La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1. 2 NON CADRO' NELL'OBLIO. Non cadrà nell'oblio, come vitigno che arrossisce e muore con l'autunno il tormento di questi anni miei, atomi sparsi nell'universo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1. 2 NON CADRO' NELL'OBLIO. Non cadrà nell'oblio, come vitigno che arrossisce e muore con l'autunno il tormento di questi anni miei, atomi sparsi nell'universo."— Transcript della presentazione:

1 1

2 2 NON CADRO' NELL'OBLIO. Non cadrà nell'oblio, come vitigno che arrossisce e muore con l'autunno il tormento di questi anni miei, atomi sparsi nell'universo.

3 3 Non cadrà nell'oblio, come immagine di un sogno che svanisce nella luce, la natura irrequieta del mio temperamento, a me perfino, sconosciuta. Appartengo ormai al Tutto della realtà finale, quando relitti umani distrutti dalla voluttà dell'odio, sottofondo inconscio di quest'umanità, più non ci saranno.

4 4 Non cadrò nell'oblio anche se vado errando nell'arido deserto della materialità: ti porterò, Amore, immensità che non conosco, come ultima speranza.

5 5 Ho visto un albero ingiallire, lenta la foglia, come vecchio che va, cadeva muta e solenne. Che pace in quel gesto di morte! Ho visto la vita in questo sole al tramonto stanco d'autunno, allegorica nave che solca l'oceano!

6 6 Ho visto un passero vagare sperduto in cerca di un ramo, inseguire un sogno senza orizzonte. Ho visto tanta paura di scoprire l'amore che forse sconvolge e stordisce, subito e lontano proietta la vita.

7 7 Non può la paura rovinare la pace di quelli che cercano Amore in questa esistenza che porge soltanto misteri irrisolti.

8 8 Non è la passione che appaga la sete d'amore, ma solo l'accordo di armoniche note, quel magico tocco della fiducia che l'altro mi cerca senza interessi.

9 9 Quando gli altri pensano che tu sei felice lascia che s'illudano, sorridi con loro. Quando resterai solo col tuo dolore allora piangerai con lacrime pure, e forse qualcuno un giorno le tergerà.

10 10 Non deludere gli altri, lascia invidiarti. Ma non portare con te per sempre il segreto: scrivi, anche se con le lacrime, un poema di speranza che la vita avrà sempre i suoi martiri che piangono in segreto distribuendo illusioni di felicità.

11 11 Infinito ti desidero, chi sei? ti cerco, ma dove sei? Assomiglia la mia vita al fiume che scorre tra i monti, nelle foreste e nelle lunghe sterminate pianure;

12 12 si nasconde tra i meandri si perde nelle caverne; si riposa al sole nei tratti flessuosi; si trasforma in pericolosissime rapide; precipita in affascinanti cascate.

13 13 Tutto travolge se la sua corsa diventa rabbiosa... e mai trova riposo, neppure nel mare. Infinito, chi sei? Infinito, dove sei? L'ansia di me è il segno della mia presenza.

14 14 Sono la tua esistenza. Sono il tuo desiderio. Mi cercherai nella gioia, ma io non sono la gioia. Mi cercherai nel dolore, ma io non sono il dolore. Mi cercherai nella pace, ma io non sono la pace. Mi cercherai nella guerra, ma io non sono la guerra. Sono la tua felicità. Sono al di là del tempo. Sono l'eternità.

15 15 Amico, ti scrivo questa lettera. Non racconta fatti, parla di ideali. Sai tu cosa è un ideale? E' una luce che risplende dove nascono le cose belle.

16 16 L'ideale è nel cuore di una mamma, è nel lavoro di un papà, nell'avventura dell'amore. L'ideale è nella bontà da sempre attesa e desiderata, come il fiore a primavera.

17 17 L'ideale è nella gioia di credere nel buio della notte che domani ancora il sole splenderà. L'ideale è negli occhi di un bambino, che attonito e stupito col ditino fiso, in alto, segue il volo del gabbiano sulle onde di un mare burrascoso.

18 18 L'ideale è nel suo pianto per l'orsacchiotto rovinato, non più compagno e amico nell'ora del buio e del timore. L'ideale è nell'anima di chi soffre col sorriso sulla bocca e spera sempre in un mondo migliore.

19 19 Ho paura, amico, che l'ideale, però, sia fragile come una bolla di sapone, basta un soffio e... crash! Ti sei mai chiesto perché in questo mondo moderno e industrializzato, ma senza amore non c'è più posto per gente come noi, in cerca di cose piccole: un po' di sole, un po' di verde, un amico vero, il sorriso di un bambino, i colori di un giardino, il volo di un gabbiano?

20 20 E' il mondo del "concreto" del dare e dell'avere, con scadenze improrogabili. E' un mondo senza fede nell'ideale è un mondo senza cuore... è un mondo senza infanzia. Ci credi, tu, nell'ideale? Ti saluto, amico, mio. Credi al bene, non temere il male. Credi alla vita, credi all'amore... e a quella luce che brilla sempre, in fondo al cuore.

21 21 C'è qualcosa che non capisco nella mia vita: è un punto nero in fondo al cuore. Non è un ricordo, non è un volto: è una paura, un desiderio di confuse cose. Tutto mi sorride, tutto mi dice sei beato, ma di goderne non ne son capace. E' un punto nero in fondo al cuore, ma se non c'è è come se non fossi vincitore.

22 22 Ricordo un giorno, assai recente, ero contento non avevo il punto nero nel mio cuore, nella mia felicità gridavo con terrore: cosa farò? non ho il punto nero in fondo al cuore!" A cosa serve questo correre continuo e affannoso se la vita non ha il suo dolore?

23 23 Ma il mio dolore è senza senso, fatto di niente: un fantasma che danza nella notte. La vita mi sorride, la gente mi è amica: Ma sei sicuro che lei ti ama?" sussurran i miei pensieri.

24 24 Allora è questo il punto nero in fondo al cuore, che mi tormenta e mi spaventa ad ogni ora! La strada è lunga, il cuore si spaura; ogni creatura diventa mio terrore per la paura che tu a me non pensi più. So che non è vero, ma è questo il punto nero.

25 25


Scaricare ppt "1. 2 NON CADRO' NELL'OBLIO. Non cadrà nell'oblio, come vitigno che arrossisce e muore con l'autunno il tormento di questi anni miei, atomi sparsi nell'universo."

Presentazioni simili


Annunci Google