La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

BLOG di Luca

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "BLOG di Luca"— Transcript della presentazione:

1 BLOG di Luca

2 WEBLOG La parola BLOG nasce dalla contrazione del termine anglosassone Weblog (traccia nella rete) – Jorn Barger, 1997 Un blog ha carattere principalmente testuale, ma può contenere anche immagini, filmati, file audio e link (crossmediale). Spazio per la condivisione di passioni, esperienze e conoscenze, espresse facilmente e in libertà.

3 VARIE TIPOLOGIE DI BLOG PERSONALE O AUTOBIOGRAFICO TEMATICO O SPECIALIZZATO - Rassegna e segnalazione - Commento - Narrazione e affini - Progettazione - Collaborativi e blogzine (Gino Roncaglia, Università degli Studi della Tuscia) Ogni classificazione è oggi giorno provvisoria (G. Granieri, 2003)G. Granieri, 2003 Classificazione di Anne DavisClassificazione di Anne Davis, Georgia State University

4 BLOG DIDATTICI BLOG DEL DOCENTE: strumento per interagire con gli studenti; strumento di autoformazione e aggiornamento professionale, per comunicare con i colleghi o le altre agenzie formative come la famiglia o svariati enti. BLOG DELLO STUDENTE: luogo dove depositare le ricerche e i lavori svolti in classe, ma anche luogo per confrontarsi con i pari su argomenti di studio o di interesse. BLOG DI CLASSE: ambiente dove riflettere e approfondire le attività svolte in classe, creando una interazione continua con i compagni e con i docenti.

5 ALCUNI VANTAGGI per il docente Arricchisce e approfondisce le attività svolte in classe; Instaura una relazione continua con gli studenti tramite lezioni, compiti e comunicazioni varie; Rafforza linterazione e il lavoro di gruppo, mediante discussioni e spunti di riflessione; Permette coinvolgimento / aggiornamento dei genitori sul percorso didattico dei figli. Costituisce un portfolio, con larchivio di esercitazioni e materiali del singolo studente; Strumento di autoformazione: condividere esperienze e conoscenze con i colleghi o per riflettere insieme sui problemi incontrati con gli alunni o nella didattica;

6 ALCUNI VANTAGGI per lo studente Lo studente diventa autore di conoscenza; Sviluppa un senso di responsabilità e fiducia verso se stesso e lo studio; Sviluppa capacità di critica, osservazione e di comunicazione. Migliora le abilità di scrittura e lettura; Aiuta gli studenti più timidi, permettendo loro di esprimersi meglio; Una rete nella rete (confronto con blog amici o di argomento affine e con i pari mediante i commenti); Autodisciplina: pubblicazione di almeno tre post alla settimana;

7 Scrivere per il Web di Luca

8 LARTE DELLO SCRIVERE IN RETE Scrivere per il Web non è propriamente la stessa cosa che scrivere per altri ambiti: bisogna scegliere bene il titolo del nostro post, la formattazione, le giuste immagini o link da inserire. Unefficace presentazione grafica con precise regole di scrittura, sono la carte giuste per una comunicazione vincente. E il lettore conosce tutte queste regole meglio di noi!

9

10 Overload informativo Maggior lentezza nella lettura a video (25%) Lettura delle prime righe e a zapping La parte del lettore

11 La parte del blogger Le massime conversazionali di Grice secondo le 4Grice categorie Kantiane. per la quantità "Non essere reticente o ridondante": non bisogna dare un'informazione sovrabbondante o che dica troppo poco. per la qualità "Sii sincero, fornisci informazione veritiera, secondo quanto sai": il parlante non dirà ciò che ritiene falso o ciò di cui non ha prove sufficienti. per la relazione "Sii pertinente": essere pertinente all'argomento della conversazione. per il modo "Evita l'ambiguità".

12 MICROCONTENUTIMICROCONTENUTI Jakob NielsenJakob Nielsen chiama i piccoli testi "microcontent" e con questo termine indica: titoli e sottotitoli i link i tags le parole chiave di un testo le didascalie ecc. "perle di chiarezza di 50 caratteri al massimo che devono spiegare al lettore il macrocontenuto e quindi attrarlo e guidarlo all'interno di un sito. Se il titolo di una pagina o loggetto di una non chiariscono largomento della pagina o dell , gli utenti non lapriranno mai".

13 TITOLI e SOTTOTITOLI Servono a far risaltare i contenuti più importanti allinterno del post: devono essere progettati e scritti come un vero paratesto, perché nella pagina web costituiscono un primo livello di lettura da cogliere con un solo sguardo FORMATTAZIONE Evitare: più stili di carattere e di varie dimensioni; caratteri speciali, virgolette per la stampa, accenti sballati… Usare: il grassetto per i concetti/parole più importanti per aiutare il lettore ad ottenere in un colpo docchio un quadro di insieme dei concetti trattati nel post.

14 FILE CROSSMEDIALI Ogni post deve essere corredato da una immagine, perché lo rende più interessante e fa sì che il lettore si soffermi più a lungo sul titolo e sulle prime righe del vostro testo. È necessario utilizzare sempre e solo immagini pertinenti con largomento che si sta trattando e in dimensioni standard, diverse per il taglio verticale e quello orizzontale ed in formato jpg o gif. Immagini, audio, video…

15 LINKLINK I link interni ed esterni, sono il sale di Internet. Sceglierli e titolarli bene è parte integrante della scrittura online. Un buon link dovrebbe: Una rete nella rete La retorica della partenza e dell'arrivo di George Landow : il testo del link deve annunciare con chiarezza dove stiamo andando e, una volta arrivati, dovremmo trovare esattamente ciò che ci era stato annunciato. anticipare le aspettative del lettore e accompagnarlo nel suo percorso. essere molto specifico, ovvero linkare non a una homepage, ma a una pagina precisa. avere un titolo che sia un vero concentrato di contenuto e che invogli il lettore a cliccare.

16 TAGSTAGS I tags sono le parole chiave con le quali marcherete il vostro post. Dosatele bene, e questo vale tanto allinterno del testo scritto quanto nellapposito spazio destinato allinserimento dei tags. Le parole chiave Generatore di tags

17 MACROCONTENUTIMACROCONTENUTI Calvino e le sue lezioni americane: 6 promemoria per il prossimo millennio! Leggerezza Rapidità Esattezza Visibilità Molteplicità Coerenza

18 LEGGEREZZALEGGEREZZA La leggerezza per me si associa con la precisione e la determinazione, non con la vaghezza e labbandono al caso. (Calvino, Lezioni americane) Leggerezza dei paragrafi: richiede un lavoro continuo per tagliare, sfrondare. Leggerezza delle parole: lo spazio web consiglia parole brevi, come i microcontenuti. Leggerezza dei file multimediali (immagini, audio e video): il caricamento delle pagine deve essere molto rapido.

19 RAPIDITÀRAPIDITÀ La rapidità dello stile e del pensiero vuol dire soprattutto agilità, mobilità, disinvoltura; tutte qualità che saccordano con una scrittura pronta alle divagazioni, a saltare da un argomento allaltro, a perdere il filo cento volte e a ritrovarlo dopo cento giravolte. (Calvino, Lezioni americane) Rapidità di visione: la regola dei 3 click, ovvero permettere al lettore di giungere allinformazione con pochi click. Rapidità di ritmo: la punteggiatura e verbi allimperativo e infinito dettano il ritmo rapido. Rapidità concettuale: cogliere e mostrare subito il nocciolo del discorso, il focus.

20 ESATTEZZAESATTEZZA Esattezza vuol dire per me soprattutto tre cose: un disegno dellopera ben definito e ben calcolato; levocazione dimmagini visuali nitide, incisive, memorabili; in italiano abbiamo un aggettivo che non esiste in inglese, icastico, dal greco eikastikós; un linguaggio il più preciso possibile come lessico e come resa delle sfumature del pensiero e dellimmaginazione. (Calvino, Lezioni americane) Esattezza di progetto: un sito o blog ben strutturato dove il lettore trova ciò che gli serve senza perdersi. Esattezza di linguaggio: un linguaggio coerente col contenuto espresso e il pubblico al quale si rivolge. Esattezza delle informazioni: notizie vere e precise, tratte da fonti attendibili.

21 VISIBILITÀVISIBILITÀ (…) il potere di mettere a fuoco visioni a occhi chiusi, di far scaturire colori e forme dallallineamento di caratteri alfabetici neri su una pagina bianca, di pensare per immagini. (Calvino, Lezioni americane) Visibilità della scrittura: scrivere in termini visivi, utilizzando elementi grafici come parte integrante della scrittura, come se le parole fossero immagini che mutano colore e forma (una pagina che si legge come un manifesto e si guarda come uno spot). Visibilità degli effetti linguistici: disporre le parole in modo da catturare lattenzione del lettore.

22 MOLTEPLICITÀMOLTEPLICITÀ Quella che prende forma nei grandi romanzi del XX secolo è lidea duna enciclopedia aperta, aggettivo che certamente contraddice il sostantivo enciclopedia, nato etimologicamente dalla pretesa di esaurire la conoscenza del mondo rinchiudendola in un circolo. Oggi non è più pensabile una totalità che non sia potenziale, congetturale, plurima. Nei testi brevi come in ogni episodio dei romanzi di Gadda, ogni minimo oggetto è visto come il centro d'una rete di relazioni…. (Calvino, Lezioni americane) Molteplicità di lingue e culture. Molteplicità di relazioni: link, community. Molteplicità di stili: gli esercizi di stile di Raymond Queneau.esercizi di stile Lesempio di una scuola media

23 COERENZACOERENZA Calvino indicò anche questa tra le parole chiave del nuovo millennio, ma non fece in tempo a trattarla. Coerenza di stile del sito o blog. Coerenza tra il testo scritto e le immagini o altri file multimediali. Coerenza come affidabilità, trasparenza, serietà e responsabilità di quanto si scrive.

24 BLOGBLOG Bloggiornalismo BiblioBlog Il Club dei lettori Scrittura creativa Matematicamedie Francese e non solo Il quaderno di matematica CabrìGéomètre Ludus Litterarius Arringo!

25 Una piccola guida allarte della scrittura in Rete.guida L. Carrada, Lavoro dunque scrivo! Creare testi che funzionano per carta e schermi, Zanichelli 2012.Lavoro dunque scrivo! Creare testi che funzionano per carta e schermi S. Porombka, Scrivere nella rete. Facebook, Twitter, Blog & Co., Zanichelli 2012Scrivere nella rete. Facebook, Twitter, Blog & Co. I. Margapoti, La scrittura, tra scuola Internet e Sms, Garamond Ed La scrittura, tra scuola Internet e Sms Mestiere di scrivereMestiere di scrivere, il sito di Luisa Carrada, esperta di scrittura digitale. Il sito è una vera miniera di consigli e risorse. In questo sito ci sono altri preziosi suggerimenti, forniti dal guru del web design Jakob Nielsen.questo sito Jakob Nielsen Dire Fare Scrivere – Una serie di articoli dedicati allarte dello scrivere.articoli Sei lezioni di blogging firmate da Charles Bukowski.lezioni di blogging BIBLIO-SITOGRAFIABIBLIO-SITOGRAFIA


Scaricare ppt "BLOG di Luca"

Presentazioni simili


Annunci Google