La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La classe seconda B della scuola primariaEnrico Toti di Maggianico in Lecco è lieta di presentarvi la loro fiaba pensata e realizzata per partecipare.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La classe seconda B della scuola primariaEnrico Toti di Maggianico in Lecco è lieta di presentarvi la loro fiaba pensata e realizzata per partecipare."— Transcript della presentazione:

1

2 La classe seconda B della scuola primariaEnrico Toti di Maggianico in Lecco è lieta di presentarvi la loro fiaba pensata e realizzata per partecipare al concorso nazionale LItalia delle fiabe: In viaggio con Le fiabe italiane di Italo Calvino. SIAMO SUPER EMOZIONATI!! La nostra fiaba ha superato, insieme ad altre storie, la selezione regionale ed ora rappresenterà la Lombardia nellultima fase del concorso!!

3 SPUTI E FIAMME

4 Tanto tempo fa, a Lecco, succedevano strane cose…

5 I cittadini dovevano stare sempre chiusi in casa: le mamme non facevano la spesa, i papà non andavano a lavorare, i bambini non andavano più a scuola. Le nonne non potevano fare il pisolino, i nonni non andavano più in farmacia, insomma nessuno era più libero.

6

7 Lecco era sotto il potere di due mostri, Fiammone e Frago. Fiammone era il drago che viveva in una grotta in cima al Grignone. Era gigantesco, a squame arancioni, gialle e rosse, la coda era lunghissima e finiva con una punta a forma di lancia.

8 Frago invece era grassoccio, molliccio, viscido, puzzolente di marcio perché era fatto di alghe e viveva a mollo nel lago nella zona vicino alla statua di San Nicolò.

9

10

11 La gente era stufa marcia di quei due: se usciva di casa finiva o bagnata fradicia per gli sputi di Frago o bruciacchiata per i soffi di Fiammone.

12 Un giorno i bambini della seconda della scuola di Maggianico, tristi perché non potevano più giocare insieme si telefonarono e si accordarono per risolvere la questione.

13 La notte dopo si incontrarono tutti sul lungolago, davanti alla statua di San Nicolò per pregarlo di aiutarli. Lui, si sa, vuole molto bene ai bambini di Lecco!

14 Improvvisamente… SSCCHH ! Come per magia la statua diventò tutta luccicante e disse…

15 Ela, ela la magia è nella mela i mostri la devono mangiare e tutto tornerà normale Così lanciò una mela ai piccoli.

16 I bambini, presa la mela magica, si misero ad urlare per svegliare Frago che subito uscì dal lago. Pensando che fosse Fiammone iniziò a sputare.

17 Appena aprì la bocca i bambini lanciarono la mela divisa a metà: una parte la ingoiò subito… …laltra schizzò sul Grignone dritta in bocca a Fiammone che russava a bocca aperta.

18

19 Cerano proprio tutti. Il sindaco premiò i bambini e stabilì che Lecco era bella proprio perché aveva sia il lago che la montagna.

20 Frago e Fiammone, diventati amici per la pelle, decisero che avrebbero trascorso linverno sul Grignone a sciare e a giocare a palle di neve.

21 Mentre in estate avrebbero navigato in barca a vela, nuotando e pescando alborelle.

22

23


Scaricare ppt "La classe seconda B della scuola primariaEnrico Toti di Maggianico in Lecco è lieta di presentarvi la loro fiaba pensata e realizzata per partecipare."

Presentazioni simili


Annunci Google