La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

OR4 (MODELLI) NOV- FEB. PRE PROCESSING Creazione geometria Creazione mesh Lettura mesh SOLUTORE MODULO GEOTECNICO MODULO IDRAULICO Visualizzazione dei.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "OR4 (MODELLI) NOV- FEB. PRE PROCESSING Creazione geometria Creazione mesh Lettura mesh SOLUTORE MODULO GEOTECNICO MODULO IDRAULICO Visualizzazione dei."— Transcript della presentazione:

1 OR4 (MODELLI) NOV- FEB

2 PRE PROCESSING Creazione geometria Creazione mesh Lettura mesh SOLUTORE MODULO GEOTECNICO MODULO IDRAULICO Visualizzazione dei risultati Validazione del modello Dati di input POST PROCESSING Lettura dei dati di pioggia [I] (gestione degli intervalli temporali di simulazione, implementazione di scenari di pioggia da risposte meteo o stocastiche) Lettura dei dati caratteristici [I] (parametri fisico-meccanici dei terreni, caratteristiche idrauliche e geotecniche) Scelta del tipo di analisi da eseguire [I] (analisi completa o dei moduli parziali) Definizione delle Condizioni al Contorno [N] Definizione delle Condizioni Iniziali [N] Definizione dellintervallo di simulazione [N] Gestione e Salvataggio delle informazione [N]

3 1.Implementazione e gestione elemento finito [C] 2.Scrittura Equazione di Richards in forma [C] matriciale 3.Formulazione isoparametrica [I] 4.Implementazione matrici dellelemento [I] 5.Assemblaggio matrici globali [N] 6. Definizione forzante [N] 7.Definizione condizioni al contorno [N] 8.Discretizzazione temporale [N] 9.Procedura iterativa non lineare [N] Distribuzione andamento delle pressioni nel terreno PRE PROCESSING Creazione geometria Creazione mesh Lettura mesh SOLUTORE MODULO GEOTECNICO MODULO IDRAULICO Visualizzazione dei risultati Validazione del modello Dati di input POST PROCESSING 10.Inizializzazione [C] 11.Allocazione di memoria [C] 12.Definizione del modello di simulazione [N] 13.Definizione del sistema algebrico risolutivo; [I] 14.Calcolo degli spostamenti delle deformazioni e delle tensioni; [I] 15.Verifica di violazione del criterio di snervamento; [N] 16.Risposta tenso-deformativa. [N]

4 PRE PROCESSING Creazione geometria Creazione mesh Lettura mesh SOLUTORE MODULO GEOTECNICO MODULO IDRAULICO Visualizzazione dei risultati Validazione del modello Dati di input POST PROCESSING Confronto degli output del modello con i dati misurati dagli strumenti nel sito sperimentale

5 MODULO IDRAULICO [C] [I] [N] Feb Nov Implementazione e gestione elemento finito 2.Scrittura Equazione di Richards in forma matriciale 3.Formulazione isoparametrica 4.Implementazione matrici dellelemento 5.Assemblaggio matrici globali 6.Definizione forzante 7.Definizione condizioni al contorno 8.Discretizzazione temporale 9.Procedura iterativa non lineare [C] [I] [C] [I] [C] [I] 1.Implementazione e gestione elemento finito 2.Scrittura Equazione di Richards in forma matriciale 3.Formulazione isoparametrica 4.Traduzione e passaggio al Linguaggio C++ 5.Implementazione matrici dellelemento 6.Assemblaggio matrici globali 7.Definizione forzante 8.Definizione condizioni al contorno 9.Discretizzazione temporale 10.Procedura iterativa non lineare

6 MODULO GEOTECNICO 1.Inizializzazione 2.Allocazione di memoria 3.Acquisizione del modello di simulazione 4.Definizione del sistema algebrico risolutivo; 5.Generazione dello stato tensionale iniziale con procedura gravity loading 6.Ricerca iterativa del Fattore di Sicurezza con procedura phi-c reduction 7.Verifica di violazione del criterio di snervamento; Calcolo Fattore di Sicurezza Risposta tenso-deformativa [C] [I] [N] 1.Inizializzazione 2.Allocazione di memoria 3.Acquisizione del modello di simulazione 4.Definizione del sistema algebrico risolutivo; 5.Generazione dello stato tensionale iniziale con procedura gravity loading 6.Calcolo degli spostamenti e degli stati tensionale e deformativo; 7.Verifica di violazione del criterio di snervamento; 8.Analisi step-by-step in funzione del regime delle pressioni neutre in input dal modulo idraulico; [C] [I] [N] [C] [I] [C] [N] Feb Nov Feb. 2013

7 ESEMPIO 1: Pendio due strati con falda e suzione – mesh strutturata GEOMETRIA VOLUME POTENZIALMENTE INSTABILE Stratoφ (°)c (kPa) ψ(°)γ (kN/m 3 ) E (kPa) v MESH DEFORMATA FS=1.20

8 ESEMPIO 2: Pendio asciutto quattro strati orientati a frana-poggio - mesh non strutturata GEOMETRIA VOLUME POTENZIALMENTE INSTABILE MESH DEFORMATA Strato scadente FS=2.37

9 OR 4. WP 4.3: Modello di propagazione delle frane tipo colate Attività ElementareStatoData di inizio Data di fine Individuazione e definizione di nuovi processi elementari per lo sviluppo della versione δ1 di SCIDDICA Terminat a 3 /10/20113/01/ Sviluppo di SCIDDICAδ1con l introduzione dei nuovi processi elementari Terminat a 4/01/201215/05/ Verifiche di SCIDDICAδ1 in situazioni ideali Terminat a 16/05/201231/07/ Calibrazione e Validazione di SCIDDICAδ1 su casi di studio noti Terminat a 1/09/20122/10/ Migliorie della funzione di transizione di SCIDDICAδ1 Termina ta 1/09/20122/10/ Ricalibrazione del modello SCIDDICAδ1 su casi noti Quasi Termin ata 21/12/ /04/2013


Scaricare ppt "OR4 (MODELLI) NOV- FEB. PRE PROCESSING Creazione geometria Creazione mesh Lettura mesh SOLUTORE MODULO GEOTECNICO MODULO IDRAULICO Visualizzazione dei."

Presentazioni simili


Annunci Google