La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La campagna che non ti aspetti. Chi siamo Agricoltura Capodarco è una cooperativa sociale di tipo B che si è insediata nel territorio di Grottaferrata.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La campagna che non ti aspetti. Chi siamo Agricoltura Capodarco è una cooperativa sociale di tipo B che si è insediata nel territorio di Grottaferrata."— Transcript della presentazione:

1 La campagna che non ti aspetti

2 Chi siamo Agricoltura Capodarco è una cooperativa sociale di tipo B che si è insediata nel territorio di Grottaferrata più di 30 anni fa. Sorta intorno ad un piccolo nucleo di soci della Comunità Capodarco di Roma è divenuta negli anni parte integrante del tessuto sociale e produttivo del territorio. Limpegno quotidiano della Cooperativa è sostenuto dalladesione a due principi fondamentali, centralità della persona e rispetto dellambiente, entrambi finalizzati alla costruzione di percorsi di inclusione sociale e di integrazione lavorativa a sostegno di persone in condizione di disagio.

3 Quanti siamo La compagine sociale di Agricoltura Capodarco è composta da 36 soci; 34 persone impegnate al lavoro. di cui 8 lavoratori svantaggiati 7 tirocini di lavoro 16 ragazzi nei corsi formativi 4 ragazzi servizio civile 13 lavoratori presso BioSolidale distribuzione Nellorganico della Cooperativa sono presenti soci-lavoratori con disabilità psico-fisiche, in situazioni di disagio e lavoratori extracomunitari regolarmente assunti.

4 Lagricoltura sociale La strada intrapresa dalla Cooperativa è la promozione dellAgricoltura sociale, che utilizza le pratiche agricole al fine di generare benessere per la comunità locale e realizzare attività di rilevanza sociale, rivolte a persone in situazione di disagio. Sono connesse allAgricoltura sociale attività socio-riabilitative, percorsi formativi e di inserimento socio lavorativo, attività educativo-didattiche, iniziative di animazione territoriale, promozione del consumo responsabile, tutela del patrimonio paesaggistico-ambientale, etc.

5 Lorganizzazione Agricoltura Capodarco è articolata in settori, che rispondono alle politiche e alle strategie indicate dal Consiglio di Amministrazione, a sua volta nominato dallAssemblea dei soci. Questi i settori in cui è organizzata la Cooperativa: promozione di interventi per linclusione sociale, produzione agricola e trasformazione dei prodotti, commercializzazione e distribuzione, ristorazione, convegnistica ed organizzazione di eventi (feste, manifestazioni, etc.), Fattoria didattica (realizzazione di laboratori educativo- didattici), animazione territoriale. Lintegrazione tra i vari ambiti di lavoro della Cooperativa ne fanno un esempio riconosciuto di Fattoria sociale, dove la sfera produttiva risulta strettamente funzionale allo sviluppo di quella sociale e viceversa.

6 Le attività Promozione di interventi per linclusione sociale La Cooperativa è da sempre impegnata nella progettazione e gestione di percorsi diorientamento, formazione ed inserimento al lavoro rivolti a soggetti in situazione di disagio (disabili, persone con problemi di dipendenze, detenuti/ex detenuti, migranti, persone a rischio di emarginazione). Lobiettivo comune ad i vari interventi è linclusione sociale di soggetti deboli, attraverso lo strumento dellagricoltura, il cui carattere multifunzionale offre molteplici occasioni di integrazione Circolo del Viva-io - Laboratorio sociale florovivaistico per persone con disabilità psichica e mentale medio-grave. ( dal 2008 ) Ente finanziatore: Comune di Frascati, capofila del Piano di zona della ASL RMH1 Partners: Dipartimento di Salute Mentale - ASL RMH1 Note: il Progetto è stato inserito nellElenco delle buone prassi presentato nellambito di I percorsi dellinnovazione- Workshop nazionale sullimpresa sociale, organizzato da IRIS Network -, Riva del Garda (Trento) –. Le Energie della Buona Terra - Progetto di orientamento, formazione e tirocinio per soggetti con problemi di dipendenze ed a rischio di esclusione sociale ( 2008/2009 ) Partners: Associazione Comunità Massimo Onlus Ente finanziatore: Comune di Anzio, capofila del Piano di zona della ASL RMH6 ReMI Fattorie sociali - Rete Multifunzionale Integrata per la promozione delle Fattorie Sociali ( 2008) Partners: Comunità Capodarco di Roma Onlus, Agrya Srl Ente finanziatore: Regione Lazio - Ass.to Istruzione, Diritto allo studio e Formazione

7 Le attività Sorella Terra - Progetto per linserimento lavorativo di soggetti a rischio o in situazione di dipendenza (2002/2007) Partners: ASL RMH, DEAR - Facoltà di Agraria - Università degli studi della Tuscia di Viterbo, Comuni di Anzio, Ciampino,Genzano, Monte Porzio Catone, Pomezia e Velletri, C.I.A. lazio, Spazio Lavoro Coop sociale, Az agr Iacchelli, Az agr Danilo Monticelli Ente finanziatore: Provincia di Roma - Assessorato alle Politiche sociali e per la Famiglia Note: il Progetto ha ricevuto il premio Innovazione nei Servizi Sociali - Città di Rimini, nellambito della VI edizione della manifestazione Euro P.A. - Salone delle Autonomie locali con la motivazione «Premio al miglior progetto per la prevenzione e per una risposta innovativa ai bisogni di fasce di popolazione o di categorie a rischio». Liberamente - Progetto per il reinserimento di detenute/i ex (2007/2008) Partners: Coop soc Il Cammino, Coop soc Folias, Agenzia formativa Albafor, Parsec Flor coop soc Ente finanziatore: Provincia di Roma - Ass.to alle Politiche Giovanili e della Formazione professionale Agricoltura Sociale: il valore della relazione tra uomo e natura - Percorsi di sperimentazione di ortoterapia ed onoterapia (2007/2008) Ente finanziatore: Provincia di Roma - Dipartimento V Risorse Agricole e Ambientali Naturalmente Festival - Festival dedicato alle tradizioni culturali degli emigrati italiani ed extracomunitari residenti nel Lazio ( ott 2007) Partners: Consorzio di cooperazione sociale Alberto Bastiani Onlus, Ermes Coop soc Ente finanziatore: Regione Lazio - Ass.to Politiche Sociali -

8 Produzione agricola e trasformazione dei prodotti agroalimentari Lattività agricola, tutta garantita da certificazione biologica - Ente certificatore: Suolo e Salute -, si sviluppa attorno alle seguenti produzioni : coltivazione di prodotti orticoli a pieno campo ed in serra, per un totale di circa 5 ettari; produzione di due linee di vino Frascati Doc Superiore, ricavato dai vitigni Malvasia del Lazio, Malvasia di Candia, Trebbiano Toscano e Bombino, coltivati in una tenuta di circa 5 ettari [ In occasione 6° edizione di BiodiVino, il vino Biancodarco è stato premiato con una medaglia dargento e letichetta San Nilo con il riconoscimento di gran menzione]; produzione di succo duva, nella variante Malvasia - Trebbiano e Sangiovese; produzione di olio extra vergine di oliva, dalla conduzione di 13 ettari di oliveto; allevamento avicolo a terra di circa 800 galline ovaiole lanno, 200 polli ruspanti a rotazione quadrimestrale e poi ancora conigli, tacchini e anatre, alimentati con prodotti naturali e mangimi vegetali; produzione di miele, secondo i metodi dell'apicoltura tradizionale, con un impianto di 100 arnie dislocate in diverse aree del territorio dei Castelli Romani; produzione di biscotteria tipica locale per un totale di circa 1,5 quintali annui.

9 Commercializzazione e distribuzione Tale attività si esprime attraverso lesercizio di una serie di pratiche e strumenti, tutti orientati alla promozione della filiera corta, quali: gestione del punto vendita aziendale, che - sotto il comune denominatore della certificazione biologica - ospita non solo le produzioni interne ma anche prodotti provenienti da altre cooperative sociali e dal commercio equo e solidale; promozione e distribuzione presso i Gruppi di Acquisto Solidali (GAS) nel territorio della Provincia di Roma; attraverso Biosolidale Srl (società partecipata), gestione della piattaforma logistica dei prodotti da agricoltura biologica presso il Centro Agroalimentare di Roma; distribuzione di orto-frutta a certificazione biologica presso negozi e mense scolastiche della Provincia, per tramite di Biosolidale Srl.

10 Ristorazione e organizzazione di eventi Nel 2004 Agricoltura Capodarco ha inaugurato lagriturismo, che ad oggi vanta una struttura ricettiva di circa 220 posti di capienza, utilizzata per attività di ristorazione, convegnistica ed organizzazione di eventi vari. Dispone, inoltre, di un ampio spazio esterno attrezzato, adibito ad area picnic, che viene utilizzato sia per feste private, che per lorganizzazione di eventi e manifestazioni promossi dalla stessa Cooperativa in ambito musicale, culturale, della tradizione locale e, naturalmente, culinario. Tra le varie iniziative organizzate, alcune di esse hanno assunto negli anni carattere ricorrente, come ad esempio: Festa del 1° maggio dellAgricoltura sociale, divenuta un appuntamento per i numerosi amici/sostenitori della Cooperativa, oltre unoccasione offerta a giovani, famiglie e gruppi di amici allinsegna del divertimento genuino, del mangiar sano e della buona musica, conditi dallatmosfera bucolica della campagna; Festa del vino, organizzata nel periodo di spremitura del vino nuovo (nei mesi di ottobre/novembre); Festa di San Giovanni, promossa in collaborazione con lEnte Parco dei Castelli Romani, in occasione del solstizio destate, che cade nel mese di giugno.

11 Ristorazione e organizzazione di eventi Parallelamente, Agricoltura Capodarco sviluppa una programmazione di eventi che coniugano le varie forme di espressione artistica (musica, teatro, etc.) con la promozione di una cultura alimentare votata al mangiar sano e naturale e, soprattutto, con il sostegno alleconomia sociale espressione del contesto territoriale. Estate dellAgricoltura sociale, app. estivi, in cui lungo il terreno comune della riscoperta del folclore, la musica si fonde ad un menù che esalta tipicità e storia della tradizione (estate 2009) Sfilata di moda Porta USB – Usato Solidale e Bello, in collaborazione con Coop soc Lapemaia, Consorzio Alberto Bastiani Onlus, Ermes Coop soc ed Ecosistemi Srl (lug 09) Presentazione del libro Barelle a cura dellautore Nicola Valentino (maggio 2009) Cena con delitto, in collaborazione con Amnesty International - Lazio TRIAL di responsabilità ambientale, con Consorzio Alberto Bastiani Onlus (febbraio 2009) Brunch della salute - Laboratorio di cucina naturale, serie di incontri che abbinano, allinterno di uno spazio formativo/informativo, i temi della cucina sana e gustosa a quelli delle tecniche di rilassamento e di cura del corpo (2008 – 2009) Naturalmente Festival - Festival dedicato alle tradizioni culturali degli emigrati italiani ed extracomunitari residenti nel Lazio, in collaborazione Ermes Coop Soc (ott 2007) Musica & Migranti - progetto interculturale sulle radici comuni delle tradizioni dei paesi del Mediterraneo (maggio 2006).

12 Ristorazione e organizzazione di eventi Inoltre, la Cooperativa promuove/ospita numerosi convegni ed incontri seminariali di valenza regionale e nazionale, tra i quali si ricorda: Il Circolo del Viva - io, convegno di presentazione del medesimo Progetto, realizzato in collaborazione con il Piano di Zona della ASL RMH (maggio 2009) Il ruolo dellagricoltura nellinclusione sociale e lavorativa dei detenuti, seminario organizzato da A.I.A.B. nellambito del Progetto Agricoltura sociale e detenzione: un percorso di futuro (maggio 2009) Modelli e prospettive dellAgricoltura sociale, in collaborazione con Consorzio di cooperazione sociale Alberto Bastiani Onlus, Agrya Srl e Comunità Capodarco di Roma Onlus (settembre 2008) Convegno conclusivo del Progetto La Buona Terra - Progetto per linserimento lavorativo di soggetti a rischio o in situazione di dipendenza, in collaborazione con Provincia di Roma - Ass.to alle Politiche sociali e per la Famiglia, ASL RMH ed Università degli Studi della Tuscia - DEAR (settembre 2008) Corso di formazione in Agricoltura sociale, promosso da ARSIAL (maggio/luglio 2008) La Fattoria sociale, in collaborazione con INEA e lAmbasciata del Regno dei Paesi Bassi (maggio 2008) LAgricoltura sociale: nuove frontiere della multifunzionalità in agricoltura, in collaborazione con ALPA (febbraio 2008).

13 Animazione territoriale Nellottica della promozione dellAgricoltura sociale, la Cooperativa partecipa a manifestazioni e fiere, organizzate sia sul territorio regionale che nazionale, le quali abbracciano i temi della sostenibilità sociale, ambientale ed economica. Tra queste, di particolare rilievo sono: LAltra Domenica e Biomercato, Città dellAltra Economia - Foro Boario, Roma Biofiera, Roma (ott 2009 c/o Terme di Caracolla - ott 2008 c/o Parco della Resistenza) Ecofest, Villa Torlonia - Frascati (settembre 2009) Agricoltura in città, Foro Italico - Roma (settembre 2009) Festa nazionale dellAltra Economia, Città dellAltra Economia -, Roma (settembre 2009) Festa dellAltra Economia, Villa Sciarra - Frascati (agosto 2009) BiodiVino - 6° rassegna dei vini biologici, Roma (luglio 2009) LAgricoltura sociale: fattore dinnovazione - Le buone prassi di agricoltura sociale, Sala Consiglio della Provincia di Roma - Roma (giugno 2009) Terra Futura, Fortezza dà Basso - Firenze (maggio maggio 2008) Convegno europeo Community of Practices Farming For Health, - Pisa (maggio 2009) Agricoltura sociale: tra Politca e Azione, Consiglio Regionale del Lazio - Roma (mag 2009) Roma Wine Festival, Città del gusto - Roma (maggio 2009) Vinitaly, Salone Internazionale del vino e dei distillati - Cremona (aprile aprile 2008) Euro P.A. - Salone delle Autonomie locali, Fiera di Rimini (giugno 2008) Piattaforma nazionale del Progetto europeo Social Farming, - Firenze (marzo 2008).

14 I Progetti Il Circolo del Il Progetto, nato in stretta collaborazione con il Dipartimento di Salute Mentale del Comune di Frascati, è un laboratorio sociale dove persone con disabilità psichica sono impegnate in attività vivaistiche. Attraverso il contatto con la natura e losservazione delle sue forme, colori e luci imparano a prendersi cura degli organismi viventi e ad accrescere la propria autostima nel rapporto con gli altri e con se stessi. Il Laboratorio prevede anche un percorso di musicoterapia, centrato sulluso di strumenti a percussione e finalizzato a sperimentare lutilizzazione della creatività e del linguaggio non verbale.

15 I Progetti La cantina sociale La Cantina sociale risponde allobiettivo di favorire linclusione socio-lavorativa di persone in situazione di svantaggio, mediante il loro coinvolgimento allinterno di un contesto semi-protetto in percorsi di integrazione ed inserimento al lavoro. Il Laboratorio ruota attorno alle attività correlate alla produzione del vino, nelle sue molteplici fasi, dalla vigna alla cantina, quali ad esempio: la potatura, stralciatura, legatura, vendemmia, pigiatura, fermentazione, vinificazione, svinatura ed invecchiamento.

16 I Progetti Lonoterapia Lonoterapia rappresenta un ambito di recente sviluppo della pet-therapy e prevede lutilizzo terapeutico degli asini al fine di stimolare la componente emotivo-affettiva e relazionale di persone con disturbi cognitivi, della personalità, dello sviluppo, etc., grazie allinterazione tra uomo ed animale. Lasino è un animale empatico, che ricerca e gradisce il contatto fisico, aiutando a costruire un ambiente accogliente ed affettivo, dove interagire con la persona problematica.

17 I Progetti Fattoria didattica Tale ambito di intervento è rivolto in particolar modo a scolaresche ed a gruppi organizzati di bambini ed adolescenti, stimolati ad utilizzare i propri sensi attraverso il contatto con la natura ed a sviluppare nuove abilità e conoscenze. Il percorso didattico si sviluppa lungo differenti sentieri, quali quello dedicato alla scoperta dei profumi, dellorto e delle sue stagioni, della produzione dei frutti, del miele, del vino, etc.


Scaricare ppt "La campagna che non ti aspetti. Chi siamo Agricoltura Capodarco è una cooperativa sociale di tipo B che si è insediata nel territorio di Grottaferrata."

Presentazioni simili


Annunci Google