La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Storia del mio rapporto con la geometria Rampini Ilaria - Matematiche elementari dal punto di vista superiore (A) - A. A. 2011-2012.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Storia del mio rapporto con la geometria Rampini Ilaria - Matematiche elementari dal punto di vista superiore (A) - A. A. 2011-2012."— Transcript della presentazione:

1 Storia del mio rapporto con la geometria Rampini Ilaria - Matematiche elementari dal punto di vista superiore (A) - A. A

2 Il mio rapporto con la geometria è iniziato prestissimo, sono entrata in contatto con essa da bambina.

3 Ricordo che sin da piccola utilizzavo giochi ad incastro che si potrebbero definire geometrici. Sono oggetti in legno o plastica con dei buchi sulla superficie che hanno la forma di figure geometriche quali ad esempio il rettangolo, il triangolo, il cerchio e il quadrato.

4 Era molto divertente per me tentare di infilare le figure geometriche allinterno della struttura. Ricordo che era uno dei miei giochi preferiti e senza rendermi conto esercitavo la manualità, la coordinazione, la memoria, la logica e familiarizzavo con la geometria.

5 Posso dire di essermi avvicinata maggiormente alla geometria durante la Scuola dellInfanzia quando le maestre ci mettevano a disposizione piccole, medie e grandi costruzioni di differenti colori e forme.

6 Mi è stato raccontato di non aver avuto particolari difficoltà nella classificazione, ma non ero molto abile nellassemblare secondo un progetto stabilito i vari mattoncini colorati. Mi divertivo a creare edifici, paesaggi e sviluppavo creatività e immaginazione sempre grazie allaiuto delle figure geometriche.

7 Ma solo frequentando la Scuola Primaria ho compreso cosa fosse la geometria intesa come disciplina. In questi anni mi ero resa conto che tutto ciò che ci circonda ha una forma che rimanda alle figure geometriche.

8 Ho iniziato a riconoscere e a nominare le figure geometriche piane più semplici come il quadrato, il rettangolo, il triangolo attraverso la descrizione delle loro caratteristiche e il disegno.

9 Più complesso è stato lapproccio ai problemi di geometria. Inizialmente ho trovato difficoltà nel calcolare il perimetro e larea delle varie figure, ma con lesercizio e il supporto delle mie insegnanti sono riuscita a superare questo ostacolo.

10

11 La geometria si trova anche nelle greche logiche che mi venivano proposte dalle insegnanti alla fine di ogni attività sia alle elementari che alle scuole medie.

12 Durante gli anni della scuola secondaria di primo grado lapproccio alla geometria è stato più teorico. Ho iniziato a studiare formule, enunciati e dimostrazioni.

13 Durante il mio percorso scolastico ho incontrato un professore che mi ha incoraggiata nello studio della geometria. Finite le scuole elementari, infatti, mi sentivo spesso inadeguata nel portare avanti attività che richiedevano lo svolgimento di calcoli veloci e lapplicazione di formule per risolvere problemi complessi.

14 Non temere, sei capace! Il docente mi spronava e io riuscivo con sempre più facilità a risolvere le consegne in maniera adeguata e nei tempi richiesti. I miei voti erano quasi ottimi; ciò era per me motivo di grande soddisfazione.

15 In questi anni sono entrata in contatto con una disciplina nuova: educazione tecnica. Tramite il disegno tecnico era possibile costruire figure geometriche ed osservarle da diverse prospettive.

16 Avendo frequentato il Liceo psico-pedagogico in cui lambito delle discipline scientifiche è ridotto rispetto allarea umanistica, il mio contatto con la geometria è notevolmente diminuito. Nonostante ciò il mio rapporto con tale disciplina è stato positivo.

17 Durante gli anni del Liceo mi sono avvicinata alla geometria analitica e allo studio delle funzioni.

18 Durante il mio percorso di studio al Liceo mi sono appassionata in particolar modo alla dimostrazione dei teoremi. Mi piaceva spiegare il ragionamento che sottendeva alcune teorie. Mi sembrava di essermi appropriata di quei concetti e riuscivo con naturalezza a spiegare formule che per molte compagne rappresentavano solo dati di fatto.

19 Il mio rapporto con la geometria è stato positivo durante tutto il mio percorso di studi, nonostante le difficoltà incontrate. Questo è stato possibile grazie alla presenza di insegnanti competenti e motivati che hanno saputo spronarmi e supportarmi nei momenti di difficoltà.

20 Credevo che il rapporto con questa disciplina si fosse concluso al termine del Liceo. Invece anche alluniversità, grazie a questo corso, ho potuto riavvicinarmi alla geometria con grande entusiasmo. Mi sono resa conto che ci sono diversi modi per approcciarsi a tale disciplina, anche molti lontani dai metodi tradizionali.


Scaricare ppt "Storia del mio rapporto con la geometria Rampini Ilaria - Matematiche elementari dal punto di vista superiore (A) - A. A. 2011-2012."

Presentazioni simili


Annunci Google