La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ENPAF : ENPAF : PASSATO, PRESENTE, FUTURO ENPAF tra passato e presente Dr. Romeo Salvi Presidente Ordine dei Farmacisti di Pesaro e Urbino.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ENPAF : ENPAF : PASSATO, PRESENTE, FUTURO ENPAF tra passato e presente Dr. Romeo Salvi Presidente Ordine dei Farmacisti di Pesaro e Urbino."— Transcript della presentazione:

1 ENPAF : ENPAF : PASSATO, PRESENTE, FUTURO ENPAF tra passato e presente Dr. Romeo Salvi Presidente Ordine dei Farmacisti di Pesaro e Urbino

2 PUBBLICAZIONI ORDINE FARMACISTI PU - La preparazione al Tirocinio Professionale in Farmacia (2 edizioni) – Il processo evolutivo dellordinamento sanitario della Regione Marche - Viaggi e salute (3 edizioni)

3

4 METODO CONTRIBUTIVO E un metodo di determinazione della restazione pensionistica correlato ai contributi effettivamente versati nel corso della vita lavorativa E un metodo di determinazione della restazione pensionistica correlato ai contributi effettivamente versati nel corso della vita lavorativa METODO RETRIBUTIVO METODO RETRIBUTIVO La pensione si calcola sulle retribuzioni ricevute negli anni che precedono il pensionamento La pensione si calcola sulle retribuzioni ricevute negli anni che precedono il pensionamento

5 ENPAF Ente Nazionale di Previdenza e Assistenza Farmacisti è lEnte che provvede alla erogazione: delle pensioni, delle pensioni, delle prestazioni di assistenza delle prestazioni di assistenza dellindennità di maternità dellindennità di maternità a favore degli iscritti e delle iscritte agli Albi professionali. Tutti gli iscritti all Ordine sono automaticamente iscritti anche all Ente

6 CHE COSE LENPAF Alla fine dellanno 2000, in base al decreto legislativo n. 509/1994, lEnpaf viene trasformato da Ente pubblico in Fondazione di diritto privato, acquisendo autonomia organizzativa, gestionale e contabile nonché, entro determinati limiti, autonomia normativa. Le principali funzioni dellEnpaf (es. fissazione della misura dei contributi soggettivi e delle prestazioni pensionistiche, modifiche regolamentari e approvazione dei bilanci) sono soggette a controlli pubblici (Ministero del Lavoro, del Ministero dellEconomia e Finanze e della Corte dei Conti). LEnte non riceve contributi statali, lunica fonte di finanziamento è costituita dalla contribuzione degli iscritti.

7 CONSIGLIO DIRETTIVO ENPAF PRESIDENTE Dr. Emilio Croce DIRETTORE GENERALE Avv. Marco Lazzaro CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Dr. Emilio Croce – Presidente, Dr. Paolo Savigni – Vice Presidente, Dr. Giuseppe Celotto – Rappresentante Min. Salute, Dr. Romolo de Camillis – Rappresentante Min. Lavoro e Pol. Sociali, Dr. Giuseppe De Filippis, Dr. Paolo Diana, Dr. Pasquale Ugo Imperatore, Dr. Andrea Mandelli – Presidente F.O.F.I., Dr. Luciano Maschio, Dr. Andrea Melegari, Prof. Giovanni Puglisi COLLEGIO DEI SINDACI D.ssa Rosanna Russoniello – Presidente – Rappr. Min. Lavoro e Politiche Sociali, Dr.ssa Angela Affinito - Rappresentante Min. Economia e Finanze, Dr. Gabriele Rampino, Dr. Romeo Salvi, D.ssa Angela De Rosa - Rappresentante Min. Economia e Finanze SINDACI SUPPLENTI Dr.Massimo De Fina, Dr. Silvio di Giuseppe, Dr.ssa Maria Teresa Lotti – Rappresentante Min.Lavoro e Politiche Sociali

8 CONSIGLIO DAMMINISTRAZIONE ENPAF - Comitato Esecutivo - Commissione di Congruità - Commissione degli Investimenti - Commissione Rapporti con FOFI CONSIGLIO DAMMINISTRAZIONE ENPAF - Comitato Esecutivo - Commissione di Congruità - Commissione degli Investimenti - Commissione Rapporti con FOFI

9 LE RIFORME NEGLI ANNI 2004 innalzamento dei rendimenti pensionistici annui di oltre il 50%;innalzamento dei rendimenti pensionistici annui di oltre il 50%; introduzione del contributo di solidarietàintroduzione del contributo di solidarietà introduzione dellistituto del procrastinointroduzione dellistituto del procrastino miglioramento dei rendimenti della contribuzione previdenziale doppia o triplamiglioramento dei rendimenti della contribuzione previdenziale doppia o tripla listituto della restituzione dei contributi previsto per chi non matura il diritto alla pensione di vecchiaia è stato bloccato allanno 2003, la contribuzione versata successivamente a questa data non viene più restituitalistituto della restituzione dei contributi previsto per chi non matura il diritto alla pensione di vecchiaia è stato bloccato allanno 2003, la contribuzione versata successivamente a questa data non viene più restituita

10 LE RIFORME NEGLI ANNI 2013 A decorrere dal 1° gennaio 2013, fatto salvo il possesso del requisito di iscrizione effettiva e di contribuzione effettiva (30 anni) nonché del requisito dellattività professionale (20 anni), la pensione di vecchiaia spetta agli assicurati che abbiano compiuto il 68° anno di età (non più il 65° anno di età) A decorrere dal 1° gennaio 2013, fatto salvo il possesso del requisito di iscrizione effettiva e di contribuzione effettiva (30 anni) nonché del requisito dellattività professionale (20 anni), la pensione di vecchiaia spetta agli assicurati che abbiano compiuto il 68° anno di età (non più il 65° anno di età) Ferma restando la disciplina dellattività professionale (20 anni), la pensione di anzianità spetta allassicurato che dal 1° gennaio 2013 possa far valere almeno 42 anni di iscrizione effettiva e di contribuzione effettiva allEnte (non più 40 anni). Dal 1° gennaio 2016 la pensione di anzianità è soppressa Ferma restando la disciplina dellattività professionale (20 anni), la pensione di anzianità spetta allassicurato che dal 1° gennaio 2013 possa far valere almeno 42 anni di iscrizione effettiva e di contribuzione effettiva allEnte (non più 40 anni). Dal 1° gennaio 2016 la pensione di anzianità è soppressa A decorrere dal 1° gennaio 2014 la domanda di riduzione del contributo previdenziale e quella di versamento del contributo di solidarietà deve essere presentata, a pena di decadenza, entro il 30 settembre dellanno nel quale liscritto si trovi in una delle condizioni previste e produce effetto a partire dalla contribuzione dellanno in corso alla data della domanda (non più a partire dallanno successivo) A decorrere dal 1° gennaio 2014 la domanda di riduzione del contributo previdenziale e quella di versamento del contributo di solidarietà deve essere presentata, a pena di decadenza, entro il 30 settembre dellanno nel quale liscritto si trovi in una delle condizioni previste e produce effetto a partire dalla contribuzione dellanno in corso alla data della domanda (non più a partire dallanno successivo)

11 Tabella riepilogativa dei contributi a ruolo per il 2013 ContributoPrev. baseAssistenzaMaternità Tot. Euro Intero ,00 Doppio ,00 Triplo ,00 Rid. del 33,33% ,00 Rid. del 50% ,00 Rid. del 85% ,00 Solidar. 3% ,00 quota di iscrizione una tantum: Euro 52 (non dovuta da coloro che chiedono di versare il contributo di solidarietà)

12 CONTRIBUZIONE ENPAF Liscrizione allOrdine dei Farmacisti obbliga a versare il contributo Enpaf per lintera annualità. La misura del contributo previdenziale obbligatorio è fissata annualmente dal Consiglio Nazionale dellEnpaf: ANNO 2013 CONTRIBUTO INTERO 4.375,00 CONTRIBUTO INTERO 4.375,00 CONTRIBUTO RIDOTTO (85%) 692,00 CONTRIBUTO RIDOTTO (85%) 692,00 CONTRIBUTO DI SOLIDARIETA (3%) 172,00 CONTRIBUTO DI SOLIDARIETA (3%) 172,00

13 0,90 % 0,90% SUL LORDO DEL S.S.N. PER TUTTE LE FARMACIE PUBBLICHE E PRIVATE HA SOSTITUITO LO SCONTO (IN PARTE) CHE LE FARMACIE, (IN PARTE) CHE LE FARMACIE, E NON IL TITOLARE, FACEVANO AGLI ENTI FACEVANO AGLI ENTI

14 DISTINTA CONTABILE 2008 Totale ricette spediteN Importo Lordo ,86 Importo totale sconti: -Sconto al SSN Legge 662/ ,18 -Sconto Legge 202/04 e D.AIFA 30/12/05 216,76 -Sconto Determina AIFA 15/06/12 329,56 -Sconto 2,25% Legge 135/12 0, ,50 Trattenute ENPAF 0,90% 470,42

15 DISTINTA CONTABILE 2013 Totale ricette spediteN Importo Lordo ,70 Importo totale sconti: -Sconto al SSN Legge 662/ ,67 -Sconto Legge 202/04 e D.AIFA 30/12/05 178,00 -Sconto Determina AIFA 15/06/12 379,38 -Sconto 2,25% Legge 135/ , ,04 Trattenute ENPAF 0,90% 492,41

16

17 CONTRIBUZIONE NEGLI ANNI Contributo intero dal 1975 ad oggi 1975: 162,122004: 3.121, : 340,862005: 3.367, : 1.467,252006: 3.633, : 2.329,222007: 3.848, : 2.363,012008: 3.913, : 2.455,752009: 4.029, : 2.552,332010: 4.051, : 2.588,162011: 4.111, : 2.786,812012: 4.227, : 2.893,002013: 4.375,00

18 CONTRIBUTO INTERO Sono obbligati a versare il contributo intero: Titolari di farmacia Titolari di farmacia Soci di società di gestione di farmacia privata Soci di società di gestione di farmacia privata Associati agli utili della farmacia Associati agli utili della farmacia Iscritti che lavorano in farmacia in qualità di collaboratori di impresa familiare Iscritti che lavorano in farmacia in qualità di collaboratori di impresa familiare Esercenti attività professionale in regime libero-professionale Esercenti attività professionale in regime libero-professionale Esercenti attività professionale in regime di collaborazione coordinata e continuativa o con contratti a progetto Esercenti attività professionale in regime di collaborazione coordinata e continuativa o con contratti a progetto Titolari, soci o associati agli utili di parafarmacia Titolari, soci o associati agli utili di parafarmacia EFFETTI: DIRITTO ALLA PENSIONE ENPAF RAPPORTATA AL CONTRIBUTO INTERO CONTRIBUTO INTERO

19 CONTRIBUTO RIDOTTO Possono richiedere la riduzione percentuale del contributo previdenziale gli iscritti in possesso dei seguenti requisiti stabiliti dal regolamento: RIDUZIONE DEL 33,33% - 50% - 85%: RIDUZIONE DEL 33,33% - 50% - 85%: - Esercenti attività professionale in regime di lavoro dipendente (a tempo determinato. o indeterminato.) soggetti, pertanto, ad altra forma di previdenza obbligatoria determinato. o indeterminato.) soggetti, pertanto, ad altra forma di previdenza obbligatoria - Disoccupati temporanei e involontari iscritti al centro per limpiego (per non più di 5 anni complessivi inclusi quelli al 3%) - Disoccupati temporanei e involontari iscritti al centro per limpiego (per non più di 5 anni complessivi inclusi quelli al 3%) - Essere titolari di una pensione ENPAF e non esercitare attività professionale RIDUZIONE DEL 33,33% - 50%: RIDUZIONE DEL 33,33% - 50%: - Non svolgere attività professionale EFFETTI: DIRITTO ALLA PENSIONE ENPAF PROPORZIONALMENTE RIDOTTA

20 CONTRIBUTO DI SOLIDARIETA Contributo (3% del contributo intero) a fondo perduto, senza fini pensionistici e non fiscalmente deducibile. Previsto solo per coloro che si sono iscritti per la prima volta dal 1° gennaio 2004 in possesso dei seguenti requisiti: - Iscritti che esercitano attività professionale in regime di lavoro dipendente (soggetti pertanto ad altra forma di previdenza obbligatoria) e che non abbiano redditi professionali esenti da contribuzione previdenziale - Iscritti disoccupati temporanei e involontari (per non più di 5 anni complessivi inclusi quelli all85%) EFFETTI: NO DIRITTO ALLA PENSIONE ENPAF

21 DOMANDA DI RIDUZIONE La riduzione contributiva o la richiesta di contributo di solidarietà sono riconosciuti a seguito di presentazione di apposita domanda che deve pervenire allENPAF: - ENTRO IL 30 SETTEMBRE dellanno precedente a quello per cui si chiede la riduzione - ENTRO IL 31 DICEMBRE dellanno precedente se le condizioni per beneficiare della riduzione si verificano successivamente al 30 settembre E NECESSARIO POSSEDERE TALI REQUISITI PER ALMENO LA META + 1 GIORNO DEL PERIODO DI ISCRIZIONE A CUI LA DOMANDA SI RIFERISCE. I moduli sono disponibili sul sito o presso la segreteria dellOrdine

22 NUOVI ISCRITTI I nuovi iscritti riceveranno i bollettini per il pagamento dei primi 2 anni a febbraio del 2° anno di iscrizione I nuovi iscritti riceveranno i bollettini per il pagamento dei primi 2 anni a febbraio del 2° anno di iscrizione nonostante per i nuovi iscritti il termine di presentazione della domanda scada il 30 settembre del 2° anno di iscrizione, è consigliabile inviare domanda di riduzione entro dicembre dellanno di iscrizione, per evitare di ricevere a febbraio 2 quote annuali intere (riducibili successivamente) che lEnpaf assegna dufficio in mancanza di esplicita richiesta di riduzione nonostante per i nuovi iscritti il termine di presentazione della domanda scada il 30 settembre del 2° anno di iscrizione, è consigliabile inviare domanda di riduzione entro dicembre dellanno di iscrizione, per evitare di ricevere a febbraio 2 quote annuali intere (riducibili successivamente) che lEnpaf assegna dufficio in mancanza di esplicita richiesta di riduzione

23 CONTRIBUZIONE VOLONTARIA (per incrementare il trattamento pensionistico ma non lanzianità contributiva) RISCATTO ANNI DI LAUREA (fino ad un massimo di 5 anni): RISCATTO ANNI DI LAUREA (fino ad un massimo di 5 anni): solo per chi versa il contributo intero o ridotto (no disoccupati e no contributo solidarietà) – il coefficiente aumenta a partire dai 40 anni di età REINTEGRO CONTRIBUZIONE RIDOTTA: REINTEGRO CONTRIBUZIONE RIDOTTA: usufruire dei coefficienti di pensione rapportati al contributo intero ADEGUAMENTO DEI COEFFICIENTI DI PENSIONE PER IL PERIODO : ADEGUAMENTO DEI COEFFICIENTI DI PENSIONE PER IL PERIODO : dal 2004 trattamento pensionistico più elevato CONTRIBUZIONE DOPPIA O TRIPLA CONTRIBUZIONE DOPPIA O TRIPLA

24 RESTITUZIONE DEI CONTRIBUTI I contributi previdenziali obbligatori e volontari possono essere restituiti (previa cancellazione dallOrdine) se al raggiungimento delletà pensionabile non sono presenti i requisiti previsti per la pensione di vecchiaia RESTITUZIONE CONTRIBUTI VERSATI FINO AL 2003 su diretta richiesta dellinteressato allENPAF

25 PREVIDENZA Pensione Diretta di VECCHIAIA Pensione Diretta di VECCHIAIA Pensione Diretta di ANZIANITA Pensione Diretta di ANZIANITA Pensione Diretta di INVALIDITA Pensione Diretta di INVALIDITA Pensione AI SUPERSTITI distinta in: Pensione AI SUPERSTITI distinta in: INDIRETTA o di REVERSIBILITA

26 PENSIONE DI VECCHIAIA al compimento di 68 anni di età (dal 2013 non più 65 anni di età) 30 anni di iscrizione/contribuzione 30 anni di iscrizione/contribuzioneREQUISITI 20 anni di Attività Professionale Attività Professionale: - non richiesta per iscritti che al 31/12/94 avevano compiuto 45 anni di età - per iscritti che al 31/12/94 avevano meno di 45 anni richiesta nella misura di 2 anni ogni 3 di iscrizione/contribuzione successive al 31/12/ anni ogni 3 di iscrizione/contribuzione successive al 31/12/1994PROCRASTINO Possibilità di aumentare limporto del trattamento pensionistico per iscritti che dal 2004 abbiano maturato il diritto alla pensione di vecchiaia. Richiedere di spostare la decorrenza della pensione da 1 ad un max di 10 anni Richiedere di spostare la decorrenza della pensione da 1 ad un max di 10 anni

27 PENSIONE DI ANZIANITA senza il raggiungimento età pensionabile 42 anni di iscrizione/contribuzione REQUISITI (dal 2013 non più 40 anni) 20 anni di Attività Professionale Attività Professionale: (come per pensione di vecchiaia) PRESENTARE DOMANDA ALLA MATURAZIONE DEI 42 ANNI DI ISCRIZIONE DAL 2016 LA PENSIONE DI ANZIANITA VIENE SOPPRESSA

28 PENSIONE DI INVALIDITA Iscritti di età inferiore ai 68 anni (dal 2013 non più 65 anni di età) Iscritti di età inferiore ai 68 anni (dal 2013 non più 65 anni di età) Almeno 5 anni di iscrizione e contribuzione Almeno 5 anni di iscrizione e contribuzione Almeno 3 anni di iscrizione e contribuzione nel quinquennio precedente la domanda di pensione Almeno 3 anni di iscrizione e contribuzione nel quinquennio precedente la domanda di pensione Inabile in modo assoluto e permanente allesercizio dellattività professionale Inabile in modo assoluto e permanente allesercizio dellattività professionale Incompatibilità con posizione lavorativa autonoma o dipendente Incompatibilità con posizione lavorativa autonoma o dipendente PENSIONE AI SUPERSTITI In caso di morte del pensionato di vecchiaia, di anzianità o di invalidità In caso di morte del pensionato di vecchiaia, di anzianità o di invalidità In caso di morta dellassicurato non pensionato che abbia almeno cinque anni di iscrizione e contribuzione di cui tre nel quinquennio precedente la data del decesso. In caso di morta dellassicurato non pensionato che abbia almeno cinque anni di iscrizione e contribuzione di cui tre nel quinquennio precedente la data del decesso. Gli aventi diritto e le percentuali sono identiche a quelle dellINPS

29 INDENNITA DI MATERNITA Spetta alle iscritte che in relazione allevento (gravidanza, aborto, adozione o affidamento) non abbiano altra copertura indennitaria, quindi alle titolari, socie e associate agli utili di farmacia e parafarmacia, alle libere professioniste ed alle disoccupate iscritte al centro per limpiego

30 ASSISTENZA LENPAF eroga prestazioni di assistenza agli iscritti, ai pensionati ed ai loro familiari e superstiti che si trovino in una condizione di bisogno economico stabilita sulla base di parametri reddituali previsti dal Consiglio di Amministrazione Sono previste due tipologie di prestazioni Continuative (rendita mensile): a favore di farmacisti che abbiano compiuto 60 anni e a basso reddito, a favore dei figli disabili di farmacisti Una tantum: a favore di farmacisti a basso reddito in presenza di eventi particolari (malattia, infortunio, disoccupazione, spese per funerale, ecc.)

31 CONTRIBUTO una tantum per liberi professionisti e assimilati L'ENPAF ha disposto lerogazione di un contributo una tantum in favore degli iscritti che obbligatoriamente versano il contributo intero in quanto non hanno altra copertura previdenziale obbligatoria (svolgono attività professionale in regime di lavoro autonomo con apertura di partita IVA, o con contratti Co.Co.Co o Co.Co.Pro, o borsista) con un reddito complessivo non superiore a lordi annui

32 CONTRIBUTO una tantum per titolari di farmacie rurali L'ENPAF ha disposto lerogazione di un contributo straordinario una tantum in favore dei titolari di farmacie rurali, ubicate in comuni, frazioni o centri abitati con popolazione non superiore a abitanti, che fruiscono dellindennità di residenza, con un reddito complessivo non superiore a lordi annui. Termine della presentazione della domanda: 10/01/11

33 ESEMPIO 1 FARMACISTA TITOLARE NATO NEL 1962 REDDITO LORDO (NETTO ) 35 ANNI DI CONTRIBUZIONE Pensione annua 7.401

34 ESEMPIO 2 FARMACISTA DIPENDENTE NATO NEL 1962 REDDITO LORDO (NETTO ) 35 ANNI DI CONTRIBUZIONE Pensione Annua INPS ENPAF (15%) = TOT

35 ESEMPIO 3 FARMACISTA TITOLARE NATO NEL 1962 REDDITO LORDO (NETTO ) CONTRIBUZIONE TRIPLA DAL 1996 Pensione annua

36 NEWSLETTER AGGIORNAMENTI SU NOVITA E INFORMAZIONI ENPAF Per iscriversi alla newsletter di Enpaf è necessario compilare il modulo indicato sul sito Per iscriversi alla newsletter di Enpaf è necessario compilare il modulo indicato sul sito Si inizierà a ricevere la newsletter a partire dal numero immediatamente successivo alla data di registrazione Si inizierà a ricevere la newsletter a partire dal numero immediatamente successivo alla data di registrazione AREA FAQ Nell'area FAQ potrete trovare le risposte alle domande più frequenti rivolte allEnpaf

37 ENPAF ON LINE L'ENPAF ha attivato un servizio on line che offre ad ogni iscritto la possibilità di verificare sia la propria situazione anagrafica che quella contributiva: anni di contribuzione previdenziale anni di contribuzione previdenziale pagamenti contibutivi anno in corso pagamenti contibutivi anno in corso eventuali periodi di disoccupazione eventuali periodi di disoccupazione ricongiunzione e riscatti ricongiunzione e riscatti (VEDI PRESENTAZIONE ENPAF ONLINE)

38 AL DR. PAOLO SAVIGNI VICE PRESIDENTE DELLENPAF


Scaricare ppt "ENPAF : ENPAF : PASSATO, PRESENTE, FUTURO ENPAF tra passato e presente Dr. Romeo Salvi Presidente Ordine dei Farmacisti di Pesaro e Urbino."

Presentazioni simili


Annunci Google