La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PROGETTO LIFE/NAT/IT/000093 ECORICE STRUMENTI PER LA REALIZZAZIONE DELLE RETI ECOLOGICHE: DALLA PIANIFICAZIONE ALLATTUAZIONE WORKSHOP 15 maggio 2013 ESEMPI.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PROGETTO LIFE/NAT/IT/000093 ECORICE STRUMENTI PER LA REALIZZAZIONE DELLE RETI ECOLOGICHE: DALLA PIANIFICAZIONE ALLATTUAZIONE WORKSHOP 15 maggio 2013 ESEMPI."— Transcript della presentazione:

1 PROGETTO LIFE/NAT/IT/ ECORICE STRUMENTI PER LA REALIZZAZIONE DELLE RETI ECOLOGICHE: DALLA PIANIFICAZIONE ALLATTUAZIONE WORKSHOP 15 maggio 2013 ESEMPI DI INTERVENTI NEL TERRITORIO BARAGGIVO LESPERIENZA DEL CONSORZIO DI BONIFICA DELLA BARAGGIA BIELLESE E VERCELLESE

2 IL CONSORZIO DELLA BARAGGIA NEL TERRITORIO PROVINCIALE ROGGIA MARCHIONALE CAVO BONINO CANALE FIAT-PALLONE

3 1) LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE DELLA ROGGIA MARCHIONALE E DEL CAVO BONINO NEI TERRITORI DEI COMUNI DI LENTA, ROVASENDA E GHISLARENGO SINTESI INTERVENTI PRESUPPOSTO : FINANZIAMENTO DEL MINISTERO DELLE POLOTICHE AGRICOLE E FORESTALI FINALIZZATO ALLINCREMENTO DELLEFFICIENZA DELLA DISTRIBUZIONE, ALLA RIDUZIONE DELLE PERDITE E DEGLI SPRECHI, ALLAMMODERNAMENTO, AUTOMAZIONE E REALIZZAZIONE DEL SISTEMA DI GESTIONE DEL PATRIMONIO IDRICO 2) LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE DEL CANALE FIAT PALLONE NEI TERRITORI DEI COMUNI DI GATTINARA E ROASIO OBIETTIVI MINIMIZZARE LE PERDITE ASSICURARE LA MASSIMA CONCENTRAZIONE DI PORTATA DERIVABILE ASSICURARE LA MASSIMA ESERCIBILITA DEL CANALE NON DEROGABILI PER IL MANTENIMENTO DELLA UTILIZZAZIONE AGRICOLA DEL COMPRENSORIO SOPRATTUTTO IN RAGIONE DEL TIPO DI DERIVAZIONE E DEL REGIME IDRAULICO DEL FIUME SESIA

4 COME PREVISTO DAL P.T.A. REGIONE PIEMONTE, ALLA LUCE DI : STATO DI CONSISTENZA DEL CANALE CARATTERISTICHE GEOLOGICHE E LITOLOGICHE DEL TERRITORIO SCABREZZA DELLA SUPERFICIE DI CONTATTO ACQUA-CANALE CONSIDERAZIONI DI CARATTERE MANUTENTIVO SOLUZIONE NECESSARIA : IMPERMEABILIZZAZIONE DEI CANALI IRRIGUI PRIMARI CON SEZIONE IN C.A., MASSIMIZZANDO LA PORTATA DERIVABILE MEDINATE RIVESTIMENTO DELLE SPONDE LINGEGNERIA NATURALISTICA, A PARITA DI CONDIZIONI E OBIETTIVI, RICHIEDEREBBE LAMPLIAMENTO DELLA SEZIONE GEOMETRICA CON SCONVOLGIMENTO DELLO STATO DEI LUOGHI E GRANDE IMPATTO PAESAGGISTICO ED ECOLOGICO-AMBIENTALE CON ALTERAZIONI GEOMORFOLOGICHE ED INTERVENTI SOSTANZIALI SULLA COMPAGINE VEGETALE E SUGLI HABITAT SIA A RIDOSSO DEL CANALE E DELLE STRADE ALZAIE CHE SULLE FASCE CONTIGUE AD ESSE LA SOLUZIONE SCELTA E RISULTATA LA PIU FAVOREVOLE SIA DAL PUNTO DI VISTA IDRAULICO (INCREMENTO DELLA PORTATA DI PUNTA DERIVABILE E MINIMIZZAZIONE DELLE PERDITE IDRICHE IN ESERCIZIO), SIA DAL PUNTO DI VISTA GESTIONALE (MINIMIZZAZIONE DEGLI ONERI MANUTENTIVI), SIA DAL PUNTO DI VISTA AMBIENTALE (MANTENIMENTO DELLE SEZIONI GEOMETRICHE ESISTENTI SENZA ALTERAZIONI SOSTANZIALI DEL CONTESTO PAESAGGISTICO ED ECOLOGICO-AMBIENTALE

5 INTERVENTO 1 ROGGIA MARCHIONALE CAVO BONINO

6 INTERVENTO 1 ROGGIA MARCHIONALE

7 INTERVENTO 1 ANTE OPERAM ROGGIA MARCHIONALE A MONTE DEL TORRENTE MARCHIAZZA NELLAREA MILITARE (IN AREA PARCO E SIC)

8 INTERVENTO 1 ANTE OPERAM ROGGIA MARCHIONALE PONTE RFI AL LIMITE DELLAREA MILITARE (AREA PARCO E SIC) ZONA PONTECANALE SUL TORRENTE MARCHIAZZA IN AREA GALASSINI

9 INTERVENTO 1 ANTE OPERAM ROGGIA MARCHIONALE TRATTO A VALLE DEL TORRENTE MARCHIAZZA IN AREA GALASSINI ZONA PONTECANALE SUL TORRENTE ROVASENDA

10 INTERVENTO 1 ANTE OPERAM ROGGIA MARCHIONALE TRATTO A VALLE DEL TORRENTE ROVASENDA ZONA IN PROSSIMITA DELLABITATO DI ROVASENDA

11 INTERVENTO 1 1a soluzione progettuale ROGGIA MARCHIONALE

12 INTERVENTO 1 2a soluzione progettuale dopo parere Ente Parco ROGGIA MARCHIONALE INSERIMENTO RAMPE DI RISALITA FAUNISTICA

13 INTERVENTO 1 SOPRALLUOGO IN SITO per localizzazione stazioni di Isoetes Malinverniana ROGGIA MARCHIONALE Non rilevate nella Roggia Marchionale (probabile caratteristiche di habitat inadatte) e nel Canale Fiat-Pallone Rilevate stazioni in un colatore laterale al Cavo Bonino (non alimentato da tale cavo) NON INTERESSATO DAI LAVORI Rilevate stazioni nel Cavo Bonino presso località C.na delle Monache (da manufatto di derivazione Madonna dellOrio fino al rivestimento esistente in canalette) IN DIREZIONE LAVORI PREVISTE OPERE DI SALVAGUARDIA SI E DECISO DI NON INTERVENIRE IN QUESTO TRATTO IN DIREZIONE LAVORI PREVISTE OPERE DI SALVAGUARDIA

14 INTERVENTO 1 3a soluzione progettuale dopo Valutazione Incidenza ROGGIA MARCHIONALE CAMBIAMENTO TIPOLOGIA ESECUTIVA IN C.A. GETTATO IN OPERA LA VALUTAZIONE DI INCIDENZA SI CONCLUDE CON GIUDIZIO POSITIVO CON PRESCRIZIONI IN FASE DI CANTIERE E INDICAZIONE DI MODIFICHE PROGETTUALI

15 INTERVENTO 1 3a soluzione progettuale dopo Valutazione Incidenza ROGGIA MARCHIONALE IN CORRISPONDENZA DEI PASSAGGI FAUNISTICI INSERIMENTO DI RIBASSAMENTI DEL FONDO CANALE E STRUTTURE PER RIDURRE LA VELOCITA DELLA CORRENTE E CREARE ZONE DI RIPARO DELLITTIOFAUNA

16 INTERVENTO 1 3a soluzione progettuale dopo Valutazione Incidenza ROGGIA MARCHIONALE ELIMINAZIONE PISTA DI SERVIZIO E PROVVISORIA DI CANTIERE SIA NEL TRATTO IN AREA PARCO CHE NEL SIC RIDUZIONE TAGLI VEGETAZIONALI LAVORAZIONI SVOLTE ALLINTERNO DEL CANALE LAVORI INTERROTTI NEL PERIODO RIPRODUTTIVO DELLAVIFAUNA INTERVENTI COMPENSATIVI IN AREA PARCO BARAGGE

17 INTERVENTO 1 4a soluzione progettuale dopo Parere Provincia di Vercelli ROGGIA MARCHIONALE LIMITARE LE OPERE DI RIVESTIMENTO SPONDALE AL LIVELLO DI MASSIMO RIEMPIMENTO DEL CANALE RIDUZIONE AL MINIMO LA PARTE DI STRUTTURA EMERGENTE RISPETTO AL PELO DELLACQUA

18 INTERVENTO 1 4a soluzione progettuale dopo Parere Provincia di Vercelli ROGGIA MARCHIONALE RIPROFILATURA DELLA PARTE NON RIVESTITA DELLE SPONDE CON PENDENZA MASSIMA 45°, PREVEDENDO NEI TRATTI PIU INCASSATI IL RINFORZO CON GRADINATE VIVE O PALIFICATE AD INFISSIONE E NEI TRATTI MENO INCISI IL RINFORZO CON CESPUGLIAMENTO CONSOLIDANTE

19 INTERVENTO 1 4a soluzione progettuale dopo Parere Provincia di Vercelli ROGGIA MARCHIONALE UTILIZZO DI VEGETAZIONE TIPICA DELLAMBIENTE BARAGGIVO MODULATA SULLA TIPOLOGIA DELLA SEZIONE

20 INTERVENTO 1 4a soluzione progettuale dopo Parere Provincia di Vercelli ROGGIA MARCHIONALE

21 INTERVENTO 1 4a soluzione progettuale dopo Parere Provincia di Vercelli ROGGIA MARCHIONALE

22 INTERVENTO 1 DETTAGLIO LAVORI ESEGUITI ROGGIA MARCHIONALE

23 INTERVENTO 1 DETTAGLIO LAVORI ESEGUITI ROGGIA MARCHIONALE

24 INTERVENTO 1 ANTE OPERAM CAVO BONINO OPERA DI PRESA SUL RIO DONDOGLIO TRATTI TRA LOPERA DI PRESA E C.NA DELLE MONACHE

25 INTERVENTO 1 ANTE OPERAM CAVO BONINO TRATTI TRA LOPERA DI PRESA E C.NA DELLE MONACHE C.NA DELLE MONACHE – MANUFATTO DI DERIVAZIONE MADONNA DELLORIO

26 INTERVENTO 1 ANTE OPERAM CAVO BONINO TRATTO A VALLE DI C.NA DELLE MONACHE OVE SONO STATE LOCALIZZATE STAZIONI DI ISOETES MALINVERNIANA

27 INTERVENTO 1 ANTE OPERAM CAVO BONINO TRATTO A VALLE DI C.NA DELLE MONACHE OVE SONO STATE LOCALIZZATE STAZIONI DI ISOETES MALINVERNIANA

28 INTERVENTO 1 ANTE OPERAM CAVO BONINO TRATTO TERMINALE LUNGO LA STRADA PROVINCIALE TRATTO TERMINALE – SCARICO NEL TORRENTE MARCHIAZZA

29 INTERVENTO 1 DETTAGLIO LAVORI ESEGUITI CAVO BONINO

30 INTERVENTO 1 DETTAGLIO LAVORI ESEGUITI (C.NA DELLE MONACHE) CAVO BONINO

31 INTERVENTO 2 CANALE FIAT-PALLONE

32 INTERVENTO 2 ANTE OPERAM CANALE FIAT-PALLONEPRIMO TRATTO

33 INTERVENTO 2 ANTE OPERAM CANALE FIAT-PALLONESECONDO TRATTO

34 INTERVENTO 2 CANALE FIAT-PALLONE 1a soluzione progettuale

35 INTERVENTO 2 CANALE FIAT-PALLONE 1a soluzione progettuale

36 INTERVENTO 2 CANALE FIAT-PALLONE 1a soluzione progettuale

37 INTERVENTO 2 CANALE FIAT-PALLONE 2a soluzione progettuale dopo parere Provincia di Vercelli ed Ente Parco INSERIMENTO RAMPE DI RISALITA FAUNISTICA REALIZZAZIONE DI STACCIONATA LUNGO LE SPONDE TRASLAZIONE A VALLE DEL CANALE DELLE OPERE RELATIVE AL SUPERAMENTO DEI TORRENTI TORBOLA E MARCHIAZZA UTILIZZANDO IN PARTE PISTA E GUADO ESISTENTI MODIFICA TIPOLOGIA ESECUTIVA SEZIONE IN C.A. GETTATO IN OPERA ELIMINAZIONE DI DUE PONTICELLI ATTRAVERSANTI IL CANALE SIGNIFICATIVA RIDUZIONE DEI TAGLI VEGETAZIONALI REALIZZAZIONE DELLE OPERE DI SUPERAMENTI DEI TORRENTI IN AREA GIA ARTIFICIALIZZATA LA VALUTAZIONE DI INCIDENZA SI CONCLUDE CON GIUDIZIO POSITIVO CON PRESCRIZIONI IN FASE DI CANTIERE

38 INTERVENTO 2 CANALE FIAT-PALLONE DETTAGLIO LAVORI ESEGUITI PRIMO TRATTO

39 INTERVENTO 2 CANALE FIAT-PALLONE DETTAGLIO LAVORI ESEGUITI SECONDO TRATTO

40 INTERVENTO 2 CANALE FIAT-PALLONE DETTAGLIO LAVORI ESEGUITI SECONDO TRATTO

41 INTERVENTO 2 CANALE FIAT-PALLONE DETTAGLIO LAVORI ESEGUITI SECONDO TRATTO

42 CONCLUSIONI E POSSIBILE UNA COLLABORAZIONE TRA ENTI TERRITORIALI E AUTORITA COMPETENTI AL FINE DI PERSEGUIRE OBIETTIVI APPARENTEMENTE OPPOSTI OTTIMIZZANDO LE SOLUZIONI PROGETTUALI E POSSIBILE ATTUARE INTERVENTI FINALIZZATI AL RISPARMIO DELLA RISORSA IDRICA NELLOTTICA DELLEFFICIENZA DEI CANALI IRRIGUI TUTELANDO NEL CONTEMPO HABITAT NATURALI E SPECIE PRESENTI IN SITO, IN PARTICOLARE IN AREE PROTETTE E SITI DELLA RETE ECOLOGICA PER PERSEGUIRE OBIETTIVI COMUNI CONNESSI SIA AD ESIGENZE IRRIGUE CHE DI SALVAGUARDIA DEL TERRITORIO POTREBBERO ESSERE PREDISPOSTI ACCORDI DI PROGRAMMA TRA ENTI TERRITORIALI E AUTORITA COMPETENTI PER PERMETTERE UNA STRETTA E FRUTTIFERA COLLABORAZIONE METTENDO IN COMUNE ESPERIENZE E COMPETENZE PROPOSTA PER LA PREDISPOSIZIONE DI UN PIANO ATTUATIVO DEL PTCP NEL TERRITORIO DELLA BARAGGIA AL FINE DI DEFINIRE TIPOLOGIE E MODALITA DI INTERVENTO SUI CORSI DACQUA E CANALI IRRIGUI DI COMPETENZA CONSORTILE FACENTI PARTE DELLA RETE ECOLOGICA PROVINCIALE

43 GRAZIE DELLATTENZIONE…


Scaricare ppt "PROGETTO LIFE/NAT/IT/000093 ECORICE STRUMENTI PER LA REALIZZAZIONE DELLE RETI ECOLOGICHE: DALLA PIANIFICAZIONE ALLATTUAZIONE WORKSHOP 15 maggio 2013 ESEMPI."

Presentazioni simili


Annunci Google