La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ISTITUTO DISTRUZIONE SUPERIORE ELENA DI SAVOIA – LUIGI RENDINA Collegio dei docenti Venerdì 9 marzo 2012 ore 15:00 – 18:00 Collegio n. 4 a.s.: 2011/2012.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ISTITUTO DISTRUZIONE SUPERIORE ELENA DI SAVOIA – LUIGI RENDINA Collegio dei docenti Venerdì 9 marzo 2012 ore 15:00 – 18:00 Collegio n. 4 a.s.: 2011/2012."— Transcript della presentazione:

1 ISTITUTO DISTRUZIONE SUPERIORE ELENA DI SAVOIA – LUIGI RENDINA Collegio dei docenti Venerdì 9 marzo 2012 ore 15:00 – 18:00 Collegio n. 4 a.s.: 2011/2012

2 2 1. Lettura ed approvazione del verbale della seduta precedente; 2. Adeguamento calendario scolastico: nota MIURAOODGOS/prot. n.1000 del 22 febbraio 2012; 3. Verifica attività P.O.F. ; 4. Integrazione progetti P.O.F.; 5. Relazione intermedia Funzioni Strumentali ed integrazione; 6. Criteri per ladozione dei libri di testo per la.s ; 7. Regolamento di Istituto; 8. Programmazione ore di compresenza nellambito del primo biennio e del complessivo triennio (nuovi Istituti Tecnici); 9. Varie ed eventuali; 10. Comunicazioni del Dirigente Scolastico.

3 Punto n. 1 allordine del giorno Lettura ed approvazione del verbale della seduta precedente 3 Viene letto e sottoposto allapprovazione del Collegio dei Docenti il verbale della riunione precedente. (Verbale n. 3 del 16 dicembre 2011)

4 Punto n. 2 allordine del giorno Adeguamento calendario scolastico: nota MIURAOODGOS/prot. n.1000 del 22 febbraio Al ricorrere di queste situazioni si deve ritenere che è fatta comunque salva la validità dell'anno scolastico, anche se le cause di forza maggiore, consistenti in eventi non prevedibili e non programmabili, abbiano comportato, in concreto, la discesa dei giorni di lezione al di sotto del limite dei 200, per effetto delle ordinanze sindacali di chiusura delle scuole.

5 Punto n. 2 allordine del giorno Adeguamento calendario scolastico: nota MIURAOODGOS/prot. n.1000 del 22 febbraio Resta inteso che le istituzioni scolastiche, soprattutto se interessate da prolungati periodi di sospensione dell'attività didattica, potranno valutare, a norma dell'art. 5 del DPR 275/99 "in relazione alle esigenze derivanti dal Piano dell'offerta formativa", la necessità di procedere ad adattamenti del calendario scolastico finalizzati al recupero, anche parziale, dei giorni di lezioni non effettuati.

6 Punto n. 2 allordine del giorno Adeguamento calendario scolastico: nota MIURAOODGOS/prot. n.1000 del 22 febbraio In buona sostanza le decisioni delle scuole dovranno avere a riferimento da un lato l'esigenza di consentire agli alunni il pieno conseguimento degli obiettivi di apprendimento propri dei curricoli scolastici e, dall'altro, quella di permettere agli insegnanti di disporre degli adeguati elementi di valutazione degli apprendimenti e del comportamento degli studenti, secondo quanto previsto dagli artt. 2 e 14 del D.P.R. 22 giugno 2009, n. 122.

7 Punto n. 3 allordine del giorno Verifica attività P.O.F. 7 Nr.Titolo del progettoCostoDocente referente 1Il cinema nelle scuole5.000 Equizi 2Attività sportiva scolasticaMIUR (1.600 )Peroni – Salvi 3Progetto CLIL ambiti scientifico matematico e letterarioCervale 4Certificazione Cambridge ESOL – Esami PETCervale 5Progetto CLIL Consumo equo solidaleBotta 6Progetto biblioteca0 Saltarin – Tracanna 7Corso di musicoterapia1.500 Saltarin – Tracanna 8Alternanza scuola mondo del lavoroMancini 9Piccole evasioni0 Falancia - Vanziro 10Concorso 100 scuole0 Eliseo 11Pagine verticali0 Panzanaro V. 12Aspetti della cultura musicale: Medioevo e Rinascimento1.000 Panzanaro V. 13Conversazione in lingua spagnolaPanzanaro V. 14Psicomotricità e educazione alligiene personaleSalvi 15IFS on boardMancini

8 Punto n. 4 allordine del giorno Integrazione progetti P.O.F. 8 Nr.Titolo del progettoCostoDocente referente Marketing Turistico Territoriale Mancini – Botta – De Paolis Poliziotto come amico Equizi - Falancia Integrazione - Pagine verticali Panzanaro V. ARTA Studio del suolo e delle acque Aquilio - Tuccella

9 Punto n. 5 allordine del giorno Relazione intermedia Funzioni Strumentali ed integrazione 9 FUNZIONI STRUMENTALI ASSEGNATE POF Candeloro Peroni ORIENTAMENTO E SITO WEB Munzi

10 Punto n. 6 allordine del giorno Criteri per ladozione dei libri di testo per la.s Al fine di agevolare i collegi docenti nella scelta dei libri di testo, si ritiene utile fornire alcune precisazioni, ferma restando la cadenza pluriennale (ogni cinque anni per la scuola primaria e ogni sei per la scuola secondaria di I e di II grado) delle adozioni. Adozioni in forma mista 1. Le adozioni da effettuare nel corrente anno scolastico, a valere per il 2012/2013, presentano una novità di assoluto rilievo, in quanto, come è noto, i libri di testo devono essere redatti in forma mista (parte cartacea e parte in formato digitale) ovvero debbono essere interamente scaricabili da internet. Pertanto, per lanno scolastico 2012/2013 non possono più essere adottati né mantenuti in adozione testi scolastici esclusivamente cartacei.

11 Punto n. 6 allordine del giorno Criteri per ladozione dei libri di testo per la.s A tale proposito, in relazione alla cadenza pluriennale delle adozioni, si forniscono le seguenti indicazioni: 1.1. I libri di testo in adozione dallanno scolastico 2008/2009 (in cui ha trovato per la prima volta applicazione la legge n. 169/2008) devono essere sostituiti da testi in forma mista o scaricabili da internet, nel caso in cui siano in forma interamente cartacea Il passaggio alla forma mista o interamente scaricabile da internet consente una duplice scelta nel caso in cui risulti attualmente adottato un testo cartaceo: il mantenimento del medesimo testo in forma mista o scaricabile da internet ovvero la scelta di un diverso testo nelle medesime forme I libri di testo in forma mista (o interamente scaricabili da internet), in adozione nel corrente anno 2011/2012, devono essere mantenuti fino al termine del vincolo pluriennale.

12 Punto n. 6 allordine del giorno Criteri per ladozione dei libri di testo per la.s Revisione degli ordinamenti Come noto la scelta del collegio docenti non può essere modificata nellarco dei periodi temporali previsti, fatta salva la ricorrenza di specifiche e motivate esigenze, presenti nel caso di revisione degli ordinamenti scolastici.

13 Punto n. 7 allordine del giorno Regolamento di Istituto 13 Si apre il dibattito e si apportano le seguenti modifiche alla bozza messa a disposizione dei docenti e nel sito web:

14 Punto n. 8 allordine del giorno Programmazione ore di compresenza nellambito del primo biennio e del complessivo triennio (nuovi Istituti Tecnici) 14 Settore tecnologico – Biennio Comune MATERIA1^2^ Scienze integrate (Fisica) Tot. 3 Compr. 1 Tot. 3 Compr. 1 Scienze integrate (Chimica) Tot. 3 Compr. 1 Tot. 3 Compr. 1 Tecnologie e tecniche di rappresentazione grafica Tot. 3 Compr. 1 Tot. 3 Compr. 1

15 Punto n. 8 allordine del giorno Programmazione ore di compresenza nellambito del primo biennio e del complessivo triennio (nuovi Istituti Tecnici) 15 Settore tecnologico - Biotecnologie Sanitarie – proposta 1° MATERIA3^4^5^ Chimica analitica strumentale Tot. 3 Compr. 3 Tot. 3 Compr. 3 Chimica organica e biochimica Tot. 3 Compr. 2 Tot. 3 Compr. 2 Tot. 3 Compr. 2 Biologia, microbiologia e tecnologie di controllo sanitario Tot. 4 Compr. 3 Tot. 4 Compr. 4 Tot. 4 Compr. 4

16 Punto n. 8 allordine del giorno Programmazione ore di compresenza nellambito del primo biennio e del complessivo triennio (nuovi Istituti Tecnici) 16 MATERIA3^4^5^ Chimica analitica strumentale Tot. 3 Compr. 3 Tot. 3 Compr. 3 Chimica organica e biochimica Tot. 3 Compr. 2 Tot. 3 Compr. 2 Tot. 4 Compr. 2 Biologia, microbiologia e tecnologie di controllo sanitario Tot. 4 Compr. 2 Tot. 4 Compr. 3 Tot. 4 Compr. 3 Igiene, Anatomia, Fisiologia, Patologia Tot. 6 Compr. 1 Tot. 6 Compr. 1 Tot. 6 Compr. 1 Settore tecnologico - Biotecnologie Sanitarie – proposta 2°

17 Punto n. 8 allordine del giorno Programmazione ore di compresenza nellambito del primo biennio e del complessivo triennio (nuovi Istituti Tecnici) 17 Settore economico – Sistemi Informativi Aziendali MATERIA3^4^5^ Informatica Tot. 4 Compr. 1 Tot. 5 Compr. 2 Tot. 5 Compr. 2 Economia aziendale Tot. 4 Compr. 1 Tot. 7 Compr. 2 Tot. 7 Compr. 1

18 Punto n. 9 allordine del giorno Varie ed eventuali 18 Comitato Tecnico Scientifico: Caramanico Floriana Lombardi Maria Grazia Badia Paolo Salvi Luciano

19 Punto n. 10 allordine del giorno Comunicazioni del Dirigente Scolastico 19 Classi atipiche;

20 Fine IIS "Elena di Savoia - Luigi Rendina" 20 Grazie per lattenzione


Scaricare ppt "ISTITUTO DISTRUZIONE SUPERIORE ELENA DI SAVOIA – LUIGI RENDINA Collegio dei docenti Venerdì 9 marzo 2012 ore 15:00 – 18:00 Collegio n. 4 a.s.: 2011/2012."

Presentazioni simili


Annunci Google