La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Laboratorio di Informatica Applicata Il sistema informativo di radiologia Dipartimento Interaziendale di Information Technology Giovanni Borile Cà Foscari.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Laboratorio di Informatica Applicata Il sistema informativo di radiologia Dipartimento Interaziendale di Information Technology Giovanni Borile Cà Foscari."— Transcript della presentazione:

1 Laboratorio di Informatica Applicata Il sistema informativo di radiologia Dipartimento Interaziendale di Information Technology Giovanni Borile Cà Foscari Azienda Ospedaliera di Padova

2 Telemedicina Architettura del Sistema Informativo Repository dei dati clinici Servizi diagn. Lab Analisi Radiologia Microbiologia Anatomia Pat. Med. Nucleare Ambulatori SIO (ADT,DH,LP,SDO,visite specialistiche, Prenot. Internie DH pre e post ricovero,,riforn.e gestione reparti,distr. farmaci…) Cardiologia Ortopedia ……. Neurochirurgia Psichiatria Assstenza domiciliare MMG+ PLS Distretti Veterinaria Sociale Controllo direzionale Contabilità generale, clienti, fornitori, analitica Approvvigionamenti, magazzini, logistica Anagrafe Prenotazione esterni SIT (Anagrafe,scelta e revoca, Autorizzazinv. Inv.Civ. pratiche morte,…) Igiene Pubblica Portale per laccesso del cittadino Flussi regionali Telemedicina

3 Organizzazione in Radiologia È un servizio e non un reparto (allora NO POSTI LETTO) Eroga prestazioni per qualunque tipologia di paziente (urgente o no, ricoverato ordinario o D.H., esterno) Tali prestazioni vengono erogate da equipe (medico+IP+TSRM) avvalendosi di apparecchiature diagnostiche

4 Cosa produce una radiologia Un documento di testo contente tutte le informazioni ritenute utili ai fini diagnostici (anagrafica paziente, tipo di esame, data esame, provenienza del paziente, quesito diagnostico, referto) Un documento iconografico prodotto dalla diagnostica utilizzata contente, oltre ai dati relativi al paziente, informazioni utili alla valutazione finale (es. dose assorbita)

5 Conservazione dei documenti prodotti Documento testuale = Referto A VITA Documento iconografico = Immagini anni

6 Supporti di archiviazione REFERTO: Cartaceo (con firma olografa) o supporto ottico non riscrivibile (con firma digitale) IMMAGINI: pellicola (o comunemente chiamata lastra), carta o supporto ottico (CD - DVD)

7 Scheduled Workflow radiologico

8 Attori e attività relative Medici: principalmente refertazione, ma anche pianificazione ed esecuzione Tecnici (TSRM): esecuzione ed archiviazione immagini Infermieri (IP): accettazione ed esecuzione Amministrativi: prenotazione e battitura referti

9 Tipologia di prestazioni erogabili Radiologia convenzionale Radiologia speciale (contrasti, …) Tomografia Assiale Computerizzata (TC) Risonanza Magnetica (RM) Ultrasuoni (ecografie) Angiografia Interventistica (stent, vertebroplastica)

10 Il Workflow radiologico

11 Prenotazione

12 Accettazione

13 Refertazione

14

15 Visualizzazione dei dati clinici AOPD

16 Consultazione immagini AOPD

17 Struttura di una immagine Unimmagine può essere raffigurata da N caselle quadrate dette elementi di immagine o pixel (abbreviazione di picture element); ciascun pixel assume uno degli M toni di grigio (o dei colori) disponibili; i singoli livelli di M sono detti livelli di densità. limmagine in senso DICOM è un oggetto composito, contiene cioè molte informazioni oltre ai pixel veri e propri: dati del paziente, dati dellesame, dati dellapparecchio usato, etc.

18 Consistente presentazione delle immagini

19 Volume di informazione per tipologia di immagine

20 Postazioni di visualizzazione Stazioni di refertazione Stazioni di consultazione Stazioni dedicate ad elaborazioni particolari (es. ricostruzione 3D)

21 Modalità di acquisizione Tramite diagnostiche DICOM Tramite utilizzo di scanner Acquisizione da sorgenti video

22 Gli Standard in Sanità I principali standard in ambito sanitario sono: CEN/TC 251 DICOM HL7 Il CEN (European Committee for Standardization) ha istituito una commissione tecnica per lInformatica Sanitaria, il CEN/TC 251, il cui obiettivo consiste nel coordinamento, sviluppo e testing di standard specifici.

23 Lo Standard DICOM A partire dal 1983, le principali organizzazioni del settore quali: American College of Radiology (ACR) National Electrical Manifacturers Association (NEMA) hanno cominciato ad affrontare il problema della standardizzazione delle procedure: il DICOM (Digital Imaging and COmmunication in Medicine) rappresenta il risultato di tale impegno.

24 Lo Standard DICOM Lo standard DICOM fornisce un modello universalmente riconosciuto in cui sono definite le regole e le procedure per realizzare la comunicazione di immagini mediche, prevalentemente radiologiche, e la trattazione delle informazioni associate. Attualmente è in vigore la Versione 3 dello standard, versione che è continuamente soggetta a valutazioni e suggerimenti migliorativi.

25 Lo Standard HL7 Health Level 7 (HL7) è una organizzazione di crescente successo nata 15 anni fa negli USA per la definizione di uno standard nel settore dellinformatica sanitaria. Il suo nome deriva dal fatto di collocarsi al livello 7 (Applicativo) del Reference Model ISO/OSI In parole più semplici questo standard non definisce i protocolli di basso livello da usare (si usa generalmente il TCP/IP) ma solo una serie di regole a livello applicativo.

26 HL7 nel livello ISO/OSI Net, Data, Phy Session Presentation Presentation protocol Session protocol Comm.Subnet Boundry Transport Transport protocol , 2, 3 Session Presentation Transport Net, Data, Phy APPLICATION 7

27 IHE in Radiologia IHE (Integrating Heathcare Enterprise) è strutturata come un gruppo di lavoro aperto agli utenti (rappresentati dalle varie associazioni scientifiche), ai produttori di sistemi informativi e di apparecchiature radiologiche. Ogni anno il gruppo provvedere a redigere il Technical Framework che rappresenta il manuale contenente le norme tecniche per rendere possibili le varie integrazioni; attualmente per la radiologia è disponibile la versione 6.

28 Scheduled Workflow Diagram

29 I campi di applicazione degli standard

30 Aree di applicazione

31 Aree di convergenza

32 Valutazione dei sistemi Dimensionamento Affidabilità Ridondanza Controllo

33 BIG BROTHER

34 Benefici tecnici Viene meno la necessità del film radiografico con risparmio di tempo, soldi, e spazio per l'archiviazione. Si ha un accesso più rapido alle informazioni, rendendo più veloce la consultazione. Si permette la circolazione di copie multiple di un'immagine senza che quest'ultima lasci l'archivio. Si realizza un archivio unificato per tutte le immagini.

35 Benefici organizzativi E' possibile riprodurre l'immagine, anche in luoghi diversi da quelli in cui si è svolto l'esame, senza alcuna degradazione permettendo di venire consultata da più medici simultaneamente. Il processo di acquisizione, interpretazione e refertazione si svolge tempestivamente. Migliora il trattamento del paziente fornendo più velocemente la diagnosi. Si riduce l'uso e le perdite di film, ottimizzando il tempo impiegato dal radiologo per l'esame.

36 Vantaggi Abbrevia significativamente i tempi di lavoro (il dato viene scritto una volta solo e poi condiviso in più punti senza doverlo ridigitare). Consente la consultazione ad altri medici e specialisti, evitando inutili spostamenti. Miglioramento della produttività di medici, tecnici e personale. Eliminazione del lavoro manuale per la gestione dellarchivio.

37 Conclusioni Le strutture sanitarie devono raggiungere, in tempi rapidi e con investimenti limitati, l ottimizzazione dei processi di cura. L intervento è molto semplice: rendere accessibili tutte le informazioni cliniche del paziente, dove e quando servono.

38 Conclusioni Linformatizzazione sempre più accompagnerà il modus operandi degli operatori sanitari rendendo i dati clinico-amministrativi sempre più sicuri, esenti da errori di trascrizione e di facile consultazione, linformatica in sanità è ormai una realtà e non più una chimera.

39 Riferimenti


Scaricare ppt "Laboratorio di Informatica Applicata Il sistema informativo di radiologia Dipartimento Interaziendale di Information Technology Giovanni Borile Cà Foscari."

Presentazioni simili


Annunci Google