La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Chi è ADICONSUM E un'associazione di consumatori nata nel 1987 con oltre 150.000 associati. E'presente in tutte le regioni italiane con 300 sportelli.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Chi è ADICONSUM E un'associazione di consumatori nata nel 1987 con oltre 150.000 associati. E'presente in tutte le regioni italiane con 300 sportelli."— Transcript della presentazione:

1

2 Chi è ADICONSUM E un'associazione di consumatori nata nel 1987 con oltre associati. E'presente in tutte le regioni italiane con 300 sportelli di informazione e consulenza nelle maggiori città. Adiconsum si è sempre battuta per la promozione di un consumo sostenibile e socialmente responsabile. Dal 2001 si impegna in progetti di educazione e sensibilizzazione di ragazzi, genitori e dinsegnanti sulla sicurezza in rete e delle nuove tecnologie.

3 I Progetti EASY con Save The Children CONOSCERE, USARE, CONDIVIDERE: TUTTI A SCUOLA DI VIDEOGIOCHI con AESVI

4 I nostri PARTNER Save the Children è la più grande organizzazione internazionale indipendente per la difesa e la promozione dei diritti dei minori. Opera inoltre 100 paesi nel mondo con una rete di 27 organizzazioni nazionali.

5 I nostri PARTNER AESVI (Associazione Editori Software Videoludico Italiana) è lAssociazione di categoria degli editori di videogiochi e dei produttori di console per videogiochi operanti in Italia. LAssociazione nasce nel 2001 per rappresentare, promuovere e tutelare gli interessi collettivi del settore. AESVI conta attualmente 12 membri ed ha una rappresentatività pari al 90% dei produttori di piattaforme e degli editori di software videoludico di rilievo internazionale con sede in Italia.

6 EASY è una campagna di sensibilizzazione per un uso sicuro e consapevole di Internet e dei cellulari da parte dei ragazzi. Nasce nel 2004 da Adiconsum e Save the Children, con il cofinanziamento della Commissione Europea nellambito del programma Safer Internet

7 Nel 2007, infatti, Easy e l'hotline Stop-it si sono uniti e EAST. Easy si rivolge principalmente a pre-adolescenti (scuole medie e ultimo anno della scuola elementare), genitori ed insegnanti, affinché fra essi si diffonda un uso informato e positivo dei nuovi media e non, al contrario, un utilizzo restrittivo e censorio, associato soprattutto ai rischi della rete.

8

9 CONOSCERE, USARE, CONDIVIDERE: TUTTI A SCUOLA DI VIDEOGIOCHI CONOSCERE, USARE, CONDIVIDERE: TUTTI A SCUOLA DI VIDEOGIOCHI Campagna educativa OBIETTIVO Avvicinare adulti, genitori ed insegnanti, al mondo dei videogiochi attraverso un'esperienza diretta di interazione. A conclusione della campagna adulti e ragazzi conosceranno il mondo/linguaggio dei videogiochi, sapranno utilizzarlo insieme, ma anche condividere le scelte.

10 Concorso A tutte le scuole partecipanti alla campagna verrà proposto un concorso che ha come obiettivo lo sviluppo e la produzione di un videomessaggio che abbia come tematica il sistema di classificazione dei videogiochi PEGI 2.0. CONOSCERE, USARE, CONDIVIDERE: TUTTI A SCUOLA DI VIDEOGIOCHI CONOSCERE, USARE, CONDIVIDERE: TUTTI A SCUOLA DI VIDEOGIOCHI

11 INTERNET per i Ragazzi Uno strumento di interazione sociale attraverso il quale possono condividere esperienze, passioni, scambiarsi foto,video e messaggi sia per gioco che per studio. Nato in Italia nel 1994 internet può essere paragonato ad una grande biblioteca virtuale, di dimensioni... mondiali.

12 PERCHE INTERNET Per la ricerca di dati e informazioni leggere quotidiani consultare siti che contengono informazioni mediche consultare gli orari dei treni consultare le leggi, norme e decreti leggere o ricercare libri e ascoltare musica imparare l'uso stesso del computer programmare un viaggio e prenotare hotel

13 Cos'è un Social Network Una volta c'era il " muretto ", ora, in Italia più di 14 milioni di persone si incontrano in questo luogo virtuale per esprimere la loro personalità e ampliare le proprie conoscenze anche culturali. FACEBOOK il più conosciuto!

14 FACEBOOK

15 FACEBOOK Si può dialogare, caricare e condividere delle foto con gli altri, farsi nuovi amici e ritrovare i vecchi. La maggioranza degli utenti si iscrive con i propri dati personali inserendo molto spesso anche la loro foto. L'iscrizione a facebook è molto semplice ed assolutamente gratuita.

16 La rete non è negativa però……. La rete, quindi, non è negativa ma è l'uso che ne facciamo che molto spesso non è corretto e può diventare pericoloso e per i Social Network vale la stessa regola! I minori sono poco consapevoli dei rischi che corrono nel mettere in rete i propri dati personali. Il correre dei rischi che rende interessante il tutto e così in alcuni casi, si arriva anche a situazioni di raggiro, di truffa, o di incontri a rischio.

17 I rischi Pedofilia Pornografia Abuso di file sharing ( scambio di musica,video e altri file ) Cyber -bullismo ( attraverso internet posso intimidare o imbarazzare ) Spam ( messaggi che arrivano on-line ) Virus Phishing Furto di identità

18 Qualche consiglio su come navigare in sicurezza Non esiste la sicurezza assoluta sulla rete: nessun sistema informatico garantisce Occorre esercitare una prevenzione attiva da parte dell'utente Proteggere propri dati personali (indirizzo, numero di telefono e proprie abitudini…….) L'accesso ai social network è permesso solo ai maggiori di 13 anni, ma tale norma può essere aggirata con false dichiarazioni. Necessaria quindi la vigilanza della famiglia. Non esiste un controllo sui minori da parte del computer e dei software. Il controllo può essere fatto solo dagli educatori e dalle famiglie in modo diretto, oppure attraverso dei software specifici, che assumono carattere intrusivo nei confronti dei giovani.

19 Qualche consiglio su come navigare in sicurezza Educare il minore, trasmettendogli il concetto che l'utilizzo della macchina non aumenta la sicurezza, ma invece amplifica a dismisura la diffusione dei propri dati sensibili. Le norme indicate per l'iscrizione non garantiscono completamente la privacy, ma è comunque indispensabile leggerle prima dell'iscrizione al social network. Non mettere mai foto personali su internet, non si possono più cancellare.

20 Se devi effettuare un pagamento on-line, fallo solo attraverso quei siti che riportano il certificato di sicurezza

21 IL VIDEOGIOCO VANTAGGI: Intrattenersi con i figli nei momenti di quotidianità; Prevenire e controllare: i figli che vengono percepiti più protetti in casa che non, ad esempio, al parco a socializzare; Avere presa nel rapporto genitore-figlio: risulta un buon argomento da sfruttare per avere il controllo della situazione; Infine, di allenare e implementare le capacità dei propri figli: mettendo alla prova il giocatore (con rimandi al concetto di sfida) sollecitando le sue capacità cognitive (attenzione, concentrazione,riflessi, memoria).

22 SVANTAGGI: Impatto sul fisico; Impatto sullumore; Esporta esempi negativi; Rischio di isolamento. IL SISTEMA PEGI: ANCORA POCO CONOSCIUTO, MA MOLTO APPREZZATO DA CHI LO UTILIZZA

23 Lanciato nel 2003 rappresenta il sistema di classificazione in base all'età, aiutando i genitori europei a prendere decisioni informate sullacquisto di videogiochi.

24 PosizioneTitoloEditorePEGI 1Pro Evolution Soccer 2011Konami + 3 2Fallout New VegasBethesda Softworks World of WarcraftActivision Blizzard Medal of HonorElectronic Arts Fifa 11Electronic Arts + 3 6Civilization 52K Games + 3 7F1 2010Codemasters + 3 8Starcraft II Wings of LibertyActivision Blizzard Fallout New Vegas Collector's EditionBethesda Softworks WRC FIA World Rally ChampionshipBlack Bean + 3

25 Le Conclusioni Bisogna cercare di garantire ai giovani cibernauti una navigazione in acque tranquille, con la consapevolezza, però, che la porta di accesso ai pericoli di Internet si potrà restringere sempre più, ma non si riuscirà mai a chiudere del tutto. Lincontrollabilità è lessenza stessa del web. Ciò che occorre quindi,quale complemento sostanziale alle azioni di repressione e controllo, è uninformazione accurata alle famiglie e agli stessi ragazzi attraverso ogni canale possibile, primo tra tutti la scuola.

26 Ai bambini si insegna come attraversare la strada attraverso ladozione di comportamenti prudenti e rispetto delle regole, e non si è mai pensato di eliminare le automobili per rendere gli attraversamenti sicuri. Così dovrà essere per Internet!

27 LINK UTILI o o o o o o

28 GRAZIE PER LATTENZIONE


Scaricare ppt "Chi è ADICONSUM E un'associazione di consumatori nata nel 1987 con oltre 150.000 associati. E'presente in tutte le regioni italiane con 300 sportelli."

Presentazioni simili


Annunci Google