La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IL FATTORE OZ Definizione di effetto o Fattore Oz di Jenny Randles: si tratta di una serie di sintomi collegati all'esperienza di avvistamenti UFO, missing.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IL FATTORE OZ Definizione di effetto o Fattore Oz di Jenny Randles: si tratta di una serie di sintomi collegati all'esperienza di avvistamenti UFO, missing."— Transcript della presentazione:

1

2 IL FATTORE OZ Definizione di effetto o Fattore Oz di Jenny Randles: si tratta di una serie di sintomi collegati all'esperienza di avvistamenti UFO, missing time, rapimenti: brividi, formicolii, paralisi, vertigini, nausea, vomito, cefalea, collassi. Gli stessi sintomi di cui soffrivano gli sciamani (la malattia degli sciamani) e i mistici La dimensione del sogno, comune allo sciamanesimo, agli stati alterati, alle esperienze psichedeliche e alle abductions. Per Randles deriva da un'illusione olografica indotta dagli alieni. Per me è segno di un cambiamento di stato: l'accesso a una dimensione altra dalla nostra, che avviene in stato non ordinario di coscienza (es. il ronzio).

3 IL MAGO DI OZ

4 DMT TERZO OCCHIO O INGANNO DELLO SPIRITO?

5 LA STRADA DI MATTONI DORATI The Yellow Brick Road La strada di ciottoli dorati Nella mitologia germanica è la strada che conduce al Regno di Hel Significato delloro rosso «È un viaggio molto lungo, attraverso un paese a volte bellissimo, a volte oscuro e terribile. Ma io farò uso di tutte le magie per tenerti lontana dai pericoli», rassicura la Strega del Nord che bacia Dorothy sulla fronte lasciandole un'impronta splendente, una sorta di marchio protettivo. «Con la DMT visiti numerosi reami, alcuni bellissimi, altri magici, e altri ancora terrificanti». (Terence McKenna)

6 IL REGNO DI HEL Nella mitologia norrena vi sono 9 mondi. Il regno di Hel è uno dei tre inferi, il luogo dove risiedono le ombre. Il palazzo della regina è il palazzo di Smeraldo di Oz. Hel è figlia di un trickster, il dio dellinganno Loki. Oz si rivela essere un illusionista, un trickster. Il regno del sogno a cui si riferisce la Randles è il mondo dellastrale in cui viaggiano gli sciamani, il mundus imaginalis (v. Henry Corbin) ovvero il regno delle forme (o ombre) ed è quello a cui si accede in stato alterato di coscienza. Le visioni che avvengono a chi accede in questo luogo vengono esperite come iper-reali.

7 IL TRICKSTER La figura dell'Ingannatore nella mitologia e nell'occultismo classico. Revival della letteratura apocalittica. Ieri gli spiriti, oggi gli alieni, comunicano messaggi di falso amore e di imminenti catastrofi. Solo LORO possono salvarci. Il Trickster o Briccone divino: Jung, Kerenyi e Radin. Il dio Burlone è ladro e ingannatore, ma come Hermes, è anche apportatore di sogni e creatore di illusione. Uri Geller suggerisce che dietro il contatto alieno vi sia lo scherzo di un Clown Cosmico.

8 ABDUCTION/NDE/SCIAMANESIMO: UNO SCHEMA INIZIATICO Ricerche di Kenneth Ring su NED e OOBE Confronto tra esperienza sciamanica e abduction Entrambe avvengono in stato defocalizzato (la trance sciamanica e il rapimento in astrale per il contatto del IV tipo) Entrambe seguono questo schema: 1) Distacco (rapimento) 2) prova/smembramento rituale (esame clinico) 3) ritorno

9 TERENCE MCKENNA «Quando fumi DMT ti ritrovi dentro quei dischi volanti per cui va pazza tutta questa gente disorientata. Solo che ti ci ritrovi grazie a un atto compiuto volontariamente, cioè grazie alla ripetibilità. E dopo aver trascorso tre minuti circa in mezzo a macchine elfiche in continuo mutamento, vieni ridepositato nel tuo appartamento quasi senza recare segni dell'avventura. Ora, perché non diamo questa roba [DMT] ai personaggi di spicco della comunità ufologica o a chiunque abbia un interesse in fenomeni psicologici inconsueti e nel paranormale...?». «...gli aborigeni australiani parlano del tempo del sogno, e credo che se mettiamo assieme il tempo del sogno, la chimica della DMT, le storie dei rapimenti UFO e la confusione creata dai media nella testa della gente, siamo finalmente in grado di parlare del fenomeno alieni. Io penso che gli alieni esistano, ma penso anche che ci possano raggiungere soltanto attraverso le nostre menti. Non viaggiano per l'universo con astronavi di titanio, né proiettano ologrammi di se stessi nell'aria. In tutte le culture di tutti i tempi e luoghi, esclusa l'Europa occidentale degli ultimi due secoli, la mente umana è stata ossessionata da folletti, gnomi, elfi... quindi penso che il fenomeno UFO non sia altro che la versione più recente di questa misteriosa relazione con menti disincarnate, attraverso l'immaginazione».

10 CHE COS'E' LA DMT La dimetiltriptamina è una triptamina endogena allucinogena presente nel fluido cerebrospinale dell'uomo. Presente in molte piante è il principio attivo dell'ayahuasca Non causa assuefazione Secrezione avviene tra le 3 e le 4 di notte, l'ora del Diavolo e delle adduzioni Produce uno stato alterato di coscienza che dalla sinestesia conduce lo sperimentatore in altri mondi Sotto effetto della molecola l'uomo in stato defocalizzato di coscienza diventa in grado di comunicare con esseri di altri mondi normalmente non esperibili.

11 LE RICERCHE DI STRASSMAN I ricercatori hanno iniziato a cercare la causa organica o chimica del fenomeno e si sono rivolti allo studio delle endorfine Le ricerche di Rick Strassman: partendo dallo studio della serotonina nel campo delle visioni estatiche, ha rivolto la sua attenzione alla dimetiltriptamina Secondo Strassman la DMT è la porta di accesso ai mondi spirituali Lo psichiatra ha battezzato la DMT la molecola dello spirito Le esperienze di volontari sottoposti a somministrazione controllata di DMT sono identiche alle abductions

12 IL TERZO OCCHIO Funzione della ghiandola pineale: è il terzo occhio della tradizione? (ipotesi di Strassman)

13 OPERAZIONE AMALANTRAH Operazione Amalantrah: 1918, con la veggente Roddie Minor, presso il Dakota. Il disegno di LAM va in mostra al Greenwich Village a NY il 1919, poi passa a Kenneth Grant. Crowley apre un portale per richiamare l'entità LAM nel nostro mondo. Poi sigilla il portale. Nel 1946 Jack Parsons e Ron Hubbard riaprono il portale all'interno dell'Operazione Babalon. Ma NON chiudono il portale. Poco dopo iniziano primi avvistamenti UFO (Kenneth Arnolds). Nel luglio 1947 UFO crash di Roswell....

14 LAM

15 IL CULTO DI LAM Kenneth Grant fonda il CULTO di LAM Grant sostiene: LAM è un Grande Antico il cui archetipo è riconoscibile nei racconti sugli occupanti degli UFO. Simbolismo dell'UOVO

16 CAPSULA A FORMA D'UOVO Grant propone di usare l'Uovo comecapsula spaziale astrale, astronave per raggiungere il dominio di LAM. Fissare gli occhi di queste entità è invitare un potente contatto. Si avverte un'immediata sensazione di leggerezza, di assenza di peso, e poi una sensazione di caduta... di essere risucchiati in un vortice... (come nei racconti sulle abductions) LAM è stato invocato per compiere il lavoro stabilito da Aiwass (che per il biografo di Crowley, John Symonds è il Diavolo). Certi occultisti/satanisti incoraggiano l'interazione con i Grigi

17 MEMORANDUM FBI DEL '47 Diffuso all'FBI dall'istituto di ricerca condotto dal sensitivo Meade Layne. Materiale ottenuto in trance Gli UFO provengono da un piano eterico compenetrato col nostro (Lokas e Talas) I tala nella tradizione indù sono la parte bassa, infera o materiale di alcune regioni dell'universo. Il termine loka (piano alto o paradiso) viene usato per indicare gli UFO che sono descritti ricorrendo al simbolo dell'uovo: I lokas sono di forma ovale, di un metallo o di una lega resistente al calore... I mezzi aerei e i corpi si materializzano entrando nella frequenza di vibrazione della nostra materia densa Gli occupanti degli UFO intendonostabilirsi su questo piano!

18 MEADE LAYNE Il memorandum del '47 è stato indirizzato ai Federali dal Borderland Science Research Associates (BRSA) di San Diego, guidato dal ricercatore e sensitivo Meade Layne. Costui può essere considerato come il padre della teoria parafisica. Layne, infatti, sosteneva la possibilità che dietro il fenomeno UFO si potesse nascondere un'intelligenza dalla natura sfuggente: esseri normalmente invisibili in quanto appartenenti ad una sfera energetico- vitale diversa dalla nostra (chiamata Etheria), ma che possono materializzarsi e rendersi visibili ai nostri occhi, da qui i vari avvistamenti degli UFO e dei piloti.

19 L'IPOTESI PARAFISICA Jacques VALLÉE: Vallée nota una similitudine fra certi fenomeni presenti nel folklore, gli odierni incontri ravvicinati con gli extraterrestri e alcuni fenomeni paranormali. Egli intravede nel fenomeno ufologico un sistema di controllo dell'evoluzione terrestre che è attivo nella storia umana e opera sull'inconscio collettivo della nostra specie. Vallée avanza pertanto l'ipotesi che gli UFO provengano da una dimensione parallela alla nostra. In Messageri dIllusioni Vallée ipotizza che vi sia una manipolazione di matrice umana dietro il fenomeno UFO. John KEEL Esiste una relazione diretta tra il mondo ufologico, i fenomeni umani psichici e certi aspetti del mondo soprannaturale come mostri, fantasmi e demoni. Dietro gli UFO ci sono gli ultraterrestri: entità non umane provenienti da una dimensione parallela. Nel libro The Eighty Tower Keel ipotizza che gli UFO e i fenomeni paranormali sarebbero spiegabili con l'azione di un potente campo di energia, che egli chiama "superspettro"

20 CREATURE DAL MULTIVERSO Vallée appassionato di esoterismo legge Paracelso e sviluppa la teoria parafisica Paracelso: le tre nature La natura di Adamo, gli spiriti e gli elementali o sottili I sottili non hanno anima ma si possono accoppiare con l'uomo generando ibridi di forma umana. Nel folklore: fate, elfi, coboldi, etc. Incontri con i Fairies (Popolo Fatato) Incubi e succubi Unioni sessuali

21 INGANNO ALIENO Per Jean Robin, seguace di René Guenon, il fenomeno UFO è una parodia della Tradizione. Il Male può solo scimmiottare la Luce. Per San Paolo, infatti, Satana è la scimmia di Dio. La Discosofia: il culto moderno dei Dischi volanti. Già Keel denunciava l'inganno delle forze infere nel manipolare gli addotti. La dimensione psichica del fenomeno UFO è ancora più evidente nel CHANNELING La maschera del fenomeno alieno muta e si affina inoltre con il passare del tempo NEW AGE come tappa del NWO per distruggere le religioni e proporre un culto universale basato sugli UFO

22 JINN e IFRIT

23 ALIENI O JINN? Vi sono alieni buoni o cattivi Molti di loro sono ingannatori Alieni grigi sono esili, occhi neri allungati, pelle grigiastra. Rettiliani hanno pupilla verticale e squame Abitano altri mondi, le viscere della terra (agarthiani) o sotto l'acqua Gli alieni di Mauro Biglino adorano l'odore di carne bruciata. Sono mutaforma Si uniscono anche sessualmente con l'uomo Rapiscono uomini, donne e bambini nel sonno Si dice che i grigi detestino l'argento. Hanno la capacità di paralizzare le persone nel sonno Dalle unioni con l'uomo nasce una progenie ibrida Vi sono jinn buoni e cattivi (ifrit) Si racconta di guerre tra jinn e ifrit. Molti di loro sono ingannatori spietati o burloni Sono grigi, con occhi neri e allungati, oppure di forma rettiliana con pupilla allungata Abitano i cieli, caverne, viscere della terra, abissi marini. Adorano gli odori degli alimenti (es. odore di carne bruciata o profumi come i demoni) Sono mutaforma Hanno un corpo sottile, etereo ma possono acquisire fisicità e forma a piacimento Fuggono al contatto di sale, argento, fumo, incenso, catrame Hanno capacità di paralizzare le persone nel sonno e creare missing-time Si accoppiano con l'uomo e generano ibridi


Scaricare ppt "IL FATTORE OZ Definizione di effetto o Fattore Oz di Jenny Randles: si tratta di una serie di sintomi collegati all'esperienza di avvistamenti UFO, missing."

Presentazioni simili


Annunci Google