La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Assolombarda, G.M. Terziario Innovativo1 CCNL TERZIARIO, DISTRIBUZIONE E SERVIZI 18.07.2008 (CONFCOMMERCIO) CCL 22.01.2009 (ASSOLOMBARDA) Raffronto tra.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Assolombarda, G.M. Terziario Innovativo1 CCNL TERZIARIO, DISTRIBUZIONE E SERVIZI 18.07.2008 (CONFCOMMERCIO) CCL 22.01.2009 (ASSOLOMBARDA) Raffronto tra."— Transcript della presentazione:

1 Assolombarda, G.M. Terziario Innovativo1 CCNL TERZIARIO, DISTRIBUZIONE E SERVIZI (CONFCOMMERCIO) CCL (ASSOLOMBARDA) Raffronto tra i principali istituti

2 Assolombarda, G.M. Terziario Innovativo2 CCNL TERZIARIO (CONFCOMMERCIO) CCL (ASSOLOMBARDA) Decorrenza e durata PARTE NORMATIVA: decorre dal 1° gennaio 2007 e ha vigenza fino al 31 dicembre 2010; PARTE ECONOMICA: decorre dal 1 ° gennaio 2007 e ha vigenza fino al PARTE NORMATIVA: decorre dal 1° gennaio 2009 e ha vigenza fino al 31 dicembre 2012; PARTE ECONOMICA: decorre dal 1 ° gennaio 2009 e ha vigenza fino al

3 Assolombarda, G.M. Terziario Innovativo3 CCNL TERZIARIO (CONFCOMMERCIO) CCL (ASSOLOMBARDA) MERCATO DEL LAVORO Contratto di inserimento: art.41 Contratto di inserimento: art. 25 Durata: Come per legge (minimo 9 mesi, massimo 18). Inquadramento: 2 livelli al di sotto (1 livello per i contratti di reinserimento) Formazione: 24 ore per inserimento, 16 per il reinserimento Percentuali di conferma: 60% dei lavoratori il cui contratto sia scaduto nei 18 mesi precedenti Durata: minimo 9 mesi, massimo 18 (massimo 12 mesi per reinserimento). Inquadramento: 2 livelli al di sotto (1 livello per i contratti di reinserimento) Formazione: 16 ore per inserimento e reinserimento Percentuali di conferma: 60% dei lavoratori il cui contratto sia scaduto nei 18 mesi precedenti (Accordo Interconfederale per la disciplina transitoria per i contratti di inserimento )

4 Assolombarda, G.M. Terziario Innovativo4 CCNL TERZIARIO (CONFCOMMERCIO) CCL (ASSOLOMBARDA) MERCATO DEL LAVORO Apprendistato professionalizzante: artt. 42 e ss. Apprendistato professionalizzante: art. 26 Sfera di applicazione: Dal II° al VI° livello, escluse alcune figure professionali. Livelli di inquadramento e trattamento economico 2 livelli al di sotto per la prima metà del periodo si apprendistato; 1 livello al di sotto per la seconda metà del periodo di apprendistato. Percentuale di conferma: 80% degli scaduti nei 24 mesi precedenti. Sfera di applicazione: Da D a Q per tutte le mansioni. Livelli di inquadramento e trattamento economico 2 livelli al di sotto per la prima metà del periodo si apprendistato; 1 livello al di sotto per la seconda metà del periodo di apprendistato. Percentuali di conferma: 70% degli scaduti nei 24 mesi precedenti.

5 Assolombarda, G.M. Terziario Innovativo5 CCNL TERZIARIO (CONFCOMMERCIO) CCL (ASSOLOMBARDA) MERCATO DEL LAVORO (segue) Apprendistato professionalizzante: artt. 42 e ss. (segue) Apprendistato professionalizzante: art. 26 Durata: In relazione alla qualifica di conseguire(da 24 mesi per VI° livello a 48 mesi per II°, III° e IV° livello) Formazione: Minimo 120h annue. Durata: Prevista una durata minima di 6 mesi (per tutti i livelli) e durata massima differenziata a seconda del livello di destinazione (max 60 mesi per livello Q, AS e A). Formazione: Competenze trasversali di base: fino a 40 ore annue..Competenze tecn. professionali per aree attività: fino a 80 ore annue. Competenze di alta professionalità (per Q, AS, A): fino a 100 ore annue.

6 Assolombarda, G.M. Terziario Innovativo6 CCNL TERZIARIO (CONFCOMMERCIO) CCL (ASSOLOMBARDA) MERCATO DEL LAVORO Tempo determinato : artt. 61 e ss. Tempo determinato: art. 23 Limite quantitativo: 20% annuo degli assunti a tempo indeterminato per tutte le fattispecie (ad esclusione di contratti conclusi in fase di avvio di nuove attività e per sostituzione di lavoratori assenti con diritto alla conservazione del posto). Limite quantitativo: Fermo restando la possibilità di assumere con contratto a tempo determinato, senza limiti percentuali, a fronte di ragioni di carattere tecnico, produttivo, organizzativo o sostitutivo (art. 1 D. Lgs. 366/01), si prevede il limite percentuale del 20% annuo degli assunti a tempo indeterminato soltanto per alcune fattispecie espressamente specificate nel CCL (es. esecuzione di unopera o di un servizio definiti e predeterminati nel tempo anche non aventi carattere straordinario od occasionale). In ogni caso possibilità di stipulare sino a 5 contratti a termine, laddove la percentuale del 20% dia luogo a un numero inferiore a 5 (la percentuale può essere elevata al 25% con accordo tra impresa e RSU).

7 Assolombarda, G.M. Terziario Innovativo7 CCNL TERZIARIO (CONFCOMMERCIO) CCL (ASSOLOMBARDA) MERCATO DEL LAVORO Tempo determinato : artt. 61 e ss. Tempo determinato: art. 23 Periodo di prova: Non ammesso per successioni di contratti a termine con lo stesso lavoratore e per le stesse mansioni. Successione di contratti: Non sono previste eccezioni rispetto al d.lgs. 368/01 (vige pertanto il divieto di superamento dei 36 mesi in materia di successione dei contratti a termine) Periodo di prova: 10 giorni per ogni mese di durata del contratto (se superiore ad un mese). Successione di contratti: La disciplina del superamento dei 36 mesi (art.5,c. 4-bis, d.lgs. 368/01) non opera per ragioni obiettive attinenti il rinnovo o la proroga (in questo caso previsto possibilità di stipulare un ctd in deroga di 12 mesi)

8 Assolombarda, G.M. Terziario Innovativo8 CCNL TERZIARIO (CONFCOMMERCIO) CCL (ASSOLOMBARDA) MERCATO DEL LAVORO Tempo determinato : artt. 61 e ss. Tempo determinato: art. 23 (segue)Successione di contratti: Inoltre il limite dei 36 mesi non opera: decorsi 18 mesi dallultimo giorno del contratto che esaurisce i 36 mesi; fra un ctd ed il successivo ci siano 12 mesi consecutivi di non lavoro. In questi ultimi due casi i periodi di lavoro già maturati si azzerano. Inoltre sempre ai fini dellapplicazione del limite dei 36 mesi, il contratto collettivo considera neutre, ai fini del computo, le attività stagionali prestate in occasione di fiere,saloni, esposizioni ecc………

9 Assolombarda, G.M. Terziario Innovativo9 CCNL TERZIARIO (CONFCOMMERCIO) CCL (ASSOLOMBARDA) MERCATO DEL LAVORO Somministrazione: artt. 62 e ss. Somministrazione: art. 23 Limite quantitativo: 15% degli assunti a tempo indeterminato. Cumulo ctd-somministrati: 28% degli assunti a tempo indeterminato (esclusi contratti per start-up o sostituzione di lavoratori assenti con diritto alla conservazione del posto di lavoro). Limite quantitativo: 20% annuo degli assunti a tempo indeterminato solo per determinate ipotesi (es. allestimento di manifestazioni fieristiche, aumento temporaneo di attività, esecuzione di unopera o di un servizio definito o predeterminato nel tempo ecc.). Cumulo ctd-somministrati: 30% degli assunti a tempo indeterminato (elevabile previo esame congiunto con OO.SS.LL. e RSU).

10 Assolombarda, G.M. Terziario Innovativo10 CCNL TERZIARIO (CONFCOMMERCIO) CCL (ASSOLOMBARDA) MERCATO DEL LAVORO Part-time: artt. 69 e ss. Part-time: art 24 Limiti: a)Aziende fino a 30 dipendenti: i.16h settimanali; ii.64h mensili; iii.532h annuali. b)Aziende oltre 30 dipendenti: i.18h settimanali; ii.72h mensili; iii.600h annuali. Lavoro supplementare: Maggiorazione del 35%. Limiti: Indipendentemente dallorganico aziendale: i.14h settimanali; ii.60h mensili; iii.600h annuali. Lavoro supplementare: Maggiorazione del 27%.

11 Assolombarda, G.M. Terziario Innovativo11 CCNL TERZIARIO (CONFCOMMERCIO) CCL (ASSOLOMBARDA) SVOLGIMENTO DEL RAPPORTO Periodo di prova art. 103 Periodo di prova art. 22 Durata massima: i.6 mesi quadri e I livello; ii.60 gg. II e III livello; iii.45 gg. IV e V livello; iv.30 gg. VI e VII livello. Da intendersi di lavoro effettivo (eccetto per i Quadri e 1° livello per i quali sono di calendario). Durata massima: i.180 gg. quadri e livelli A-AS; ii.60 gg. livelli B1 e B2; iii.45 gg. livelli C-D; iv.30 gg. livelli E-F. Computato in giorni di effettiva prestazione.

12 Assolombarda, G.M. Terziario Innovativo12 CCNL TERZIARIO (CONFCOMMERCIO) CCL (ASSOLOMBARDA) Orario di lavoro artt. 115 e ss. Orario di lavoro artt. 33 e ss. Articolazione: 40h settimanali Possibile il superamento fino a 48 h in un periodo di 6 mesi; Riposo giornaliero: Previste alcune ipotesi in cui è consentito derogare allobbligo delle 11 ore di riposo continuato tra una giornata e laltra di lavoro. (nella fattispecie di deroga è garantito comunque un riposo minimo continuato di 9 ore). Articolazione: 40h settimanali. Possibile il superamento fino a 48 h in un periodo di 6 mesi. Riposo giornaliero: Previste alcune ipotesi in cui è consentito derogare allobbligo delle 11 ore di riposo continuato tra una giornata e laltra di lavoro. (nella fattispecie di deroga è consentito riposo fino a 8 h consecutive per particolari prestazioni e previo esame congiunto con le OO.SS.LL.)

13 Assolombarda, G.M. Terziario Innovativo13 CCNL TERZIARIO (CONFCOMMERCIO) CCL (ASSOLOMBARDA) Lavoro straordinario e notturno artt. 131 e 134 Lavoro straordinario e notturno art. 36 Lavoro straordinario: Tetto massimo: 250 ore annue Non previste fattispecie specifiche legittimanti lo straordinario Maggiorazione del 15% sulla quota oraria dalla 41° alla 48°ora settimanale Maggiorazione del 20% per le prestazioni di lavoro eccedenti la 48° ora settimanale Lavoro notturno: Maggiorazione del 15% sulla quota oraria Lavoro straordinario: Tetto massimo: 250 ore annue Possibile- senza computazione ai fini del tetto massimo - per esigenze di lavoro non prevedibili (es. campagne pubblicitarie, eventi ecc.). Maggiorazione del 15% sulla quota oraria dalla 41° alla 48°ora settimanale Maggiorazione del 20% per le prestazioni di lavoro eccedenti la 48° ora settimanale Lavoro notturno: Maggiorazione del 15% sulla quota oraria.

14 Assolombarda, G.M. Terziario Innovativo14 CCNL TERZIARIO (CONFCOMMERCIO) CCL (ASSOLOMBARDA) Lavoro festivo art. 137 Prestazione di lavoro nel giorno di riposo settimanale art. 138 Ferie art. 141 Lavoro festivo art. 36 Prestazione di lavoro nel giorno di riposo settimanale art. 37 Ferie art.39 Lavoro festivo: Quota oraria + maggiorazione del 30% Prestazione di lavoro nel giorno di riposo settimanale: Maggiorazione del 30% sulla quota oraria Ferie: 26 gg lavorativi, fermo restando che la settimana lavorativa-quale sia la distribuzione dellorario di lavoro settimanale – è comunque considerata di 6 gg lavorativi dal lunedi al sabato agli effetti del computo delle ferie Lavoro festivo: Quota oraria + maggiorazione del 30% Prestazione di lavoro nel giorno di riposo settimanale: Maggiorazione del 30% sulla quota oraria Ferie: 26 gg lavorativi, fermo restando che la settimana lavorativa-quale sia la distribuzione dellorario di lavoro settimanale – è comunque considerata di 6 gg lavorativi dal lunedi al sabato agli effetti del computo delle ferie

15 Assolombarda, G.M. Terziario Innovativo15 CCNL TERZIARIO (CONFCOMMERCIO) CCL (ASSOLOMBARDA) Disposizioni speciali art. 129Deroghe alla disciplina dellorario di lavoro art. 33 lett. c) Orario di lavoro e personale direttivo: Al personale preposto alla direzione tecnica o amministrativa dellazienda o di un reparto di essa con la diretta responsabilità dellandamento dei servizi – cioè gerenti, direttori tecnici o amministrativi, capi ufficio, capi reparto - non è dovuto alcun compenso speciale, salvo che per i servizi di notte o nei giorni festivi. Orario di lavoro e personale direttivo : In materia di orario di lavoro previste particolari deroghe (riguardanti orario normale di lavoro, durata massima dellorario di lavoro, straordinario, riposo giornaliero, pause, modalità di organizzazione del lavoro notturno e obblighi di comunicazione, durata del lavoro notturno) per i lavoratori: aventi funzioni direttive (livelli Q, As e A) aventi potere decisionale autonomo sul proprio tempo di lavoro (es. B1 e B2). Per questi ultimi in presenza di elementi aggiuntivi extra-contrattuali e previo consenso dei medesimi lavoratori

16 Assolombarda, G.M. Terziario Innovativo16 CCNL TERZIARIO (CONFCOMMERCIO) CCL (ASSOLOMBARDA) Preavviso: artt. 226 e ss. Preavviso: art. 63 Termini (decorrono dal 1° o dal 16° giorno di ciascun mese) a)Fino a 5 anni di servizio: i.60 gg. Quadri e I livello; ii.30 gg. II e III livello; iii.20 gg. IV e V livello; iv.15 gg. VI e VII livello. b)Da 5 a 10 anni di servizio: i.90 gg. Quadri e I livello; ii.45 gg. II e III livello; iii.30 gg. IV e V livello; iv.20 gg. VI e VII livello. Termini (decorrono dal 1° o dal 16° giorno di ciascun mese) a)Fino a 5 anni di servizio: i.2 mesi Quadri e livelli A e AS; ii.1 mese livelli B1 e B2; iii.1 mese livelli C e D; iv.15 gg. livelli E e F. b)Da 5 a 10 anni di servizio: i.3 mesi Quadri e livelli A e AS; ii.1 mese e 15 gg. livelli B1 e B2; iii.1 mese livelli C e D; iv.1 mese livelli E e F.

17 Assolombarda, G.M. Terziario Innovativo17 CCNL TERZIARIO (CONFCOMMERCIO) CCL (ASSOLOMBARDA) Preavviso: artt. 226 e ss. Preavviso: art. 63 c)Oltre 10 anni di servizio: i.120 gg. Quadri e I livello; ii.60 gg. II e III livello; iii.45 gg. IV e V livello; iv.20 gg. VI e VII livello. c)Oltre 10 anni di servizio: i.4 mesi Quadri e livelli A e AS; ii.2 mesi livelli B1 e B2; iii.1 mese e 15 gg. livelli C e D; iv.1 mese livelli E e F.

18 Assolombarda, G.M. Terziario Innovativo18 PAGA BASE CCNL CONFCOMMERCIOMINIMI TABELLARI CCL ASSOLOMBARDA LIVELLO LIVELLO QUADRI (+250,76) 1530,32Q (+154,94) 1440,62 I 1378,51AS1374,19 A1293,91 II 1192,40 B1 1133,32 (livello baricentrico ai fini del rinnovo del CCL) III1019,18B2984,01 IV881,46 (livello baricentrico ai fini del rinnovo del CCNL) C859,34 V796,36D779,82 VI714,97E701,35 VII612,11F618,73 Raffronto all dei minimi retributivi CCL Assolombarda/CCNL Terziario, Distribuzione e Servizi - Confcommercio

19 Assolombarda, G.M. Terziario Innovativo19 CCNL TERZIARIO (CONFCOMMERCIO) CCL (ASSOLOMBARDA) ONERI CONTRATTUALI per l azienda EBITER(art. 21)= ente bilaterale territoriale. Svolge varie funzioni in materia di orario di lavoro, tirocini formativi, conciliazione e arbitrato ecc..(0,10% a carico azienda su paga base e contingenza) ASCOM (art. 40)= contributo per assicurare lefficienza delle strutture sindacali dei datori di lavoro (1,20% a carico azienda su paga base e contingenza) FONTE (art. 93) = fondo di previdenza complementare (a carico azienda 1,55% della retribuzione utile per il computo del TFR) N.A. N.A. (lattività di natura sindacale, compresa la procedura di conciliazione ex art. 410 cpc, è già ricompresa nella quota di adesione ad Assolombarda) Byblos (art. 66) = fondo di previdenza complementare del comparto grafico-editoriale (1% a carico azienda con riferimento alla retribuzione annua)

20 Assolombarda, G.M. Terziario Innovativo20 CCNL TERZIARIO (CONFCOMMERCIO) CCL (ASSOLOMBARDA) ONERI CONTRATTUALI per l azienda EST (art. 92) = fondo di assistenza sanitaria integrativa (a carico azienda: quota iscrizione di 30 euro + 10 euro mensili per lavoratori a tempo pieno, 7 euro per i part time) QUAS (art.112) = Cassa di assistenza sanitaria per i quadri (a carico azienda: quota iscrizione di 340 euro + contributo annuale di 340 euro ) Il CCL non prevede un fondo di assistenza sanitaria integrativa di categoria. E possibile tuttavia aderire a Fasi Open (Fondo di assistenza sanitaria integrativa del sistema Confindustria) che prevede, tra i i vari piani sanitari opzionali, il piano A (è quello minimo) di 120 euro allanno) Il CCL non prevede un fondo di assistenza sanitaria integrativa di categoria. E possibile tuttavia aderire a Fasi Open (Fondo di assistenza sanitaria integrativa del sistema Confindustria) che prevede, tra i i vari piani sanitari opzionali,ad esempio, il piano C, di 360 euro allanno)


Scaricare ppt "Assolombarda, G.M. Terziario Innovativo1 CCNL TERZIARIO, DISTRIBUZIONE E SERVIZI 18.07.2008 (CONFCOMMERCIO) CCL 22.01.2009 (ASSOLOMBARDA) Raffronto tra."

Presentazioni simili


Annunci Google