La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Tanti anni fa non cera vita perché non cera acqua. Oggi cè la vita perché cè acqua in abbondanza. Infatti le prime forme di vita comparvero nellacqua,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Tanti anni fa non cera vita perché non cera acqua. Oggi cè la vita perché cè acqua in abbondanza. Infatti le prime forme di vita comparvero nellacqua,"— Transcript della presentazione:

1

2

3

4

5 Tanti anni fa non cera vita perché non cera acqua. Oggi cè la vita perché cè acqua in abbondanza. Infatti le prime forme di vita comparvero nellacqua, cioè gli organismi unicellulari. Poi dopo milioni di anni comparvero forme di vita più complesse cioè piante e animali.

6

7 Nelle acque vengono scaricate circa 122 tonnellate di sostanze inquinanti ogni giorno. Linquinamento è causato da due origini: scarichi domestici e sostanze chimiche. Linquinamento può essere causato da origine umana o naturale. Linquinamento umano è dovuto agli scarichi industriali (petrolio, sostanze chimiche, sporcizia gettata dagli uomini, fognature).

8 Linquinamento ormai invade moltissime acque (fiumi, torrenti, falde, mari, ruscelli, laghi ecc.) e rende più difficile la vita degli esseri viventi.Luomo con le cose che ha costruito ha provocato seri danni alla flora e alla fauna cioè agli animali e alle piante. Linquinamento viene provocato anche dalle petroliere che contaminano i corsi dacqua con sostanze chimiche (cioè petrolio) e fanno morire molti pesci. ( In caso di incendio o di affondamento / vedi immagine).

9 Unimmagine simbolo del nostro mare malato di inquinamento: un paio di guanti di gomma emergono da una pozza di petrolio versato dalla petroliera Haven nel naufragio dellAprile 1991.Ne uscirono tonnellate..

10 CONCLUSIONE: l inquinamento causa seri danni a tutta la natura e anche alla nostra vita

11

12 Noi a scuola abbiamo studiato il ciclo dellacqua e ve lo vogliamo raccontare: il sole riscalda lacqua e la fa evaporare. Forma il vapore acqueo che incontrando aria fredda (raffreddamento) si condensa e forma le nuvole e le precipitazioni che cadono sulla Terra. Se la superficie è permeabile si infiltra e forma le falde acquifere oppure cade direttamente nei fiumi, laghi, mari eccetera. Dalle falde acquifere esce lacqua che forma la sorgente e ritorna nei fiumi, mari, laghi eccetera e ricomincia il suo ciclo.

13

14 Osservando la figura qui a lato, si può capire che lacqua si può trovare in diversi stati: STATO SOLIDO: Liceberg rappresenta una grande massa dacqua che, a causa della temperatura fredda, si è solidificata. STATO LIQUIDO Lacqua che circonda liceberg si trova allo stato liquido, ovvero nella sua forma più comune. STATO DI GAS: Le nuvole rappresentano un grande insieme di minuscole goccioline leggerissime e invisibili,che si formano collaumento della temperatura (vapore acqueo).

15 Lacqua è allo stato liquido, ma inizia a solidificarsi quando la temperatura scende sotto 0° C; si trasforma in vapore acqueo quando la temperatura raggiunge i 100°C. La quantità dellacqua presente sul nostro pianeta rimane pressoché sempre la stessa, ma subisce continui cambiamenti e passaggi di stato.

16

17 Il pluviometro è uno strumento che serve per misurare la quantità di precipitazioni cadute in un certo periodo di tempo. A scuola, noi bambini di 3^, abbiamo costruito un pluviometro. Lo abbiamo costruito così : Abbiamo preso una bottiglia di plastica e le abbiamo tagliato il fondo. Le abbiamo tolto il tappo. Abbiamo fissato con il nastro adesivo la bottiglia ad un vasetto di plastica L abbiamo messo in un giardino e abbiamo aspettato tutto il mese di Dicembre. Osservazioni del livello del pluviometro: 1 osservazione: 0,5 cm 2 osservazione: 0,1 cm Osservazione finale: 0,6cm CONCLUSIONE: nel mese di Dicembre abbiamo notato che ha piovuto pochissimo.

18 DOPO AVER LAVORATO PER TANTO TEMPO SULL ACQUA SIAMO ANDATI A VISITARE LACQUEDOTTO DI COMO PER OSSERVARE I FILTRI DELL ACQUA. DOPO LA VISITA DELL ACQUEDOTTO, A SCUOLA ABBIAMO COSTRUITO UN FILTRO DELLACQUA. PER COSTRUIRE IL FILTRO DELL ACQUA ABBIAMO UTILIZZATO UNA BOTTIGLIA DI PLASTICA, UN VASETTO DI VETRO, DEL COTONE IDROFILO, DELLA SABBIA, DELLA GHIAIA E UN DISCO DI CARTA. POI ABBIAMO SPORCATO DELL ACQUA E LABBIAMO VERSATA NEL FILTRO. HA FUNZIONATO PERCHE LACQUA SCENDEVA PULITA.

19 QUESTA E LA FOTO DEL NOSTRO FILTRO DELL ACQUA.

20

21 Che cosa si può fare per rimediare ai danni provocati dallinquinamento e far ritornare pulite le acque? Linquinamento delle acque è un grosso problema che preoccupa tutti e coinvolge tutti. Lo stato, la regione, i comuni lottano per prevenire e combattere linquinamento. Vengono fatte delle ricerche, degli studi, si stabiliscono programmi di controllo delle acque, esistono leggi rigorose contro linquinamento. Tutti i cittadini si devono sentire interessati a questo problema e si devono preoccupare di amministrare bene lacqua, preziosa risorsa naturale. Sono molti i volontari che si riuniscono in associazioni per lottare contro gli inquinamenti e per collaborare a mantenere più pulite le acque. Ciascuno di noi ha il dovere di non sciupare lacqua e di utilizzarla con cura.

22 LA CARTA EUROPEA DELLACQUA. 1 Non cè vita senza acqua. Lacqua è un bene prezioso, indispensabile a tutte le attività. 2 Le disponibilità di acqua dolce non sono inesauribili.E indispensabile preservarle, controllarle e se possibile accrescerle. 3 Alterare le qualità dellacqua significa nuocere alla vita delluomo e degli altri esseri viventi. 4 La qualità dellacqua deve essere mantenuta in modo da poter soddisfare le esigenze delle utilizzazione previste, specialmente per i bisogni della salute pubblica. 5 Quando lacqua, dopo essere stata utilizzata, viene restituita allambiente naturale, deve essere in condizioni da non compromettere i possibili usi dellambiente,sia pubblici che privati. 6 La conservazione di una copertura vegetale appropriata, di preferenza forestale, è essenziale per la conservazione delle risorse idriche. 7 Le risorse idriche devono essere accuratamente inventariate. 8 La buona gestione dellacqua deve essere materia di pianificazione da parte autorità 9La salva guardia dellacqua implica uno sforzo importante di ricerca scientifica,di formazione di specialisti e di informazione pubblica. 10Lacqua è un patrimonio comune il cui valore deve essere riconosciuto da tutti.Ciascun ha il dovere di economizzarla e di utilizzarla con cura. 11La gestione delle risorse idriche dovrebbe essere inquadrata nel bacino naturale piuttosto che entro frontiere amministrative e politiche. 12Lacqua non ha frontiere. Essa è una risorsa che richiede la cooperazione internazionale.

23 I COMPORTAMENTI DA ADOTTARE: Per lavarsi i denti non serve tenere il rubinetto aperto, facendo scorrere lacqua. I dentisti consigliano uno spazzolino dei denti a secco riservando lacqua per il solo risciacquo. Riutilizzare lacqua di cottura della pasta per lavare le stoviglie: è un ottimo sgrassante che consente di limitare luso del detersivo. Ricordarsi sempre di chiudere bene i rubinetti.

24 Riparare subito le perdite dacqua. Fare un bagno caldo senza esagerare nel riempire la vasca. Lavare le verdure in una bacinella invece che sotto lacqua che scorre. Fare una doccia breve. Innaffiare le piante con lacqua utilizzata per la cottura delle verdure. Per lavare lauto usare un secchio invece che la pompa. Non giocare con lacqua.

25 Far funzionare la lavatrice o la lavastoviglie a pieno carico, permette di risparmiare in un anno dagli 8000 agli litri dacqua potabile ad una famiglia media. Anche i grandi fanno la differenza: a 30 gradi si consuma meno della metà di acqua a 90 gradi e i detergenti in commercio sono efficaci anche alle basse temperature.

26 Usare detersivi appropriati,(biodegradabili in tempi brevi senza sforzo e in quantità limitate)che rispettano certe caratteristiche di compatibilità con lambiente, è una scelta intelligente sia in favore di un minore inquinamento sia per una riduzione dei costi. Nel water non vanno gettati rifiuti solidi, neanche di piccole dimensioni come i capelli, cotone,cotton fioc,medicine,gomma da masticare ecc. Lolio di scarto dei cambi di qualsiasi macchina a motore(auto,moto,falciatrice,trattore,camion ecc)va portato in un centro di raccolta di olii usati:se disperso nellambiente(fiumi,canali)un litro dolio rende imbevibile un milione di litri dacqua.

27 CONCLUSIONE: RISPETTIAMO LACQUA,PERCHE QUELLA CHE INQUINIAMO OGGI, E LA STESSA CHE BERREMMO DOMANI, O CHE BERRANNO, I NOSTRI FIGLI ….

28

29 Toccando lacqua ho pensato... …ad una tempesta. …ad un ruscello nel silenzio del bosco

30 …..abbiamo toccato lacqua con le mani e descritto le sensazioni provate. Lacqua mi è sembrata un morbido cuscino…......Mi è piaciuto…. …..sfiorarla …..raccoglierla con le mani …..schizzarla

31 Abbiamo toccato lacqua con i piedi e abbiamo descritto le sensazioni provate. Lacqua mi è sembrata un morbido materasso dentro il quale sprofondare con i piedi Che bello immergere i piedi e schizzare lacqua tuttintorno sul pavimento!!!!

32 Ho dipinto con lacqua il viso di un compagno…... Ho provato una sensazione piacevole Ho provato... Fastidio!!!

33 Ascoltando la musica del film The Mission (musiche di Ennio Morricone) ho pensato…...Ad una grossa cascata con tante rocce su cui lacqua sbatte e schizza al tramonto. … Ad una cascata velocissima che sbatte rimbombante …Ad un signore che cade da una cascata con la sua canoa …...Che mi tuffo da una cascata e vedo una persona che ha picchiato la testa contro una roccia

34 Con le braccia divento… Acqua di cascata

35

36


Scaricare ppt "Tanti anni fa non cera vita perché non cera acqua. Oggi cè la vita perché cè acqua in abbondanza. Infatti le prime forme di vita comparvero nellacqua,"

Presentazioni simili


Annunci Google