europee di letteratura per l'infanzia II Milano, FrancoAngeli Avanzini A. (a cura di), Linee europee di letteratura per l'infanzia II Milano, FrancoAngeli L. Bellatalla, D. Bettini, Leggere all’infinito, Milano, FrancoAngeli L. Bellatalla, D. Bettini, Leggere all’infinito, Milano, FrancoAngeli A. Ranon, Poeti sui banchi di scuola, Milano, FrancoAngeli A. Ranon, Poeti sui banchi di scuola, Milano, FrancoAngeli 1 romanzo a scelta tra 1 romanzo a scelta tra P. Caleffi, Si fa presto a dir fame P. Caleffi, Si fa presto a dir fame S. Gotta, Piccolo alpino S. Gotta, Piccolo alpino Le ultime lettere da Stalingrado Le ultime lettere da Stalingrado E. Lussu, Un anno sull’altipiano E. Lussu, Un anno sull’altipiano F. M. Remarque, Niente di nuovo sul fronte occidentale F. M. Remarque, Niente di nuovo sul fronte occidentale S. Slataper, Il mio Carso S. Slataper, Il mio Carso Uhlmann, L’amico ritrovato Uhlmann, L’amico ritrovato Vercors, Il silenzio del mare Vercors, Il silenzio del mare L. Segre, Fino a quando la mia stella brillerà L. Segre, Fino a quando la mia stella brillerà

4 Un punto di vista diverso: la narratività Le due figure di Le due figure di - Sharazade - Sharazade Penelope Penelope La narratività è Parola, ma non solo scrittura o letteratura: La narratività è Parola, ma non solo scrittura o letteratura: Fiction Fiction Pittura Pittura Film Film Melodramma Melodramma Balletto Balletto

5 Federico Faruffini, La lettrice, ( ca.), olio su tela, 40x59 cm, Milano, Civiche Raccolte d'Arte Federico Faruffini, La lettrice, ( ca.), olio su tela, 40x59 cm, Milano, Civiche Raccolte d'Arte

6 Jean Honoré Fragonard ( ) La lettura – Collezione privata

7 Vittorio Corcos ( ) Sogni- Galleria d’arte moderna Roma

8 Queste immagini legano la lettura a Lentezza Lentezza Ozio Ozio Gioco Gioco Trasgressione Trasgressione

9 Queste categorie rimandano alla narrazione come gioco Viaggio → spaesamento, estraniazione Viaggio → spaesamento, estraniazione Paradosso → superamento della convenzione e della logica dell’identità Paradosso → superamento della convenzione e della logica dell’identità Finzione → doppio, automa, maschera Finzione → doppio, automa, maschera Dal “come se” alla dimensione dell’utopia → Dal “come se” alla dimensione dell’utopia →EDUCAZIONE

10 La letteratura per l'infanzia nasce In Inghilterra nel Settecento, in concomitanza con In Inghilterra nel Settecento, in concomitanza con la scoperta dell'infanzia, la scoperta dell'infanzia, la nascita del romanzo per donne, la nascita del romanzo per donne, la nascita di un'editoria a buon mercato, la nascita di un'editoria a buon mercato, la scolarizzazione, la scolarizzazione, la diffusione, nella middle-class, la diffusione, nella middle-class, della camera dei bambini o nursery della camera dei bambini o nursery

11 Infanzia Condizione di minorità, di dipendenza, senza riconoscimento del diritto alla PAROLA, a livello privato e pubblico. Sinonimo di subalternità o per un periodo limitato o per collocazione sociale

12 Infanzia o infanzie? Nel concetto di subalternità descritto rientrano: - I bambini per tutto il tempo della loro crescita e per la loro condizione di debolezza, che richiede attenzione, protezione e accudimento - - Le donne per tutta la loro vita per la loro costituzione biologica e per la disistima del loro genere - - Il popolo lavoratore per la sua condizione sociale e per le funzioni che deve svolgere

13 Subalterni legittimati da Una visone sociale caratterizzata da - Staticità - Esaltazione dell’ordine, unica condizione per un progresso sicuro - Esaltazione dell’interclassissimo sul piano sociale - Primato della Natura, che divide i soggetti tra forti (i maschi), destinati alla guida e i deboli (le donne, i bambini, gli anormali)

14 La letteratura per l'infanzia, pertanto, per queste sue caratteristiche - culturali e non intrinseche - è stata ascritta al genere della paraletteratura come i gialli i gialli i romanzi d'appendice i romanzi rosa i romanzi rosa

15 La lettura in generale e la lettura dei ragazzi in particolare è collegata alla Scienza dell'educazione, alla Scienza dell'educazione, all‘istruzione all‘istruzione alla scuola, con riferimento soprattutto alla scuola, con riferimento soprattutto 1. al processo di alfabetizzazione, 2. all'obbligo scolastico, 3. al processo di conformazione delle classi subalterne, alla narratologia, alla narratologia, alla storia della letteratura in generale alla storia della letteratura in generale

16 La letteratura per le varie infanzie è stata considerata per decenni soltanto In base ai contenuti ed ai messaggi che veicola e non in base al meccanismo narrativo su cui si sviluppa. In base ai contenuti ed ai messaggi che veicola e non in base al meccanismo narrativo su cui si sviluppa. Rivolta ai bambini è opera degli adulti, che pensano nell’ottica adulta. Rivolta ai bambini è opera degli adulti, che pensano nell’ottica adulta. Rivolta al popolo è veicolo dei valori della classe egemone. Rivolta al popolo è veicolo dei valori della classe egemone. Rivolta alle donne è strumento per la loro sottomissione. Rivolta alle donne è strumento per la loro sottomissione. I messaggi anticonformisti, non a caso, si presentano tardi (nel Novecento) o in autori particolarmente notevoli (Verne, Carroll ecc.) I messaggi anticonformisti, non a caso, si presentano tardi (nel Novecento) o in autori particolarmente notevoli (Verne, Carroll ecc.)

17 In ogni caso per decenni questa produzione è stata strumento per adeguare le giovani generazioni, le donne e le classi subalterne all'esistente.. I messaggi anticonformisti, non a caso, si presentano tardi (nel Novecento) o in autori particolarmente notevoli (Verne, Carroll, Collodi) o in culture, come quella francese più dinamiche sotto il profilo culturale e politico-sociale. I messaggi anticonformisti, non a caso, si presentano tardi (nel Novecento) o in autori particolarmente notevoli (Verne, Carroll, Collodi) o in culture, come quella francese più dinamiche sotto il profilo culturale e politico-sociale.

18 Perché la guerra? Per 2 motivi uno teoretico e uno storico. uno teoretico e uno storico. Sul piano teorico, la domanda è si può educare alla guerra? O si può solo convincere che essa è inevitabile? Che differenza c’è tra i libri che conformano e quelli che educano? Sul piano teorico, la domanda è si può educare alla guerra? O si può solo convincere che essa è inevitabile? Che differenza c’è tra i libri che conformano e quelli che educano? Sul piano storico, ricordiamo che dal 1800 ad oggi in Europa come in Italia, la guerra è stata una presenza costante. Sul piano storico, ricordiamo che dal 1800 ad oggi in Europa come in Italia, la guerra è stata una presenza costante.

19 Guerra come spartiacque Tra secolo XIX e secolo XX nel Tra secolo XIX e secolo XX nel Tra dittatura, colonialismo e organizzazione democratica del governo nel Tra dittatura, colonialismo e organizzazione democratica del governo nel

20 Cronologia delle guerre tra secolo XIX e XX Guerre napoleoniche Guerre napoleoniche Guerra dell’oppio tra Inghilterra e Cina Guerra dell’oppio tra Inghilterra e Cina Prima guerra d’indipendenza italiana Prima guerra d’indipendenza italiana 1853 Guerra russo-turca 1853 Guerra russo-turca Guerra di Crimea Guerra di Crimea 1859 Seconda guerra d’indipendenza italiana 1859 Seconda guerra d’indipendenza italiana 1860 Spedizione dei Mille 1860 Spedizione dei Mille Guerra di secessione USA Guerra di secessione USA 1864 Guerra dei Ducati 1864 Guerra dei Ducati 1866 Terza guerra d’indipendenza italiana - Guerra austro-prussiana 1866 Terza guerra d’indipendenza italiana - Guerra austro-prussiana 1870 Guerra franco tedesca 1870 Guerra franco tedesca Spedizioni coloniali italiane Spedizioni coloniali italiane 1894 Guerra tra Cina e Giappone 1894 Guerra tra Cina e Giappone

21 Ancora qualche data e qualche dato 1898 Guerra ispano-americana 1898 Guerra ispano-americana Guerra anglo-boera Guerra anglo-boera Guerra Russo-giapponese Guerra Russo-giapponese 1912 Prima guerra balcanica 1912 Prima guerra balcanica 1913 Seconda guerra balcanica 1913 Seconda guerra balcanica Grande guerra Grande guerra 1917 Rivoluzione russa 1917 Rivoluzione russa Guerra russo-giapponese Guerra russo-giapponese 1935 Aggressione dell’Italia all’Etiopia 1935 Aggressione dell’Italia all’Etiopia 1936 Guerra di Spagna 1936 Guerra di Spagna 1938 Leggi razziali - Inizio dell’olocausto di Ebrei, Rom, Testimoni di Geova e disabili 1938 Leggi razziali - Inizio dell’olocausto di Ebrei, Rom, Testimoni di Geova e disabili 1939 Scoppio della seconda guerra mondiale 1939 Scoppio della seconda guerra mondiale

22 Come cambia la guerra 1. da guerra localizzata a guerra europea e a guerra mondiale; 1. da guerra localizzata a guerra europea e a guerra mondiale; 2. da guerre in campo aperto a guerre di trincea e, infine, con la forza crescente dell’aviazione, a guerre che si combattono ovunque; 3. da guerre combattute da militari di carriera, con innesti di volontari a guerre fondate sull’uso della coscrizione obbligatoria e con la chiamata alle armi di tutti i maschi adulti.

23 Scuola e narrazioni diventano centrali a mano a mano che guerra entra nel tessuto quotidiano e diventa affare di tutti e non solo dei militari di carriera, perché è necessaria un’opera di convincimento, per così dire, preventiva per avere “carne da macello” sempre pronta ad essere richiamata al momento dello scoppio delle ostilità. a mano a mano che guerra entra nel tessuto quotidiano e diventa affare di tutti e non solo dei militari di carriera, perché è necessaria un’opera di convincimento, per così dire, preventiva per avere “carne da macello” sempre pronta ad essere richiamata al momento dello scoppio delle ostilità.

24 Narrazioni per PERSUADERE 1. Manuali scolastici – in particolare quelli di storia e di educazione civica – e libri di lettura per le scuole elementari; 2. Libri per il popolo in generale assai simili nei contenuti a quelli per gli scolari della scuola elementare; 3. Galatei; 4. Romanzi rosa; 5. Canzonette e canti a sfondo patriottico.

25 Narrazioni per RICORDARE 1. Diari; 2. Epistolari; 3. Romanzi antimilitaristi; 4. Film; 5. Teatro.

26 Narrazioni per EDUCARE 1. La stampa periodica per ragazzi con il suo umorismo; 2. Nonsense, come il signor Bonaventura; 3. Romanzi dalla carica utopica; 4. Canzoni realistiche; 5. Film del secondo dopoguerra.

27 Copertina del GdD

28

29 Copertina del CdP

30 Picasso, Guernica

31 Guernica bombardata


Scaricare ppt "Corso di Letteratura per l'infanzia Corso di Letteratura per l'infanzia Docente: prof.ssa Luciana Bellatalla prof.ssa Luciana Bellatalla Lezioni: Lezioni:"

Presentazioni simili


Annunci Google