La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Finanziamenti pubblici e Avvisi di gara Gilberto Collinassi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Finanziamenti pubblici e Avvisi di gara Gilberto Collinassi."— Transcript della presentazione:

1 Finanziamenti pubblici e Avvisi di gara Gilberto Collinassi

2 Fondi Comunitari [A] CONVERGENZA degli Stati membri e delle regioni l'aumento e il miglioramento della qualità degli investimenti in capitale fisico e umano sviluppo dell'innovazione e della società della conoscenza sviluppo adattabilità ai cambiamenti economici e sociali la tutela e miglioramento qualità dell'ambiente e efficienza amministrativa [B] COMPETITIVITÀ regionale e OCCUPAZIONE incremento e il miglioramento della qualità degli investimenti nel capitale umano, l'innovazione promozione della società della conoscenza, l'imprenditorialità tutela e il miglioramento dell'ambiente miglioramento dell'accessibilità, dell'adattabilità dei lavoratori e delle imprese e lo sviluppo di mercati del lavoro inclusivi [C] COOPERAZIONE territoriale europea azioni volte allo sviluppo territoriale integrato connesse alle priorità comunitarie rafforzare la cooperazione interregionale e lo scambio di esperienze al livello territoriale adeguato obiettivo prioritario

3 Tipologie di Fondi Comunitari L'articolo 158 del trattato prevede che, per rafforzare la coesione economica e sociale al suo interno, la Comunità mira a ridurre il divario tra i livelli di sviluppo delle varie regioni ed il ritardo delle regioni meno favorite o insulari, comprese le zone rurali. L'articolo 159 prevede che tale azione sia sostenuta attraverso i Fondi strutturali, la Banca europea per gli investimenti (BEI) e gli altri strumenti finanziari esistenti. (CE) N. 1083/ N. 284/ N. 539/2010 Regolamento generale dei Fondi UE (CE) N. 1080/2006 Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) (CE) N. 1080/2006 Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) (CE) N. 1081/ N. 396/2009 Fondo sociale europeo (FSE) (CE) N. 1081/ N. 396/2009 Fondo sociale europeo (FSE) (CE) N. 1084/2006 Fondo di coesione (CE) N. 1084/2006 Fondo di coesione FONDI STRUTTURALI

4 Fondi e Obiettivi Non tutti i Fondi operano sugli stessi obiettivi FESR FSE Fondo di coesione regioni NUTS2 ritardo di sviluppo PIL medio <75% media UE 00/02 regioni NUTS 1 e 2 con PIL medio > 75% media UE 00/02 regioni NUTS3 aventi frontiere terrestri o marittime 100% : EUR 2,52 % : EUR 15,95 % : EUR 81,54 % : EUR regioni con PIL <90% media UE 01/03 (+ casi art 5.1 e 8.3) Ob A) CONVERGENZA Ob B) COMPETITIVITÀ REGIONALE Ob C) COOPERAZIONE

5 Flusso della programmazione PROPONE APPROVA Governo nazionale (entro 5 mesi da pubblicazione OS) Governo nazionale (entro 5 mesi da pubblicazione OS) Commissione EU (entro 2 mesi può chiedere integrazioni e revisioni) (entro 4 mesi deve adottare) Commissione EU (entro 2 mesi può chiedere integrazioni e revisioni) (entro 4 mesi deve adottare) PO Commissione EU Governo nazionale (entro 5 mesi da pubblicazione OS) Governo nazionale (entro 5 mesi da pubblicazione OS) Beneficiario Parlmento EU Commissione EU (entro 3 mesi da ricevimento) Commissione EU (entro 3 mesi da ricevimento) QSN regolamenti OS orientamenti strategici Governo nazionale autorità gestione PO autorità controllo PO autorità audit PO Comitato di Sorveglianza Governo nazionale autorità gestione PO autorità controllo PO autorità audit PO Comitato di Sorveglianza PO operazioni PON (+POR) lug 06 nov07 giu 07

6 Struttura tipica Programma Operativo a)un'analisi della situazione della zona o del settore con evidenza dei punti di forza e debolezza e la strategia scelta di conseguenza; b)una motivazione delle priorità adottate c)informazioni relative agli assi prioritari e ai loro obiettivi specifici tramite un numero ristretto di indicatori di realizzazione e di risultato d)una ripartizione indicativa per categoria dell'uso previsto del contributo dei Fondi e)un piano di finanziamento f)le informazioni relative alla complementarità con le azioni FEASR e FEP a)le disposizioni di attuazione del programma operativo: i)la designazione di tutte le entità e organismi e procedure secondo le modalità previste ii)una descrizione dei sistemi di sorveglianza e valutazione; iii)informazioni relative all'organismo abilitato a riceverei pagamenti iv)una definizione delle procedure relative alla mobilitazione e alla circolazione dei flussi finanziari v) gli elementi intesi ad assicurare la pubblicità e l'informazione riguardo al programma operativo vi)una descrizione delle procedure concordate per lo scambio di dati vii)h) un elenco indicativo dei grandi progetti di cui è prevista la presentazione nel corso del periodo di programmazione

7 Chi promulga Avvisi e Bandi Commissione EU COMMISSIONE Programmi comunitari a gestione diretta: -Lifelong Learning (Comenius, Erasmus, - Leonardo da Vinci, Grundtvig, Jean Monnet) -Cultura (cultura 2007, Media 2007) - Ambiente (LIFE+) -Occupazione e politica sociale (Progress, Daphne, INTI) - Trasporti (Marco Polo) -Cooperazione (IPA, ENPI, DCECI, IFC) - VII programma quadro (ricerca) COMMISSIONE Programmi comunitari a gestione diretta: -Lifelong Learning (Comenius, Erasmus, - Leonardo da Vinci, Grundtvig, Jean Monnet) -Cultura (cultura 2007, Media 2007) - Ambiente (LIFE+) -Occupazione e politica sociale (Progress, Daphne, INTI) - Trasporti (Marco Polo) -Cooperazione (IPA, ENPI, DCECI, IFC) - VII programma quadro (ricerca) Governo nazionale GOVERNO LOCALE (regione/provicia) -Progetti FSE -Interreg GOVERNO LOCALE (regione/provicia) -Progetti FSE -Interreg GOVERNO NAZIONALE - PON programmi operativi nazionali - VII programma quadro - parte nazionale progetti comunitari GOVERNO NAZIONALE - PON programmi operativi nazionali - VII programma quadro - parte nazionale progetti comunitari Avvisi e Bandi di gara

8 Avvisi versus Bandi

9 Interpretazione Avvisi e Bandi


Scaricare ppt "Finanziamenti pubblici e Avvisi di gara Gilberto Collinassi."

Presentazioni simili


Annunci Google