La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

© Avv, Donato Nitti 2012 - www.nitti.it - www.ipinflorence.comwww.nitti.itwww.ipinflorence.com1 Ordine dei Commercialisti di Firenze Il contratto di rete:

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "© Avv, Donato Nitti 2012 - www.nitti.it - www.ipinflorence.comwww.nitti.itwww.ipinflorence.com1 Ordine dei Commercialisti di Firenze Il contratto di rete:"— Transcript della presentazione:

1 © Avv, Donato Nitti Ordine dei Commercialisti di Firenze Il contratto di rete: aspetti giuridici Avv. Donato Nitti Firenze, 16 ottobre2012

2 © Donato Nitti Il contratto di rete un nuovo contratto? un nuovo soggetto? una misura fiscale? insieme di requisiti in presenza dei quali altri contratti consentono di beneficiare di agevolazioni Consiglio Nazionale del Notariato, Studio 1/2011

3 © Donato Nitti Un po di storia Legge 9 aprile 2009, n. 33 (introduce art. 3, co. 4ter) Legge 23 luglio 2009, n. 99 (modifica) Decreto Legge 31 maggio 2010 n. 78 (modifica) Legge 30 luglio 2010 n. 122 (converte e modifica DL 78/2010) DL 22 giugno 2012 n. 83 DL Sviluppo (modifica) Legge 7 agosto 2012 n. 134 (converte e modifica DL Sviluppo) Decreto Legge Crescita 2.0 (modifica) Legge di conversione: modificherà?

4 © Donato Nitti Perche il contratto di rete? Strumento per la collaborazione tra imprese Consorzi Distretti industriali (Legge 317/1991) Distretti produttivi territoriali (Legge 140/1999) Distretti produttivi funzionali (Legge Finanziaria 2006) Collaborazione verticale (filiere) Collaborazione orizzontale (a.t.i., consorzi, joint venture)

5 © Donato Nitti Reti e consorzi: tesi contrastanti Consorzio: contratto associativo con comunione di scopo e finalità mutualistica Rete: può essere contratto di scambio La rete è una specie di consorzio (Corapi) La rete può essere un consorzio senza attività esterna (Cons. Nazionale Notariato) Il contratto di rete differisce dal consorzio per (dottrina maggioritaria): Soggettività: prima differiva dai consorzi con attività esterna, oggi non necessariamente, perché la soggettività può essere acquisita Oggetto: disciplina o svolgimento determinate fasi delle imprese, non tutte né integrazione verticale / anche tutte le fasi o integrazioni verticali Organizzazione comune: presente nel consorzio (2602), eventuale nella rete Governance: decisioni a maggioranza, salvo diverso accordo / autonomia contrattuale Esecuzione: mandato (2608) / rappresentanza

6 © Donato Nitti Le reti Reti senza soggettività giuridica Reti con soggettività giuridica Reti contrattuali Reti organizzative (associative) Reti miste Reti con rilevanza interna Reti con rilevanza esterna

7 © Donato Nitti I soggetti Imprenditori (anche stranieri) Professionisti? NO Lavori preparatori della L. 134/12 di conversione del DL Sviluppo 83/12 …la cooperazione tra il mondo dell'impresa e i professionisti è un dato significativo della realtà economica italiana che va rafforzata e sviluppata, anche attraverso un potenziamento del contratto di rete; … al pari delle imprese, anche gli studi professionali vivono oggi l'esigenza di ricorrere a strumenti collaborativi utili per innovare ed accrescere in competitività e non si capisce perché debbano essere ancora una volta esclusi da istituiti che incentivano e supportano la crescita necessità di un impegno del Governo …ad estendere l'applicazione delle disposizioni di cui all'art. 45 anche ai soggetti esercenti attività libero-professionali, prevedendo che, in caso di partecipazione di liberi professionisti al contratto, ai fini dell'onere di iscrizione, si procede all'iscrizione presso i relativi Ordini professionali suggerimento non accolto

8 © Donato Nitti La causa Accrescimento della capacità innovativa e della competitività Concetti giuridicamente vaghi Quasi un motivo soggettivo, ma è lunico dato dal quale partire Richiede lindicazione degli obiettivi strategici il cui raggiungimento dimostra laccrescimento della capacità innovativa e della competitività Il contratto deve indicare le modalità per misurare lavanzamento verso tali obiettivi Differenzia il contratto di rete dagli altri contratti

9 © Donato Nitti Loggetto Collaborazione in ambiti attinenti alle imprese Scambio di informazioni o prestazioni Esercizio in comune di una o più attività dellimpresa Collaborare? Lavorare insieme in modo non occasione per uno scopo comune Quale differenza con lo scambio di…? Quale differenza con esercizio in comune…? Qualunque forma di collaborazione tra imprese In concreto: loggetto sarà quello degli altri contratti (appalto, società, franchising, etc.) + la causa del c. di rete

10 © Donato Nitti La collaborazione tra imprese Imprese mantengono autonomia e continuano a svolgere attività individuale c ollaborano per creare nuovo prodotto prestazioni determinabili un marchio comune gruppi di acquisto e vendita

11 © Donato Nitti Lo scambio di informazioni e prestazioni informazioni già esistenti non esistenti: ricerca in comune o affidata a terzi sui risultati della quali ciascuna impresa effettua la propria ricerca svolge la propria attività commerciale prestazioni governo della filiera riduzione di tempi, costi, liti miglioramento del rating organizzazione di reti di distribuzione prestazioni determinate

12 © Donato Nitti Lesercizio in comune di attività Alternativa ad altri contratti (es. a.t.i., consorzio, società) Qualsiasi fase dellattività dellimpresa Nuove attività logistica, reti IT, controllo qualità, etc. organizzazione di mercati telematici

13 © Donato Nitti Il programma di rete Elemento obbligatorio Diritti e obblighi dei partecipanti Modalità di realizzazione dello scopo comune programma di massima, solo linee guida problema della validità (del contratto) programma dettagliato, diritti e obblighi problema della comunicazione (ai concorrenti)

14 © Donato Nitti Gli obiettivi strategici e il programma di rete Obiettivi strategici: fase programmatica Programma di rete: fase attuativa

15 © Donato Nitti La forma Ai fini degli adempimenti pubblicitari: Atto pubblico Scrittura privata autentica Atto firmato digitalmente e trasmesso al Registro Imprese attraverso il modello standard ministeriale Forma non protegge parte debole (franchising, subfornitura) ma consente agevolazioni amministrative e fiscali protegge i terzi

16 © Donato Nitti La pubblicità Iscrizione nei Registri Imprese dei partecipanti Efficacia dallultima iscrizione dei sottoscrittori originari Modifiche depositate presso il Registro Imprese dellimpresa designata (che comunica agli altri) Rete soggettiva: iscrizione nel Registro Imprese dove ha sede la rete

17 © Donato Nitti Il fondo patrimoniale - 1 Facoltativo Misura e criteri di valutazione dei conferimenti iniziali e dei contributi successivi (patrimoni destinati) Denominazione e sede della rete Soggettività giuridica (facoltativa, con iscrizione) Rapporti interni: autonomia contrattuale Rapporti esterni: regole legali a tutela dei terzi

18 © Donato Nitti Il fondo patrimoniale - 2 Rapporti interni: autonomia contrattuale Rapporti esterni: In quanto compatibili art (vincolo di destinazione) e art. 2615, secondo comma (solidarietà) in ogni caso per le obbligazioni contratte dallOC in relazione al programma di rete i terzi possono far valere i loro diritti solo sul fondo comune (2615.1) entro due mesi dalla chiusura dellesercizio lOC redige situazione patrimoniale (2615-ter, primo comma) art bis, terzo comma, c.c. (indicazioni negli atti)

19 © Donato Nitti Il fondo patrimoniale: lart c.c. Cass. 26 gennaio 1989, n. 441 … L'obbligo di pubblicità imposto dall'art c.c. giustifica l'opinione che il consorzio con attività esterna è imprenditore commerciale, conseguentemente soggetto a fallimento, il quale non determina il fallimento dei consorziati (non essendo costoro illimitatamente responsabili per le sue obbligazioni (art co. I ). … Trib. Saluzzo 3 giugno 2002, in Soc. 2002, 1528 La dichiarazione di fallimento del consorzio non si estende alle imprese consorziate, sia perché la loro responsabilità per le obbligazioni del consorzio è solidale ma non illimitata, sia perché la norma dell'art. 147 comma 1 L.F. non può essere analogicamente applicata oltre i casi da essa previsti. in ogni caso per le obbligazioni contratte dallOC in relazione al programma di rete i terzi possono far valere i loro diritti solo sul fondo comune

20 © Donato Nitti Il fondo patrimoniale: cosa manca Mancano regole su: capitale minimo e perdite (parziale o anche totale); procedimento di liquidazione organo di controllo gravi irregolarità nella amministrazione

21 © Donato Nitti Lorgano comune - 1 Prima del luglio 2012 era mandatario Obbligatorio solo in caso di fondo patrimoniale Gestisce, in nome e per conto dei partecipanti, lesecuzione del contratto o di sue fasi Art Adesione di altre parti al contratto. Se ad un contratto possono aderire altre parti e non sono determinate le modalità dell'adesione, questa deve essere diretta all'organo che sia stato costituito per l'attuazione del contratto o, in mancanza di esso a tutti i contraenti originari.

22 © Donato Nitti Lorgano comune - 2 Il contratto indica Nome, ditta, ragione o denominazione sociale (ma è possibile un organo collegiale, anche composto da soggetti diversi dalle imprese) I poteri di gestione e rappresentanza conferiti allOC Le regole sulla sostituzione dellOC Rete soggettiva / rete associativa non soggettiva agisce in rappresentanza della rete rappresentanza organica (atti imputati alla rete) Rete non associativa (e quindi non soggettiva) agisce in nome e per conto delle imprese mandato con rappresentanza (atti imputati direttamente alle imprese)

23 © Donato Nitti Le regole sulle decisioni …il contratto…deve indicare… f) le regole per lassunzione delle decisioni dei partecipanti su ogni materia o aspetto di interesse comune che non rientri, quando è stato istituito un organo comune, nei poteri di gestione conferiti a tale organo, nonché, se il contratto prevede la modificabilità a maggioranza del programma di rete, le regole relative alle modalità di assunzione delle decisioni di modifica del programma medesimo… Esiste unassemblea? ordinaria (decisioni) straordinaria (modifica del programma)

24 © Donato Nitti Gli altri elementi: durata e adesioni …il contratto…deve indicare… la durata del contratto, le modalità di adesione di altri imprenditori Unanimità Maggioranza decisione dellOC

25 © Donato Nitti Gli altri elementi: il recesso …il contratto…deve indicare… cause e condizioni di recesso anticipato (ferma restando in ogni caso lapplicazione delle regole generali di legge in materia di scioglimento totale o parziale dei contratti plurilaterali con comunione di scopo; v. art c.c.) Art Nullità nel contratto plurilaterale. Nei contratti con più di due parti, in cui le prestazioni di ciascuna sono dirette al conseguimento di uno scopo comune, la nullità che colpisce il vincolo di una sola delle parti non importa nullità del contratto, salvo che la partecipazione di essa debba, secondo le circostanze, considerarsi essenziale.

26 © Donato Nitti Il principio di relatività dei contratti il contratto ha forza di legge [soltanto] tra le parti (art. 1372) linadempimento di unimpresa può causare danni a imprese non legate contrattualmente: Nelle reti (es. franchising, distribuzione) Nelle filiere (es. subfornitura) il contratto di rete può consentire una reazione contrattuale (può agevole per onere della prova)

27 © Donato Nitti La proprietà intellettuale Occorre disciplinare Luso della proprietà intellettuale preesistente La titolarità della proprietà intellettuale acquisita (in mancanza, si applicano le regole sulla comunione) Luso individuale della proprietà intellettuale acquisita

28 © Donato Nitti Conclusioni Caratteristiche Disciplina nata con scopi pubblicistici (politica industriale, facilitazioni amministrative, benefici fiscali) Contratto versatile Grande spazio allautonomia privata Criticità Non protegge le parti deboli Non fornisce regole di default e aumenta così i costi di transazione Non chiarisce i punti oscuri, lasciando a giurisprudenza e dottrina il compito (con i loro tempi più lunghi)

29 © Donato Nitti Grazie per lattenzione! Per approfondimenti:


Scaricare ppt "© Avv, Donato Nitti 2012 - www.nitti.it - www.ipinflorence.comwww.nitti.itwww.ipinflorence.com1 Ordine dei Commercialisti di Firenze Il contratto di rete:"

Presentazioni simili


Annunci Google