La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CORSO DI LAUREA IN LETTERE TRIENNALE

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CORSO DI LAUREA IN LETTERE TRIENNALE"— Transcript della presentazione:

1 CORSO DI LAUREA IN LETTERE TRIENNALE
Uno dei corsi di Studi umanistici

2 STUDIARE A LETTERE Uno sguardo ai siti Il percorso didattico: gli obiettivi Un nuovo ambiente di studio e un nuovo atteggiamento di studio Il percorso didattico: la struttura (due curricula: Scienze dell’antichità e Lettere moderne) Suggerimenti di percorso Gli insegnamenti visti più da vicino Requisiti d’accesso

3 UNO SGUARDO AI SITI Il sito del corso di laurea: Il sito della facoltà di Studi umanistici: Il sito di Ateneo: Il sito del Sistema bibliotecario:

4 IL PERCORSO DIDATTICO Obiettivi
Il corso di laurea in Lettere si propone di fornire allo studente una solida formazione di base, negli studi linguistici, filologici e letterari un ampio arco cronologico: dall’età antica al Medioevo latino e alle origini romanze sino all’età moderna e contemporanea, anche in relazione con le culture europee una formazione metodologica e storica

5 IL PERCORSO DIDATTICO Obiettivi
Lo studente di Lettere acquisirà le capacità di: affrontare, comprendere e analizzare testi e documenti in originale padroneggiare la letteratura critica che studia quei testi e i contesti storici, geografici, culturali e artistici in cui hanno preso forma (con la consapevolezza di potenzialità e limiti delle diverse prospettive metodologiche) utilizzare consapevolmente gli strumenti bibliografici e informatici negli ambiti specifici di competenza e, più in generale, gestire criticamente l’informazione e acquisirà buona conoscenza di almeno una lingua dell’Unione europea.

6 PROFILO PROFESSIONALE E SBOCCHI OCCUPAZIONALI
Le competenze e le conoscenze disciplinari acquisite consentiranno ai laureati in Lettere di esercitare quelle professioni che si collocano nei campi dell’editoria, del giornalismo, nelle istituzioni che organizzano e promuovono attività culturali e in tutte quelle sfere occupazionali che richiedono sicure competenze comunicative e specifiche cognizioni e abilità letterarie e linguistiche. Anche la possibilità di accedere ai master di primo livello consente di accostarsi concretamente a molteplici esperienze di lavoro, in particolare editoriale, pubblicistico, dell’insegnamento dell’italiano agli stranieri.

7 Un altro ambiente di studio Un altro atteggiamento di studio
Iscriversi non è un’azione fra tante E’ una decisione importante Da compiere con convinzione e determinazione con curiosità con consapevolezza delle specificità del mondo universitario Università come spazio della molteplicità del sapere Il Corso di laurea offre un percorso guidato, MA altrettanto una consistente libertà di personalizzarlo All’università non s’impara solo nei corsi Le biblioteche Le iniziative culturali

8 IL PERCORSO DIDATTICO Struttura
Due curricula: Scienze dell’antichità Lettere moderne Il percorso è computato in crediti formativi: 180 in totale; ogni esame: 6, 9 o 12 cfu; elaborato finale (tesi di laurea triennale”): 9 crediti Per ogni curriculum sono previsti: Alcuni insegnamenti obbligatori Alcune discipline a scelta in una rosa (p. es.: Storia greca; Storia romana; Storia medievale; Storia moderna; Storia contemporanea; Antichità e istituzioni medievali; Storia del Risorgimento) Alcuni crediti a libera scelta Altre attività (con lingue straniere e laboratori) Prova finale

9 IL PERCORSO DIDATTICO Esempi attività obbligatorie
Letteratura italiana Letteratura latina Critica e teoria della letteratura Letteratura greca Gli ultimi due sono obbligatori per un singolo curriculum (Letteratura greca è obbligatorio per il curriculum classico; Critica e teoria della letteratura è obbligatorio per il curriculum moderno)

10 LABORATORI E ALTRE ATTIVITÀ FORMATIVE
Rientra nel percorso didattico il superamento di prove e laboratori, senza voto, con giudizio di approvato (frequenza obbligatoria) Conoscenza di una lingua dell’Unione europea, a scelta tra francese, inglese, spagnolo, tedesco: 3 crediti Due laboratori a scelta tra quelli proposti dal corso di laurea: 3 crediti ciascuno Laboratori di scrittura italiana Editoria libraria Professione Docente Mitologia e religioni del mondo classico

11 PERCORSI CONSIGLIATI CURRICULUM CLASSICO
Primo semestre del primo anno: Glottologia, Letteratura latina e Letteratura greca (che si tengono in orari che non si sovrappongono fra loro). Secondo semestre del primo anno: esami su altre discipline obbligatorie (in particolare Letteratura italiana contemporanea) o su alcuni degli insegnamenti a scelta all’interno di una rosa (ad esempio Storia greca, o l’insegnamento geografico); fra questi potranno essere compresi sia insegnamenti specificamente classicistici, sia insegnamenti di formazione generale.

12 PERCORSI CONSIGLIATI CURRICULUM MODERNO
Primo semestre del primo anno di corso: Letteratura italiana e Linguistica italiana (i corsi delle quali si tengono in orari che non si sovrappongono fra loro), oltre a un eventuale terzo esame fra quelli a scelta all’interno di una rosa. Secondo semestre del primo anno: Letteratura italiana contemporanea e Filologia romanza (anche in questo caso i corsi si tengono in orari che non si sovrappongono), insieme a un altro insegnamento fra quelli a scelta all’interno di una rosa.

13 LE DISCIPLINE VISTE DA VICINO: CURRICULUM CLASSICO
Glottologia Teoria e storia nella scienza del linguaggio Letteratura greca L’umano e il divino nei poemi omerici Storia greca Equilibri internazionali e politica ateniese (fine V/IV secolo a.C.) Storia romana Crisi e trasformazioni tra Repubblica e Principato: aspetti politici, ideologici, istituzionali, economici Dentro i programmi. Titolo di corsi / Articolazione dei corsi: i titoli dei moduli / La bibliografia di un modulo

14 LE DISCIPLINE VISTE DA VICINO: CURRICULUM CLASSICO
Letteratura latina con istituzioni di lingua Prosa e poesia latina in età cesariana ed augustea Unità didattica A : Istituzioni di lingua Unità didattica B: Istituzioni di lingua Unità didattica C: Catullo Unità didattica D: Orazio lirico Presentazione del corso Oltre alla prova preliminare di accertamento linguistico, il programma d’esame, comune a tutti gli insegnamenti di letteratura latina, prevede: a) il corso svolto dai docenti: - le unità didattiche A-B (P.F. Moretti), a carattere linguistico, avranno come oggetto l’analisi di testi del genere storiografico (al quale appartengono i brani selezionati per la prova scritta), finalizzata: 1) al consolidamento e alla razionalizzazione delle conoscenze e competenze linguistiche degli studenti, in vista anche della prova scritta; 2) all’acquisizione di un metodo nella lettura dei testi letterari latini in generale. – le unità didattiche C-D (N. Pace) saranno rivolte ad illustrare il diverso rapporto che la poesia di Catullo e quella di Orazio hanno con l’esperienza amorosa e quella politica. Dei due autori, che, pur essendo nati alla distanza di circa vent’anni, appartengono a periodi storico-culturali molto diversi (l’età repubblicana e quella augustea rispettivamente), si cercherà di valutare, partendo dalla comune dipendenza dalla poesia greca ellenistica, i risultati artistici, la presentazione della propria passione e il messaggio politico, che rispecchiano, oltre alla diversa epoca, la loro diversa natura. b) la parte generale, che concerne testi e letture che gli studenti devono svolgere all’interno dei crediti assegnati. Dentro i programmi. Titolo di corsi / Articolazione dei corsi: i titoli dei moduli / La bibliografia di un modulo

15 LE DISCIPLINE VISTE DA VICINO: CURRICULUM MODERNO
Linguistica italiana Il sistema linguistico italiano: avviamento a una descrizione sincronica e diacronica Letteratura italiana contemporanea Morfologie del romanzo italiano contemporaneo «Ai confini dell’informe»: Vittorio Sereni e la poesia del secondo Novecento Filologia romanza “Quando i giorni sono lunghi in maggio... ”: Jaufré Rudel e l’amore di lontano Critica e teoria della letteratura Aspetti del romanzo. Analisi e interpretazione dei testi

16 LE DISCIPLINE VISTE DA VICINO: CURRICULUM MODERNO
Letteratura italiana Storia e interpretazione del testo letterario (80 ore, 12 CFU) Unità didattica A: I primi secoli Unità didattica B: Dall’Umanesimo al Barocco Unità didattica C: Machiavelli a teatro Unità didattica D: Esercizi di lettura La bibliografia di un modulo Testo: L. Ariosto, Orlando furioso con il commento di E. Bigi, a c. di C. Zampese, Milano, BUR, Si richiede la lettura integrale dell’opera e dell’Introduzione di Emilio Bigi (pp ); la scelta dei passi da preparare con particolare attenzione sarà comunicata a fine corso. Critica: C. Segre, Storia interna dell’«Orlando furioso», in Esperienze ariostesche, Pisa, Nistri-Lischi, 1966, pp C. Segre, Quattro tipi di follia medievale e Da uno specchio all’altro: la luna e la terra nell’«Orlando furioso», in Fuori del mondo. I modelli nella follia e nelle immagini dell’aldilà, Torino, Einaudi, 1990, pp e M. C. Cabani, Ovidio e Ariosto: leggerezza e disincanto, nella rivista «Italianistica», XXXVII (2008), fasc. 3, pp M. Praloran, Lo spazio nell’«Orlando furioso», in Le lingue del racconto: studi su Boiardo e Ariosto, Roma, Bulzoni, 2009, pp

17 REQUISITI DI ACCESSO Progetto PARI
Accessibile a tutti, come autovalutazione Verifica richiesta a coloro che hanno conseguito la maturità con votazione inferiore a 70/100 Sul sito: informazioni e consigli Area.aspx

18 CONOSCENZA DI BASE DEL LATINO
L’esame di Letteratura latina è obbligatorio e prevede una conoscenza di base della lingua. Gli studenti che non avessero conoscenze di latino acquisite nella scuola superiore, o che le avessero insufficienti, possono frequentare i corsi per principianti appositamente organizzati. Per informazioni dettagliate sull’impostazione degli insegnamenti di latino e i corsi di Latino per principianti si consulti, sul sito del corso di laurea in Lettere, la sezione Studiare il latino (http://users2.unimi.it/cdl-lettere/?p=495).

19 FREQUENZA AI CORSI Il Corso di Laurea in Lettere non è, per tradizione, un corso a frequenza obbligatoria La partecipazione alle lezioni assicura un livello migliore di preparazione e un corso di studi di maggiore interesse Tranne qualche eccezione, è sempre disponibile un programma d’esame per studenti non frequentanti, in genere più “pesante” di quello per i frequentanti I laboratori sono invece a frequenza obbligatoria

20 APPELLI DI ESAMI Per ogni insegnamento sono previsti dieci appelli
gennaio-febbraio: 3 maggio: 1 giugno-luglio: 3 settembre-ottobre: 2 dicembre: 1 L’iscrizione agli appelli di esame ha inizio 4 settimane prima della data indicata, e può essere effettuata attraverso qualsiasi computer collegato in rete. Il termine è di tre giorni lavorativi prima dell’appello.

21 ERASMUS All’interno del triennio è possibile accedere al programma Erasmus, che consente di frequentare corsi (in genere un semestre) e sostenere esami presso un’Università straniera In genere questa possibilità non è concessa al primo anno di corso

22 LE BIBLIOTECHE SISTEMA BIBLIOTECARIO (http://www.sba.unimi.it/)
Il Sistema bibliotecario si presenta alle matricole Se ti sei appena iscritto alla Statale, tra il 17 e il 25 settembre partecipa agli Incontri per le matricole organizzati dal COSP in collaborazione con le Segreterie Studenti, il CIDiS e il Sistema Bibliotecario d'Ateneo. I nostri bibliotecari interverranno agli incontri per presentarti i principali servizi delle biblioteche e la Biblioteca Digitale e saranno disponibili a rispondere a tutte le tue domande. Orientarsi in biblioteca: Per aiutarti nell'utilizzo dei servizi e nella loro comprensione: Puoi anche consultare le risorse offerte dalla Piattaforma Ariel 2.0. Biblioteche Unimi (link da homepage del sistema bibliotecario)


Scaricare ppt "CORSO DI LAUREA IN LETTERE TRIENNALE"

Presentazioni simili


Annunci Google