La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Poverology Voci da sotto la linea Stefano Laffi _ Università Bicocca 7.11.2013.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Poverology Voci da sotto la linea Stefano Laffi _ Università Bicocca 7.11.2013."— Transcript della presentazione:

1 Poverology Voci da sotto la linea Stefano Laffi _ Università Bicocca

2 Citazione 1| Il mondo è fatto a salti Quando ti arriva il terzo figlio cambia tutto, non è solo che hai una bocca in più da sfamare, ma la Panda non ti basta più e trovare una casa dove stare è un problema [Famiglia assistita, Bolzano]

3 Citazione 2|Inflazione anziana Perché vedi, quando sei messa come me, tutto costa il doppio, io mica posso più andare in giro, e allora se voglio il latte o le uova devo chiedere ad una vicina o a qualcuno e qualcosa gli debbo dare, e per fare gli esami in ospedale devo prendere il taxi [Signora anziana, con ridotta mobilità, residente a Milano]

4 Citazione 3| Quando i soldi fanno danni Tu pensi ai soldi come soluzione, perché loro non ne hanno davvero, eppure non servono, meglio non bastano, anzi sono proprio la cosa sbagliata. Cioè se ad uno dei nostri ospiti gli metti in tasca dei soldi rischi di far danni. [Assistente sociale, attiva presso il dormitorio notturno di v.le Ortles a Milano]

5 Citazione 4| Tasche piene Allora ragazzi, proviamo a costruire una mappa della città in cui siano indicati i posti dove stai gratis e al caldo a leggere giornali, fumetti e libri, e dove mangi pranzo e cena con 10 euro in tutto… Ma ste, perché dovrei avere solo 10 euro in tasca? Io ne voglio 100, io ne voglio spendere 100 [Laboratorio «Redazione», centro diurno, Milano, Stefano L. conduce il laboratorio con un gruppo di minori stranieri non accompagnati]

6 Citazione 5| Pane secco Non butto mai via nulla, sono abituato così da sempre, cucino sempre tutto, e poi il pane, il pane è fantastico, perché non si rovina mai, diventa solo secco, e va benissimo, lo puoi sempre mangiare in mille modi [Artigiano, 50 anni, residente in una valle prealpina]

7 Citazione 6|E la scala di Maslow? Qui i soldi si spendono così, magari non hai da mangiare ma ai figli gli compri tutto, qui cè lIphone e non i libri e magari anche poco da mangiare [Testimone privilegiato, quartiere Ponte Lambro, Milano]

8 Citazione 7| La crisi È aumentata la richiesta di trasporti – per andare in ospedale, dal medico, a far la spesa, negli uffici pubblici, ecc. Ha inciso la crisi, perché iniziano ad esserci sempre più persone con figli prima abbastanza presenti che però oggi perdono il lavoro, non riescono a pagare il mutuo della casa, cioè sono più presi dai loro problemi e i loro anziani sono lasciati di più a se stessi. [Assistente sociale, in riferimento a nuove richieste di aiuto da parte di anziane vedove a Piacenza]

9 Citazione 8| I veri amici Non mi interessa se faccio arrabbiare le assistenti sociali, perché uso il sussidio così. Ma io amo i miei gatti, sono gli unici essere viventi cui voglio bene e i soldi li spendo per loro [Signora anziana, residente in una casa Aler nel quartiere Molise-Calvairate, sfigurata a seguito di un errore operatorio]

10 Citazione 9| Vicinato Sai, loro abitano in case vecchie, magari un po rovinate, proprio quelle in cui sono venuti ad abitare gli stranieri per gli affitti bassi. Solo che così è tutto più difficile, perché reciprocamente si isolano [Testimone privilegiato, a proposito degli anziani residenti di un quartiere nel centro città]

11 Citazione 10|Laiuto vero La cosa più utile che abbiamo fatto negli ultimi tempi per i nostri utenti? Sintonizzare i loro televisori sul digitale terrestre [Assistente domiciliare, Aosta]

12 Citazione 12 | Mal comune mezzo gaudio? La lite è sempre in agguato, tra di loro... in genere si formano dei gruppetti solidali in tutto, dal reperibile il bere, il mangiare, anche nell'aiutarsi, nel sostenersi, nell'alzare il morale l'uno con l'altro.. poi tra diversi gruppi proprio forti contrasti tipo 'questo territorio è mio, non venire [Operatori, mensa di S.Francesco, Milano]

13 Citazione 13|La fatica degli altri La prima ragione per non accedere ai servizi è patologica, e derivata dal fatto che le persone fanno fatica a stare insieme agli altri, ad avere un vicino di letto, a soffrire dal fatto che uno si mette le ciabatte e cammina su è giù, qualcuno si masturba nella branda di fianco, qualcuno puzza, qualcuno è straniero, qualcuno è antipatico, umanamente.. Se io dovessi vivere in un camerone con 20 persone, o sapere che posso andare per cazzi miei da qualche parte, magari andrò a dormire per cazzi miei. Poi, se mi prostituisco, sono in giro, sono alterato… come faccio a stare alle regole del dormitorio, ad arrivare sempre entro le 23? Vivere in strada abbandonati a sé stessi abitua a vivere da soli, anche una vita di coppia può diventare insopportabile [Operatore servizio SOS Stazione centrale di Milano, a proposito degli utenti, in genere senza dimora]

14 Citazione 14 | La casa pericolosa I problemi della casa, specialmente all'inizio abbiamo scoperto tubi del gas scaduti da anni. Non sapevano che i tubi di gomma hanno una scadenza. Ci sono tante case con i fili scoperti. È difficile fargli capire che è anche un pericolo. Se vengono meno i riferimenti per la manutenzione della casa e non viene rimpiazzata la persona che se ne occupava è la fine. [Assistente domiciliare, a proposito degli anziani poveri e soli residenti nel centro di Piacenza]

15 Citazione 15 | Non aprite quella porta Sì, la casa in teoria era grande, però adesso che sono sola cosa me ne faccio? Allora vede, lì cera una stanza, ho deciso di murarla, così non la devo pulire, perché è fatica. A proposito, lei è dottore giusto?, come faccio con queste medicine? [Anziana sola, residente nel centro di Milano]

16 Citazione 15 | La casa mobile Tutti hanno il cellulare, da un lato per adeguarsi ad uno standard, dall'altro perché il cellulare diventa una residenza, l'unico modo per essere rintracciati dalle famiglie o nella ricerca di un lavoro [Operatori Opera Cardinal Ferrari, a proposito degli utenti stranieri, uomini adulti attorno ai anni]

17 Citazione 16| Il mondo è digitale «Comunicare è tutto anche per loro, forse ancora di più quando fai fatica a muoverti, e adesso per loro è diventato un incubo, fanno fatica anche a prenotarsi una visita quando devi cominciare a navigare fra i tasti del telefono» [Assistente domiciliare, a proposito di anziani soli, Piacenza]

18 Citazione 17 | Fatica del quotidiano Una buona percentuale non riesce a leggere le scadenze del cibo o dei farmaci, non sanno seguire lo schema dei tanti farmaci da prendere, magari si fanno scrivere sulla scatola dal farmacista uno alla mattina e uno alla sera, però magari non sanno esattamente che cos'è quella pastiglia. Il medico fa domande e loro non sanno rispondere, a meno che non si descrive la scatola: ha preso la pastiglia della scatola blu?. [Assistente domiciliare, a proposito degli anziani poveri e soli residenti nel centro di Piacenza]

19 Citazione 18 | Spaesate Chi è in casa da tanti anni non conosce più la città nel senso che dà riferimenti che non esistono più: ci dicono vai dove c'è il negozio di tappeti che però non è più lì da anni magari. Capita che usciamo insieme per andare in ospedale e tu fai un certo percorso perché è cambiata la segnaletica e questo li disorienta tantissimo. [Assistente domiciliare, a proposito delle signore anziane, indigenti e sole assistite]

20 Citazione 19 |12 ore alla volta La quotidianità è il tempo massimo oltre cui non si riesce a guardare.. per cui mi sveglio, metto da parte le mie cose se sono in mezzo alla strada, se sono in dormitorio mi preoccupo di conservarle adeguatamente. Mi organizzo per passare la giornata, per guadagnare o racimolare qualche soldo, e magari ho i miei punti di riferimento, che sono le mense con i loro orari, o i guardaroba, o le docce... e poi torno a pensare a come occuparmi della notte. [Operatore, Ronda della Carità, Milano, intorno ai senza dimora]

21 Citazione 20| Sogni La cosa che vorrei di più? Una finestra sulla piazza [Signora anziana, casa popolare, Milano]

22 Citazione 21|Felicità Della mia vita non mi importa più, ma quello che conta è mia nipote, adesso sta studiando alluniversità, sono preoccupata, è difficile, ma lei è brava, e quando si laurea io sarò felice, ecco per me quella è la felicità. [Signora anziana, povera e sola, residente a Piacenza]


Scaricare ppt "Poverology Voci da sotto la linea Stefano Laffi _ Università Bicocca 7.11.2013."

Presentazioni simili


Annunci Google