La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

A - coerenze e conseguenze sullassetto del regime di sosta nellarea centrale B - conseguenze sullassetto della mobilità nellarea centrale (alternative.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "A - coerenze e conseguenze sullassetto del regime di sosta nellarea centrale B - conseguenze sullassetto della mobilità nellarea centrale (alternative."— Transcript della presentazione:

1 A - coerenze e conseguenze sullassetto del regime di sosta nellarea centrale B - conseguenze sullassetto della mobilità nellarea centrale (alternative ….) C - gestione delle fasi di cantiere (accessibilità, parcheggi, movimento dei mezzi ….) D - caratteristiche progettuali della proposta E – aspetti economico-finanziari e tariffari Il parcheggio sotterraneo di l.go Bellini: coerenze e conseguenze sul regime della sosta e della mobilità nellarea centrale. I pro e i contro. arch. Giulio Rigotti

2 1989 (Amministrazione Riviera): viene approvato il PUP - Piano Urbano dei Parcheggi (legge Tognoli 122/89) che prevedeva: 550 posti (dei quali 350 in C. Storico) per i residenti sprovvisti di autorimessa (rispetto a 0 posti esistenti) 2100 posti a rotazione (pagamento e disco orario) (rispetto ai 380 posti esistenti) 2400 posti liberi di lunga durata riservati (rispetto ai 4400 posti esistenti) Totale proposti 5150 posti (rispetto ai 4800 posti esistenti) Le priorità e gli indirizzi operativi del PUP per il breve e medio termine a.ridurre i parcheggi nelle strade residenziali del Centro storico e consentire la sosta ai soli residenti (attuati 300 posti) b. trasferire i parcheggi di lunga durata (gratuiti e/o a basso costo) nella fascia esterna al centro, incrementando lofferta c. avviare un sistema di gestione unitaria della sosta (operativa, libera e a basso costo), anche con il concorso di soggetti diversi, per ricercare le condizioni di equilibrio economico della gestione e della realizzazione. A - coerenze e conseguenze sullassetto del regime di sosta nellarea centrale Breve storia sui piani della sosta nellarea centrale

3 1a Fase : 165 posti in viale Roma (ASL) e 500 in viale Verdi (ASL) (liberi o a basso costo). 300 posti a rotazione in l.go Alpini. Conseguente riduzione di altrettanti posti in centro e in viabilità 2a Fase : 510 posti allo Stadio vecchio e 210 posti in l.go Pastore (liberi o a basso costo). Conseguente riduzione di 300 posti in area centrale. 3a Fase : 500 posti in l.go Bellini (350 a rotazione e 150 box); 160 posti in via Biglieri-Questura (a rotazione e box); 240 posti in via dei Mille (a rotazione e box); posti invia Belletti-Vittoria e posti in area FS (a rotazione, liberi e/o a basso costo). Le soluzioni proposte dal P.U.P A - coerenze e conseguenze sullassetto del regime di sosta nellarea centrale Breve storia sui piani della sosta nellarea centrale

4 1994 (Amministrazione Merusi): viene approvato il PIM – Piano Integrato della Mobilità che aggiorna il fabbisogno di sosta e propone: 1°: di soddisfare prioritariamente la sosta residenziale con 1100 posti entro 150 mt di raggio nelle strade centro storico e nella corona esterna (rispetto ai 300 posti esistenti) A - coerenze e conseguenze sullassetto del regime di sosta nellarea centrale Breve storia sui piani della sosta nellarea centrale

5 1994 (Amministrazione Merusi): viene approvato il PIM – Piano Integrato della Mobilità che aggiorna il fabbisogno di sosta e propone: 1°: di soddisfare prioritariamente la sosta residenziale con 1100 posti entro 150 mt di raggio nelle strade centro storico e nella corona esterna (rispetto ai 300 posti esistenti) 2°: soddisfare successivamente la sosta a rotazione con 2050 posti entro 300 mt di raggio dalle aree centrali di destinazione (rispetto a =1187 esistenti) A - coerenze e conseguenze sullassetto del regime di sosta nellarea centrale Breve storia sui piani della sosta nellarea centrale

6 1994 (Amministrazione Merusi): viene approvato il PIM – Piano Integrato della Mobilità che aggiorna il fabbisogno di sosta e propone: 3°: soddisfare la sosta di lunga durata entro 500 mt di raggio dalle aree centrali di destinazione con i residui 2150 posti disponibili nellarea semicentrale e con tre parcheggi di interscambio esterni collegati con minibus: 100 posti a Nord in via Biroli (ex sedime FNM) e 130 in via L. da Vinci (retro S. Andrea, ora stazione FNM); 120 a Sud in adiacenza al Cimitero (area ASSA) (in totale 2500 rispetto ai 3754 esistenti). 1°: di soddisfare prioritariamente la sosta residenziale con 1100 posti entro 150 mt di raggio nelle strade centro storico e nella corona esterna (rispetto ai 300 posti esistenti) 2°: soddisfare successivamente la sosta a rotazione con 2050 posti entro 300 mt di raggio dalle aree centrali di destinazione (rispetto a =1187 esistenti) Totale 5650 posti rispetto 5250 esistenti A - coerenze e conseguenze sullassetto del regime di sosta nellarea centrale Breve storia sui piani della sosta nellarea centrale

7 2000 (Amministrazione Correnti): viene formato il PGTU – Piano Generale del Traffico Urbano che aggiorna il fabbisogno a 5800 posti sulla base dellincremento di traffico veicolare rilavato e propone: 2°: di estendere la tariffazione della sosta allintera area centrale (tariffazione descrescente) 3°: di realizzare parcheggi in struttura per la sosta a rotazione e per residenti solo se sostitutivi dei posti a raso in strade e piazze A - coerenze e conseguenze sullassetto del regime di sosta nellarea centrale Breve storia sui piani della sosta nellarea centrale 1°: di salvaguardare la sosta residenziale ancora insoddisfatta allesterno del C. Storico (con almeno 450 posti in più)

8 Per la sosta di lunga durata il PGTU 2000 propone tre scenari: 1° Scenario a breve-medio termine: circa 950 parcheggi di attestamento a distanza pedonale (< 500 mt) dal centro, a raso gratuiti o a basso costo, collocati sulle principali radiali di penetrazione e serviti anche da minibus (si mantiene però una quota di traffico in area centrale ……) A - coerenze e conseguenze sullassetto del regime di sosta nellarea centrale Breve storia sui piani della sosta nellarea centrale

9 Tre scenari proposti dal PGTU 2000 per la sosta di lunga durata: 1° Scenario a breve-medio termine: circa 950 parcheggi di attestamento a distanza pedonale (< 500 mt) dal centro, a raso gratuiti o a basso costo, collocati sulle principali radiali di penetrazione e serviti anche da minibus (si mantiene però una quota di traffico in area centrale ……) 2° Scenario a breve-medio termine: parcheggi di interscambio gratuiti esterni lungo le direttrici stradali di penetrazione (Stadio, ex Casello To-Mi; C.C. S. Martino, C.so Risorgimento, Bicocca o Cimitero, Centro Sportivo ….) con percorsi bus riservati e con frequenze elevate (difficili da realizzare) e soprattutto con lampliamento dellarea di tariffazione della sosta nel centro (area vasta oltre i viali) per dissuadere dalla sosta libera A - coerenze e conseguenze sullassetto del regime di sosta nellarea centrale Breve storia sui piani della sosta nellarea centrale

10 Tre scenari proposti dal PGTU 2000 per la sosta di lunga durata: 1° Scenario a breve-medio termine: circa 950 parcheggi di attestamento a distanza pedonale (< 500 mt) dal centro, a raso gratuiti o a basso costo, collocati sulle principali radiali di penetrazione e serviti anche da minibus (si mantiene però una quota di traffico in area centrale ……) 2° Scenario a breve-medio termine: parcheggi di interscambio gratuiti esterni lungo le direttrici stradali di penetrazione (Stadio, ex Casello To-Mi; C.C. S. Martino, C.so Risorgimento, Bicocca o Cimitero, Centro Sportivo ….) con percorsi bus riservati e con frequenze elevate (difficili da realizzare) e soprattutto con lampliamento dellarea di tariffazione della sosta nel centro (area vasta oltre i viali) per dissuadere dalla sosta libera 3° Scenario a medio-lungo termine: realizzare parcheggi esterni di interscambio gratuiti localizzati sulle linee ferroviarie esistenti da riqualificare come linee metropolitane FF.SS Vignale FNM Galliate FF.SS Trecate FF.SS Olengo FF.SS Casalgiate A - coerenze e conseguenze sullassetto del regime di sosta nellarea centrale Breve storia sui piani della sosta nellarea centrale

11 Dei diversi piani della sosta ad oggi sono stati attuati: - circa 430 posti riservati ai residenti nel Centro Storico (di cui 350 attuati con il PUT del ) - circa 1350 posti a pagamento in area centrale (di cui 1130 attuati attuati con il PUT del ) - circa 340 posti a pagamento esterni al centro (Marconi e XXIII Marzo) (attuati tra il 1995 e il 2004) In questo senso il parcheggio di l.go Bellini si colloca in posizione: - coerente sia rispetto allindirizzo di localizzazione e di sostituzione di posti auto in strade e piazze da pedonalizzare e/o riqualificare, contenuto anche nello studio di prefattibilità del PRUSST 1999 (Programma di riqualificazione urbana e di sviluppo sostenibile del territorio) - del tutto non coerente rispetto agli indirizzi di priorità nell aumento dellofferta di posti per la lunga durata ai margini dellarea centrale e di incremento dei posti da riservare alla sosta dei residenti (ribadito anche nella scheda del PRUSST 1999). A - coerenze e conseguenze sullassetto del regime di sosta nellarea centrale Attuato e non attuato dei piani della sosta nellarea centrale Rimangono ancora da attuare i seguenti indirizzi prioritari: 1° : aumento della sosta riservata ai residenti sprovvisti di autorimesse anche con una tariffa a basso costo (costruire nuovi box sotterranei realizza solo in minima parte questo obiettivo ….) 2° : aumento dellofferta per sosta libera o a basso costo allesterno del centro, come azione prioritaria, preliminare o contestuale alla realizzazione di nuovi posti a rotazione 3° : gestione unitaria della sosta a rotazione, a pagamento, a basso costo e libera (interscambio) per realizzare le condizioni di equilibrio economico tra aree con tariffa alta e aree con tariffa agevolata

12 Bilancio sul regime e sullofferta di sosta prima-dopo nella proposta Saba-Comune di Novara - lofferta a rotazione incrementa di = + 52 posti - i posti riservati (carico-scarico, disabili,…) diminuiscono di - 21 unità - i posti per residenti incrementano di 71 unità; in realtà i 27 posti su strada vengono eliminati e vengono realizzati 98 box per residenti economicamente solvibili - il bilancio si chiude con 165 posti in meno, che diventano 215 ove si considerasse che almeno il 50% dei 98 box si caratterizzano come unofferta immobiliare specifica. A - coerenze e conseguenze sullassetto del regime di sosta nellarea centrale Parcheggio sotterraneo in L.go Bellini e bilancio dellofferta di sosta

13 La soppressione di 267 posti liberi senza aver predisposto una contestuale alternativa per i residenti e di localizzazione ai margini dellarea centrale per i pendolari, come previsto e raccomandato da tutti i piani della sosta, potrà determinare: 1° : la rapida saturazione dellofferta sulla rete stradale intorno allarea centrale (zone sud e zona ovest S. Cuore) 2° : conflitti per la ricerca del posto tra utenti pendolari e utenti residenti A - coerenze e conseguenze sullassetto del regime di sosta nellarea centrale Parcheggio sotterraneo in L.go Bellini e bilancio dellofferta di sosta Un esempio di attualità: v.le Turati (260 posti) e parcheggio v.le Verdi (350 posti) ancora alle 15,00 praticamente saturi Con la perdita di v.le Turati dove andranno a parcheggiare i 260 utenti se v.le Verdi alle 15,00 è ancora tutto occupato? Park V.le Turati Park V.le Verdi

14 Alternative possibili per incrementare lofferta di sosta di lunga durata intorno allarea centrale: A - coerenze e conseguenze sullassetto del regime di sosta nellarea centrale Parcheggio sotterraneo in L.go Bellini e incremento dellofferta di sosta a - incremento offerta in v.le Verdi da 350 a 500 in accordo con ASL (è ancora possibile?) o in via M.S. Michele con 7000 mq a raso (250 posti) b - nuova offerta in area ASL tra v.le Roma e M. S. Gabriele (160 posti a raso) c - utilizzo cortili e aree caserme dismesse esterne ai baluardi (Passalacqua e Cavalli ….) a.1 a.2 b c d e.1 e.2 f d - raddoppio parcheggio via Gatti (80+80 posti) e - incremento parcheggio via Biroli adiacente ex FNM (80+80 posti) o nuovo autosilo in via Belletti f - incremento offerta via Alcarotti ….

15 Alternative possibili per incrementare lofferta di sosta di lunga durata al di fuori dellarea centrale dopo aver esteso larea di tariffazione in centro : A - coerenze e conseguenze sullassetto del regime di sosta nellarea centrale Parcheggio sotterraneo in L.go Bellini e incremento dellofferta di sosta g - potenziare linea 1 Bicocca- Cimitero-Centro con parcheggio interscambio sud Cimitero e Bicocca h - potenziare linea 7 Stadio- Centro-Cascinone con parcheggi interscambio est e ovest Centro Sportivo Terdoppio e Stadio v.le Kennedy g.2 h.2 g.1 h.1 LINEA 7 LINEA 1

16 Tre casi italiani di organizzazione dellofferta di sosta in aree centrali: Reggio Emilia, Cuneo e Pavia A - coerenze e conseguenze sullassetto del regime di sosta nellarea centrale Lorganizzazione dellofferta di sosta: esempi Parcheggi scambiatori con servizio minibus Parcheggi gratuiti Parcheggi a pagamento Area pedonale ZTL ,30 REGGIO EMILIA

17 Tre casi italiani di organizzazione dellofferta di sosta in aree centrali: Reggio Emilia, Cuneo e Pavia A - coerenze e conseguenze sullassetto del regime di sosta nellarea centrale Lorganizzazione dellofferta di sosta: esempi Parcheggi scambiatori con servizio minibus CUNEO

18 Due casi italiani di organizzazione dellofferta di sosta in aree centrali: Reggio Emilia, Cuneo e Pavia A - coerenze e conseguenze sullassetto del regime di sosta in area centrale Lorganizzazione dellofferta di sosta: esempi PAVIAPAVIA

19 1981 viene istituita la ZTL c.so Italia, Rosselli, Mazzini (Italia-Rosselli), Cavallotti (fino a via Mossoti) B - conseguenze sullassetto della mobilità nellarea centrale Levoluzione della ZTL in centro

20 1981 viene istituita la ZTL c.so Italia, Rosselli, Mazzini (Italia-Rosselli), Cavallotti (fino a via Mossoti) B - conseguenze sullassetto della mobilità nellarea centrale Levoluzione della ZTL in centro 1991 viene ampliata con il PUT ad altre aree di margine e soppresso il transito di 800 autobus in c.so Cavour

21 1981 viene istituita la ZTL c.so Italia, Rosselli, Mazzini (Italia-Rosselli), Cavallotti (fino a via Mossoti) B - conseguenze sullassetto della mobilità nellarea centrale Levoluzione della ZTL in centro 1991 viene ampliata con il PUT ad altre aree di margine e soppresso il transito di 800 autobus in c.so Cavour 2007 viene istituita la ZTL Ambientale allinterno della cerchia dei Baluardi

22 1981 viene istituita la ZTL c.so Italia, Rosselli, Mazzini (Italia-Rosselli), Cavallotti (fino a via Mossoti) B - conseguenze sullassetto della mobilità nellarea centrale Levoluzione della ZTL in centro 1991 viene ampliata con il PUT ad altre aree di margine e soppresso il transito di 800 autobus in c.so Cavour 2007 viene istituita la ZTL Ambientale allinterno della cerchia dei Baluardi Quale potrà sarà nei prossimi anni levoluzione della ZTL nellarea centrale ?… con molta probabilità sarà estesa al perimetro dei Viali ….

23 1981 viene istituita la ZTL c.so Italia, Rosselli, Mazzini (Italia-Rosselli), Cavallotti (fino a via Mossoti) B - conseguenze sullassetto della mobilità nellarea centrale Levoluzione della ZTL in centro 1991 viene ampliata con il PUT ad altre aree di margine e soppresso il transito di 800 autobus in c.so Cavour 2007 viene istituita la ZTL Ambientale allinterno della cerchia dei Baluardi Quale potrà sarà nei prossimi anni levoluzione della ZTL nellarea centrale ?… con molta probabilità sarà estesa al perimetro dei Viali …. … e il parcheggio di l.go Bellini rischia di esserne la spina nel fianco … punto di approdo nel cuore della ZTL anziché al margine …..

24 1a : area del Bocciodromo B - conseguenze sullassetto della mobilità nellarea centrale Le alternative possibili e compatibili area di cantiere senza interferenze con la viabilità principale possibilità di mantenere viabilità e parcheggi esistenti nella zona fino alla messa in funzione della nuova struttura ripristino bocciodromo in copertura ….. pari superficie (circa 5000 mq + eventuali 4000 mq a raso ex minigolf, con trasferimento area giochi in v.le Turati) facile accessibilità veicolare al margine della ZTL senza indurre traffici di attraversamento o penetrazione diretta accessibilità pedonale al centro attraverso i giardini (scala mobile) e il castello, con un breve allungamento del percorso di circa 120 mt

25 2a : area piazza del Popolo (Questura) B - conseguenze sullassetto della mobilità nellarea centrale Le alternative possibili e compatibili 3a : piscina via dei Mille circa 3500 mq, possibili 120 box a rotazione, ripristino piscina in copertura, offre accessibilità al centro da Nord con riduzione sosta in strada …. circa 2800 mq, possibili 160 a rotazione + 80 box, offre accessibilità al centro dalla zona ovest (Torino-Roma)

26 C - gestione delle fasi di cantiere (accessibilità, parcheggi, movimento mezzi) Scenari possibili (o ipotizzabili ….) La proposta progettuale non contiene alcuna valutazione preventiva per le fasi di cantiere e per le ricadute sulla sosta e sulla circolazione. Scenari possibili (o presumibili …) 1° : transito in viale Turati a senso unico, da o per piazza Martiri: si perdono (105+23) posti in v.le Turati e ( =127) posti in l.go Bellini = Tot posti. Laltra corrente di traffico dovrà necessariamente impegnare o v.le Buonarroti o via Rosmini. 2° : transito a senso unico in controviale di l.go Bellini (con problemi agli incroci e alle interferenze con accesso Ospedale….) si perdono: 90 posti + scenario 1 = Tot posti 3° : transito a doppio senso in v.le Turati (salvo verifica sezione utile strada in salita) + cantiere l.go Bellini (-127): si perdono ulteriori ( = -240) posti = Tot. 377 posti in meno rispetto ai 600 posti esistenti.

27 C - gestione delle fasi di cantiere (accessibilità, parcheggi, movimento mezzi) Scenari possibili (o presumibili ….) Con circa 377 posti in meno per 2 – 3 anni, ne verrebbero a mancare 177 per la rotazione (utenti Ospedale e centro) e 200 per la lunga durata (pendolari). Con quali alternative nel frattempo? Non ne viene indicata nessuna …... Ad esempio lalternativa dellarea del bocciodromo invece consentirebbe: - di limitare a circa i posti da sopprimere in via Brera - di mantenere nel frattempo tutti i posti esistenti in l.go Bellini e Turati (532) - di non avere alcuna interferenza con laccesso allarea ospedaliera - di mantenere lattuale transito in l.go Bellini-Martiri senza limitazioni.

28 D - Caratteristiche progettuali della proposta Elementi tecnici e funzionali Il progetto ha elementi in sé elementi positivi e altri critici: - la rampa di uscita è disposta verso sud e favorisce luscita verso il baluardo - lintervento si contiene prevalentemente entro il sedime stradale attuale, fatta eccezione per le rampe e gli ascensori; non viene interessato il rilevato verso v.le Turati, né probabilmente, il filare di platani verso lospedale - al contrario, i camini di ventilazione verticale sfociano sul marciapiede lato di v.le Turati e le griglie si posizionano a livello della pavimentazione dove passano i pedoni ….; potrebbero essere posizionati sul lato opposto spostando il marciapiede in mezzo ai platani ove già si trova attualmente.la pista ciclopedonale (non indicata nella planimetria …)

29 D - Caratteristiche progettuali della proposta Elementi tecnici e funzionali Il progetto prevedeva stalli di sosta di 2,35 mt di larghezza, assolutamente inadeguati (le norme consigliano non meno di 2,45 mt); così si rischiava di perdere 1 posto ogni campata, e con 46 campate x 2 piani si sarebbero persi 86 posti…… Il progetto è stato successivamente modificato a seguito di questa osservazione, con stalli da 2,50 mt, ma riducendo la corsia a 5,60 mt : …un ulteriore peggioramento …..

30 E - Aspetti economico-finanziari e tariffari La proposta SABAItalia prevede: 398 posti in struttura interrata, con pagamento 24/24 h di 1,60 Eu/h dal 2007, aggiornati annualmente ISTAT, poi 2,00 Eu/h dal 2015, o > se > è la variazione ISTAT 98 box in vendita a Eu/cad.(prezzo 2007) con durata concessione 90 anni 342 posti su strada (L,go Bellini, Tornielli e Costituente, via Solaroli e via XX Settembre) con pagamento 8/20 h di 1,60 Eu/h come sopra. (122 posti nel controviale di l.go Bellini riservati in via preferenziale ai dipendenti Ospedale. Perchè ??) Durata concessione posti a pagamento: 35 anni con Eu di canone x 20 anni e Eu di altri oneri (mancati introiti SUN) per 35 anni. Domande: 1° : perché unidentica tariffa su strada e in sottosuolo? Andrebbe incentivato luso dei posti in sottosuolo con una tariffa leggermente più bassa…. 2° : qualè il regime tariffario di tutte le rimanenti aree di sosta? Perché l.go Costituente 1,60 Eu/h e B.do Q. Sella 1,00 Eu/h? 3° : i box in vendita sono legati a vincolo pertinenziale? Oppure possono essere acquistati anche dai titolari di attività in centro? In questo caso, quale fabbisogno soddisfano? 4° : qual è limpegno SABA per il miglioramento ambientale e funzionale degli spazi pubblici destinati alla sosta su strada? Come si pensa di utilizzare i proventi della concessione?

31 E - Aspetti economico-finanziari e tariffari Sul tema del regime di tariffazione della sosta sarebbe utile riprendere una proposta del PIM 1994 che ha ipotizzato una tariffazione decrescente: Alta in area Stazione e Centro Storico (per i posti eventualmente confermati …) Media per la fascia interna ai Baluardi Medio-bassa per la fascia compresa tra Baluardi e Viali Nel sistema di gestione tariffaria andrebbero compresi anche i parcheggi esterni ai Viali (a raso o in struttura) a tariffa bassa destinati alla sosta di media e lunga durata, al fine di attuare lobiettivo di equilibrio economico nella gestione e realizzazione indicato da tutti i piani.

32 IN CONCLUSIONE, CHE FARE ? Se il programma avviato con il project financing per il parcheggio in l.go Bellini non fosse più modificabile (tenendo anche conto delle penali sottoscritte dal Comune di Novara e della procedura avviata per la raccolta delle proposte e lesame delle offerte, in scadenza al ) sarebbe comunque necessario che allattuazione del progetto fosse contestuale : 1.allestensione del regime di sosta riservata per residenti nellarea centrale (+ 450 posti, anche a tariffa bassa) 2.allindividuazione di uno o più interventi per incrementare lofferta di sosta di lunga durata ai margini dellarea centrale (almeno 300 nuovi posti) (ad es. aree ASL in v.le Verdi, via M.S. Gabriele, via Roma, aree caserme (?), raddoppio via Gatti, autosilos in via Biroli-Vittoria, ecc…) 3.allavvio della sperimentazione di uno o più parcheggi di interscambio con navetta o bus (ad es. Linea 7 stadio-palasport) e contestuale estensione della tariffazione della sosta nellarea centrale (interna ai viali) 4.allestensione della zona pedonale e a traffico limitato allintero centro storico, visto lincremento dellofferta a rotazione previsto dal nuovo parcheggio, con la previsione di un servizio integrato e a tariffa agevolata navetta-centro.


Scaricare ppt "A - coerenze e conseguenze sullassetto del regime di sosta nellarea centrale B - conseguenze sullassetto della mobilità nellarea centrale (alternative."

Presentazioni simili


Annunci Google