La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Marco BRUNORI Dirigente UOC Fisiopatologia e Riabilitazione Respiratoria Azienda Policlinico Umberto I – Università di Roma Sapienza Istituto di I Clinica.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Marco BRUNORI Dirigente UOC Fisiopatologia e Riabilitazione Respiratoria Azienda Policlinico Umberto I – Università di Roma Sapienza Istituto di I Clinica."— Transcript della presentazione:

1 Marco BRUNORI Dirigente UOC Fisiopatologia e Riabilitazione Respiratoria Azienda Policlinico Umberto I – Università di Roma Sapienza Istituto di I Clinica Medica

2 RESPIRAZONE: VENTILAZIONE + DIFFUSIONE + PERFUSIONE PaO2 teorica: 109 – (0,43 x age) Insufficienza Respiratoria: riduzione della PaO 2 teorica del 20% PaCO2 teorica: 40 mmHg I grado: ipossia da sforzo (saturimetria, walking- test, cicloergometro/treadmill) II grado: ipossia a riposo (saturimetria, emogas) III grado: acidosi respiratoria (emogas)

3 PULSIOSSIMETRIA E WALKING TEST OSSIMETRIA Esame di facile esecuzione, non invasivo, permette di rilevare la SaO 2 e la FC WALKING TEST Test che permette di correlare ossimetria, PA e FC, pre, durante e post esercizio fisico; vengono segnati i metri percorsi dal paziente in 6 minuti

4 6 – min WALKING TEST

5 PULSIOSSIMETRIA NOTTURNA

6 pH = PaCO 2 = 40 mmHg PaO 2 = 109 – (0.43 x età) mmHg HCO 3 = 24 mmol/L SatO 2 = 98% Hb = g/dl EMOGASANALISI

7 Dal sintomo alla diagnosi: valutazione funzionale dellapparato respiratorio DISPNEA TOSSE (stizzosa-produttiva)e STARNUTI EMOFTOE-EMOTTISI DOLORE TORACICO SONNOLENZA DIURNA DISPNEA pneumogena, cardiogena, psicogena (rosa di pezza di McKenzie), miogena DISCREPANZA clinico/strumentale

8 SCALA DI BORG MODIFICATA

9 PULSIOSSIMETRIA (riposo, walking-test, notturna) EMOGASANALISI SPIROMETRIA GLOBALE (con determinazione del volume residuo): PLETISMOGRAFIA, WASH-OUT AZOTO, DILUIZIONE DELLELIO TESTS BRONCODINAMICI DIFFUSIONE DEL CO POLISONNOGRAFIA TESTS ALLERGOMETRICI (cutanei e sierici) BAL in corso di BRONCOSCOPIA (esami fisico-chimico, microbiologico e citologico) TESTS DA SFORZO CARDIOPOLMONARE

10 VENTILAZIONE: processo meccanico, indotto da stimoli centrali, con cui la muscolatura respiratoria genera un gradiente pressorio bocca-alveoli e quindi un flusso daria VT: VOLUME OF TIDAL, IRV/ERV: INSPIRATORY/EXPIRATORY RESERVE VOLUME VC: VITAL CAPACITY, FRC: FUNCTIONAL RESIDUAL CAPCITY (ERV+RV), RV: RESIDUAL VOLUME, TLC: TOTAL LUNG CAPACITY

11

12 MV: BF x (VT – Vds) SUPERFICIE RESPIRATORIA SPAZIO MORTO ANATOMICO SPAZIO MORTO FUNZIONALE MISMATCH VENTILAZIONE/PERFUSIONE

13 MINUTE VENTILATION (MV)= TIDAL VOLUME (VT) X BF MV= (VT – VD) X BF MV/MVV% = RISERVA RESPIRATORIA VT TARGET : 7 ml/kg COSTO IN O 2 DELLA VENTILAZIONE < 5% a riposo >30% durante panting >60% durante air-trapping SHIFT METABOLICO aerobico/anaerobico

14 COMPLIANCE: V / P ELASTANZA: P / V

15 COMPLIANCE statica e dinamica Compliance ridotta: collagene, surfattante, edema, pleuriti, alterazioni osteoartromuscolari torace Compliance aumentata: enfisema e perdita di trazione radiale Surfattante a) riduce tensione superficiale (Von Neergaard); b) stabilizza interdipendenza alveolare; c) asciuga alveoli.

16 FLUSSO AEREO Pr. Alv.- Pr. Mth ( Vol) __________________ Resistenze bronchiali

17 RESISTENZE (Raw)

18 LOOP IPERSECREZIONE-IPERREATTIVITA IPERSECREZIONE ED ATELETTASIA IPERSECREZIONE SINUSALE (UNITED AIRWAYS)

19 ISPESSIMENTO DA EDEMA ED ASMA CARDIACO IL REMODELLING DELLASMA CRONICO

20 LA PREDITA DELLA TRAZIONE RADIALE COME CAUSA DI AUMENTO DEL VOLUME RESIDUO

21 SINDROMI OSTRUTTIVE ALTERATO RAPPORTO PRESSIONE-FLUSSO SINDROMI RESTRITTIVE ALTERATO RAPPORTO PRESSIONE-VOLUME

22 PFR STATICHE E DINAMICHE CAPACITÀ VITALE (VC) E MVV FLUSSI AEREI (PEF, FEV1, MMEF) INDICE DI TIFFENAU

23 RESISTENZE BRONCHIALI (RAW) VOLUME RESIDUO (RV) CAPACITA POLMONARE TOTALE (TLC) PLETISMOGRAFIA

24 SINDROMI OSTRUTTIVE Volumi polmonari statici (RV,TLC) Flussi aerei: FEV1(-), MMEF(---) Tiffenau Resistenze bronchiali (Raw)

25 SINDROMI RESTRITTIVE Volumi polmonari statici (RV,TLC) Flussi aerei: FEV1(-), MMEF(-) Tiffenau Resistenze bronchiali (Raw)

26 DISPNEA LAVORO RESPIRATORIO ( DAL 2 AL 50% )

27 DIFFUSIONE DIFFUSIONE Legge di Fick: la velocità di trasferimento di un gas attraverso una lamina di tessuto è direttamente proporzionale allarea del tessuto, ad una costante di diffusione ed alla differenza di pressione parziale del gas tra i due lati, ed inversamente proporzionale allo spessore del tessuto

28 Trasferimento di CO: limitato dalla diffusione Trasferimento di NO: limitato dalla perfusione Trasferimento di O2: intermedio Diffusione del CO (single-breath, steady state)

29 Riduzione della volemia Riduzione del tempo di transito Fumo di sigaretta e CO

30

31

32

33

34

35

36

37

38 MIP MVV EMG Saint George Questionnaire Borg Scale Drive respiratorio: P01 FEV1 FEV1/FVC TLC DLCO KCO Emogasanalisi Pulsiossimetria


Scaricare ppt "Marco BRUNORI Dirigente UOC Fisiopatologia e Riabilitazione Respiratoria Azienda Policlinico Umberto I – Università di Roma Sapienza Istituto di I Clinica."

Presentazioni simili


Annunci Google