La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Emersione dal lavoro irregolare per lavoratori stranieri anno 2012.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Emersione dal lavoro irregolare per lavoratori stranieri anno 2012."— Transcript della presentazione:

1 Emersione dal lavoro irregolare per lavoratori stranieri anno 2012

2 Decreto Legislativo 16 luglio 2012, n. 109 Attuazione della direttiva 2009/52/CE che introduce norme minime relative a sanzioni e a provvedimenti nei confronti dei datori di lavoro che impiegano cittadini di paesi terzi il cui soggiorno è irregolare – Art. 5 (disposizione transitoria) Emersione lavoro irregolare per lavoratori stranieri La normativa di riferimento Decreto del Ministro dellInterno 29 agosto 2012 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 209 del 7/9/2012 Modalità di presentazione della dichiarazione di emersione del rapporto di lavoro irregolare Modalità di pagamento del contributo forfetario di per ciascun lavoratore Modalità per la regolarizzazione delle somme dovute dal datore di lavoro a titolo retributivo, contributivo e fiscale Limiti di reddito imponibile richiesti per il datore di lavoro per lemersione del rapporto di lavoro irregolare

3 Prima di presentare la dichiarazione di emersione, il datore di lavoro dovrà provvedere al pagamento del contributo forfetario pari a euro per ciascun lavoratore dichiarato. Il versamento dovrà essere effettuato utilizzando esclusivamente il modello F24 Versamenti con elementi identificativi ed i codici tributo istituiti dall'Agenzia delle entrate 'REDO' (per il lavoro domestico) e 'RESU' (per il lavoro subordinato). Le somme versate a titolo forfetario non sono ripetibili in caso di archiviazione o rigetto della dichiarazione di emersione, ovvero di mancata presentazione della stessa. Il modello F24 deve contenere i dati di identificazione del datore di lavoro, nonché il numero di passaporto o di altro documento equipollente del lavoratore. Il pagamento del contributo

4 Codice RESUCodice REDO

5 Codice RESU

6 Codice REDO

7 Datori di lavoro Cittadino italiano Cittadino di un paese appartenente allUnione Europea Cittadino straniero titolare di permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo di cui allart. 9 del T.U. Cittadino straniero titolare di carta di soggiorno in quanto familiare di cittadino comunitario o titolare della carta di soggiorno permanente per familiare di cittadino comunitario ai sensi del D.Lgs. N 30/2007 Cittadino straniero che ha presentato richiesta di rilascio/rinnovo di permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o di carta di soggiorno per familiare di cittadino comunitario Soggetti interessati

8 Datori di lavoro Lemersione potrà essere effettuata anche: per il lavoro domestico dai seguenti Enti: Comunità religiosa Convivenza militare Casa famiglia Comunità di recupero e/o assistenza disabili Comunità focolari. per il lavoro subordinato dagli Enti/Società, così come previsto per le domande di rilascio del nulla osta al lavoro subordinato. Soggetti interessati

9 Lavoratori Lavoratori extracomunitari che, alla data del 9 agosto 2012, erano occupati irregolarmente da almeno 3 mesi e continuano ad essere occupati al momento della presentazione della domanda e che siano presenti sul territorio nazionale ininterrottamente almeno dalla data del 31 dicembre Soggetti interessati

10 Al fine di garantire quanto riportato allart. 5 comma 9 del D.Lgs 109 del 2012, in particolare che contestualmente alla stipula del contratto di soggiorno, il datore di lavoro deve effettuare la comunicazione obbligatoria di assunzione al Centro per limpiego, ovvero, in caso di rapporto di lavoro per lavoro domestico allINPS il decreto interministeriale ha puntualizzato che con la sottoscrizione del contratto di soggiorno il datore assolve agli obblighi previsti. Comunicazione Obbligatoria

11 Al fine della regolarizzazione sarà necessario esibire: a titolo retributivo: lattestazione redatta congiuntamente dal datore e dal lavoratore, nella quale deve essere dichiarato il regolare pagamento degli emolumenti dovuti in base al CCNL, riferibile alle attività svolte a titolo contributivo: la documentazione indicata allart. 5 comma 2 del decreto a titolo fiscale: lapposita autocertificazione del datore (come da facsimile) Regolarizzazione somme dovute

12

13 La ricevuta è scaricabile dal sito una volta effettuato linvio della domanda. In caso di difficoltà nellottenimento della ricevuta, il problema va segnalato allHelp Desk. La ricevuta contiene i dati identificativi del datore di lavoro e del lavoratore ed i codici di identificazione che consentiranno alle forze di Polizia a partire dal 15 settembre 2012 di verificare lautenticità formale dei dati presenti nella stessa, così da contrastare qualsiasi tentativo di falsificazione/contraffazione. A tal fine alle forze di Polizia è reso disponibile un Portale WEB in intranet, accedendo al quale è possibile effettuare le verifiche. La ricevuta va conservata sia dal datore di lavoro che dal lavoratore. Gli intermediari sono tenuti a consegnare la ricevuta al datore di lavoro. La ricevuta di presentazione della domanda

14 Ricevuta modello EM-DOM Ricevuta modello EM-SUB

15 Al fine di ottenere la qualificata collaborazione dei Comuni, già sperimentata in analoghe occasioni, potranno essere utilizzate le utenze già in possesso degli operatori comunali e nel caso in cui sia necessario acquisire ulteriori utenze o modificare quelle già fornite, dovrà essere trasmessa apposita comunicazione secondo le indicazioni fornite nellallegato tecnico al protocollo con ANCI sottoscritto fra Ministero dellInterno, Ministero del Lavoro e ANCI il 31 agosto Restano validi anche per la procedura in esame i Protocolli di intesa già sottoscritti con le Associazioni di categoria, le Organizzazioni sindacali ed i Patronati, che vorranno fornire assistenza per la compilazione e linoltro delle domande. Protocolli di intesa

16 2 – Compilazione domanda di emersione 3 - Invio domanda Inoltro automatico a SUI competente e a PS e DPL per parere Il procedimento telematico realizzato CED DLCI Sito WEB del Ministero 1 -Registrazione sul sistema e richiesta modulo emersione (EM-DOM e EM-SUB)

17 Il servizio di consultazione dello stato pratica da parte dellutente

18 Accesso al Portale dei servizi Dipartimentali Laccesso avviene attraverso la digitazione di una username e di una password. Attraverso un link presente sul sito del Ministero dellInterno, si accede al Portale dei servizi Dipartimentali

19 Verifica Stato Pratica Dopo l'accesso, l'utente riceverà elencate tutte le pratiche da lui inserite con la possibilità di ricercarne una specifica. L'utente può verificare lo stato della pratica Utenti privati e operatori autorizzati (Comuni, Associazioni di Categoria, Patronati)

20 La gestione delle domande presso lo Sportello Unico per lImmigrazione

21 –Acquisizione della domanda da ALI a SPI entro la notte successiva allinvio da parte del datore di lavoro –Parere sia sul datore che sul lavoratore da parte della PS –Parere sul datore di lavoro da parte della DTL –Convocazione di datore di lavoro e lavoratore presso lo SUI per la sottoscrizione del contratto di soggiorno, da stampare dopo la verifica del codice fiscale –Invio della richiesta di Permesso di Soggiorno a PS Il procedimento

22 –Su SPI è resa disponibile la lista dei datori di lavoro che per decreti flussi e emersioni precedenti non hanno provveduto alla sottoscrizione del contratto di soggiorno –La DTL, nel caso di presenza del datore nella lista, pone listanza in integrazione dati con la richiesta di verifica datore; restano a disposizione comunque gli esiti parere positivo e parere negativo –Lo sportello, a fronte delle proprie verifiche, può esitare listanza positivamente o negativamente Il trattamento della verifica ammissibilità datore (art.5,comma 4 del DLG 109 – 16/7/2012)

23 –Nel caso di lavoro subordinato il datore di lavoro (persona fisica, ente o società) deve possedere un reddito imponibile o un fatturato pari o superiore a euro. –Nel caso di lavoro domestico il datore di lavoro, se persona fisica, deve possedere un reddito imponibile non inferiore a euro annui. Nel caso in cui il datore di lavoro non raggiunga autonomamente tale soglia di reddito, questo potrà essere integrato dal reddito percepito da altro soggetto appartenente alla famiglia anagrafica; in tal caso la soglia di reddito si eleva a euro. Lente datore di lavoro deve possedere un reddito imponibile o un fatturato pari o superiore a euro. La verifica del reddito del datore di lavoro

24 –Invio al Ministero del Lavoro dei dati del contratto di soggiorno in formato UNILAV, quale comunicazione obbligatoria –Invio ad INPS lelenco delle domande pervenute, allo scopo di predisporre per tempo i MAV per il pagamento dei contributi Servizi aggiuntivi

25 Ai fini della tracciabilità delle richieste qualsiasi quesito di natura tecnico/amministrativa deve essere inviato utilizzando il servizio di help desk già attivo e contattabile al consueto numero telefonico e indirizzo di posta elettronica Servizio di Help desk

26 –Lavoro domestico (EM-DOM) e lavoro subordinato (EM-SUB) –Possibilità per alcuni Enti di richiedere lavoro domestico –Previsione di non ammissibilità del datore di lavoro –Presenza della DTL nel procedimento –Pareri PS sia sul datore che sul lavoratore, con conseguente invio delle comunicazioni ad entrambi –Acquisizione da ALI a SPI garantita entro le 24 ore –Richiesta dei pareri inviati a PS con flag di priorità Differenze con Emersione 2009


Scaricare ppt "Emersione dal lavoro irregolare per lavoratori stranieri anno 2012."

Presentazioni simili


Annunci Google