La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

313-2013: 1700 anni fa LEditto di Milano. 284-395 – Mappa del potere 284 Diocleziano (Galerio) – Massimiano (Costanzo Cloro) 305 Galerio (Massimino Daia)-Costanzo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "313-2013: 1700 anni fa LEditto di Milano. 284-395 – Mappa del potere 284 Diocleziano (Galerio) – Massimiano (Costanzo Cloro) 305 Galerio (Massimino Daia)-Costanzo."— Transcript della presentazione:

1 : 1700 anni fa LEditto di Milano

2 – Mappa del potere 284 Diocleziano (Galerio) – Massimiano (Costanzo Cloro) 305 Galerio (Massimino Daia)-Costanzo Cloro (Severo) 306 Galerio (Licinio) – Costantino / Massenzio 312 Licinio – Costantino 324 Costantino 330 Costantino II (-340) Costante (-350) Costanzo II (-361) 361 Giuliano lApostata 363 Gioviano 370 Graziano 379 Teodosio (-395)

3 Alcuni volti.. Diocleziano Galerio Costanzo Cloro ElenaCostantinoLicinio Massenzio Massimiano

4 Mappe geografiche Bisanzio/Costantinopoli/Istanbul Nicomedia Nicea ASIA MINORE = attuale Turchia

5

6 Roma e la religione – Diocleziano: dea Roma, divino Imperatore 303 – Persecuzione dei cristiani 311 – Editto di Galerio a Serdica (Sofia) 313 – Accordo di Milano – Editto di Licinio a Nicomedia (Tolleranza delle religioni) 325 – Concilio di Nicea 380 – Teodosio: editto di Tessalonica (Cristanesimo religione di stato) 395 – Editto di persecuzione dei pagani

7 – Editto di Galerio Tra tutte le disposizioni che abbiamo preso nellinteresse e per il bene dello Stato, in primo luogo abbiamo voluto restaurare ogni cosa secondo le antiche leggi e le istituzioni romane, e fare in modo che anche i cristiani, che avevano abbandonato la religione degli antenati, ritornassero a sani propositi. Ma, per varie ragioni, i cristiani erano stati colpiti da una tale ostinazione e da una tale follia che non vollero più seguire le tradizioni degli antichi, istituite forse dai loro stessi antenati. Essi adottarono a loro arbitrio, secondo il proprio intendimento, delle leggi che osservavano strettamente e riunirono folle di persone di ogni genere in vari luoghi. Perciò quando noi promulgammo un editto con il quale si ingiungeva loro di conformarsi agli usi degli antenati, molti sono stati perseguiti, molti sono stati anche messi a morte. Ciononostante, la maggior parte di loro persisteva nel proprio convincimento. Considerando la nostra benevolenza e la consuetudine per la quale siamo soliti accordare il perdono a tutti, abbiamo ritenuto di estendere la nostra clemenza anche al loro caso, e senza ritardo alcuno, affinché vi siano di nuovo dei cristiani e [affinché] si ricostruiscano gli edifici nei quali erano soliti riunirsi, a condizione che essi non si abbandonino ad azioni contrarie allordine costituito.

8 Milano/Nicomedia (313) Noi, dunque Costantino Augusto e Licinio Augusto, essendoci incontrati proficuamente a Milano e avendo discusso tutti gli argomenti relativi alla pubblica utilità e sicurezza, fra le disposizioni che vedevamo utili a molte persone o da mettere in atto fra le prime, abbiamo posto queste relative al culto della divinità affinché sia consentito ai Cristiani e a tutti gli altri la libertà di seguire la religione che ciascuno crede, affinché la divinità che sta in cielo, qualunque essa sia, a noi e a tutti i nostri sudditi dia pace e prosperità. (pubblicato a Nicomedia il 13 giugno 313) (da Lattanzio, di Mortibus Persecutorum 48 e Eusebio di Cesarea, Storia Ecclesiastica X,5)

9 Significato delleditto Stile romano del Pantheon: Roma a a cuore la pax romana sotto il suo dominio, religioni e filosofie hanno tutte diritto di cittadinanza Cè una divinità somma per ognuno: liberi di crederci e praticarne le leggi Ognuno dà linterpretazione che sente: Galerio (cedimento), Licinio (tolleranza per convenienza), Costantino (sostegno ancora confuso ma convinto) Più che per Costantino, serviva per convincere Licinio a fare come Costantino e così egli lo appoggiava nella guerra contro il rivale Massimino Daia (costretto anche lui allo stesso decreto). Pegno: il matrimonio tra Licinio e la sorellastra di Costantino, Costanza.

10 La persona di Costantino da una parte… Nato a Nish nel 272 da Costanzo Cloro ed Elena Vissuto a Nicomedia e poi in Inghilterra con il padre 306: a York proclamato imperatore dai soldati : guerra con Massenzio figlio di Massimiano e unico Augusto (Ponte Milvio..) 313: Milano 314: concilio di Arles sui donatisti : Domenica, schiavitù, privilegi chierici 324: Vittoria su Licinio: unico Dio, unico Imperatore 325: Nicea: la monarchia di Dio in tre persone 330: Fondazione di Costantinopoli 337: Battezzato dal vescovo Eusebio di Nicomedia, muore Non rinnega del tutto il paganesimo (Pontifex Maximus), ma con la madre fa di tutto per lunità, lo splendore e il contare della Chiesa…

11 Una Chiesa motivata, organizzata, ma perseguitata.. La Chiesa abbraccia la mentalità romana e i principi del diritto romano Perché i confini della comunità siano i confini dello Stato e del mondo conosciuto I popoli entrano a moltitudini nella Chiesa: alzarsi del numero, abbassarsi della qualità della vita e della fede Dalla convivenza al passaggio del testimone: i vescovi sempre più guide spirituali e materiali delle città.. La vitalità della Chiesa dallaltra…

12 Per la gloria di Dio e il bene del popolo… Costantino e uomini di Chiesa perseguono gli stessi fini in ambiti diversi: Monarca assoluto, Episkopos ton ektòs (vescovo di quelli di fuori), dominio politico, pax per tutti, e la Chiesa uno strumento importante.. Chiesa verso legemonia, contenta di servire per avere predominio e privilegi, re concepito come voluto e guidato dalla Provvidenza..

13 Costantino a Nicea: una icona! 20 maggio 325 – palazzo imperiale di Nicea Costantino ai vescovi: Rendo pubbliche grazie al re delluniverso il qual dopo tutti gli alri benefici mi concede anche questo, assai più grande, di vedervi tutti adunati in un solo desiderio di concordia.. Quanto a me, io considero temibile come una guerra, come una battaglie e più difficile a vincersi ogni sedizione interna della Chiesa di Dio e la pavento più che le guerre esterne

14 Disposizioni di Costantino per la vita religiosa 313: Restituzione dei beni confiscati ai Cristiani – Esonero chierici dai munera publica (servizio militare, tasse..) – potere di giudizio civile ai vescovi (legge ecclesiastica, legge dello Stato)… Privilegi sempre più accentuati per la corporazione dei vescovi e quindi del clero in generale.. 316: Cura dei poveri, ospedali, ospizi, orfanatrofi affidati alla Chiesa, comunità cristiane soggetti giuridici, possibilità di lasciti alla Chiesa 321: la domenica giorno di riposo – Natale: Gesù è il vero Sole Vincitore (Sol Invictus) 321: Abolizione della tortura, leggi per sostenere le famiglie…

15 Ma non sono tutte rose e fiori.. Quando ci sono personalità potenti da una parte e dallaltra tutto si accomoda.. Quando legemonia diventa prepotenza, si è al contrasto Ma è diventato pericoloso il fatto che prima si poteva dissentire (obiezione di coscienza), ora che il potere viene da Dio non si può più dissentire..

16 Il grido di Ilario di Poitiers Contro limperatore Costanzo II (361): Prima andavamo contenti al martirio, ora invece noi combattiamo contro un persecutore ingannevole, un nemico che lusinga, Costanzo lanticristo: egli non percuote il dorso ma accarezza il ventre, non ci confisca i beni per la vita ma ci arricchisce per la morte, non ci sospinge col carcere verso la libertà ma ci riempie di incarichi nella sua reggia per la servitù, non spossa i nostri fianchi ma si impadronisce del cuore, non taglia la testa con la spada ma ci uccide lanima con loro, non combatte per essere vinto ma lusinga per dominare, confessa Cristo per rinnegarlo, favorisce lunità per impedire la pace… (Contro limperatore Costanzo, 5)

17 E Il Vangelo? Dal 324 Costantino mette il Chrismòn (le prime due lettere della parola greca Christòs) sulle bandiere del suo esercito (i labari) E Cristo in tutta questa operazione e in tutta la vita di Costantino e in tutta la vita della Chiesa dovè? E la Chiesa organizzata del Grande Vecchio della Leggenda del Grande Inquisitore o il Cristo di Amate i vostri nemici E Non resistete a chi vi fa del male e Date tutto in elemosina e Perdonate e vi sarà perdonato? Costantino e il diritto romano della Chiesa: un male necessario?

18 Il ruolo di una grande donna: Elena (santElena, 18 agosto) Sposa/compagna di Costanzo Cloro La persona più amata da Costantino 324: elevata al rango di Augusta Con lei (e spesso per lei) Costantino ha realizzato: A Roma: san Pietro, il Laterano, Santa Croce in Gerusalemme.. A Gerusalemme: Basiliche sul Golgotha (rinvenimento della vera croce di Gesù) e lAnastasis A Betlemme: basilica della Natività A Costantinopoli: Santa Sofia, Basilica degli Apostoli

19 Editto di Teodosio a Tessalonica nel 380: Cristianesimo, religione di Stato Vogliamo che tutte le nazioni che sono sotto nostro dominio, grazie alla nostra carità, rimangano fedeli a questa religione, che è stata trasmessa da Dio a Pietro apostolo, e che egli ha trasmesso personalmente ai Romani, e che ovviamente (questa religione) è mantenuta dal Papa Damaso e da Pietro, vescovo di Alessandria, persona con la santità apostolica; cioè dobbiamo credere conformemente con l'insegnamento apostolico e del Vangelo nellunità della natura divina di Padre, Figlio e Spirito Santo, che sono uguali nella maestà e nella Santa Trinità. Ordiniamo che il nome di Cristiani Cattolici avranno coloro i quali non violino le affermazioni di questa legge. Gli altri li consideriamo come persone senza intelletto e ordiniamo di condannarli alla pena dellinfamia come eretici, e alle loro riunioni non attribuiremo il nome di chiesa; costoro devono essere condannati dalla vendetta divina prima, e poi dalle nostre pene, alle quali siamo stati autorizzati dal Giudice Celeste.

20 Costantino ed Elena Costantino a Santa Sofia San Costantino per la chiesa ortodossa


Scaricare ppt "313-2013: 1700 anni fa LEditto di Milano. 284-395 – Mappa del potere 284 Diocleziano (Galerio) – Massimiano (Costanzo Cloro) 305 Galerio (Massimino Daia)-Costanzo."

Presentazioni simili


Annunci Google