La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Napoli, 18 marzo 2007 La biblioteca scolastica: un libro per la vita Le esperienze del sud.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Napoli, 18 marzo 2007 La biblioteca scolastica: un libro per la vita Le esperienze del sud."— Transcript della presentazione:

1 Napoli, 18 marzo 2007 La biblioteca scolastica: un libro per la vita Le esperienze del sud

2 BIBLIOTECHE? NO, GRAZIE! Moderno complesso bibliotecario del terzo millennio

3 SCUOLA E BIBLIOTECA Cosa ci fa una biblioteca nella scuola? E proprio necessario che ci sia? Quanto è cambiato nellimmaginario collettivo il modello di biblioteca scolastica? Quale grado di consapevolezza esiste sulle funzioni di una biblioteca e sulle sue potenzialità formative? Perché investire nella biblioteca scolastica?

4 IL CONTESTO LA SOCIETÀ DELLINFORMAZIONE (alfabetizzazione alluso dellinformazione e delle tecnologie come nuova abilità fondamentale del 21° secolo) Apprendimento legato alla capacità di accedere in forme larghe e diversificate allinformazione; Competenze metodologiche per gestire linformazione; Obiettivi di Lisbona Libro Bianco della Commissione Europea Insegnare ed apprendere. Verso la società conoscitiva: Nella società conoscitiva lindividuo dovrà essere in grado di navigare tra le informazioni, selezionandole e valutandole in modo autonomo per dare risposte a problemi con spirito critico, imparando egli stesso ad essere creatore e non soltanto gestore dinformazione.

5 PERCHÉ LA BIBLIOTECA NELLA SCUOLA 1.LA BIBLIOTECA SCOLASTICA FORNISCE INFORMAZIONI E IDEE FONDAMENTALI PER OPERARE CON SUCCESSO NELLA SOCIETÀ ATTUALE CHE SI BASA IN MANIERA CRESCENTE SULLINFORMAZIONE E SULLA CONOSCENZA 2.LA BIBLIOTECA SCOLASTICA AIUTA GLI STUDENTI A FAR MATURARE LE CAPACITÀ PER IMPARARE LUNGO TUTTO IL CORSO DELLA LORO VITA … Linee Guida IFLA/Unesco per le Biblioteche Scolastiche, AIB, 2002

6 VERSO LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO La biblioteca scolastica acquista un senso se è strettamente incardinata nel curricolo della scuola, se risponde, cioè, alla domanda formativa del contesto in cui è collocata e se contribuisce al raggiungimento delle finalità proprie dellistituzione scolastica. la biblioteca scolastica ha funzioni specifiche che la differenziano da quella pubblica. In primis, risponde ad una tipologia ben definita di utenza, studenti e docenti, rispetto ai quali predispone risorse, strumenti e percorsi idonei a soddisfare esigenze di apprendimento e di insegnamento. la biblioteca scolastica ha il compito fondamentale di innovare il processo di insegnamento/apprendimento in funzione di un nuovo paradigma di formazione: fornire agli studenti la necessaria competenza informativa (information literacy) per imparare autonomamente lungo tutto il corso della vita.

7 3 BUONI MOTIVI PER CREARE UNA BIBLIOTECA NELLA SCUOLA È il luogo meglio organizzato per offrire informazione e documentazione a sostegno dellattività educativa e didattica; È il luogo ideale per promuovere la lettura autonoma; È il luogo in cui si attivano percorsi autonomi di apprendimento attraverso la metodologia della ricerca e delluso competente dellinformazione

8 PER COMINCIARE … CONDIZIONE FONDAMENTALE: assumere un abito mentale che riconosca le grandi potenzialità formative della lettura, la necessità di offrire strumenti per gestire consapevolmente linformazione, limportanza della ricerca e della documentazione nella scuola e dunque la centralità della biblioteca come luogo di risorse e ambiente di apprendimento. DECIDERE LA MISSION, cioè il ruolo che deve assumere questa struttura allinterno della scuola e, eventualmente, sul territorio. DEFINIRE LE CARATTERISTICHE DEL SERVIZIO

9 PROGETTARE LA BIBLIOTECA NELLA SCUOLA Condizioni di fattibilità: La biblioteca non va vista come un luogo supplementare o separato Deve diventare un servizio per lutenza e per questo deve essere inserita nel piano dellofferta formativa della scuola E necessario definirne la mission e quindi investire in risorse professionali ed economiche per il suo sviluppo

10 LA BIBLIOTECA viene a configurarsi come un luogo di favorevole accoglienza per promuovere la libera lettura. Ogni classe dovrebbe avere sufficiente tempo a disposizione per consultare la documentazione esistente, per soddisfare esigenze informative, per leggere, per sentirsi raccontare storie o semplicemente per prendere un libro in prestito GLI SPAZI

11 INGRESSO

12 PANORAMICA – ZONA EST

13 ZONA ACCOGLIENZA - LETTURA

14 PANORAMICA – ZONA OVEST

15

16

17 ZONA DIVULGAZIONE - STUDIO

18 ZONA INFORMATICA AREA INFORMATICA

19 ZONA BAMBINI

20

21

22 AREA INFORMATIVA

23

24 ZONA DIVULGAZIONE - STUDIO

25

26 ESPOSITORE SU RUOTE

27 ESPERIENZE IN CORSO: IL SERVIZIO BIBLIOTECARIO NELLI.C. DI BELLA Centro multimediale Ambiente di apprendimento Risorsa documentaria Luogo di promozione della lettura Risorsa culturale per il territorio

28 acquisizione di abilità per luso di media diversi(tecnologie dellinformazione e della comunicazione) informatizzazione del catalogo; offerta di strumenti tecnologici e materiali didattici su diversi supporti. CENTRO MULTIMEDIALE

29 AMBIENTE DI APPRENDIMENTO sviluppare abilità di ricerca dellinformazione; comunicare i dati della propria ricerca attraverso diverse forme e supporti; sperimentare forme di apprendimento attraverso la ricerca autodiretta.

30 RISORSA DOCUMENTARIA fornire informazione e documentazione a sostegno dellattività educativa e didattica; sviluppare nei docenti una mentalità documentaria; costruire una banca dati delle esperienze didattiche realizzate dalla scuola ;

31 LUOGO DI PROMOZIONE DELLA LETTURA sviluppare la lettura libera ed autonoma; offrire percorsi di lettura integrata, intesa come capacità di fruire consapevolmente di prodotti e messaggi multimediali.

32 RISORSA PER IL TERRITORIO offrire spazi adeguati, mezzi e risorse documentarie al pubblico esterno (studenti, adulti…) per laccesso alla cultura e al sapere; promuovere attività culturali in collaborazione con Enti e Associazioni; incoraggiare la lettura autonoma per lo sviluppo di una dimensione culturale sempre più ampia;

33 SERVIZI PER GLI ALLIEVI ETÀ: 3 – 6 anni Ora del racconto Racconti illustrati Letture animate Produzione di storie illustrate Prestito ETÀ: 7 – 10 anni Lettura ad alta voce Letture animate Produzione di storie scritte e illustrate Laboratorio del libro illustrato Incontri con autori/illustratori… Prestito ETÀ: 11 – 14 anni Proposte editoriali – percorsi tematici (lettura ad alta voce, lettura dialogata…) Partecipazione a concorsi (Giralibro, Le immagini che raccontano…) Abstract come occasione didattica Incontri con autori, illustratori, editori… Percorsi multimediali a tema Di che genere è? Breve corso sulluso didattico della biblioteca

34 SERVIZI per Docenti Prestito e consultazione Attività di ricerca e di accesso allinformazione Disseminazione preventiva e selettiva dellinformazione Predisposizione materiali e attività Sostegno ai docenti per lintroduzione nella prassi didattica di unità relative alla metodologia della ricerca e alluso competente dellinformazione Documentazione delle attività Produzione e stampa di materiali didattici Informazione bibliografica

35 EVENTI PREMIO NAZIONALE DI LETTERATURA PER RAGAZZI Città di Bella III Edizione MOSTRA DEL LIBRO PER LINFANZIA E LADOLESCENZA – X Edizione

36 EVENTI: GLI OBIETTIVI Divulgare prodotti editoriali per linfanzia e ladolescenza; Far interagire alunni, docenti, insegnanti, genitori, rappresentanti degli EE.LL., con operatori legati al mondo del libro; Creare occasioni per socializzare esperienze e prodotti riferiti alla promozione della lettura; Orientare bambini, genitori, bibliotecari e insegnanti nel variegato panorama della letteratura per linfanzia e ladolescenza; Arricchire il patrimonio documentario della biblioteca Promuovere la biblioteca sul territorio

37 I numeri della Mostra del libro e del Premio Nazionale di letteratura per ragazzi Più di 4000 i testi esposti alla mostra, in rappresentanza di oltre 40 case editrici. 180 i ragazzi delle 13 scuole in rete coinvolti nella giuria gli alunni coinvolti durante la settimana della Mostra e del Premio. 91 i titoli in concorso al Premio di letteratura per ragazzi 41 le case editrici che hanno partecipato al Premio.

38 Gli studenti del Liceo Scientifico con i testi finalisti Il testo premiato per la sezione over 14 Momenti di incontro con lautrice svedese Mecka Lind

39 Lautrice Mecka Lind e leditore Elisabeth Riz La traduttrice Joanna con Mecka Lind

40 Al centro: Paul Bakolo Ngoi, vincitore della sezione 9 – 14 anni A sinistra: Livio Sossi, docente di Letteratura per linfanzia – Università di Udine A destra: Lorenzo Caiolo, organizzatore della Settimana dei Bambini del Mediterraneo – Ostuni (BR) I° classificato – sez. 9 – 14 anni

41 La scrittrice Elisabetta JANKOVIC e lillustratore Pedro SCASSA, vincitori della sezione 4 – 8 anni I° classificato, sez. 4 – 8 anni

42

43 LA SOCIETA CHE INVESTE IN BIBLIOTECHE PER I SUOI RAGAZZI INVESTE NEL SUO STESSO FUTURO

44 GRAZIE PER LATTENZIONE


Scaricare ppt "Napoli, 18 marzo 2007 La biblioteca scolastica: un libro per la vita Le esperienze del sud."

Presentazioni simili


Annunci Google