La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

RI SORSE SO CIO R URALI S OSTENIBILI in A GRICOLTURA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "RI SORSE SO CIO R URALI S OSTENIBILI in A GRICOLTURA."— Transcript della presentazione:

1

2 RI SORSE SO CIO R URALI S OSTENIBILI in A GRICOLTURA

3 IL PARTNERARIATO CIPAT Campania – Soggetto Referente Provincia di Benevento Legacoop Campania Piano Sociale di Zona A4

4 CIPAT Campania Servizi Formazione - Assistenza Tecnica Sviluppo Rurale Area Agricoltura – Ambiente – Sociorurale

5 TRANSNAZIONALITA Accordo di Cooperazione Transnazionale Italia, Spagna, Slovacchia Azioni congiunte per linclusione socio lavorativa dei soggetti svantaggiati

6 LA RETE Osservatorio Qualità e Politiche Sociali Dipartimento Salute Mentale (ASL BN 1) D.A.S.E.S. Università degli Studi del Sannio Confederazione Italiana Agricoltori La Clessidra : associazione a difesa dei sofferenti psichici La Rete Sociale : associazione a difesa dei sofferenti psichici Il Mosaico : cooperativa sociale LAquilone : cooperativa sociale GAL Partenio Valle Caudina

7 OBIETTIVO STRATEGICO La Fattoria Sociale Favorire lintegrazione socio-lavorativa dei disabili psichici nel Sistema Agricolo-Rurale

8 I PRESUPPOSTI I Bisogni e gli stakeholder 1) lintegrazione socio- lavorativa dei disabili psichici ( le famiglie ) 2) la sopravvivenza dellazienda agricola ( i consumatori ) 3) la tenuta del sistema socio-rurale ( le popolazioni )

9 La Fattoria Sociale - Città e Campagna: Concentrazione e Diffusione - Welfare e Ruralità: servizi diffusi per contesti marginali ed isolati - Multifunzionalità e Presidio del territorio : nuovi servizi contro spopolamento e fragilità

10 STRATEGIA Favorire il dialogo tra: Sistema Produttivo Rurale Sistema Socio-Sanitario

11 OBIETTIVI OPERATIVI Rete Integrata per linserimento socio-lavorativo nel Sistema Agricolo-Rurale Tecnico per lInserimento Lavorativo Centro Disabilità Mentali Laboratorio Fattoria Sociale Patto Sociale Agricolo Marchio Sociale per i prodotti ottenuti con il lavoro dei disabili Cooperativa Sociale : Laboratorio+ T.I.L.

12 MACROFASI MCF 1 – COMUNICAZIONE MCF 2 – ANALISI DEI SISTEMI MCF 3 – SENSIBILIZZAZIONE E FORMAZIONE MCF 4 – SPERIMENTAZIONE

13 1 COMUNICAZIONE Promuovere il progetto attraverso un sistema integrato di azioni Depliant informativi Sito Web Cartoline News stampa Convegni Pubblicazione finale

14 2 ANALISI DEI SISTEMI Sistema Agricolo - Ambientale Sistema Socio - Sanitario OBIETTIVO Individuare le cause del disagio sociale e le variabili socio-economiche strategiche per il Progetto.

15 Le Interviste Sistema Socio Sanitario SistemaAgricolo-Rurale 29 FAMIGLIE 29 FAMIGLIE 43 SOFFERENTI PSICHICI 43 SOFFERENTI PSICHICI 45 OPERATORI 45 OPERATORI 64 AZIENDE AGRICOLE 64 AZIENDE AGRICOLE 39 ENTI 19 COMUNI BN 39 ENTI 19 COMUNI BN 6 COMUNI AV 6 COMUNI AV 14 ENTI PUBBLICI E PRIVATI 14 ENTI PUBBLICI E PRIVATI

16 I Risultati della Ricerca Il Lavoro è ritenuto fondamentale ai fini del processo riabilitativo per: L 88,37% dei Disabili IL 96,55 % delle Famiglie IL 95,56% del Personale Socio-Sanitario L 88,58 % degli Enti/Aziende Agricole

17 I Risultati della Ricerca Disponibilità Stage

18 I Risultati della Ricerca Disponibilità Laboratori Terapeutici

19 I Risultati della Ricerca Disponibilità Affidamento Servizi

20 Focus Group Sistema Produttivo Rurale: Aziende Agricole e Cooperative Sociali Obiettivi: lotta al pregiudizio lotta al pregiudizio inserimento socio-lavorativo dei disabili inserimento socio-lavorativo dei disabili attivazione Patto Sociale Agricolo attivazione Patto Sociale Agricolo 3 SENSIBILIZZAZIONE

21 Focus Group Sistema Socio Sanitario: Famiglie Disabili –D.S.M. ASL – P.S.Z. Obiettivi: Rilevare fabbisogni dei familiari Incentivare la politica dellascolto Individuare programmi di sostegno per lintegrazione socio lavorativa 3. SENSIBILIZZAZIONE

22 3 FORMAZIONE T.I.L. Tecnico Inserimento Lavorativo 18 allievi Qualifica Professionale: D.G.R.n. 2209/ ORE: 500 di Aula di Stage Facilitare linserimento lavorativo di soggetti deboli o svantaggiati

23 La Metodologia T.I.L. Percorsi formativi personalizzati Le Docenze della Rete Stage presso i soggetti della Rete Monitoraggio e Tutoring continui Parte Attiva nel Progetto

24 3 FORMAZIONE Laboratorio Fattoria Sociale Orti e Giardini Destinatari: 20 Disabili Psichici Obiettivo:acquisire competenze - spendibili in un contesto agricolo-rurale - compatibili con il disagio psichico

25 Laboratorio Fattoria Sociale Orti e Giardini LO SPAZIO FORMATIVO - Casa Sociale: aula, cucina, servizi - Terreno (1.000 m²): piccoli ambienti per orti e giardini

26 Laboratorio Fattoria Sociale Orti e Giardini I CONTENUTI -produzione e trasformazione di prodotti orticoli - impianto e manutenzione di giardini e verde pubblico

27 Laboratorio Fattoria Sociale Orti e Giardini LA METODOLOGIA - Piccoli Gruppi che ruotano - 2 Guide Formative: 1 giardiniere + 1 agricoltore - Esperti in agricoltura e giardinaggio - Supervisione D.S.M. ASL BN1 - Tutoring didattico

28 4 SPERIMENTAZIONEIncubatore Cooperativa Sociale MarchioSociale Patto Sociale Agricolo Fattoria Sociale Centro Disabilità Mentali

29 Centro Disabilità Mentali c/o Assessorato alle Politiche Sociali Prov. di Benevento Destinatari: disabili psichici, famiglie, imprese Servizi: – Orientamento al Lavoro – Servizi Socio Sanitari – Opportunità e Cooperazione Sociale

30 ATTIVITA IN CORSO Centro Disabilità Mentali Focus Group Imprese Laboratorio Fattoria Sociale Orti e Giardini

31 LE AZIONI FUTURE Attivare il Patto Sociale Agricolo con le aziende agricole e le istituzioni Promuovere il Marchio Sociale per i prodotti ottenuti con il lavoro dei disabili Realizzare la Cooperativa Sociale B: Laboratorio+ T.I.L.

32 LE BUONE PRASSI Le Reti che dialogano Il Centro Disabilità Mentali CPI - Collocamento Mirato - Assessorato Politiche Sociali (Prov. BN) - D.S.M. ASL - Comuni e P.S.Z. – Associazioni - Imprese I corsi che formano Lo stage nella Rete Lo sportello La cooperativa

33 LE CRITICITA Il dialogo tra i sistemi Laccompagnamento al lavoro Lascolto delle famiglie La dispersione di risorse I servizi vicini agli utenti (più importanti del sussidio) Linformazione Il pregiudizio


Scaricare ppt "RI SORSE SO CIO R URALI S OSTENIBILI in A GRICOLTURA."

Presentazioni simili


Annunci Google