La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Tabella delle caratteristiche dei pianeti Il Sole è la stella più vicina a noi. Fa parte della galassia detta "Via Lattea". Il Sole è una stella di colore.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Tabella delle caratteristiche dei pianeti Il Sole è la stella più vicina a noi. Fa parte della galassia detta "Via Lattea". Il Sole è una stella di colore."— Transcript della presentazione:

1

2 Tabella delle caratteristiche dei pianeti

3 Il Sole è la stella più vicina a noi. Fa parte della galassia detta "Via Lattea". Il Sole è una stella di colore giallo e di medie dimensioni. Si pensa che abbia più di 4 miliardi di anni di età. il Sole ruota lentamente attorno al proprio asse, mentre orbita attorno al centro della galassia. Il centro, o nucleo, del Sole è caldissimo. Nel centro avviene un processo detto "fusione nucleare", che produce moltissima energia. Una parte di questa energia viaggia nello spazio sotto forma di luce, e un po' arriva sulla Terra ! Il Sole emette anche dei flussi di gas e di particelle, che si chiamano vento solare.

4 Sulla superficie del Sole possiamo vedere delle tempeste. Queste si chiamano "macchie solari" perché appaiono come delle macchie scure sulla superficie del Sole. Il Sole produce anche delle grandi esplosioni di energia dette brillamenti. Esse "sparano" con violenza delle particelle dalla superficie solare, e queste possono colpire l'atmosfera terrestre causando delle spettacolari luci colorate. Questo fenomeno è detto "aurora".

5

6 Il pianeta Mercurio … … il più veloce tra i pianeti

7 Il pianeta Mercurio, che deve il suo nome al dio romano, è tra i più piccoli pianeti del nostro sistema solare. Esso è il più vicino al sole e a causa di questo è sempre immerso nei chiarori dell orizzonte. L aspetto della superficie del pianeta lo fa sembrare identico alla luna. Esso è il secondo pianeta per densità, con 5,43 volte quella dell acqua, ed è somigliante al pianeta terra (5,51). Ha dimensioni molto ridotte: il suo diametro è circa 200 volte minore di quello terrestre; non possiede alcuna atmosfera e ha una lenta rotazione di 58 giorni. Il movimento di rivoluzione è invece di 88 giorni, che compie viaggiando alla velocità di 50 km/s. La lunghezza del giorno di Mercurio e la sua vicinanza al Sole comportano fortissime variazioni della temperatura in superficie, che oscilla dai 425 °C dell'emisfero esposto al Sole ai170 °C delle lunghissime notti del pianeta Mercurio è privo di satelliti e la moltitudine dei crateri conserva il ricordo del bombardamento di asteroidi, probabilmente terminato 3 miliardi di anni fa.

8 Il pianeta Venere appare come il pianeta gemello della Terra ed è il più splendente tra i pianeti del nostro sistema solare. Esso è avvolto da una densissima atmosfera di anidride carbonica. Il surriscaldamento della superficie di Venere arriva ad una temperatura superiore ai 460°. Le nubi, composte da vapore, polveri e acido solforico al di sopra dei 48 km, impediscono di vedere la superficie del pianeta e danno origine a piogge sottili di natura acida. Da terra è possibile costruire mappe che presentano rilievi e depressioni. Il suolo del pianeta non presenta crateri, forse perché i meteoriti vengono disintegrati dalla densa atmosfera del pianeta. Il pianeta Venere non ha satelliti. Le nubi dimostrano che i venti corrono in superficie del pianeta, nel senso della sua rotazione che è retrograda (in senso inverso rispetto alla terra) e lenta, con un periodo di 243 giorni. Il pianeta rappresenta uno spettacolo stupendo sia per chi osserva a occhio nudo, sia per chi usa un piccolo cannocchiale che mostra facilmente le sue fasi scoperte da Galileo Galilei

9

10

11 Il pianeta Terra è lunico finora conosciuto ad ospitare la vita nonché lunico tra i pianeti ad avere condizioni climatiche, atmosferiche, temperature dovute alla distanza dal Sole. Il pianeta Terra non sarebbe vivibile al 100% se non fosse per lanidride carbonica, che contribuisce a creare leffetto serra, grazie al quale godiamo di una temperatura oltre i 20° anzichè essere sotto i -20°C. L ossigeno invece è un componente essenziale per la vita. il pianeta Terra possiede un satellite: la luna. Desiree e Marco Il pianeta Terra, il terzo tra i pianeti del sistema solare per distanza dal Sole ma il primo in bellezza si dimostra dalle foto inviateci dai satelliti nellUniverso. A rendere il pianeta Terra il più bello è la varietà di colori dati dalla varia composizione geologica, da pianure, foreste, monti, oceani e mari.

12 La TERRA Il suo satellite: la LUNA

13 TERRA365 giorni e 6 ore Senso antiorario

14 Il pianeta Marte prese il nome nellantichità dal dio Marte, dio della guerra. Esso, detto anche il pianeta rosso, è quello probabilmente più adatto ad ospitare forme di vita perché più si avvicina alle caratteristiche ambientali del pianeta Terra avendo una temperatura media di -22°C. Più piccolo di diametro ma con giorni della stessa durata e stagioni della stessa intensità, ha unatmosfera circa cento volte più rarefatta di quella dellaTerra; di conseguenza ha una bassa capacità di trattenere il calore, avendo sbalzi di temperatura notevole, a volte superiore ai -20° a volte inferiori ai 120°. Il pianeta Marte ha una debole percentuale di umidità e anidride carbonica; ai poli si addensano ghiacci che spariscono poi al ritorno dellestate. La superficie presenta i segni dei crateri dovuti allimpatto di corpi celesti

15 CURIOSITY MARTE Due sonde spaziali si sono posate sul suo suolo allo scopo di trovare tracce di una vita passata ma senza alcun risultato. Il suolo di Marte appare fermo e morto anche se la Nix olimpica, un vulcano di 25 km di altezza e largo alla base 900 km, testimonia un passato di grande attivita vulcanica. Il pianeta Marte ha due satelliti: Deimos e Phobos.

16 Possiede 16 satelliti: ADRASTEA,AMALTHEA,ANANKE,CALLISTO,ELARA, EUROPA,GANMEDE,EMILIA,IO,LEDA,LYSITHEA,METIS, PASIPHAE,SINOPE E THEBE. Il pianeta Giove prende il nome dal re degli dei dell Olimpo. La grande massa del pianeta influenza con perturbazioni il moto di tutti gli altri pianeti e di tutti gli altri corpi del sistema solare. Esso è costituito principalmente da idrogeno ed elio, elementi che formano una densissima atmosfera sotto la quale si estende la superficie formata da mari degli stessi gas, ma liquefatti. Il pianeta Giove è circondato da un anello meno visibile rispetto a quello di Saturno, largo circa 6500 km, di uno spessore di circa 10 km.. Lanello dista dal pianeta Giove da un minimo di circa km ad un massimo di circa km. E tra i pianeti più luminosi del sistema solare.

17 SATELLITE IO

18 Il pianeta Saturno è il secondo come grandezza tra i pianeti del Sistema Solare. Come altri pianeti, il pianeta Saturno possiede gli anelli, ma sono molto più visibili e luminosi di quelli degli altri pianeti. Essi distano dal centro del pianeta Saturno da un minimo di circa km ad un massimo di circa km. La loro struttura degli anelli è delicatissima e complicata. Il pianeta Saturno ha la densità minore (0,69) rispetto agli altri pianeti del Sistema Solare. Ed è anche quello che possiede il maggiore schiacciamento polare. Il pianeta Saturno ha 18 satelliti.

19

20

21 Il pianeta Urano ha preso il nome dal dio greco Urano. Il colore azzurro, è causato dal metano presente nellalta atmosfera, che assorbe la luce rossa e riflette quella azzurra. Urano fu scoperto nel 1781, primo fra i pianeti invisibili a occhio nudo. Esso è circondato da un sistema di 11 anelli del pianeta Giove. Il pianeta Urano è attorniato da quindici satelliti dei quali quattro satelliti assai grandi, un quinto satellite ancora visibile dal nostro pianeta Terra, e gli altri dieci satelliti, piccolissimi, scoperti tra il 1985 e il 1986 dalla sonda Voyager II.

22

23 Titania Miranda

24 Lesistenza del pianeta Nettuno fu dimostrata col calcolo, come nel caso poi del pianeta Plutone. Questa prova del calcolo ci fu studiando lorbita del pianeta Urano, il quale non seguiva le leggi della meccanica celeste come i pianeti conosciuti allora. Il pianeta Giove e il pianeta Saturno influenzavano il moto del pianeta Nettuno, ma presto si capì che essi non erano sufficienti per spiegare queste anomalie. Si pensò così l'esistenza di un altro ipotetico pianeta oltre l'orbita del pianeta Urano e così venne scoperto il pianeta Nettuno. Latmosfera del pianeta Nettuno è molto densa e carica di nubi. I venti che percorrono il pianeta sono più veloci dei venti di tutti gli altri pianeti. Il pianeta Urano è formato da ghiacci o roccia. E stata scoperta la presenza di anelli che sono difficili da vedere. Fu scoperta anche il satellite maggiore di Nettuno, Tritone e più tardi la fotografia permise di osservare il secondo satellite Nereide. Il pianeta Nettuno trascina il suo lento movimento attorno il sole in ben 165 anni e ruota su se stesso circa una volta e mezza più velocemente del nostro pianeta Terra. Il pianeta Nettuno ha 8 satelliti: Tritone, Nereide, Despida, Galatea, Larissa, Naiad, Proteus e Thalassa.

25

26 Questo pianeta è il più lontano dal sole,ed è il più freddo del sistema solare ed arriva sino a circa -230°C. Ma dal 1979 al 1999, a causa della sua orbita fortemente ellittica (la più particolare di tutti i pianeti del sistema solare) è rimasto vicino al sole più del pianeta Nettuno per poi riallontanarsi di nuovo sino al punto di non essere più visibile dal nostro pianeta. Il pianeta Plutone possiede un atmosfera molto tenue, probabilmente formata da azoto. Anche il pianeta Plutone come Nettuno, è stato previsto col calcolo, ma la sua scoperta si è potuta avere solo dopo almeno vent anni dal completamento del calcolo di previsione. Poco più di vent anni fa è stato scoperto che Plutone è accompagnato da un satellite, che si chiama Caronte,dal diametro di circa 1200 Km che ruota attorno al pianeta plutone a soli 1700Km di distanza. Solo nel 2001 è stata lanciata una sonda spaziale per potere studiare Plutone da vicino, perché sino a quel momento esso risultava troppo lontano dal nostro pianeta Terra per poter essere raggiunto dalle sonde di quel periodo. Il pianeta Plutone ha un solo satellite: Caronte.

27

28 Gli asteroidi sono molto simili ai pianeti come composizione, ma sono molto più piccoli come dimensioni e la maggior parte delle volte non ha forma sferiche come i pianeti. Conosciamo circa tipi di asteroidi molti si trovano tra le orbite del pianeta Marte e del pianeta Giove. Viaggiano ad alte velocità di circa km/h,è alquanto impossibile che possano formare pianeti o corpi più grandi. Questo alto ritmo delle asteroidi è causa di violente collisioni tra di loro.

29 Le comete la coda di una cometa può essere lunga centinaia di milioni di chilometri ma la quantità di materia che contiene può essere racchiusa in una grossa borsa Gli scienziati credono che le comete siamo fatte del materiale che e rimasto dopo la formazione del sole e dei pianeti. Pensano che ci siano circa 100 miliardi di comete in orbita attorno al sole. Alcune arrivano molto vicine al sole,altre giungono lontanissime. Una cometa e fatta di ghiaccio sporco, polvere e gas. Quando arriva vicino al sole, parte del ghiaccio comincia a sciogliersi, anzi diventa addirittura vapore, formando una specie di nuvola di gas attorno

30 La luna è lunico del sistema solare oltre alla terra ad essere stato visitato dall uomo il 20 luglio del 1969 gli astronauti Neil Armstrong e Edwin Aldrin posarono il modulo lunare dellapollo 11 sulla superficie della luna Neil Armstrong fu il primo uomo a mettere piede sulla luna la luna è come un deserto,con pianure,montagne e vallate anche moltissimi crateri che sono buchi formati quando corpi rocciosi caduti dallo spazio hanno colpito la sua superficie ad alta velocità. Non cè aria da respirare sulla luna recentemente è stato scoperta dellacqua ghiacciata intorno alle regioni polari della luna. Gli scienziati pensano che questo ghiaccio possa essere stato lasciato sulla luna da comete che lhanno urtata in un lontano passato. La luna si muove intorno alla terra in unorbita di forma ovale. Gli scienziati pensano che la luna si sia formata moltissimo tempo fa quando la terra a urtato un altro corpo celeste molto grosso. La collisione avrebbe scagliato nello spazio un grosso pezzo di materiale roccioso staccandosi dalla terra, dal quale si sarebbe poi formata la luna, la luna e un po asimmetrica. La sua crosta è più spessa da una parte che dallaltra noi da terra vediamo sempre la stessa faccia della luna per vedere quella nascosta bisogna andare nello spazio.

31

32 Il moto di rotazione è il giro che la terra fa sul suo asse. Sulla parte della terra che guarda il sole cè la luce (giorno). Sulla parte della terra che non guarda il sole cè il buio (notte)

33 Un giro intero della terra intorno al sole si chiama moto di Rivoluzione. Dura 365 giorni e 6 ore, cioè un anno.

34


Scaricare ppt "Tabella delle caratteristiche dei pianeti Il Sole è la stella più vicina a noi. Fa parte della galassia detta "Via Lattea". Il Sole è una stella di colore."

Presentazioni simili


Annunci Google