La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Seconda edizione dell Osservatorio IULM sulluso dei Social Media Guido Di Fraia Il SocialMediAbility delle aziende italiane… un anno dopo 15 marzo 2012.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Seconda edizione dell Osservatorio IULM sulluso dei Social Media Guido Di Fraia Il SocialMediAbility delle aziende italiane… un anno dopo 15 marzo 2012."— Transcript della presentazione:

1 Seconda edizione dell Osservatorio IULM sulluso dei Social Media Guido Di Fraia Il SocialMediAbility delle aziende italiane… un anno dopo 15 marzo 2012

2 Analisi desk Metodologia Approccio quantitativo Approccio quantitativo Ricerca campionaria non problema auto-selezione! Ricerca campionaria non problema auto-selezione! Analisi dei siti attraverso schede di analisi costruite ad hoc Analisi dei siti attraverso schede di analisi costruite ad hoc Tecnica: analisi del contenuto come inchiesta Tecnica: analisi del contenuto come inchiesta Field realizzato tra settembre e novembre 2011 Field delledizione precedente: maggio novembre 2010 Per rendere i risultati ottenuti perfettamente confrontabili con quelli della precedente rilevazione si è utilizzato: la stessa metodologia, lo stesso strumento di rilevazione e si è operato su: lo stesso panel di aziende (con leccezione di quelle del settore Elettronico che nella presente edizione sono state sostituite da quelle dellArredamento)

3 Il panel esaminato era composto da aziende di: Il panel esaminato era composto da aziende di: 6 settori: 6 settori: - Alimentare - Bancario - Arredamento (che ha sostit - Arredamento (che ha sostit uito lElettronica) Hospitality - Hospitality - Moda - Pubblica Amministrazione Per ciascun settore sono state analizzate, estraendo casualmente da un data base commerciale contenente tutte le aziende italiane: Per ciascun settore sono state analizzate, estraendo casualmente da un data base commerciale contenente tutte le aziende italiane: 120 casi per settore articolati in: 120 casi per settore articolati in: - 40 piccole - 40 medie - 40 grandi Le dimensioni sono state stimate in relazione al fatturato dichiarato e al numero dei dipendenti poderato in relazione allo specifico settore Le dimensioni sono state stimate in relazione al fatturato dichiarato e al numero dei dipendenti poderato in relazione allo specifico settore di attività 720 il totale delle aziende esaminate 600 delle quali già esaminate nella precedente edizione Analisi desk Campione

4 Settori Analizzati Totale aziende esaminate720 Dimensioni dellazienda ESCLUSE PPAA Sededellazienda Campioneanalisi desk

5 Risultati analisi desk

6 Presenza sul web Valori complessivi Possesso di un sito web

7 Attività di Social Media Marketing Utilizzo di almeno un social media sul totale delle 720 aziende Valori complessivi

8 Attività di Social Media Marketing Valori complessivi Uso di almeno un social media per settore

9 Utilizzo di almeno un social media per dimensioni delle aziende Anno 2010Anno 2011 Attività di Social Media Marketing Valori complessivi

10 Attività di Social Media Marketing Valori complessivi Presenza di link agli ambienti social sul sito aziendale Anno 2010 Anno 2011

11 Attività di Social Media Marketing Valoricomplessivi Presenza di link agli ambienti social per settore

12 Social media più utilizzati Attività di Social Media Marketing Valori complessivi

13 Indice di SocialMediAbility Lindice di SocialMediAbility è un indicatore sintetico della qualità complessiva delluso che lazienda fa dei social media come canali di relazione, comunicazione e marketing E composto da tre dimensioni che valutano I seguenti aspetti: Orientamento SM tempo da cui sono stati attivati i diversi canali social, ponderato in relazione ai periodi di diffusione degli stessi Attenzione-cura (gestione) tempo ultimo aggiornamento, numero di contenuti prodotti dallazienda e frequenza di aggiornamento, eventualiapplicazioni e tool realizzati Efficacia utenti per canale, frequenza di aggiornamento da parte degli user, numero di contenuti prodotti dagli utenti (ugc)

14 SocialMediAbility Complessivo: 720 casi Anno 2010 Anno 2011 Indice medio totale aziende:0,79 Indice medio totale aziende: 1,16

15 Aziende grandi: 240 casi Indice medio aziende grandi: 1,75 Indice medio aziende grandi: 2,66 SocialMediAbility Anno 2010 Anno 2011

16 Aziende medie: 240 casi Indice medio aziende medie: 0,45 Indice medio aziende medie: 0,60 SocialMediAbility Anno 2010 Anno 2011

17 Indice medio aziende piccole:0,16 Indice medio aziende piccole: 0,28 SocialMediAbility Anno 2010 Anno 2011 Aziende piccole: 240 casi

18 Risultati Approfondimento Qualitativo

19 Condotta su: un campione qualitativo di un campione qualitativo di 20 aziende per ciascun settore 20 aziende per ciascun settore con lesclusione della Pubblica Amministrazione con lesclusione della Pubblica Amministrazione per un totale di 100 aziende per un totale di 100 aziende Analisi tecnica condotta su: Tutti i contenuti pubblicati dallazienda negli ultimi due mesi Tutti i contenuti pubblicati dallazienda negli ultimi due mesi Tutti i contenuti generati dagli utenti in risposta agli ultimi 10 contenuti pubblicati dallazienda Tutti i contenuti generati dagli utenti in risposta agli ultimi 10 contenuti pubblicati dallazienda Analisi qualitativa Campione

20 Uso di Facebook

21 Analisi qualitativa Numero di post pubblicati dalle aziende negli ultimi due mesi

22 Analisi qualitativa Il linguaggio dei post pubblicati dalle aziende è: * Negli ultimi due mesi

23 Analisi qualitativa I post pubblicati dalle aziende sono di tipo: * Negli ultimi due mesi

24 Analisi qualitativa I post pubblicati dalle aziende sono: * Negli ultimi due mesi

25 Analisi qualitativa Numerosità complessiva dei commenti degli utenti ai 10 post aziendali con il più alto numero di UGC

26 Analisi qualitativa Il tono dei commenti ai 10 post aziendali con il più alto numero di UGC è:

27 Analisi qualitativa I commenti degli utenti ai 10 post aziendali con il più alto numero di UGC riguardano:

28 Analisi qualitativa I commenti degli utenti ai post aziendali con il più alto numero di UGC sono:

29 Facebook indici di efficacia nelluso del canale Engagement index = n. di commenti utenti/n. di post aziendali Sentiment index = n. di like/n. di post aziendali Activity index = n. di post utenti/n. di post aziendali

30 Uso di YouTube

31 Youtube Indici sullefficacia nelluso del canale N UMERO DEGLI ISCRITTI Settore medianarange Alimentari10863 Moda PPAA8168 Hospitality315 Bancario36397 Arredamento7,582

32 Youtube Indici sullefficacia nelluso del canale D URATA MEDIA DEL VIDEO ( MINUTI ) Settore mediarange Alimentari1,585 Moda1,162 PPAA5,0210 Hospitality1,401 Bancario2,06 Arredamento3,206

33 Approfondimento per Settori

34 Bancario

35 Attività di Social Media Marketing Bancario Uso di almeno un social media Anno 2010 Anno 2011

36 Attività di Social Media Marketing Bancario Presenza di link dei social media sul sito aziendale Anno 2010 Anno 2011

37 Social media più utilizzati Bancario

38 SocialMediAbility delle grandi aziende Bancario Anno 2010 Anno 2011

39 SocialMediAbility caso di eccellenza Bancario Anno 2010 Anno 2011

40 Webank Anima SGR Banca Popolare di Puglia e Basilicata Banca dellAdriatico Banca Sella Veneto Banca CheBanca Banca IFIS GE Capital Monte dei Paschi di Siena Emilbanca di Credito Cooperativo Poste Italiane Credito Valtellinese Banca Popolare Di Vicenza Intesa San Paolo Banca di Credito Cooperativo S.C. Mediobanca S.p.A. Credito Emiliano Banca Carige CartaSì S.p.A. Banca Carime Banca Agricola Popolare di Ragusa Banca Popolare Pugliese Abax Bank Banca Euromobiliare Banca Popolare di Novara Cassa di Risparmio di Ferrara Equens Italia Key Clients Banca Padovana di Credito Cooperativo Cassa di Risparmio di San Miniato S.p.A. Banca Tercas S.p.A. Credito Artigiano Banca di Sassari BNL 2011

41 Guido Di Fraia


Scaricare ppt "Seconda edizione dell Osservatorio IULM sulluso dei Social Media Guido Di Fraia Il SocialMediAbility delle aziende italiane… un anno dopo 15 marzo 2012."

Presentazioni simili


Annunci Google