La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

19/11/2003Tommaso Boccali Software per l integrazione Tommaso Suchandra Alessandro.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "19/11/2003Tommaso Boccali Software per l integrazione Tommaso Suchandra Alessandro."— Transcript della presentazione:

1 19/11/2003Tommaso Boccali Software per l integrazione Tommaso Suchandra Alessandro

2 19/11/2003Tommaso Boccali2 Outline Non parlo di Software a basso livello (controlli elettrici, del loop, del DOH) Perché non ne so nulla, questa parte dovrebbe esserci fornita dai francesi Parlo di Lettura del FED Possibilità di analisi dei dati Uso e validazione al test beam

3 19/11/2003Tommaso Boccali3 In particolare … Parlo solo del Client di Integrazione sviluppato da Suchandra e a cui sto collaborando ora anche io. Concetto di base: Cercare di avere un tool che permetta di leggere più formati possibili (sia nel senso di formati di files che lettura diretta della daq) per uniformare il debug e il testing di tutte le possibili strutture da 1 a O(1000) APV.

4 19/11/2003Tommaso Boccali4 Diagramma Histogramming & Comparison ApvAnalysis ARC Root File PISA Root file Antwerpen Root File TB Root file DIM Server SHMEM Server FED+FEC+TSC XDAQ Server Library Access XDAQ Client CMS DB XDAQ Server TT6 Files?

5 19/11/2003Tommaso Boccali5 XDAQ Luso di XDAQ mi sembra ineludibile; lunico esempio di daq complessa senza xdaq è il LT test, ma permette di leggere > 1 modulo solo mediante multiplexer Dando per scontato questo, dobbiamo essere in grado di leggere tutti i formati che il XDAQ server dà come output adesso ZEBRA/ROOT files (offline, data TB …, cosmic rack) I2O Frames (online, Filter Farm, Debugging …)

6 19/11/2003Tommaso Boccali6 Features 1. Lettura diretta dei FED via Library implementazione dei thread di lettura, di calibrazione, controllo opto ibrido (analogico), TSC, FEC … 2. Lettura di frames da file TB root files 3. Simulazione di Frames per debugging 4. Lettura di frames come pacchetti I2O da rete 5. Lettura di dati preprocessati da file Pisa, ARCS, LT, GeneralTT6(?) 6. Analisi dati e salvataggio in formato proprio 7. Confronti fra sorgenti diverse (compreso Lyon DB)

7 19/11/2003Tommaso Boccali7 Library Mode Controlla direttamente le schede di acquisizione, che devono essere montate sul PC stesso Codice rinnovato, sul modello di standalone di Laurent (root, threads, locks ecc ecc) Funziona…

8 19/11/2003Tommaso Boccali8 RootReader mode Funziona Rende il debugging molto veloce: Dato un sir*.root, lo legge senza bisogno di sapere quanti apv cerano, gli indirizzi CCU ecc ecc Permette di considerare un evento ogni N, per run molto lunghi Permette di concatenare root files come se fossero un unico file Per esempio, e possibile studiare landamento dei piedistalli col tempo usando ~10 run da eventi, considerando solo 1 frame ogni 50

9 19/11/2003Tommaso Boccali9 Batch mode Era una richiesta esplicita Non apre finestre grafiche, permette di usare sir*.root e files concatenati, permette di specificare la frazione di eventi da considerare Scrive in output un root file uguale a quello che si può salvare in modo interattivo Pensato per un reprocessing notturno dei dati della giornata; esplicita richiesta TOB

10 19/11/2003Tommaso Boccali10 On/off in qualunque momento Spy mode XDAQ-Client Permette di spiare la presa dati con XDAQ Lidea è scrivere comunque un sir*.root da xdaq, ma di tanto in tanto è anche utile connettersi al server e vedere che succede Hardware XDAQ Root file XDAQ client Root client Abstract data reader Analisi ecc ecc

11 19/11/2003Tommaso Boccali11 Xdaq client

12 19/11/2003Tommaso Boccali12 Analisi È in tutto e per tutto ApvAnalysis, preso da ORCA TkPedestalCalculator TkCommonModeCalculator TkNoiseCalculator TkZeroSuppresser

13 19/11/2003Tommaso Boccali13 Cosa Manca??? Lanno scorso avevamo chiesto a quelli del TOB una wish list; loro ci hanno proposto ~10 punti che abbiamo risolto; ne manca solo 1: Cluster finding! Problematico per più aspetti: Non cè il concetto di Modulo, gli APV sono entità non correlate; mancherebbe una Geometria (tipo tbconf.xml) Non è facile portare dentro la parte di ORCA che clusterizza (forse hopeless) Forse ci vuole codice specifico, sul tipo dei TT6Clusters

14 19/11/2003Tommaso Boccali14 ??? Altre richieste? Di sicuro verrà con noi al Test Beam Entro allora spero sarà già stato testato abbondantemente in laboratorio ;)

15 19/11/2003Tommaso Boccali15 Backup!

16 19/11/2003Tommaso Boccali16 XDAQ - Client Abbiamo 2 diverse possibilità per leggere i dati da XDAQ Usando unapplicazione XDAQ e della memoria virtuale fra questa e il cliente Fatto Più elegante: fare in modo che il Client possa leggere messaggi I2O senza essere dentro XDAQ Ci stiamo lavorando; dovrebbe diventare il prototipo di XDAQ per parlare con legacy code Prototipo ok

17 19/11/2003Tommaso Boccali17 Come funziona Tutto in spy mode: Non vogliamo in alcun modo disturbare la daq Vogliamo isolarci da glitch etc: Implementazione tramite buffer circolare firstlast

18 19/11/2003Tommaso Boccali18 … Se la daq è più veloce dellanalisi, il buffer si riempie e la velocità di acquisizione del canale di spy è quella dellanalisi Se la daq è più lenta dellanalisi, il buffer diventa vuoto e la velocità di analisi è quella è quella dellacquisizione Tutto salvaguardato da semafori per evitare laccesso contemporaneo.

19 19/11/2003Tommaso Boccali19 Approccio 1 (funzionante) Hardware XDAQ Server XDAQ Application Client I2O message Shared memory Mondo di XDAQ Stesso PC Buffer Circolare

20 19/11/2003Tommaso Boccali20 Approccio 2 (in sviluppo) Hardware XDAQ Server Client I2O message Mondo di XDAQ Stesso eseguibile Buffer Circolare Thread di lettura Include gli stub di I2O direttamente


Scaricare ppt "19/11/2003Tommaso Boccali Software per l integrazione Tommaso Suchandra Alessandro."

Presentazioni simili


Annunci Google