La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

A cura di Veronica Navarra www.privatisti.com www.privatisti.com Come migliorare la tua vita e ottenere risultati eccellenti [lezione 5]

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "A cura di Veronica Navarra www.privatisti.com www.privatisti.com Come migliorare la tua vita e ottenere risultati eccellenti [lezione 5]"— Transcript della presentazione:

1 A cura di Veronica Navarra Come migliorare la tua vita e ottenere risultati eccellenti [lezione 5]

2 Riassunto lezioni La nostra è una società del sapere Il sapere è alla portata di tutti (chi non sa è perché non vuole sapere) Linformazione è un potere potenziale Per avere potere bisogna agire Lagire è la base della comunicazione

3 Riassunto lezioni Ci sono due tipi di comunicazione: quella interna e quella esterna Se la comunicazione interna (con noi stessi) è buona, lo sarà anche quella esterna Per comunicare internamente in maniera efficace ci servono degli stati danimo produttivi

4 Riassunto lezioni Gli stati danimo si creano attraverso le rappresentazioni interne e attraverso la fisiologia Gli stati danimo sono una condizione psicologica che crea un comportamento (comunicazione) Siamo gli unici responsabili del nostro stato danimo, quindi, del nostro comportamento

5 Riassunto lezioni Le rappresentazioni interne dipendono dai modelli mentali I modelli mentali sono forti convinzioni di ciò che è giusto o sbagliato, di ciò che siamo, di ciò che possiamo o non possiamo fare I modelli mentali si formano fin dalla prima infanzia

6 Riassunto lezioni I modelli mentali sono mutevoli: si possono cancellare (quelli negativi) o rinforzare (quelli positivi) Per fare ciò dobbiamo prima individuarli attraverso il ricordo Per cancellare un modello mentale si possono usare le affermazioni positive, le persone che ci ispirano, la conoscenza, lesperienza anticipata degli eventi e lesperienza passata

7 Riassunto lezioni Lo schema del successo è fatto di 4 semplici punti: 1)Sapere cosa si vuole ottenere; 2)Agire in quella direzione 3)Riconoscere il tipo di risposte 4)Avere la capacità di cambiare strada

8 Il potere degli stati danimo Il segreto per ottenere i risultati desiderati è quello di cercare uno stato danimo così produttivo al punto di sviluppare il potere di compiere azioni straordinarie Se davanti a noi abbiamo una rappresentazione, ad esempio, della nostra persona che supera un importante esame, inviamo dei potenti segnali neurologici al nostro cervello il quale, agirà per gemellarsi con quelle sensazioni

9 Il potere degli stati danimo In questo primo corso vedremo soltanto le basi per modificare le nostre rappresentazioni interne (e i cambiamenti si potranno esperimentare in pochi giorni)

10 Le sette leggi del successo Prima di imparare a modificare le tue rappresentazioni mentali, è opportuno parlare delle Sette Leggi del Successo: 1)Ogni avversità porta con sé il seme di un beneficio. In altre parole: le difficoltà non esistono, si tratta solo di un punto di vista 2)Il fallimento non esiste, ci sono solo i risultati 3)Qualsiasi cosa accada, bisogna assumersi la responsabilità

11 Le sette leggi del successo 4) E necessario comprendere le cose per essere in grado di servirsene, ma solo le cose di cui abbiamo effettivamente bisogno (puoi scegliere di perdere tempo per imparare tutto sulle radici delle piante, oppure, imparare velocemente a raccogliere i frutti) 5) Le persone sono la nostra massima risorsa. I rapporti con gli altri sono fondamentali per raggiungere il successo 6) Quello ch fai (lavoro, studio, famiglia, ecc) deve essere piacevole e fatto con amore 7) Non cè successo duraturo senza impegno

12 Le sette leggi del successo E importante far proprie queste leggi perché ti serviranno nel momento in cui dovrai mutare il tuo stato danimo

13 Cambiare il proprio stato danimo Non serve a nulla, come sostengono i terapeuti, tornare indietro con la mente fino a rivivere le esperienze negative, ciò non causa altro che sofferenza e inoltre, come abbiamo detto nelle lezioni precedenti, dobbiamo concentrarsi sulla soluzione dei problemi, e non sui problemi stessi Lunica utilità nel tornare indietro (e lunico caso in cui dobbiamo farlo) è quella di individuare i modelli mentali limitanti, una volta fatta questa operazione non ce ne sarà più bisogno

14 Cambiare il proprio stato danimo Per mutare la nostra rappresentazione interna in un determinato momento ci sono tre modi: 1)Possiamo mutare ciò (le cose) che stiamo rappresentando (immaginando). Ad esempio, se immaginiamo che perderemo quellesame, possiamo scegliere di immaginare il contrario 2)Possiamo mutare il modo di rappresentare le cose (i colori che vediamo, i suoni che ascoltiamo, gli odori che sentiamo) 3)Possiamo aiutarci con la fisiologia

15 Cambiare le immagini nella nostra mente Allinizio, quando si è alle prime armi con questa esperienza, il compito più facile è quello di cambiare ciò che vediamo (ad esempio fare una passeggiata in un bel luogo) Nelle lezioni precedenti si è detto che uno stato danimo implica un certo sforzo e che a questo punto, è meglio sforzarsi per qualcosa di buono La tecnica del mutare le immagini, consiste semplicemente nellindividuare cosa stiamo pensando in un determinato momento e se ciò ci fa star male, pensare il contrario

16 Cambiare le immagini nella nostra mente La chiave per riuscirci è quella dellauto osservazione: se facciamo attenzione, in ogni momento della giornata sperimentiamo gioia, tristezza, apatia, rabbia... Se individuiamo quello che stiamo sperimentando in un determinato momento, possiamo subito cambiare quella sensazione con qualcosa di positivo (prima però bisogna individuare da cosa proviene quella brutta sensazione!)

17 Cambiare le immagini nella nostra mente Esempio: se siamo depressi molto probabilmente stiamo pensando a qualcosa di brutto, come potrebbe essere perdere il lavoro o il partner. Quindi, per prima cosa bisogna capire a cosa stiamo pensando! In realtà ciò che pensiamo non sta accadendo davvero. Si tratta solo di unesperienza anticipata degli eventi (temiamo di perdere il lavoro) o di unesperienza passata (labbiamo già perso) Ci preoccupiamo per un qualcosa di irreale perché, se si tratta di unesperienza anticipata, ancora non è accaduto, viceversa, se parliamo di unesperienza passata, appunto, è già finita

18 Cambiare le immagini nella nostra mente Quindi, per prima cosa dobbiamo essere consapevoli che i fatti sgradevoli sono solo nella nostra mente perché in questo preciso instante, non sta accadendo nulla. Si ribadisce: il tutto accade nella nostra testa. Sia che si tratti di unesperienza anticipata (futuro) oppure di unesperienza passata (passato) Adesso siamo pronti per mutare i nostri pensieri. Il primo passo consiste semplicemente nel chiudere gli occhi e pensare a qualcosa di bello (qualsiasi cosa)

19 Cambiare le immagini nella nostra mente Ciò dovrebbe bastare per rompere il ghiaccio e farti cambiare frequenza Adesso respira profondamente e immagina lo scenario opposto a quello di prima Se per esempio vedevi tuo capo mentre ti licenziava, adesso immaginalo mentre si complimenta per il tuo lavoro Se invece ti hanno già licenziato, immaginati di aver già trovato un nuovo lavoro più bello del primo

20 Cambiare le immagini nella nostra mente Come avrai notato, anche in questo caso non cè nulla di vero. Il tutto è solo nella nostra mente Ma a differenza di prima, sono immagini che ti fanno star bene e migliorano la comunicazione con te stesso e il tuo stato danimo

21 Cambiare la nostra fisiologia Unintera lezione sarà dedicata alla fisiologia e allo stato di salute, sia fisico che psicologico, adesso accontentiamoci di questi piccoli consigli: -Modifica la tua postura: di solito uno stato improduttivo corrisponde a una postura ben precisa (spalle ricurve, sguardo nel vuoto, ecc) -Sorridi! Sì, fallo subito e senza motivo. Ripeti il gesto diverse volte durante la giornata -Rilassa i muscoli del viso. Di solito non ce ne rendiamo conto, ma la maggior parte delle volte abbiamo i muscoli facciali contratti

22 Cambiare le immagini della nostra mente (II) Una volta che abbiamo imparato a sostituire le immagini negative con quelle positive, possiamo iniziare a dipingere queste immagini. Sì, proprio così: a dipingerle! Immagina la tua mente come se fosse un quadro Quando immaginiamo eventi positivi, tentiamo di fare in modo che siano il più reali possibili:

23 Cambiare le immagini della nostra mente (II) 1)Visualizzare le immagini in dimensioni reali 2)Visualizzare le immagini con colori reali e non in bianco e nero 3)Accendere i colori 4)Tentare di avere una panoramica completa (360°) 5)Visualizzare le immagini il più vicino possibile 6)Definire bene i bordi

24 Cambiare le immagini della nostra mente (II) Adesso, per rendere lesperienza ancora più reale, aggiungiamo dei suoni: 1)Ascoltare i suoni dellambiente 2)Far sì che i suoni siano armoniosi e non dei semplici rumori 3)I suoni dovrebbero provenire dallesterno (cioè dal contesto che stai immaginando) 4)I suoni devono essere vicini se loggetto che li produce e vicino (altrimenti lontani)

25 Cambiare le immagini della nostra mente (II) Infine, aggiungiamo gli odori, i sapori e le esperienze tattili 1)Se sei allaria aperta senti il vento sul tuo volto 2)Se sei seduta/o in poltrona tocca la morbidezza del tessuto 3)Se stai mangiando senti i sapori 4)Se ti trovi insieme a qualcun altro senti il suo profumo

26 Cambiare le immagini della nostra mente (II) Così facendo, le tue esperienze interne saranno quasi identiche a quelle del mondo reale e il tuo stato danimo muterà immediatamente Applica questo metodo ogni volta che ti trovi in uno stato danimo improduttivo

27 Riassunto della lezione Il segreto per ottenere risultati eccellenti è quello di trovarsi in uno stato mentale produttivo Gli stati danimo guidano la nostra comunicazione interna e, di conseguenza, quella esterna Bisogna sempre ricordare le Sette Leggi del Successo Per mutare uno stato danimo basta cambiare le nostre rappresentazioni interne

28 Riassunto della lezione Per cambiare le nostre rappresentazioni interne bisogna prima scoprire a cosa stiamo pensando in un determinato momento (quali sono le immagini mentali che causano quella situazione di disagio?) Una volta scoperte le rappresentazioni dannose immaginiamo una situazione opposta In seguito modifichiamo la nostra fisiologia Infine, rendiamo la nostra esperienza interna il più reale possibile giocando con le immagini, i suoni, gli odori, il tatto e i sapori

29 FINE LEZIONE 6 Libri suggeriti (clicca sul titolo per saperne di più) Joe VitaleThe Key - Edizione Economica Joe Vitale Istruzioni Mancanti sulla Vita – Libro Il manuale che avrebbero dovuto darti quando sei nato


Scaricare ppt "A cura di Veronica Navarra www.privatisti.com www.privatisti.com Come migliorare la tua vita e ottenere risultati eccellenti [lezione 5]"

Presentazioni simili


Annunci Google