La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

INQUINAMENTO ATMOSFERICO E MALATTIE RESPIRATORIE N. Marcobruni U.O. Pneumologia, Spedali Civili di Brescia 24 Novembre 2007.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "INQUINAMENTO ATMOSFERICO E MALATTIE RESPIRATORIE N. Marcobruni U.O. Pneumologia, Spedali Civili di Brescia 24 Novembre 2007."— Transcript della presentazione:

1 INQUINAMENTO ATMOSFERICO E MALATTIE RESPIRATORIE N. Marcobruni U.O. Pneumologia, Spedali Civili di Brescia 24 Novembre 2007

2 PRINCIPALI FONTI DI INQUINAMENTO traffico veicolare sistemi di produzione di energia incenerimento rifiuti solidi attività industriali

3 PRINCIPALI AGENTI INQUINANTI INQUINANTI Monossido di carbonio Ossidi di azoto e di zolfo Particolato Idrocarburi (metano,benzene,etene) Ozono

4 PROVVEDIMENTI ANTI-INQUINAMENTO COMPOSTI DI ZOLFO uso del metano uso del gasolio purificato (per riscaldamento e autotrazione)

5 PROVVEDIMENTI ANTI - INQUINAMENTO COMPOSTI DI ZOLFO (Media annuale) Milano 1980 : 211 g/mc 2000 : 11 g/mc Brescia 2001 : 12 g/mc * Standard di qualità : 80 g/mc

6 Rapporto sullo stato dell Rapporto sullo Stato dellAmbiente in Lombardia

7

8 EVOLUZIONE DEL TRASPORTO IN ITALIA ferrovia + 44% autotrasporto pubblico + 20% autotrasporto privato + 830% Km pro capite

9 INCREMENTO AUTOVEICOLI IN ITALIA autovetture + 400% autobus + 210% camion + 280%

10 MOTORIZZAZIONE DEL COMUNE DI BRESCIA 2005 tasso di motorizzazione : 75/100 ab. auto > 2000 cc : primato nazionale ricambio auto : > media nazionale

11 PRINCIPALI FONTI DI INQUINAMENTO MEZZI DI TRASPORTO diesel autoveicoli non catalizzati autoveicoli catalizzati metano e GPL

12 Emissioni di PM 10 a parità di percorso 1 motore D non ecologico = 40 D ecologici 1 motore D ecologico = 10 motori Benzina 1 Diesel non catalizzato = 400 motori Benzina

13 Quali le città più colpite dallinquinamento ? Quelle dove il traffico pesante rappresenta la fonte principale delle particelle sospese.

14 INQUINAMENTOATMOSFERICO POLVERI FINI (PTS: Polveri Totali Sospese) PM 10 : frazione inalabile (Particulate Matter) PM 2.5 : frazione respirabile (Particulate Matter)

15 Diametro delle particelle inalate e deposizione nelle vie respiratorie Diametro delle particelle (micron) Deposizione nei distretti > 5 Strutture orofaringee Vie respiratorie centrali < 2 Vie respiratorie distali/alveoli

16

17

18

19

20

21 INQUINAMENTOATMOSFERICO PTS (Polveri Totali Sospese) Mortalità Malattie respiratorie e cardiache

22 EFFETTI NEGATIVI SULLA SALUTE DELLE PTS INQUINAMENTO ATMOSFERICO di tipo meccanico ( di tipo meccanico (PM 10 ) irritazione delle mucose irritazione delle mucose di tipo chimico () di tipo chimico (PM 2.5 ) danno cellulare danno cellulare mutazione tumorale mutazione tumorale

23 DANNO ACUTO INQUINAMENTO ATMOSFERICO E MALATTIE RESPIRATORIE ricoveri Aumento improvviso di ricoveri ospedalieri decessi Aumento di decessi per malattie respiratorie e cardiovascolari

24 Laumento di mortalità cardiovascolare si manifesta entro i 4 giorni successivi al picco di inquinamento. Laumento di mortalità per cause respiratorie si protrae per almeno 10 gg dopo il picco.

25 Linquinamento non si limita ad anticipare di pochi giorni il decesso di soggetti già fortemente compromessi ma causa un vero e proprio aumento dei decessi

26 MISA 2 ( ) dic Effetti a breve termine dellinquinamento atmosferico rilevati nel periodo in 15 città italiane : Torino, Milano, Genova, Verona, Venezia,Trieste, Bologna, Firenze, Pisa Ravenna, Roma, Napoli,Taranto, Catania, Palermo.

27 MISA 2 ( ) dic PM decessi in più allanno NO decessi in più allanno CO 1900 decessi in più allanno SO 2 concentrazioni al di sotto dei limiti di rilevabilità ( 5 mcg/m 3 )

28 Le fasce di età più colpite Neonati fino a 24 mesi Anziani

29 Modificazioni dellapparato respiratorio in età senile Alterazioni della meccanica respiratoria - Ridotta elasticità del tessuto polmonare - Ipotonia muscolare Alterazioni del pattern respiratorio durante il sonno Minore efficacia del riflesso tussigeno Difetti delle barriere difensive - Compromissione della clearance mucociliare - Riduzione difese bioenzimatiche - Decremento IgA secretorie - Ridotta funzionalità macrofagica - Ridotta funzionalità dei linfociti B (BALT) e dei linfociti T

30 I bambini sono più suscettibili allinquinamento Parete bronchiale non completamente formata Imperfezione dei meccanismi di difesa

31 Indagine OMS 1998 su 8 maggiori città italiane nei bambini < 15 anni Le polveri fini sono la causa del 28,6 % bronchiti acute 8,7 % crisi asmatiche

32 Ripercussioni immediate : aumento delle forme acute Progressivo accumulo di danni al patrimonio genetico cellulare per fenomeni ossidativi

33 DANNO CRONICO INQUINAMENTO ATMOSFERICO E MALATTIE RESPIRATORIE Per ogni aumento di 10 g/mc di PM 2.5 6% decessi 9% decessi per malattie polmonari 8% decessi per malattie cardiache 10% decessi per tumori polmonari

34 EFFETTI NEGATIVI SULLA SALUTE RESPIRATORIA INQUINAMENTO ATMOSFERICO Aumento di: incidenza di cancro incidenza di cancro frequenza di attacchi asmatici frequenza di attacchi asmatici incidenza di infezioni respiratorie incidenza di infezioni respiratorie riacutizzazioni in pneumopatici riacutizzazioni in pneumopatici

35 MORTALITA IN PROVINCIA DI BRESCIA tumore polmonare polmoniti bronchite cronica enfisema polmonare

36 TUMORE POLMONARE Lassociazione fra inquinamento dellaria e tumore polmonare viene suggerita da: incidenza più alta nelle aree urbane inquinate (Shy e Struba, 1992) rapporto tra livelli cancerogeni atmosferici e tumore polmonare aumento di incidenza nei lavoratori esposti a cancerogeni chimici

37 SINTOMITosseEscreatoDispnea ESPOSIZIONE A FATTORI DI RISCHIO Tabacco Agenti occupazionali Inquinamento indoor/outdoor SPIROMETRIA DIAGNOSI DI BPCO

38 BRONCOPNEUMOPATIA CRONICA OSTRUTTIVA (B.P.C.O.) Linquinamento atmosferico : è un fattore di rischio per linsorgenza della malattia è un fattore di aggravamento della malattia esistente

39 INFEZIONI VIE RESPIRATORIE VIRALI e/o BATTERICHE INQUINAMENTO ATMOSFERICO Cause Principali di Riacutizzazione della BPCO

40 %-64%-35%+163%-7% Coronaro-patieInfartoAltreMalattieCVBPCO Tutte le altre cause Proporzione della frequenza del 1965 VARIAZIONE PERCENTUALE DELLE MORTI PER ETA IN U.S.A.

41

42 ASMA BRONCHIALE Inquinamento atmosferico : scatenante fattore scatenante causale fattore causale

43 CAUSE DI AUMENTO DELLE ALLERGIE Inquinamento ambientale chimico Predisposizione genetica Diminuzione del numero di componenti della famiglia Aumento dellesposizione agli allergeni Migliore capacità diagnostica Elevato status economico Elevata urbanizzazione

44 INQUINAMENTO ATMOSFERICO E ALLERGIE RESPIRATORIE PARTICOLATO DIESEL PARTICOLATO DIESEL provoca infiammazione provoca infiammazione aumenta lallergenicità dei pollini aumenta lallergenicità dei pollini stimola la produzione di IgE stimola la produzione di IgE

45 ASL Bergamo % delle morti imputabili ad inquinamento 3500 attacchi dasma 1348 bronchiti 324 ricoveri per malattie respiratorie imputabili ad inquinamento

46 Una sigaretta accesa in una stanza produce un picco di PM 10 superiore a 500mcg/m 3 per oltre 30 minuti !!!

47 Grazie per lattenzione !


Scaricare ppt "INQUINAMENTO ATMOSFERICO E MALATTIE RESPIRATORIE N. Marcobruni U.O. Pneumologia, Spedali Civili di Brescia 24 Novembre 2007."

Presentazioni simili


Annunci Google