La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Cap. 2 Part IC 1 LA PROGETTAZIONE E SVILUPPO DEI SISTEMI E DEI SERVIZI Cap. 2 Parte I C.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Cap. 2 Part IC 1 LA PROGETTAZIONE E SVILUPPO DEI SISTEMI E DEI SERVIZI Cap. 2 Parte I C."— Transcript della presentazione:

1 Cap. 2 Part IC 1 LA PROGETTAZIONE E SVILUPPO DEI SISTEMI E DEI SERVIZI Cap. 2 Parte I C

2 Programma di massima del Corso di PSSS (Progettazione e Sviluppo dei Sistemi e dei Servizi) Introduzione al corso Sviluppo e progettazione di un prodotto, un sistema o un servizio La progettazione del sistema organizzativo La progettazione di un sistema industriale La progettazione di un prodotto La progettazione di una attività di servizio Tecniche e strumenti Lo sviluppo di alcuni Casi Il progetto Cap. 2 Part IC 2

3 IL CICLO DI SVILUPPO 3 Cap. 2 Part IC

4 Progettazione del sistema organizzativo Introduzione LOrganizzazione come sistema La progettazione degli elementi di pianificazione e controllo: pianificazione strategica ed operativa Le scelte relative alla struttura organizzativa e alla gestione dei documenti, delle informazioni e dei dati Le scelte relative alle risorse, da quelle umane a quelle tecnologiche e informatiche, ai sistemi logistici, ai fornitori e alle partnership Il processo di guida: dal management alla leadership Cap. 2 Part IC 4

5 5

6 6

7 Scopo di un sistema di gestione della documentazione lidentificazione e la rintracciabilità la conoscenza del livello di sviluppo e revisione la disponibilità della revisione aggiornata presso il personale che usa i dati in essa contenuti larchiviazione e la conservazione per quanto necessario Cap. 2 Part IC 7

8 Gestione dei documenti preparazione e identificazione verifica e approvazione distribuzione modifica archiviazione Cap. 2 Part IC 8

9 Documento (Prima pagina, page de guarde) identificazione della commessa, del prodotto o della parte o del servizio a cui si riferiscono titolo del documento numero o indice di revisione del documento e data (solo per documenti che possono essere soggetti a revisione: una bolla di consegna per esempio non si pensa possa essere suscettibile di revisione), con sommaria descrizione delle modifiche ed individuazione dell'eventuale documento che sostituisce o dal quale è sostituito nome e cognome (firma e data) come minimo della posizione che autorizza l'uso del documento per gli scopi a cui è destinato ed, eventualmente, di coloro che hanno svolto su di esso azioni rilevanti per la qualità (per esempio redazione, verifica e/o riesame, approvazioni e/o firme di presa visione, approvazioni e/o firme di autorizzazione esterne del cliente o di ispettori, ecc.) codice di distribuzione classe di riservatezza numero totale delle pagine nome del cliente, del fornitore od altre notizie legate ad aspetti contrattuali numero e denominazione dei particolari, la scala, ecc. per i disegni. Cap. 2 Part IC 9

10 Approvazione di un documento (monodisciplinare) Cap. 2 Part IC 10

11 Cap. 2 Part IC 11 Approvazione di un documento (pluridisciplinare)

12 Cap. 2 Part IC 12 Matrice interfaccia documenti

13 Cap. 2 Part IC 13 Un esempio di prima pagina

14 Cap. 2 Part IC 14 Un esempio di prima pagina

15 Cap. 2 Part IC 15 REVDESCRIZIONEDATADISCONTRAPPR RAGIONE SOCIALE CLIENTE : _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ COMMESSA NR. DISEGNO NR. SCALAFOGLIO ___ di ___ SOSTITUISCE IL IMPIANTO : _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ RIFERIMENTI : _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ __ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ ESEMPIO DI CARTIGLIO DI DISEGNO

16 Documentazione tecnica DISEGNI SPECIFICHE TECNICHE RELAZIONI TECNICHE, NOTE DI CALCOLO, STUDI STUDI E SPECIFICHE DI PROCESSO DIAGRAMMI, PLANIMETRIE (PLOT PLANS), FLOWSHEET, SCHEDE DOCUMENTI DI PRODUZIONE (CICLI, DISTINTE,…) ELENCO DATI (DATA SHEET) ELENCHI APPARECCHIATURE, COMPONENTI, MATERIALI, UTENZE, … MANUALI, PROCEDURE/ISTRUZIONI DI CARATTERE PREVALENTEMENT E TECNICO GUIDA DI PROGETTO (DESIGN GUIDES) CAPITOLATI PRODOTTI STANDARD DI RIFERIMENTO Cap. 2 Part IC 16

17 Documentazione gestionale DOCUMENTI E PIANI DI CARATTERE STRATEGICO E/O POLITICO PROCEDURE, ISTRUZIONI PIANI, GUIDE, SCHEMI, MAPPE DIAGRAMMI, FLOWSHEET DOCUMENTI DI PROGRAMMAZIONE E PIANIFICAZIONE ELENCHI APPARECCHIATURE, COMPONENTI, UTENZE, DOCUMENTI MANUALI, GUIDE, SHEDE DI CONTROLLO (CHECK LIST) RAPPORTI DI VALUTAZIONE, AUDITING, RIESAME, NON CONFORMITA, ANALISI RECLAMI E GARANZIE, AZIONI CORRETIVE, DOCUMENTI PER LAPPROVVIGIONAMENTO DOCUMENTI DI CARATTERE ECONOMICO-FINANZIARIO Cap. 2 Part IC 17

18 Cap. 2 Part IC 18 STANDARDIZZAZIONE DOCUMENTI UN SISTEMA DI GESTIONE CHE SIA DINAMICO AFFIDABILE E RAPIDO NELLE DECISIONI ED ESECUZIONI DEVE AVERE UN KNOW HOW CONSOLIDATO SIA A LIVELLO GESTIONALE (Procedure e istruzioni, Piani, Guide) CHE TECNICO (indici econtenuti standards)

19 Documentazione tecnica DISEGNI SPECIFICHE TECNICHE RELAZIONI TECNICHE, NOTE DI CALCOLO, STUDI STUDI E SPECIFICHE DI PROCESSO DIAGRAMMI, PLANIMETRIE (PLOT PLANS), FLOWSHEET, SCHEDE DOCUMENTI DI PRODUZIONE (CICLI, DISTINTE,…) ELENCO DATI (DATA SHEET) ELENCHI APPARECCHIATURE, COMPONENTI, MATERIALI, UTENZE, … MANUALI, PROCEDURE/ISTRUZIONI DI CARATTERE PREVALENTEMENT E TECNICO GUIDA DI PROGETTO (DESIGN GUIDES) CAPITOLATI PRODOTTI STANDARD DI RIFERIMENTO Cap. 2 Part IC 19

20 DISEGNI disegni di impianto disegni di complessivo disegni di particolare disegni rappresentativi per la produzione e i montaggi disegni per la commercializzazione e l'assistenza tecnica del prodotto disegni per giudicare l'estetica del prodotto Cap. 2 Part IC 20

21 Cap. 2 Part IC 21 SPECIFICA TECNICA Definisce, nel modo più preciso e dettagliato possibile, le caratteristiche e gli attributi di un determinato prodotto, processo o servizio.

22 TIPI DI SPECIFICA specifiche tecniche obiettivo e di prodotto specifiche per acquisto/ordine specifica per appalto (di un attività o di un servizio) specifica di prova/collaudo specifica di montaggio specifiche funzionali di sistema specifica di avviamento di un impianto Cap. 2 Part IC 22

23 Cap. 2 Part IC 23 Specifica tecnica (indice generico di guida per qualsiasi tipo di specifica tecnica) Indice guida

24 Cap.7 24

25 Cap.7 25 PRESCRIZIONI CONTRATTUALI CAPITOLATO DI FORNITURA SPECIFICHE DI FORNITURA NORMATIVE TECNICHE DI RIFERIMENTO Sono prescrizioni legali, solitamente standard per tutti i prodotti Sono prescrizioni tecniche Sono prescrizioni di riferimento

26 Cap.7 26 SISTEMA AZIENDA SPECIFICHE PER LA PRODUZIONE ? BENESTARE DELLA DIREZIONE MERCATO DEFINIZIONE PRODOTTO SPECIFICHE DI PRODOTTO is QUALITA' DEL PRODOTTO COSA PRODURRE QUALITA' = CONFORMITA ' ALLE SPECIFICHE NO!!!NO!!! Studiodel mercato mercato

27 Cap.7 27 MARKETING Funzione che svolge unopera di raccordo e dinterscambio tra mercato ed azienda

28 Cap.7 28 MARKETING ATTIVITA Evidenziazione dellesigenza Definizione della richiesta di mercato e delle variabili di prodotto (prezzo, prestazioni, consumi, sicurezza, affidabilità, manutenibilità, estetica,...) Determinazione dei canali distributivi Definizione delle attività promozionali Definizione di un sistema di monitoraggio e ritorno delle informazioni dal mercato (miglioramento) LE 4 P: - PRODUCT - PRODUCT - PRICE - PRICE - PLACE - PLACE - PROMOTION - PROMOTION

29 Cap.7 29 Conoscere le esigenze del cliente Analisi di Mercato Analisi di Pubblicazioni Specializzate Sviluppo della tecnologia e delle conoscenze Richieste specifiche dei Clienti Nuove disposizioni di legge o Regolamenti Analisi derivanti dalluso (reclami, garanzie, banche dati..) Clienti perduti, offerte non seguite da ordinativi Analisi dei prodotti/servizi della concorrenza, benchmarking Risultati di indagini dirette (questionari, interviste, CSI...) Riunioni con Gruppi (panel) di Clienti

30 Cap.730 Attività caratteristiche del MARKETING RICERCHE DI MERCATO Attività tese ad individuare ciò che il potenziale consumatore desidera TEST DI MERCATO Attività tese a verificare che il prodotto abbia tutte le caratteristiche individuate nella Ricerca di mercato

31 Bisogni dei clienti (esigenze, attributi …) assicurarsi che il prodotto sia focalizzato sui bisogni del cliente identificare non solo i bisogni espliciti, ma anche i bisogni latenti o nascosti fornire un supporto concreto che giustifichi le specifiche di prodotto creare un archivio per documentare lattività di indagine sui bisogni da parte del gruppo di sviluppo assicurare che nessun bisogno critico del cliente venga escluso o dimenticato sviluppare una sensibilizzazione sui bisogni del cliente in tutti i membri del gruppo Cap. 2 Part IC 31 Sono sostanzialmente indipendenti da qualsiasi particolare prodotto si possa sviluppare e non sono specifici del concetto che si deciderà alla fine di adottare

32 Cap.7 32 SPECIFICA DI MARKETING Definisce il mercato ed i requisiti del prodotto che permettono di valutare lappetibilità del progetto e lopportunità di dedicargli risorse (le quattro P)

33 Cap.7 33 Esempio di Indice di una SPECIFICA DI MARKETING 1. IDENTIFICAZIONE DELLO STUDIO / PROGETTO 2. CARATTERISTICHE DEL MERCATO 2.1. Situazione geo-politica 2.2. Situazione socio-culturale 2.3. Potenzialità 2.4. Posizione della concorrenza 2.5. Punti di forza del prodotto 2.6. Punti di debolezza del prodotto 3. CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO 3.1. Obiettivi di costo 3.2. Obiettivi di time to market 3.3. Requisiti generali 3.4. Caratteristiche tecnico/qualitative 3.5. Peculiarità rispetto al prodotto standard 4. RISCHI 4.1. Rischi legati al mercato/cliente 4.2. Rischi legati al non raggiungimento degli obiettivi interni 5. PROGRAMMA DI SVILUPPO 5.1. Ciclo di vita teorico del prodotto 5.2. Modalità di distribuzione e di assistenza ai clienti 5.3. Sistema di ritorno delle informazioni dal mercato 5.4. Politica di penetrazione commerciale 5.5. Implicazioni sulla struttura/gestione aziendale 5.6. Costi e risorse

34 AVAMPROGETTO Uno o più documenti che: forniscono con disegni o schemi una prima idea di massima del prodotto/servizio/sistema che si intende realizzare danno una definizione di massima dell'architettura del prodotto forniscono una distinta base dei componenti principali danno un'indicazione quantitativa delle caratteristiche di maggiore importanza per il futuro prodotto (pesi, dimensioni, prestazioni, ecc..) riportano gli studi compiuti per valutare la fattibilità sul piano progettuale (avamprogetto costruttivo), produttivo ed economico finanziario Cap. 2 Part IC 34

35 MISSION STATEMENT O DICHIARAZIONE D INTENTI Breve descrizione del prodotto: nella descrizione sono di solito compresi i vantaggi fondamentali che il prodotto può portare al cliente, ma non deve essere presente nessuna indicazione sulle soluzioni tecniche o su specifici concetti di prodotto. Può essere costituita dalla stessa dichiarazione di visione del prodotto. Obiettivi principali: vanno indicati gli obiettivi temporali, di costo e di qualità. Ad esempio possono essere indicati le scadenze previste per il lancio del prodotto, le prestazioni finanziarie attese e gli obiettivi in termini di quota di mercato. Mercati obiettivo del prodotto: il mercato di riferimento può anche essere uno solo, oppure ci può essere un mercato principale e uno o più mercati secondari, da tenere presenti durante lattività di sviluppo. Ipotesi e vincoli dellattività di sviluppo: le ipotesi devono essere formulate con attenzione, in quanto restringono il campo dei possibili concetti di prodotto ma contribuiscono con ciò a mantenere il progetto gestibile da parte del gruppo. Al mission statement può essere allegato un documento che chiarisce le decisioni prese su ipotesi e vincoli. Interessati (stakeholders): sono tutti i gruppi coinvolti nellattività di sviluppo come soggetti interessati ai risultati sotto i punti di vista più diversi. In particolare gli stakeholders possono essere identificati nei soggetti coinvolti direttamente dal successo o dal fallimento del prodotto. Lelenco degli interessati comincia con lutente finale (il generico cliente esterno) e con il cliente esterno che decide dellacquisto del prodotto (queste due figure possono coincidere in molti casi.). Tra gli interessati vi sono poi anche i clienti interni dellazienda, quale il settore vendite, il servizio clienti e settori produttivi. Questo elenco è un elemento che motiva il gruppo a considerare i bisogni di tutti coloro che saranno influenzati dal prodotto Cap. 2 Part IC 35

36 Cap. 2 Part IC 36 Figura 2.5 Mission statement del progetto di una nuova piattaforma per una fotocopiatrice multifunzione

37 Specifiche di Prodotto (requisiti di prodotto, caratteristiche tecniche) Una descrizione precisa di cosa il prodotto deve fare: i valori di variabili progettuali rappresentate da singole caratteristiche tecniche o grandezze, come la viscosità di un olio, la costante elastica di una sospensione e simili. Cap. 2 Part IC 37 Una specifica singola è costituita da una metrica (ovvero una grandezza misurabile) e da un valore, che può assumere diverse forme: può essere un singolo valore numerico (uguale a), un intervallo di variazione ammissibile (compreso tra X e Y), oppure un valore minimo o massimo ammissibile (non minore di o non maggiore di). Le specifiche di prodotto non sono altro che linsieme delle singole specifiche, prima definite a livello iniziale (specifica obiettivo) poi dopo la progettazione concettuale, di specifica di prodotto finale ovvero che è possibile effittivamente di fare.

38 SPECIFICA OBIETTIVO I valori in termini tecnici dei bisogni del cliente, fissati allinizio del processo di progettazione (progettazione concettuale) Cap. 2 Part IC 38 rappresentano le speranze e gli obiettivi del gruppo di progettazione

39 SPECIFICA DI PRODOTTO (FINALE) Le specifiche finali sono uno degli elementi fondamentali del documento di riferimento delle fasi di progettazione successive alla concezione, dette di ingegnerizzazione, chiamato piano di sviluppo o contract book. Comprende, oltre alle specifiche, anche la definizione degli obiettivi del progetto, la pianificazione temporale delle attività, la stima delle risorse necessarie per lo sviluppo e le implicazioni economiche del business. Cap. 2 Part IC 39

40 Cap. 2 Part IC 40 Figura 3.5 Punti di definizione delle specifiche di prodotto nel processo di progettazione concettuale

41 Contract Book o Piano di sviluppo Comprende, oltre alle specifiche nella definizione ottenuta a livello di apecifica di prodotto finale, anche la definizione degli obiettivi del progetto, la pianificazione temporale delle attività, la stima delle risorse necessarie per lo sviluppo e le implicazioni economiche del business. Cap. 2 Part IC 41

42 Cap. 2 Part IC 42 RELAZIONE TECNICA Vi sono esposti: lo sviluppo di studi preliminari, di avamprogetti, di ricerche applicate industriali, di parti di progetti esecutivi, la giustificazione di decisioni, lelaborazione di esperienze acquisite utilizzabili per successive applicazioni.

43 Cap. 2 Part IC 43 Elementi fondamentali di una Relazione Tecnica Titolo Nome dellautore Indice Sommario Introduzione Specifica tecnica (eventuale) Impostazione dei problemi trattati nella relazione tecnica Sviluppi delle soluzioni dei problemi Conclusioni Bibliografia Appendici Lista dei simboli impiegati Elenco degli allegati

44 Cap. 2 Part IC 44 NOTE DI CALCOLO Illustrano le metodologie di calcolo (formule applicabili, criteri di applicabilità, ecc...), esponendo in modo sequenziale i passi da seguire per ottenere il risultato.

45 Cap. 2 Part IC 45 Specifica di un impianto

46 Cap. 2 Part IC 46 Specifica di un impianto

47 Piping (Process) and Instruments Diagram/Drawing (P&ID) Un diagramma usato nellindustria di processo che mostra le tubazioni dei flussi di processo insieme alla apparecchiature e alla strumentazione relativa Cap. 2 Part IC 47

48 List of P&ID items Instrumentation and designations Mechanical equipment with names and numbers All valves and their identifications Process piping, sizes and identification Miscellanea - vents, drains, special fittings, sampling lines, reducers, increasers, ….. Permanent start-up and flush lines Flow directions Interconnections references Control inputs and outputs, interlocks Interfaces for class changes Computer control system input Identification of components and subsystems delivered by others Cap. 2 Part IC 48

49 Cap. 2 Part IC 49

50 Cap. 2 Part IC 50 SPECIFICA DACQUISTO Elaborata nel corso del progetto per definire quelle componenti che non conviene progettare o realizzare appositamente. (Per esempio: una specifica dacquisto di un motore elettrico)

51 Cap. 2 Part IC 51 1Scopo (indicazione dell'oggetto della specifica e la finalità della stessa) 2Documenti applicabili (elenco di documenti come norme, manuali, specifiche) 3Requisiti e vincoli di progetto (questa sezione contiene le prestazioni e i requisiti di progetto che serviranno per le prove) 3-1-1Caratteristiche funzionali (elenco di caratteristiche elaborate dall'analisi delle richieste) Caratteristiche prestazionali limite (elenco di caratteristiche quantitative che è necessario spingere all'estremo e loro rapporto reciproco) Caratteristiche prestazionali principali (elenco di caratteristiche quantitative con i valori desiderati senza privilegiare scelte costruttive) Caratteristiche prestazionali secondarie (elenco di quei parametri e dei loro valori che non sono fondamentali per la missione del prodotto ma che devono essere stabiliti al fine di identificare e completare un unico progetto: funzioni secondarie o tecniche) 3-1-2Requisiti prestazionali relativi all'efficienza, affidabilità, manutenibilità, ambiente, trasportabilità, ergonomia, sicurezza 3-2Definizione strumentazione (requisiti di interfaccia, identificazione dei componenti) 3-3Progetto e costruzione (caratteristiche strutturali come limiti di peso, ingombri, forma, ecc.; criteri da seguire, altri vincoli e prescrizioni; requisiti per l'uso o la proibizione di materiali particolari; condizioni e caratteristiche ambientali di uso; compatibilità elettromagnetica; condizioni d'uso particolari, accorgimenti; ecc.) 4-Prescrizioni relative alla qualità 5-Spedizione 6-Note per la comprensione dei termini e delle modalità descritte nella specifica e utili a scopi amministrativi e contrattuali. 7-Altro se necessario Specifica Tecnica per lAcquisto

52 Cap. 2 Part IC 52 Una possibile check list per una Specifica di Acquisto Prestazioni: quali funzioni devono essere assolte? Quali parametri definiscono le caratteristiche funzionali (velocità, potenza, etc.)? Quali sono i criteri di accettazione? Affidabilità: Quali sono i difetti accettabili? Quali sono i limiti ammissibili per MTBF e MTTR? Quali modi di guasto e quali conseguenze devono essere evitati? Durata in servizio: Quanto spesso ed intensamente dovrà essere usato? Quanti anni deve durare? Per quanto tempo il prodotto/sistema può essere reperibile sul mercato? Limiti di batteria: quali sono i limiti della fornitura, le interfacce fisiche e funzionali? Ingombri e pesi: Vi sono limiti imposti dalle esigenze di realizzazione, trasportabilità, manutenibilità, impiego? Quantità: Quanti pezzi? Fornitura in lotti o per singoli elementi o scaglionata nel tempo come da programma? Materiali: Sono richiesti materiali particolari (es.: riciclabili)? Sono da evitare materiali particolari (es.: tossici)? Esigenze in termini di caratteristiche generali, compatibilità, resistenz allusura, corrosione, alta temperatura, ….? Estetica: Quali sono le esigenze? Colori, forme, verniciature, trattamenti superficiali o protettivi? Aspetti ergonomici: Quali sono i requisiti circa capacità percettive, di comprensione, di manipolazione, di forza e circa gli ingombri corporei? Ambiente: Quali sono le condizioni ambientali di esercizio (es.: temperature, vibrazione, etc.)e quelle da rispettare durante tutte le fasi realizzative, di immagazzinamento e/o permanenza in cantiere, trasporto. Quali effetti devono essere evitati? Progettazione e fabbricazione: esistono particolari prescrizioni per la progettazione e fabbricazione? Costruzione e montaggio: è richiesta lattività diretta di costruzione/montaggio in fabbrica o in cantiere e/o lassistenza allattività? Mezzi di produzione: Esistono particolari prescrizioni per la realizzazione (fabbricazione e costruzione) relativamente a impianti, macchinari, strumentazioni etc.? Manutenzione e Assistenza: E' necessaria e prevista? Quali parti devono essere accessibili? Alcune parti possono/debbono essere usurabili o di durata inferiore, se previste, come devono esser monitorate? Ricambi, assistenza in-service, manuali duso e di manutenzione? Buona Cura: Quali sono i requisiti per il trasporto, limmagazzinamento, la movimentazione e laconsegna? Sono prevedibili lunghe permanenze in magazzino? Sono richieste misure protettive particolari? Imballaggio: E' necessario? Per proteggere il prodotto/sistema da quali effetti? Addestramento del personale: quali sono le esigenze di addestramento per il montaggio, le prove, lavviamento e lesercizio e manutenzione? Prove, collaudi: Quali saranno le prove a cui il prodotto/sistema deve essere sottoposto dal fornitore, dallacquirente e/o dal cliente o da terzi? Sicurezza: Quali sono le prescrizioni relative alla sicurezza di esercizio e quelle relative alle fasi di assemblaggio, costruzione e prova? Devono essere inclusi dispositivi o mezzi speciali per assicurare la sicurezza di utenti e del pubblico in generale? Politica dell'azienda: Esigenze derivanti dalle politiche che impongono requisiti speciali (per esempio per le subforniture o per i materiali o per il personale)? Implicazioni sociali ed ambientali: Quali sono i vincoli di impatto sullambiente e di responsabilità sociale e più in generale di ricaduta/impatto sul territorio? Responsabilità circa il prodotto/sistema: Per quali conseguenze non intenzionali può essere chiamato in causa il produttore/fornitore? Montaggio, operazione: Quali sono i requisiti posti dal montaggio finale, dalla messa in marcia e dalla familiarizzazione con l'uso? Uso continuato, riciclo, smaltimento: E' possibile prolungare il ciclo di vita del prodotto/sistema o di sue parti? E' possibile separare i materiali e le parti per lo smantellamento il riciclo o lo smaltimento? Sistema informativo: sono richiesti particolari sistemi (in particolare sistemi EDI, PDM, o particolari software applicativi) per la gestione dei dati e dei documenti? Prescrizioni per la Qualità: sono necessari certificazioni di sistema, prodotto, processo, prescrizioni di AQ/GQ, qualificazione di processi, componenti, personale, materiali, requisiti di identificazione e rintracciabilità, requisiti di pianificazione (PQ, PCQ, EP, PdP, ED,CQC) e documentazione, livelli di ispezione e/o controllo, gestione modifiche, non conformità, deroghe, esigenze di records…….? Norme e unificazioni: Quali sono le norme o le standardizzazioni internazionali/nazionali da soddisfare? Quali sono le norme o le standardizzazioni aziendali da soddisfare?

53 Cap. 2 Part IC 53 SPECIFICA DI PROCESSO Definisce le caratteristiche della produzione (processi) per realizzare un prodotto conforme alla Specifica di prodotto.

54 W.P.S. (Welding Procedure Specifications) Riporta tutti i parametri utilizzati nell'esecuzione di una giunzione saldata permanente. E un documento che descrive come deve essere eseguita la saldatura in produzione. E' raccomandata per tutte le operazioni di saldatura e molti codici prodotto e specifiche di riferimento la rendono obbligatoria. La WPS deve contenere tutte le informazioni sufficienti a permettere a qualsiasi persona competente di produrre quella saldatura con un livello qualitativo soddisfacente. Cap. 2 Part IC 54

55 Cap. 2 Part IC 55 STANDARDIZZAZIONE DOCUMENTI Documenti Tipici (Ansaldo) Guida di Progetto (Design Guides) Capitolato Prodotto Standard di Riferimento Plot Plan (Planimetria Generale) System Design Specification (Specifica funzionale di sistema) Component Construction Drawing (Disegno costruttivo componente) Process Data Sheet (Foglio Dati di Processo) Design Calculation Report (Rapporto di Calcolo) Performance Test Specification (Specifica per Prove di Garanzia) Electrical Load List (Elenco Carichi Elettrici di Sistema) Purchase Request (Richiesta Di Acquisto) Purchase Specification (Specifica di Acquisto) Piping & Instrumentation Diagram (Fluogramma Strumentato di Processo) System Design Specification (Specifica Funzionale di Sistema) Component Data Sheet (Foglio Dati di Processo) Process Fluid List (Lista Fluidi di Processo) Piping Stress Analysis Report (Calcolo Tubazioni) Line List (Elenco Linee) Valve List (Elenco Valvole) Pipe Accessories List (Elenco Accessori di Linea) Equipment List (Elenco Componenti) Channel List (Elenco Canali di Strumentazione e Controllo) Material Take Off (Richiesta Materiali Bulk) Alarm List (Elenco Allarmi) Instrument list (Elenco Strumenti) Equipment Functional Group Organization (Assegnazione Funzionale delle Utenze) Stat up & Shut Down General Procedure (Procedura Generale di Avviamento e Fermata impianto) Equipment Manual (Manuale di Apparecchiatura) ……………… Fabrication & Erection Specification (Specifica di Fabbricazione o Costruzione per esempio coibentazione, pittura) ……………… Funcional Control Diagram (Schema Funzionale comandi ed interblocchi) ……………………. Operating & Maintenance Manual (Manuale operativo di sistema)

56 Cap. 2 Part IC 56 Basic Engineering Design Data (BEDD, Snam) Introduzione Informazioni generali Informazioni sul sito Informazioni sulle utilities Informazioni sulle apparecchiature e macchine Strumentazione e sistemi di controllo Sistemi elettrici Impiantistica e tubazioni Opere civili Sistemi offshore Varie Product Brief, Scheda Concept, Specifica di Prodotto)

57 Documentazione gestionale DOCUMENTI E PIANI DI CARATTERE STRATEGICO E/O POLITICO PROCEDURE, ISTRUZIONI PIANI, GUIDE, SCHEMI, MAPPE DIAGRAMMI, FLOWSHEET DOCUMENTI DI PROGRAMMAZIONE E PIANIFICAZIONE ELENCHI APPARECCHIATURE, COMPONENTI, UTENZE, DOCUMENTI MANUALI, GUIDE, SHEDE DI CONTROLLO (CHECK LIST) RAPPORTI DI VALUTAZIONE, AUDITING, RIESAME, NON CONFORMITA, ANALISI RECLAMI E GARANZIE, AZIONI CORRETIVE, DOCUMENTI PER LAPPROVVIGIONAMENTO (parte gestionale) DOCUMENTI DI CARATTERE ECONOMICO-FINANZIARIO Cap. 2 Part IC 57

58 What is a Business Plan? A Business Plan summarizes the plan of action after a course of action has been determined through the Feasibility Study A Business Plan provides a Planning function A Business Plan outlines the actions needed to take the proposal from idea to reality A Business Plan tells How your business will be created and Why it will be successful A Business Plan provides a road map for strategic planning

59 Why Write a Business Plan? Put the Pieces Together. Do the pieces fit together in a logical manner? Create a Blueprint for Action Focus Founders and/or Management Team Obtain Financing Attract Equity Investment Attract Key Managers and Employees Obtain Contracts Create Joint Ventures, Mergers, Acquisitions

60 What is included in a Business Plan? A Business Plan should be brief, concise & straight to the point Main Requirements May Include –Industry Description –Market Size –Customer Base –Competitive Advantage –Business Location –Three years of Financial Projections –Monthly Tracking of First Year Financials –Management Experience and Profile –Personal Statement of Affairs –Other Sources of Cash, if any

61 PROCEDURE & ISTRUZIONI Metodi consolidati (qualificati) per svolgere le attività in modo controllato (PDCA) Procedure di Sistema (organizzative, da quelle di carattere strategico a quelle di livello operativo ma di contenuto prevalentemente gestionale) Procedure tecniche spesso del tipo istruzioni per le attività operative ma di contenuto prevalentemente tecnico Cap. 2 Part IC 61 Strategie e mercati Sviluppo nuovi prodotti Definizione ed emissione Politiche Gestione del personale Sistema Informativo Fornitori Gestione documentazione (procedure e istruzioni comprese) Design Rewiev Programmi di addestramento Programmi di miglioramento KM e processi di innovazione Gestione Cantieri Struttura Organizzativa Auditing Risk Management Customer Satisfaction Emissione Piani e Manuali ………………… Istruzioni per il collaudo di un determinato prodotto Taratura strumentazione WPS (Welding Procedure Specification) Guida per lapplicazione di un Software A o B per il calcolo di un telaio Istruzioni per il montaggio Esecuzione di CND Serraggio bulloni Procedure di prova Controllo siviere Misura tolleranze Check list …………………

62 Cap. 2 Part IC62 Elenco degli argomenti tecnico-gestionali oggetto di procedura per unazienda manifatturiera produttrice di beni di largo consumo

63 Cap. 2 Part IC 63 Procedure progettuali e di gestione dei Progetti (Commesse) di un Impianto o di un Sistema (Ansaldo, Snam Progetti) procedure di gestione delle commesse (relative agli aspetti gestionali e organizzativi della commessa ovvero di un project) procedure per le attività di ingegneria di progetto, progettazione e sviluppo (ingegnerizzazione) procedure per le attività di Project Control (programmazione e consuntivi delle attività) e per le riunioni di verifica dello stato di avanzamento del progetto, project review meeting) procedure per il congelamento dei documenti (collegato in genere ad attività di riesame della progettazione, design review) procedure relative allattività di approvvigionamento (emissione delle richieste di approvvigionamento, valutazione tecnica delle offerte dei fornitori, controllo dello stato di avanzamento della fornitura) procedure di coordinamento delle attività procedure per il riesame dei documenti contrattuali (riesame dei requisiti del cliente) procedure per la modifica della progettazione procedure per la gestione di documenti e materiali in cantiere procedure per il coordinamento di cantiere procedure per le attività di avviamento dellimpianto Procedura di livello alto che delinea lintero processo di progettazione e sviluppo e più procedure di livello inferiore che descrivono il processo relativo alle singole fasi Procedura per i Piani/Manuali di Commessa

64 Cap. 2 Part IC 64 PIANIFICAZIONE O PROGETTAZIONE GENERALE GESTIONALE (Un esempio: le procedure e/o guide di un Architetto Industriale) La Struttura Organizzativa per la Progettazione Definizione delle Interfacce interne ed esterne Scambio di informazioni tecniche tra i vari gruppi o persone, sia interni che esterni allAzienda Standardizzazione e gestione dei documenti tecnici (redazione, riesame, approvazione, distribuzione, modifica...) Raccolta e conservazione dei documenti di progetto Supervisione a livello direttivo Addestramento del personale addetto alla progettazione Identificazione dei dati di ingresso Determinazione di livelli di qualità, criteri di accettabilità e relativa documentazione per parti o componenti Esecuzione dei Riesami della progettazione e delle Verifiche di progetto Esecuzione delle verifiche ispettive sulle attività di progetto Disponibilità di dati, informazioni, risultati di prove, codici di calcolo e altri mezzi per la progettazione Controllo delle modifiche di progetto Preparazione dei documenti di progetto Rapporti con enti di controllo, fornitori, cliente e committente relativamente alle attività di progetto Sviluppo di particolari fasi delle attività di progettazione, quali: progetti preliminari o concettuali, progetti costruttivi...

65 Work Breakdown Structure WBS un inquadramento generale dei contenuti del progetto una suddivisione del lavoro in parti: che sono chiaramente identificate, che possono essere svolte in tempi prefissati con impegno di risorse note ed i cui risultati possono essere facilmente controllati la definizione del contributo delle singole parti all'obiettivo finale una riduzione delle possibilità di ripetizioni o di carenze la definizione sia delle responsabilità che della gerarchia dei compiti un più agevole controllo dei tempi di sviluppo del lavoro Cap. 2 Part IC 65

66 Cap. 2 Part IC 66 Figura Esempio semplificato di Work Breakdown Structure relativa al processo di progettazione

67 Il processo di progettazione e sviluppo ovvero il sistema progettuale Procedure che definiscono tutti gli aspetti del processo in termini di –fasi tipiche –responsabilità –flussi logici delle attività –punti di controllo –modalità, criteri di elaborazione e gestione dei documenti tipici del progetto –attività di verifica e riesame –criteri di passaggio alle fasi successive ecc.. Cap. 2 Part IC 67 Piano/i di progettazione Guide Procedure

68 Cap.7 68 Fasi tipiche di un progetto Analisi dei bisogni Definizione Requisiti nuovo prodotto Analisi delle funzioni e definizione progetto Pianificazione attività progettuali Individuazione e controllo interfacce Avamprogetto Studio fattibilità Scelta soluzione Ottimizzazione parametri di progetto Analisi di fabbricabilità Effettuazione riesami di progetto Progettazione di dettaglio: progetto sistema Progettazione di dettaglio: progetto del componente Ingegnerizzazione Valutazione (Design Review) Qualifica del progetto Pre-produzione Piena produzione e uso Valutazione (Design Review)

69 Cap. 2 Part IC 69 Procedure per lIngegneria di Progetto (flusso logico dei documenti di progetto) tipo documento sequenza enti coinvolti nella preparazione dei documenti fase di progetto in cui il documento deve essere preparato interfaccia tra documenti di discipline diverse

70 Cap. 2 Part IC 70 PMD (Documento di definizione iniziale del Progetto) Fase di Offerta Snam PROJECT MANAGEMENT DATA - Indice 1 SCHEDA SINTETICA DI PROGETTO Nome Località Cliente Utilizzatore Finale Licenziatario Tipologia del Contratto Tipologia delle Prestazioni Importo contrattuale (opzionale) Pagamento (opzionale) Penali e Bonus Liability Tempi ASPETTI TECNICI DEL PROGETTO Descrizione del progetto Prestazioni e forniture Documenti contrattuali per lingegneria, approvvigionamento, costruzione, avviamento Approvazioni da ottenere ASPETTI OPERATIVI E GESTIONALI DEL PROGETTO Piani operativi Esecuzione dellingegneria Approvvigionamenti (acquisti, contratti, gestione forniture, collaudi, spedizioni) Costruzione Sicurezza e affidabilità Impatto ambientale Mechanical completion, precommissioning, commissioning Sistemi di Project Control/Reporting Criteri di garanzia e controllo della qualità Varianti alle procedure operative di società Work breakdown structure Project Master Schedule (PMS) e Milestones Obiettivi e vincoli specifici del progetto Joint ventures Organizzazione generale del progetto Gestione delle risorse umane Procedura di coordinamento di progetto ASPETTI AMMINISTRATIVI, FISCALI, FINANZIARI-ASSICURATIVI VARIE PMDWord SNAM

71 Cap. 2 Part IC 71 PROGETTAZIONE Insieme di processi che trasforma requisiti in caratteristiche specificate o nella specifica di un prodotto di un processo o di un sistema REQUISITI/ /DATI DI INGRESSO FASE A VALIDAZIONE RIESAME FASE N VERIFICA FASE A VERIFICA FASE N ELEMENTI IN USCITA ELEMENTI IN INGRESSO SPECIFICHE DI PRODOTTO e DI PROCESSO PROTOTIPO/ / PRODOTTO

72 Cap. 2 Part IC 72 PIANO DI PROGETTAZIONE Uno o più documenti predisposti prima di emettere, utilizzare un documento e/o iniziare unattività progettuale. Può essere costituito da: - ELENCHI DOCUMENTI - DIAGRAMMI DI FLUSSO - DIAGRAMMI A BLOCCHI - SCHEDE - DIAGRAMMI RETICOLARI - TABELLE MATRICIALI

73 Cap. 2 Part IC 73 DIAGRAMMA DI FLUSSO Flusso sequenziale di sviluppo della progettazione, con indicazione delle: Singole attività od azioni (calcoli, analisi e valutazioni tecniche ed economiche, emissione documenti progettuali, studi di processo, ecc…) Responsabilità Documenti emessi/utilizzati (input, output, di interfaccia) Le attività di valutazione della progettazione

74 Cap. 2 Part IC 74

75 Cap. 2 Part IC 75 ELENCO DOCUMENTI (ENGINEERING SCHEDULE) Elenco sequenziale dei documenti che si prevede sarà necessario emettere od utilizzare, con indicazione di: Responsabilità (redazione, approvazioni, interfacce) Input/output (i legami con altri documenti) Punti di valutazione della progettazione (verifiche, design review, qualifica, validazione)

76 Cap. 2 Part IC 76 Piano di Progettazione (Engineering Schedule)

77 Cap. 2 Part IC 77

78 Cap. 2 Part IC 78

79 Cap. 2 Part IC 79

80 Cap. 2 Part IC 80

81 Cap. 2 Part IC 81

82 Cap. 2 Part IC 82

83 Cap. 2 Part IC 83 TITOLOCODICE TIPO DOCUMENTO DISCIPLINA DI COMPETENZA DESIGN CALCULATION REPORT Rapporto di calcolo (Analisi dinamica acqua di circolazione) (Perdite di carico tubazioni) (Transitori aspirazione pompa alimento) DCRPRC PROCEDURA INFORMATICA: INPUT PIPING & INSTRUMENTATION DIAGRAM Fluogramma strumentato di processo PIDPRC SYSTEM DESIGN SPECIFICATION Specifica funzionale di sistema DSPPRC COMPONENT DATA SHEET Foglio dati di processo CDSPRC OUTPUT PROCESS DATA SHEET Foglio dati diprocesso PDSPRC PROCESS FLUID LIST Lista fluidi di processo PFLPRC PIPING STRESS ANALYSIS REPORT Calcolo tubazioni PARIMP Scheda Documento Ansaldo (Piano di Progettazione)

84 Cap. 2 Part IC 84 Piano della Qualità SNAM

85 Cap. 2 Part IC 85 Product Data Management e Engineering Document Management è una piattaforma applicativa, che consente di identificare, creare e modificare i dati di prodotto e le informazioni ad essi collegate (come documenti, parti, modifiche, distinte basi, ecc) e di definire, modificare ed eseguire i processi di emissione dei dati creati durante lo sviluppo di un prodotto, progetto o laggiornamento di un prodotto esistente. è a sua volta una piattaforma applicativa che consente di identificare, creare, modificare ed archiviare i documenti relativi ad un progetto o prodotto e le informazioni collegate e definire, modificare ed eseguire le procedure di approvazione e rilascio dei documenti (in particolare sono dotati di strumenti per la gestione delle immagini) la parte il documento IL SISTEMA PDM IL SISTEMA EDM

86 Cap. 2 Part IC 86

87 Cap. 2 Part IC 87

88 Cap. 2 Part IC 88

89 Cap. 2 Part IC 89

90 Progettazione del sistema organizzativo Introduzione LOrganizzazione come sistema La progettazione degli elementi di pianificazione e controllo: pianificazione strategica ed operativa Le scelte relative alla struttura organizzativa e alla gestione dei documenti, delle informazioni e dei dati Le scelte relative alle risorse, da quelle umane a quelle tecnologiche e informatiche, ai sistemi logistici, ai fornitori e alle partnership Il processo di guida: dal management alla leadership Cap. 2 Part IC 90

91 Cap. 2 Part IC 91

92 Cap. 2 Part IC 92 Le risorse di unorganizzazione Il personale Le risorse economiche e finanziarie Le risorse informative (le informazioni) Le infrastrutture (i materiali, gli immobili e le attrezzature) Le tecnologie Lambiente di lavoro Le risorse immateriali Le altre risorse (i fornitori, i partner, le risorse naturali....)

93 Cap. 2 Part IC 93

94 Cap. 2 Part IC 94

95 Cap. 2 Part IC 95

96 Cap. 2 Part IC 96 I processi di gestione del fattore umano pianificazione dei fabbisogni di risorse umane selezione del personale formazione e addestramento motivazione, coinvolgimento, partecipazione e gratificazione valutazione dei risultati (valutazione delle performances e della soddisfazione del personale)


Scaricare ppt "Cap. 2 Part IC 1 LA PROGETTAZIONE E SVILUPPO DEI SISTEMI E DEI SERVIZI Cap. 2 Parte I C."

Presentazioni simili


Annunci Google