La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1964 Istituzione dellUfficio Agricoltura Provinciale:1964 Istituzione dellUfficio Agricoltura Provinciale: primi dei programmi di selezione varietale e.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1964 Istituzione dellUfficio Agricoltura Provinciale:1964 Istituzione dellUfficio Agricoltura Provinciale: primi dei programmi di selezione varietale e."— Transcript della presentazione:

1 1964 Istituzione dellUfficio Agricoltura Provinciale:1964 Istituzione dellUfficio Agricoltura Provinciale: primi dei programmi di selezione varietale e clonale Centro Vitivinicolo Provinciale di Brescia NOTE storicHE 1974 LAmministrazione provinciale delibera il riconoscimento del Centro: Trasferimento dei vigneti presso lITAS Pastori1974 LAmministrazione provinciale delibera il riconoscimento del Centro: Trasferimento dei vigneti presso lITAS Pastori 1977 LAmministrazione Provinciale definisce tramite regolamento le attività istituzionali del Centro1977 LAmministrazione Provinciale definisce tramite regolamento le attività istituzionali del Centro Il Centro assume lattuale denominazione 1985 Accordo con Camera di Commercio e Istituzioni Agrarie Raggruppate Il Centro assume lattuale denominazione1985 Accordo con Camera di Commercio e Istituzioni Agrarie Raggruppate Il Centro assume lattuale denominazione 1993 Adozione dello Statuto nella forma oggi in vigore1993 Adozione dello Statuto nella forma oggi in vigore

2 Consulenza Tecnica in viticoltura Consulenza Tecnica in viticoltura Ricerca e Sperimentazione Ricerca e Sperimentazione Formazione Formazione Funzioni delegate dalla Provincia Funzioni delegate dalla Provincia Consulenza ai Consorzi Bresciani per la tutela e le necessità tecniche in viticoltura Consulenza ai Consorzi Bresciani per la tutela e le necessità tecniche in viticoltura Centro Vitivinicolo Provinciale di Brescia A beneficio delle Aziende A beneficio degli Enti Attività Monitoraggio del territorio viticolo e delle sue problematiche Monitoraggio del territorio viticolo e delle sue problematiche

3 Consulenza Tecnica in viticoltura Consulenza Tecnica in viticoltura Ricerca e Sperimentazione Ricerca e Sperimentazione Formazione Formazione Funzioni delegate dalla Provincia Funzioni delegate dalla Provincia Consulenza ai Consorzi Bresciani per la tutela e le necessità tecniche in viticoltura Consulenza ai Consorzi Bresciani per la tutela e le necessità tecniche in viticoltura Centro Vitivinicolo Provinciale di Brescia A beneficio delle Aziende A beneficio degli Enti Attività Monitoraggio del territorio viticolo e delle sue problematiche Monitoraggio del territorio viticolo e delle sue problematiche

4 La Consulenza Tecnica in viticoltura Rapporto costi- benefici anno 2004 Di seguito, parallelamente alla illustrazione delle attività svolte, si cerca per alcune di quantificare economicamente quanto realizzato dal Centro, anche se talvolta ciò significa semplificare troppo. Tuttavia, questo serve per fornire riferimenti e un metro di giudizio.

5 La Consulenza Tecnica in viticoltura Consulenza indiretta anno 2004 N° Valore unitario stimato al prezzo di costo Valore totale stimato al prezzo di costo Monitoraggio dei vigneti per controllo dello stato vegetativo, fitosanitario, produttivo e di maturazione e conseguente redazione e diffusione Bollettini Elaborazione dati meteo e di maturazione Indagini agronomiche di validazione del metodo di stima delle produzioni

6 La Consulenza Tecnica in viticoltura Consulenza indiretta anno 2004 Attività Valore totale stimato al prezzo di costo Collaborazione con vari Enti per indagini sul territorio e attività di ricerca con IMMEDIATA utilità per la consulenza e per le Aziende. (con o senza compenso) Indagini diffusione Flavescenza (Regione Lombardia, ERSAF) Controllo residui sulle uve (Regione Lombardia, Minoprio) 500

7 La Consulenza Tecnica in viticoltura Consulenza diretta anno 2004 N° Valore unitario stimato al prezzo di costo Valore totale stimato al prezzo di costo Visite in Azienda per consulenza agronomica e fitopatologica Bollettini agrometeo Vite a mezzo e fax Curve di maturazione: campionamento, analisi, divulgazione Incontri tecnici con i viticoltori >

8 La Consulenza Tecnica in viticoltura Consulenza anno 2004 Valore totale stimato al prezzo di costo Contributo C.E. PSR mis. n Per tutte le attività di consulenza:

9 La Consulenza Tecnica in viticoltura Sul lungo periodo: Sesti di impianto e forme di allevamento con cambi strutturali Cloni Sul breve periodo: Forme di allevamento modificabili senza cambio strutture Gestione del terreno Gestione della pianta Trattamenti antiparassitari

10 Un Bollettino Speciale vite del 2004 La Consulenza Tecnica in viticoltura

11 Consulenza Tecnica in viticoltura Consulenza Tecnica in viticoltura Ricerca e Sperimentazione Ricerca e Sperimentazione Formazione Formazione Funzioni delegate dalla Provincia Funzioni delegate dalla Provincia Consulenza ai Consorzi Bresciani per la tutela e le necessità tecniche in viticoltura Consulenza ai Consorzi Bresciani per la tutela e le necessità tecniche in viticoltura Centro Vitivinicolo Provinciale di Brescia A beneficio delle Aziende A beneficio degli Enti Attività Monitoraggio del territorio viticolo e delle sue problematiche Monitoraggio del territorio viticolo e delle sue problematiche

12 Le attività di Ricerca e Sperimentazione SELEZIONE CLONALE DEI VITIGNI BRESCIANISELEZIONE CLONALE DEI VITIGNI BRESCIANI RECUPERO VECCHIE VARIETA BRESCIANERECUPERO VECCHIE VARIETA BRESCIANE CARATTERIZZAZIONE DI NUOVI GENOTIPICARATTERIZZAZIONE DI NUOVI GENOTIPI COLLABORAZIONI A PROGETTI MIRATI CON ENTI DI RICERCACOLLABORAZIONI A PROGETTI MIRATI CON ENTI DI RICERCA

13 Le attività di Ricerca e Sperimentazione SELEZIONE CLONALE DEI VITIGNI BRESCIANISELEZIONE CLONALE DEI VITIGNI BRESCIANI In collaborazione con Regione Lombardia e UNIMI COLLEZIONE CLONALE MANTENIMENTO DELLA COLLEZIONE ESECUZIONE DELLE PRATICHE COLTURALI NECESSARIE CARATTERIZZAZIONE CLONI IN SELEZIONE CONTROLLI E RILIEVI ANALISI DEI MOSTI E DEI VINI OMOLOGATI CLONI DELLE VARIETA DELLE D.O. PROVINCIALI MANTENIMENTO DEL MATERIALE DI PROPAGAZIONE PRE BASE

14 Le attività di Ricerca e Sperimentazione SELEZIONE CLONALE DEI VITIGNI BRESCIANISELEZIONE CLONALE DEI VITIGNI BRESCIANI TREBBIANO DI LUGANA ERPT 155 MARZEMINO MIDA – MARZEMINO MIDA – MERLOT BM – 5 - A SCHIAVA LOMBARDA BS - S 10 CABERNET FRANC BS – C2 GROPPELLO DI MOCASINA LL - 2 PINOT NERO MIRA –

15 Le attività di Ricerca e Sperimentazione RECUPERO DELLE VECCHIE VARIETA BRESCIANE RECUPERO DELLE VECCHIE VARIETA BRESCIANE In collaborazione con Regione Lombardia e UNIMI COLLEZIONE DELLE VECCHIE VARIETA MANTENIMENTO DELLA COLLEZIONE CONSERVAZIONE DEL GERMOPLASMA AUTOCTONO ESECUZIONE DELLE PRATICHE COLTURALI NECESSARIE INDIVIDUAZIONE DELLE VARIETA ADATTE ALLA MODERNA VITICOLTURA CARATTERIZZAZIONE AMPELOGRAFICA STUDIO DELLE ATTITUDINI COLTURALI VALUTAZIONE DELLE ATTITUDINI ENOLOGICHE ISCRIZIONE AL CATALOGO NAZIONALE DELLE VARIETA IN CORSO LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA AL MIPAF

16 Le attività di Ricerca e Sperimentazione CARATTERIZZAZIONE DI NUOVI GENOTIPI CARATTERIZZAZIONE DI NUOVI GENOTIPI In collaborazione con Regione Lombardia e UNIMI COLLEZIONE DI NUOVE VARIETA DI UVE DA VINO MANTENIMENTO IN COLTURA DI SEMENZALI DELLA COLLEZIONE TORRICELLA ESECUZIONE DELLE PRATICHE COLTURALI NECESSARIE INDIVIDUAZIONE DI GENOTIPI DOTATI DI ELEVATE CARATTERISTICHE QUALITATIVE STUDIO DELLE ATTITUDINI COLTURALI VALUTAZIONE DELLE ATTITUDINI ENOLOGICHE OMOLOGAZIONE COME NUOVI VITIGNI MIGLIORATORI DELLE BASI SPUMANTE E VINI BIANCHI BRESCIANI

17 Le attività di Ricerca e Sperimentazione TipologiaAttività Collaborazione con vari Enti per attività di ricerca (con o senza compenso) Ocratossine (UNIMI, Patologia) PROVIT (CRA Istituto Sperimentale per la Viticoltura) Precision farming (a cura Consorzio Franciacorta) COLLABORAZIONI A PROGETTI MIRATI CON ENTI E DI RICERCACOLLABORAZIONI A PROGETTI MIRATI CON ENTI E DI RICERCA

18 Le attività di Ricerca e Sperimentazione PROFESSIONALITA E STRUTTURE ESCLUSIVE PROFESSIONALITA E STRUTTURE ESCLUSIVE INDISPENSABILI ALLESECUZIONE DELLE ATTIVITA DI SPERIMENTAZIONE STRUTTURE: CANTINA DI MICROVINIFICAZIONE COLLEZIONI VARIETALI E CLONALI (1300 GENOTIPI) PROFESSIONALITA: ESPERIENZA DECENNALE IN PRODUZIONE VITICOLA E TECNICHE DI MICROVINIFICAZIONE PANEL DI ANALISI SENSORIALE

19 Consulenza Tecnica in viticoltura Consulenza Tecnica in viticoltura Ricerca e Sperimentazione Ricerca e Sperimentazione Formazione Formazione Funzioni delegate dalla Provincia Funzioni delegate dalla Provincia Consulenza ai Consorzi Bresciani per la tutela e le necessità tecniche in viticoltura Consulenza ai Consorzi Bresciani per la tutela e le necessità tecniche in viticoltura Centro Vitivinicolo Provinciale di Brescia A beneficio delle Aziende A beneficio degli Enti Attività Monitoraggio del territorio viticolo e delle sue problematiche Monitoraggio del territorio viticolo e delle sue problematiche

20 Formazione Partecipazione alla gestione di percorsi formativi per la creazione di figure professionali specializzate in viticoltura ed enologia Partecipazione alla gestione di percorsi formativi per la creazione di figure professionali specializzate in viticoltura ed enologia CORSO POST DIPLOMA (In collaborazione con A.F.G.P., Amministrazione Provinciale, Organizzazioni di Categoria) CORSO IFTS CORSO DI LAUREA IN VITICOLTURA ED ENOLOGIA (In collaborazione con UNIMI) SEDE DEL TERZO ANNO CORSI POST LAUREA (In collaborazione con UNIMI e UNIBS) MASTER IN Gestione del sistema vitivinicolo CREAZIONE DI PROFESSIONALITA A DIVERSI LIVELLI DI ISTRUZIONE A BENEFICIO DELLE AZIENDE VITIVINICOLE BRESCIANE

21 Consulenza Tecnica in viticoltura Consulenza Tecnica in viticoltura Ricerca e Sperimentazione Ricerca e Sperimentazione Formazione Formazione Funzioni delegate dalla Provincia Funzioni delegate dalla Provincia Consulenza ai Consorzi Bresciani per la tutela e le necessità tecniche in viticoltura Consulenza ai Consorzi Bresciani per la tutela e le necessità tecniche in viticoltura Centro Vitivinicolo Provinciale di Brescia A beneficio delle Aziende A beneficio degli Enti Attività Monitoraggio del territorio viticolo e delle sue problematiche Monitoraggio del territorio viticolo e delle sue problematiche

22 Funzioni amministrative delegate Attività svolta anno 2000/2004 Quantità Gestione Catasto vitivinicolo Inventario Vitivinicolo AGEA 800/anno Controlli pratiche amministrative OCM vitivinicolo (fino al 2003) 200/anno PRRVha 625

23 Funzioni amministrative delegate Anno Ettari a contributo Numero di aziende beneficiarie Contributo totale erogato alle aziende alle aziende 2000/ / / / / Efficienza nella gestione del PRRV:

24 Consulenza Tecnica in viticoltura Consulenza Tecnica in viticoltura Ricerca e Sperimentazione Ricerca e Sperimentazione Formazione Formazione Funzioni delegate dalla Provincia Funzioni delegate dalla Provincia Consulenza ai Consorzi Bresciani per la tutela e le necessità tecniche in viticoltura Consulenza ai Consorzi Bresciani per la tutela e le necessità tecniche in viticoltura Centro Vitivinicolo Provinciale di Brescia A beneficio delle Aziende A beneficio degli Enti Attività Monitoraggio del territorio viticolo e delle sue problematiche Monitoraggio del territorio viticolo e delle sue problematiche

25 Consulenza ai Consorzi Bresciani Sfruttando lesperienza acquisita e la conoscenza del territorio, Centro Vitivinicolo sia del Centro Vitivinicolo Tecnici che dei Tecnici che con esso collaborano, IN TEMPI BREVI E CON ELEVATA EFFICIENZA si forniscono IN TEMPI BREVI E CON ELEVATA EFFICIENZA allEnte Vini Bresciani importanti riferimenti e sostegno tecnico per le attività inerenti alla tutela e valorizzazione dei vini bresciani tutela e valorizzazione dei vini bresciani: MODIFICA e INTEGRAZIONI DELLE D.O.C. MODIFICA e INTEGRAZIONI DELLE D.O.C. CREAZIONE DI I.G.T. CREAZIONE DI I.G.T.: Valcamonica AMPLIAMENTO di I.G.T.: Ronchi di Brescia

26 Il Monitoraggio del Territorio Sul breve periodo: Anno per anno, controllo delle scelte varietali, delle forme di allevamento, della difesa dai patogeni, delle produzioni e maturazioni Supporto alle decisioni per i Consorzi (arricchimenti, controlli) Sul lungo periodo: monitoraggio dei problemi del vigneto: es. Flavescenza, Legno Nero

27 Centro Vitivinicolo Provinciale di Brescia Nuove Attività AMPLIAMENTO DELLE COMPETENZE A TUTTO IL SETTORE DELLARBORICOLTURA DA FRUTTO SONO IN VIA DI DEFINIZIONE PROGETTI DI RICERCA MIRATI AI SETTORI DELLA OLIVICOLTURA COLTURA DEL CASTAGNO, POMACEE (Melo) E DRUPACEE (Pesco) ANNO 2006


Scaricare ppt "1964 Istituzione dellUfficio Agricoltura Provinciale:1964 Istituzione dellUfficio Agricoltura Provinciale: primi dei programmi di selezione varietale e."

Presentazioni simili


Annunci Google