La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Rettile appartenente alla famiglia dei varanidi,che comprende i sauri più grandi esistenti attualmente sulla terrai. Il sua aspetto e simile a una grande.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Rettile appartenente alla famiglia dei varanidi,che comprende i sauri più grandi esistenti attualmente sulla terrai. Il sua aspetto e simile a una grande."— Transcript della presentazione:

1

2 Rettile appartenente alla famiglia dei varanidi,che comprende i sauri più grandi esistenti attualmente sulla terrai. Il sua aspetto e simile a una grande lucertola quasi lunga 4 m(dimensione del varano di komodo), ma esistono specie molto più piccole,come il varano del deserto che non misura più di 60cm. Si nutre di uccelli,piccoli mammiferi e anfibi. Ldi diffusione del varano comprende lAfrica,lAsia del sud e lAustralia

3 Il più grande varano del mondo,il dragone di Komodo,è una lucertola marrone che vive su unisola vulcanica dellIndonesia,appunto lisola di Komodo. Questo gigante,che può raggiungere più di 3m di lunghezza,corre velocemente ed è un eccellente arrampicatore.Esso nuota molte bene,anche se preferisce regioni aride. E una animale diurno e la notte rientra nella sua tana e per dormire,talvolta anche per diversi giorni

4 L'accoppiamento avviene tra maggio e agosto e le uova vengono deposte in settembre. Quest'ultime, circa una ventina, vengono deposte in nidi abbandonati di megapodio, uccelli che costruiscono grossi nidi con mucchi di vegetazione marcescente, o in cavità scavate appositamente [. Rimangono in incubazione per sette od otto mesi e si schiudono in aprile, quando gli insetti sono più numerosi (nutrimento dei piccoli varani). I giovani draghi di Komodo sono molto vulnerabili e per questo motivo trascorrono gran parte del tempo sugli alberi, fino a circa l'età di tre anni, al sicuro dai predatori e dagli adulti cannibali. Divengono maturi all'età di otto o nove anni e si stima che possano vivere fino a 30 anni

5 Gli scienziati occidentali avvistarono per la prima volta il drago di Komodo nel 1910 [. Da allora, le sue grosse dimensioni e la sua spaventosa reputazione lo hanno reso un ospite molto popolare degli zoo. In natura il suo areale si è però ridotto a causa delle attività umane e per questo motivo viene inserito dalla IUCN tra le specie vulnerabili. Gode però della completa protezione da parte della legge indonesiana e per garantirne la sopravvivenza è stato istituito un apposito parco nazionale, il Parco Nazionale di Komodo

6 Malgrado le aperture auricolari ben visibili, il drago di Komodo non è dotato di buon udito ed è in grado di udire solamente suoni compresi tra i 400 e i 2000 hertz [ Il suo sguardo può spingersi fino a 300 m di distanza, ma, poiché le sue retine contengono solamente coni, si ritiene che abbia una visione notturna molto scarsa. È in grado di vedere i colori, ma visualizza molto male gli oggetti immobili Un drago di Komodo sull'isola omonima utilizza la lingua per assaporare l'aria. Come molti altri rettili, il drago di Komodo usa la lingua per localizzare, assaporare e annusare gli stimoli esterni con il senso vomeronasale dell scoperto al suono della sua voce, perfino quando non poteva essere vista [1 'organo di Jacobson [1. Con l'aiuto del vento favorevole e la sua abitudine di spostare, mentre cammina, la testa da un lato all'altro, il drago di Komodo è in grado di individuare una carogna a 4-9,5 km di distanza ]. Le narici non sono di grande aiuto all'olfatto, dal momento che l'animale non è dotato di diaframma Ha solamente poche papille gustative, situate sul retro della gole.Lesue squame, alcune delle quali rinforzate con tessuto osseo, hanno placche sensorie connesse a nervi che facilitano il senso del tatto. Quelle attorno a orecchie, labbra, mento e piante dei piedi possono avere tre o più placche sensrie [.In passato si riteneva che il drago di Komodo fosse sordo, poiché nel corso di uno studio effettuato in natura gli esemplari osservati non davano alcun segno di risposta a fischi, voci alte o grida. Questa ipotesi venne messa in discussione quando Joan Proctor, una dipendente del Giardino Zoologico di Londra, insegnò ad un esemplare in cattività di uscire allo

7 In natura, gli esemplari di drago di Komodo pesano solitamente intorno ai 70 kg, sebbene quelli in cattività pesino spesso di più. Il più grande esemplare selvatico di cui siamo a conoscenza era lungo 3,13 m e pesava, con lo stomaco pieno di cibo non digerito, 166 kg. Il drago di Komodo ha una coda lunga quanto il corpo e circa 60 denti serrati tra loro, rimpiazzati frequentemente, che possono misurare fino a 2,5 cm di lunghezza. La sua saliva è spesso sporca di sangue, poiché i suoi denti sono quasi completamente ricoperti da tessuto gengivale che si lacera da sé quando l'animale mangia. Ciò crea un ideale terreno di coltura per i batteri patogeni che vivono nella sua bocca. Ha inoltre una lunga lingua gialla profondamente biforcuta

8 Il drago di komodo appartiene ai sauri cioè animali con 4 arti che in alcune specie sono atrofizzati o scomparsi. Vi appartengono il geco,liguana,il camaleonte,la lucertola,il varano e le due uniche specie di lucertole velenose:il mostro di Gila e leloderma orrido

9

10 Sono aggressivo ti morderò!! Stavo scherzando

11

12 DI NUOVO


Scaricare ppt "Rettile appartenente alla famiglia dei varanidi,che comprende i sauri più grandi esistenti attualmente sulla terrai. Il sua aspetto e simile a una grande."

Presentazioni simili


Annunci Google