La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Seminario di studio: INNOVARE LISTRUZIONE DEGLI ADULTI Roma, 7 ottobre 2008 La situazione italiana nel contesto dell'Unione Europea Agenzia Nazionale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Seminario di studio: INNOVARE LISTRUZIONE DEGLI ADULTI Roma, 7 ottobre 2008 La situazione italiana nel contesto dell'Unione Europea Agenzia Nazionale."— Transcript della presentazione:

1 1 Seminario di studio: INNOVARE LISTRUZIONE DEGLI ADULTI Roma, 7 ottobre 2008 La situazione italiana nel contesto dell'Unione Europea Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dellAutonomia Scolastica (Ex Indire) – Gestione Commissariale

2 2 PROGRESSI NEL RAGGIUNGIMENTO DEI 5 BENCHMARK di LISBONA dal rapporto della Commissione Europea: Progress Towards the Lisbon Objectives in Education and Training - Indicators and Benchmarks 2008

3 3 Meno del 10% degli adulti nellUE partecipa al lifelong learning Dal 2000 al 2007 la percentuale è cresciuta ma troppo lentamente per raggiungere il benchmark del 12,5% fissato per il Una maggiore partecipazione degli adulti al lifelong learning resta la sfida principale nella maggior parte dei paesi europei. PROGRESSI NEL RAGGIUNGIMENTO DEL BENCHMARK SULLA PARTECIPAZIONE DEGLI ADULTI AL LIFELONG LEARNING dal rapporto della CE Progress Towards the Lisbon Objectives in Education and Training Indicators and Benchmarks 2008 Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dellAutonomia Scolastica (Ex Indire) – Gestione Commissariale

4 4 PARTECIPAZIONE DEGLI ADULTI AL LIFELONG LEARNING – media europea Benchmark per il 2010: il livello medio di partecipazione nellUE al lifelong learning dovrebbe raggiungere almeno il 12,5% della popolazione in età da lavoro (25-64 anni) Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dellAutonomia Scolastica (Ex Indire) – Gestione Commissariale

5 5 PARTECIPAZIONE DEGLI ADULTI AL LIFELONG LEARNING – dati per paese PAESE UE SVEZIA DANIMARCA REGNO UNITO FINLANDIA SPAGNA GERMANIA FRANCIA ITALIA GRECIA BULGARIA: ROMANIA Top performers countries Low performers countries Media europea Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dellAutonomia Scolastica (Ex Indire) – Gestione Commissariale

6 6 Il termine utilizzato per definire questo settore nella maggioranza dei paesi UE è: Adult education Alcuni paesi utilizzano anche altri termini, per esempio: Further Education/Post-16 education (Inghilterra, Irlanda, Lettonia..) Liberal/popular Education (paesi nordici, …) Community Learning and Development – CLD (Scozia) Anche il termine di adult non ha un significato univoco in tutti i paesi. Linizio della fase adulta può coincidere con: letà dellassolvimento dellobbligo scolastico variabile da paese a paese il compimento dei 18 anni nelle indagini Eurostat ladulto è identificato come popolazione in età da lavoro (25-64 anni). EDUCAZIONE DEGLI ADULTI IN EUROPA: definizione Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dellAutonomia Scolastica (Ex Indire) – Gestione Commissariale

7 7 lEducazione degli adulti è il settore meno regolamentato nei sistemi di istruzione; cè un numero elevato di soggetti coinvolti nel processo di decisione politica e di amministrazione del settore (lapprendimento formale è quasi ovunque competenza del Ministero dellistruzione); il numero dei soggetti coinvolti aumenta con la tendenza generalizzata alla decentralizzazione; non esiste un quadro legislativo specifico del settore EDUCAZIONE DEGLI ADULTI IN EUROPA: aspetti comuni Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dellAutonomia Scolastica (Ex Indire) – Gestione Commissariale

8 8 Al fine di sviluppare una politica integrata per lapprendimento degli adulti si osserva in più paesi OCSE la tendenza ad affidare il coordinamento di questo settore a organismi specifici a livello nazionale o regionale Alcuni esempi: Danimarca: Consiglio per leducazione degli adulti Ungheria: Istituto nazionale per leducazione degli adulti Portogallo: ANEFA (Agenzia nazionale per leducazione e la formazione degli adulti) Inghilterra: - Istituto nazionale per leducazione permanente degli adulti - Consiglio per lapprendimento e le competenze (Learning and Skills Council) EDUCAZIONE DEGLI ADULTI IN EUROPA: da un approccio frammentato verso un approccio olistico Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dellAutonomia Scolastica (Ex Indire) – Gestione Commissariale

9 9 La formation continue des adultes di competenza del Ministero dellistruzione in FRANCIA Tipi di istituti: GRETA, gruppo di istituti pubblici di istruzione secondaria. Ci sono 253 Greta (almeno uno per dipartimento). Organizzazione: A livello di Ministero, è la Direzione generale dellistruzione scolastica che gestisce la rete nazionale dei GRETA (Ufficio della formazione professionale continua). A livello locale, le imprese, le regioni o le municipalità definiscono i loro bisogni e pubblicano dei bandi di gara. I GRETA sono, dunque, enti pubblici sottoposti alla concorrenza del mercato locale di formazione. Destinatari: lavoratori con bassi/medi livelli di qualifica e disoccupati. Livelli di formazione: tutti i diplomi professionali (CAP, BEP, BTS…) + diploma di competenza in lingue (DCL). Anche in modalità e-learning. Dati statistici: nel 2006, corsisti. Nella sessione 2006, corsisti hanno presentato un diploma professionale; lo hanno ottenuto. Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dellAutonomia Scolastica (Ex Indire) – Gestione Commissariale

10 10 Tipi di istituti: Further education colleges, istituti autonomi che operano con fondi pubblici. Destinatari: persone di età superiore ai 16 anni (fine obbligo di istruzione). Livelli di formazione: istruzione di base, qualifiche generali di livello secondario superiore, corsi di accesso allistruzione superiore, corsi di addestramento professionale per giovani di 14 e 16 anni da inserire nel mondo del lavoro. Further Education nel REGNO UNITO Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dellAutonomia Scolastica (Ex Indire) – Gestione Commissariale

11 11 metodo sviluppato dalla University for Industry con il compito affidato dal governo di fornire formazione post-16 che: Raggiunga coloro che hanno scarsa o nessuna competenza o qualifica che difficilmente hanno la possibilità di accedere alle tradizionali forme di apprendimento Rafforzi le competenze della forza lavoro e aumenti la produttività Destinatari: adulti che vogliono acquisire nuove competenze o rafforzare quelle già acquisite. Datori di lavoro che possono organizzare corsi per gruppi di dipendenti. Come: Learndirect si basa sulla formazione a distanza e il lavoro in rete. Sono attivi più di 500 di corsi in TIC, competenze di base, competenze generali in economia, commercio e management, tecnologie ambientali. I corsi permettono anche il conseguimento delle NVQ (qualifiche professionali di livello secondario superiore) Dove: più di 800 punti di accesso istituiti in luoghi di vario tipo (biblioteche, club sportivi, centri commerciali, chiese e stazioni ferroviarie). Learndirect nel REGNO UNITO Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dellAutonomia Scolastica (Ex Indire) – Gestione Commissariale

12 12 Educación de las personas adultas in SPAGNA La legge stabilisce che leducazione degli adulti finalizzata allottenimento di un titolo di studio può essere offerta esclusivamente da seguenti Istituti: Istituti di istruzione primaria e secondaria (circa 2000) Istituti autorizzati per leducazione degli adulti (circa 1500) Come: i corsi per adulti si svolgono generalmente in presenza. Tuttavia, alcune Comunità autonome hanno previsto anche la modalità di formazione a distanza in centri appositi (Centro para la Innovación y Desarrollo de la Educación a Distancia, CIDEAD). Livelli di formazione: Livello I e II: alfabetizzazione corrispondente alla scuola primaria Livello III: certificato di Graduado en Educacion Secundaria obligatoria (licenza media) Bachillerato: certificato di istruzione secondaria superiore Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dellAutonomia Scolastica (Ex Indire) – Gestione Commissariale

13 13 Seminario di studio: INNOVARE LISTRUZIONE DEGLI ADULTI Roma, 7 ottobre 2008 LIdA IN ITALIA: Dati di Monitoraggio a.s. 2006/2007 Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dellAutonomia Scolastica (Ex Indire) – Gestione Commissariale

14 14 MONITOTAGGIO NAZIONALE IDA A.S. 2006/07 ISTITUTI SCOLASTICI DI RIFERIMENTO: SEDI IdA COLLEGATE: di cui: CTP ISTITUTI SERALI SCUOLE CARCERARIE LE SCUOLE Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dellAutonomia Scolastica (Ex Indire) – Gestione Commissariale

15 15 LOFFERTA FORMATIVA Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dellAutonomia Scolastica (Ex Indire) – Gestione Commissariale

16 16 LUTENZA TIPOLOGIE CORSO: ISCRITTIFREQUENTANTI v.a.% % Corsi di Alfabetizzazione Culturale ,40% ,61% Scuola Secondaria di I° grado ,36% ,27% Corsi di Italiano per stranieri ,19% ,97% Corsi brevi modulari, di alfabetizzazione funzionale ,50% ,92% Corsi serali (finalizzati al conseguimento del diploma di istruzione superiore e/o di qualifica) ,55% ,23% TOT ,00% ,00% Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dellAutonomia Scolastica (Ex Indire) – Gestione Commissariale Gli iscritti ai corsi sono stati in tutto , di questi hanno frequentato i corsi. La tipologia di offerta formativa che è risultata più gradita allutenza è rappresentata dai corsi brevi modulari, di alfabetizzazione funzionale, che ha assorbito oltre il 50% del totale complessivo.

17 17 PROVENIENZA DEI FREQUENTANTI TIPOLOGIE CORSOADULTI di cui ITALIANISTRANIERI v.a.% % Corsi di Alfabetizzazione Culturale ,22% ,78% Corsi di Scuola Secondaria di I° grado ,33% ,67% Corsi di italiano per stranieri ,22% ,78% Corsi brevi modulari, di alfab. funzionale ,71% ,29% Corsi serali (finalizzati al conseguim. del diploma di istruzione superiore e/o di qualifica) ,92% ,08% TOTALI Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dellAutonomia Scolastica (Ex Indire) – Gestione Commissariale I frequentanti stranieri sono risultati in tutto oltre il 31% dellutenza globale. La loro presenza è risultata significativa in particolare nei corsi di italiano come seconda lingua (dove essi rappresentano il 97,78%) e nei corsi di alfabetizzazione culturale (90,78%). Minoritaria è risultata invece la loro partecipazione ai corsi brevi e modulari (9,29%) e a quelli serali finalizzati al conseguimento di un diploma di istruzione superiore e/o di qualifica (9,29%).

18 18 DISTRIBUZIONE DEGLI STRANIERI PER TIPOLOGIA DI CORSO Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dellAutonomia Scolastica (Ex Indire) – Gestione Commissariale

19 19 FASCE DI ETA E GENERE Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dellAutonomia Scolastica (Ex Indire) – Gestione Commissariale Lutenza dei corsi del primo ciclo di istruzione è costituita da adulti prevalentemente giovani. Rispetto al genere, si evidenzia una maggiore presenza di maschi nella fascia fra i 15 e 34 anni; mentre nelle fasce di età successive si assiste ad un progressiva diminuzione dellutenza e a un aumento del numero delle femmine rispetto ai maschi.

20 20 FASCE DI ETA E GENERE Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dellAutonomia Scolastica (Ex Indire) – Gestione Commissariale Anche nei corsi di italiano per stranieri il censimento ha messo in luce un utenza molto giovane, in prevalenza femminile. Rispetto al genere è da evidenziare che il numero dei maschi è risultato superiore nelle fasce di età più basse, mentre il rapporto si inverte in modo sostanzioso a partire dalla fascia dei 30/34 anni, dove la presenza femminile è più significativa.

21 21 FASCE DI ETA E GENERE Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dellAutonomia Scolastica (Ex Indire) – Gestione Commissariale Nei corsi brevi e modulari, la componente femminile è risultata quantitativamente preponderante in tutte le fasce di età. Inoltre, letà dei frequentanti è risultata in media molto più alta rispetto alle altre tipologie di corso analizzate.

22 22 FASCE DI ETA E GENERE Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dellAutonomia Scolastica (Ex Indire) – Gestione Commissariale Lutenza dei corsi serali finalizzati al conseguimento del diploma di istruzione superiore e/o di qualifica è composta per la maggior parte da maschi, soprattutto in giovane età.

23 23 Area geograficafrequentanti stranieri Europa Unione Europea Europa centro orientale Altri paesi europei209 Africa Africa settentrionale Africa occidentale4.789 Africa orientale1.930 Africa centro meridionale4.421 Asia Asia occidentale1.472 Asia centro meridionale Asia orientale America America settentrionale433 America centro meridionale Oceania 124 Paesi con valori sotto i Totale frequentanti stranieri PRINCIPALI AREE GEOGRAFICHE DI PROVENIENZA DEGLI STRANIERI Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dellAutonomia Scolastica (Ex Indire) – Gestione Commissariale

24 24 PRINCIPALI AREE GEOGRAFICHE DI PROVENIENZA DEGLI STRANIERI Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dellAutonomia Scolastica (Ex Indire) – Gestione Commissariale

25 25 Provenienza degli straneri: Pesi esteri più ricorrenti Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dellAutonomia Scolastica (Ex Indire) – Gestione Commissariale Nellindagine sono stati rilevati anche i Paesi esteri di provenienza dei frequentanti stranieri. I dati emersi hanno evidenziato la presenza di cittadini derivanti da tutte le parti del mondo. In particolare, è risultato cospicuo il quantitativo di adulti provenienti da: Marocco (in tutto adulti), Romania (9.032), Cina (8.715), Albania (5.859), Ucraina (5.033) e Brasile (5.004).

26 26 ESITO FINALE DEI CORSI TIPOLOGIE FREQUENTANTIN. ESITI% FREQ./ESITI Titoli conclusivi del primo ciclo Rilasciati nei CSI ,71% Diplomi di istruzione superiore Rilasciati nei corsi serali * ,57% Titoli di studio/Crediti Rilasciati nei corsi serali dei CTP ,11% Certificati e Attestati Rilasciati nei CILS ,76% Certificati e Attestati Rilasciati nei CBM ,37% Tot. Certificati e Attestati rilasciati ,01% Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dellAutonomia Scolastica (Ex Indire) – Gestione Commissariale * Dato riferito ai frequentanti delle classi V - Fonte Archivio Sistemi Informativi EDS 29/09/2007


Scaricare ppt "1 Seminario di studio: INNOVARE LISTRUZIONE DEGLI ADULTI Roma, 7 ottobre 2008 La situazione italiana nel contesto dell'Unione Europea Agenzia Nazionale."

Presentazioni simili


Annunci Google