La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

M. Del Lago San Feliciano Torricella Santarcangelo Magione San Savino Montecolognola Solepineta Agello Montebuono Soccorso Villa Montesperello Montemelino.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "M. Del Lago San Feliciano Torricella Santarcangelo Magione San Savino Montecolognola Solepineta Agello Montebuono Soccorso Villa Montesperello Montemelino."— Transcript della presentazione:

1 M. Del Lago San Feliciano Torricella Santarcangelo Magione San Savino Montecolognola Solepineta Agello Montebuono Soccorso Villa Montesperello Montemelino IL TERRITORIO

2 MAGIONE FUTURA Forum su ambiente, energia, tutela e sviluppo del territorio, urbanistica Migliorare la qualità dellambiente, del territorio, dei servizi e delle infrastrutture per favorire un nuovo sviluppo 2

3 I lavori del Forum si sono svolti nei mesi di giugno, settembre e ottobre 2008 COMPONENTI DEL FORUM Nazareno Annetti (Responsabile) Antonio Trottolini Stefano Barafani Giacomo Chiodini Filippo Dentini Giuliana Orecchini Quintilio Proietti Maria Rita Saracca Alessio Sordi Carlo Tamburi Hanno collaborato il Sindaco M. Alunni Proietti, il Consigliere comunale M. Muzzatti, Sauro Carloni e Massimo Lagetti, Segretari del PD magionese, Alessandro Annetti per organizzazione e grafica. 3

4 1 -POTENZIAMENTO E QUALITA PER MOBILITA SERVIZI E INFRASTRUTTURE Facilitare la mobilità lavorativa e scolastica e per laccesso ai servizi verso i poli di attrazione 2 -QUALITA AMBIENTE URBANO, VALORIZZAZIONE DEL PAESAGGIO E DEI BENI STORICI Dare qualità alle funzioni urbane, ridurre i consumi delle risorse naturali e preservare le qualità del territorio 3 -RIQUALIFICAZIONE CENTRI URBANI E NUOVA VALORIZZAZIONE INSEDIATIVA Una migliore qualità nel costruire e riqualificare gli ambienti di vita 4 -ATTIVITA PRODUTTIVE E RELATIVI SERVIZI Valorizzare le eccellenze produttive presenti nel territorio 5 -TURISMO E RELATIVI SERVIZI Un nuovo sviluppo legato alla qualità reale e percepita 6 -SPORT E SERVIZI RICREATIVI Nuove forme di realizzazione e gestione dei servizi 4 SONO STATI INDIVIDUATI N. 6 SETTORI DI INTERVENTO

5 5 RIFERIMENTI ALLA PROGRAMMAZIONE TERRITORIALE ED ECONOMICA DELLA REGIONE E DELLA COMUNITA EUROPEA DST (Disegno Strategico Territoriale della Regione) Approvato dalla Giunta Regionale con atto n del 22/12/2008 Priorità del sistema/direttrice trasversale della Regione Est – Ovest Foligno – Assisi – Perugia – Magione – Terontola da attivare con progetti finalizzati allo sviluppo territoriale Priorità per progetti strategici Progetto: - Centri storici - Reti di città - Cablaggio della Regione

6 6 RIFERIMENTI ALLA PROGRAMMAZIONE TERRITORIALE ED ECONOMICA DELLA REGIONE E DELLA COMUNITA EUROPEA DAP (Documento Annuale di Programmazione economico-finanziario 2009/2011) Approvato dal Consiglio Regionale in data 31/01/2009 INFRASTRUTTURE Attuazione legge 443/2001 per potenziamento ferrovia Foligno – Terontola 416 Milioni e connessione della rete FS con la rete della FCU PROGRAMMI PER IL TRASIMENO Completamento collegamento con Montedoglio e interventi manutentivi e di salvaguardia Nuovo accordo Umbria/Toscana SVILUPPO AGRICOLO Piano di Sviluppo rurale 2007/2013 e compatibilità del settore agricolo – Filiera Vino - Olio INSEDIAMENTI Riqualificazione e sviluppo aree urbane e produttive Edilizia sostenibile e energia da fonti rinnovabili

7 1 - POTENZIAMENTO E QUALITA PER MOBILITA SERVIZI E INFRASTRUTTURE COLLEGAMENTI gomma e ferro per Intesa FCU Regione, APM, FS, Comune di Magione e Corciano per: a)estensione sistema metropolitano ferroviario Perugia - Terontola e integrazione dei servizi di trasporto urbano APM su Magione, zona rotonda bivio Chiusi b)incentivazione servizi privati di mobilità extraurbana finalizzati anche allo spostamento dei turisti bacino Trasimeno bacino perugino a) collegamento ferroviario FS- FCU su Magione/Terontola b) rete di trasporto urbano APM 7

8 INFRASTRUTTURE accessibilità mobilità parcheggi a) Asse viario Taverne/Magione/Casenuove Riqualificazione sede stradale, nuovo svincolo PG – Bettolle, raccordo zona di Baccanella e riqualificazione percorsi pedonali b) nuovo assetto viario e parcheggi per Magione centro 1 - POTENZIAMENTO E QUALITA PER MOBILITA SERVIZI E INFRASTRUTTURE a) Piano di settore per stralci funzionali asse viario Taverne/Magione/Casenuove b) nuova strada di circonvallazione esterna Magione, ovest (Via Roma – bivio Chiusi), Parcheggi via Roma, Via della Ripa con collegamenti anche meccanizzati per il centro 8

9 SERVIZI Trasporto privato Informazione a) WEB informativo b) Incentivazione trasporti privati 1 - POTENZIAMENTO E QUALITA PER MOBILITA SERVIZI E INFRASTRUTTURE a) Nuovi sistemi informativi, aggiornamento segnaletica e messa in sicurezza delle fermate BUS con zone di attesa coperte, utilizzando sponsor e pubblicità b) convenzione unica per trasporto scolastico e trasporto privato 9

10 1^ IPOTESI DI PROGETTO Studio generale per Sistemazione asse viario Taverne/Magione/Zona Industriale/Casenuove per riqualificazione delle infrastrutture dello svincolo, della regolamentazione della rete stradale, arredo urbano e nuovi servizi alla persona. Estensione sistema metropolitano della ferrovia Perugia - Terontola e integrazione dei Servizi di trasporto urbano APM su Magione, almeno in zona rotonda bivio Chiusi. STRUMENTI Piano di settore da attuare per stralci funzionali e accordi tra istituzioni SOGGETTI COINVOLTI Comuni, Regione, Provincia, AMUB, ANAS, APM, FS, Privati IPOTESI PROGETTUALE Progetto/Concorso per idee anche con eventuale contributo dellUniversità di Ingegneria di PG 10

11 PG Taverne bivio Chiusi

12 2 - QUALITA DELLAMBIENTE URBANO, VALORIZZAZIONE DEL PAESAGGIO E DEI BENI STORICI PROGETTO CENTRI STORICI a) elaborazione Piano di settore per Magione centro. Nuovo spazio urbano di relazione e aggregazione, area p.zza Matteotti; spazio multimediale per servizi al turismo e alle varie fasce di età con recupero immobili comunali b) piani strategici di valorizzazione per centri storici minori e circuito di conoscenza di castelli, torri e ville del territorio Degrado Magione centro Recupero e riqualificazione Degrado dei centri storici minori Recupero e riqualificazione 12

13 AMBIENTE RISORSE NATURALI ENERGIA 2 - QUALITA DELLAMBIENTE URBANO, VALORIZZAZIONE DEL PAESAGGIO E DEI BENI STORICI Riduzione consumi idrici ed energetici Utilizzo di fonti rinnovabili nel settore energetico Sostenibilità ambientale degli edifici Qualità dellaria, dellacqua e del suolo Realizzazione di parco tecnologico per sperimentazione impianti di energia da fonti rinnovabili su ex discarica Borgo Giglione Piano produzione energia da fonti rinnovabili utilizzando gli edifici comunali. Realizzazione nuovi quartieri residenziali ad autonomia energetica QUARTIERI DEL SOLE Completamento metanizzazione dell'intero territorio e applicazione nuove normative regionali su edilizia ecocompatibile Governo delle problematiche legale alla qualità dellaria, dellacqua e del suolo e raccolta differenziata dei rifiuti. 13

14 2 - QUALITA DELLAMBIENTE URBANO, VALORIZZAZIONE DEL PAESAGGIO E DEI BENI STORICI PAESAGGIO E LAGO TRASIMENO Fruibilità delle risorse ambientali e salvaguardia risorse paesaggistiche Problematiche sul regime idraulico del Trasimeno Completamento e riqualificazione pista ciclabile, valorizzazione sponde lacustri con creazione punti panoramici di belvedere con apposita segnaletica turistica. Recupero delle privatizzazioni di percorsi stradali storici in ambito agricolo definendo obiettivi, tempi e modalità di recupero Attuazione dei piani e programmi finalizzati alla soluzione dei problemi del lago Trasimeno su livello delle acque e inquinamento 14

15 2^ IPOTESI DI PROGETTO Progetto di rivitalizzazione per Magione centro e per i centri storici minori (Agello, Montecolognola, Monte del Lago, S. Savino, Zocco e valorizzazione di castelli, torri e ville del territorio STRUMENTI Piani di settore e piani strategici di valorizzazione con individuazione ambiti prioritari e schemi progettuali in attuazione delle nuove normative regionali SOGGETTI COINVOLTI Comune, Regione, Provincia, Soprintendenza BB.AA.CC Ordini Professionali, Università, Privati IPOTESI PROGETTUALE Gruppo redazionale da individuare, partendo dal PUC 2 di Magione e dagli schemi di piani per i centri storici già impostati e presentati alla Regione 15

16 SCUOLA ELEMENTARE SOMS NUOVA PIAZZA MATTEOTTI

17 NUOVO PARCHEGGIO RIPA PERCORSO MECCANIZZATO

18 cimitero Piazza Matteotti Ex cementerie Galleria FS P

19 3 - RIQUALIFICAZIONE CENTRI URBANI E NUOVA VALORIZZAZIONE INSEDIATIVA RIQUALIFICAZIONE FUNZIONALE DELLE AREE DI RECENTE IMPIANTO URBANO Carenza di adeguati spazi per verde e parcheggio e di qualità ambientale e urbana delle frazioni e quartieri "dormitorio Piani di riqualificazione dei quartieri e delle frazioni per ridefinirne lidentità urbana e sociale: Bacanella, Sole Pineta Caserino S. Arcangelo Casenuove S. Feliciano Torricella Agello 19

20 3 - RIQUALIFICAZIONE CENTRI URBANI E NUOVA VALORIZZAZIONE INSEDIATIVA EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA E SOCIALE Carenza di alloggi di edilizia convenzionata e sovvenzionata per le fasce più deboli della popolazione Accordo ATER/Regione per realizzazioni nuovi quartieri PEEP integrato nei quartieri del sole. Applicazione nuove normative nazionali e regionali su standard per cessione gratuita di aree dai privati per ledilizia pubblica o sociale, nelle nuove zone di espansione residenziale, 20

21 3 - RIQUALIFICAZIONE CENTRI URBANI E NUOVA VALORIZZAZIONE INSEDIATIVA CONTENIMENTO E RIPROGETTAZIONE DELLA CRESCITA DEGLI INSEDIAMENTI Valorizzazione degli insediamenti da effettuare con un nuovo Piano regolatore generale ( l.r. 11/2005) nel periodo 2010/2020 Nuovo PRG l.r. 11/2005. Applicazione perequazione, compensazioni e premialità in ambito urbanistico riducendo i costi della P.A. per acquisizione delle aree pubbliche Definizione di nuovi criteri progettuali e insediativi compatibili con una migliore qualità urbana anche mediante la redazione di un nuovo Regolamento edilizio con forti contenuti ambientali Controllo e monitoraggio dellabusivismo edilizio 21

22 3^ IPOTESI PROGETTO PROGETTARE I QUARTIERI DEL SOLE Progettare i nuovi quartieri che applicano metodologie a basso impatto ambientale e utilizzano energia solare per una completa autonomia energetica Piano di arredo urbano, dei parcheggi e del verde dei quartieri di impianto recente e delle frazioni STRUMENTI Piani di settore per stralci volti allo studio dei nuovi quartieri o riqualificazione degli esistenti con spazi urbani di relazione ed aggregazione e regole di intervento nel settore energetico SOGGETTI COINVOLTI Comune Regione Università Società settore energia Privati IPOTESI PROGETTUALE Gruppo redazionale 22

23 cimitero Piazza Matteotti Ex cementerie Galleria FS

24 4 - ATTIVITA PRODUTTIVE E RELATIVI SERVIZI Valorizzazione della zona industriale e schema programmatico dei lotti utilizzabili con verifica carenze strutturali PIANO INSEDIAMENTI PRODUTTIVI e convenzioni pubblico/privato sulle aree o lotti da completare per: a)agevolare linsediamento di azienda per produzione di beni e servizi con priorità per quelle ad alta specializzazione tecnologica b)Riequilibrio delle medie strutture commerciali valorizzando il commercio nei centri storici anche mediante incentivi economici/tributari ZONA INDUSTRIALE DI BACCANELLA E AREE COMMERCIALI 24

25 4^ IPOTESI DI PROGETTO PIANO PUBBLICO/PRIVATO PER INSEDIAMENTI PRODUTTIVI dei lotti liberi o sottoutilizzati della zona industriale di Baccanella con priorità per aziende che producono beni e servizi ad alta specializzazione tecnologica. Nuovo PIANO COMMERCIALE e piano di promozione delle eccellenze agricole filiera vino/olio, pesce dacqua dolce STRUMENTI Piani e programmi di settore SOGGETTI COINVOLTI Comune, Aziende, Associazioni di categoria GAL, SVILUPPUMBRIA Aziende, Privati IPOTESI PROGETTUALE Individuazione Advisor quale soggetto facilitatore nella definizione del programma 25

26 Zona Industriale 75 Bis 75 bis S. Castellaro

27 5 - TURISMO E RELATIVI SERVIZI Carenza e sottoutilizzazione delle attrezzature e servizi a supporto del turismo Piano di riqualificazione delle attività e attrezzature esistenti incrementando la dotazione di parcheggi e integrando le strutture del museo pesca e ricreative, quali l'osservatorio naturalistico e il nuovo parco didattico Attrezzature e servizi per lottimale fruibilità del LAGO TRASIMENO Convenzione con Provincia, comuni, e privati per una reale utilizzazione ai fini turistici di isola Polvese, adeguando trasporti e forme ricettive e ricreative sostenibili Recupero e riqualificazione dellarea del pontile di Monte del Lago ex università e ex casello idraulico per attività ludico sportive legate all'acqua. 27

28 5^ IPOTESI DI PROGETTO Programma di qualificazione dellofferta dei servizi al turismo. Certificazione di qualità delle strutture turistiche. STRUMENTI Progetti di settore per stralci connessi ad un credibile Programma per l'intero bacino lacustre promosso dagli enti competenti SOGGETTI COINVOLTI Comuni Comunità Montana Regione, Provincia Aziende Ass. di categoria privati IPOTESI PROGETTUALE Effettiva realizzazione di un Piano del Parco con una visione non vincolistica ma di effettiva valorizzazione del territorio, proponendo investimenti mirati ed una soddisfacente offerta turistica 28

29 Monte Del Lago Pontile

30 6 - SPORT E SERVIZI RICREATIVI AUTODROMO Migliorare l'utilizzazione dell'impianto Diversificando le attività Convenzione tra: ACI Regione Provincia Comuni del Trasimeno Comune di Corciano Comune di Perugia 30

31 6 - SPORT E SERVIZI RICREATIVI IMPIANTI SPORTIVI PER ATTIVITA VARIE Interventi sulle strutture esistenti e verifica nuovi sistemi di gestione Revisione delle convenzioni con società per riqualificazione strutture e nuovi sistemi di gestione riducendo i costi a carico del Comune a vantaggio di sponsor privati e di sistemi di promozione pubblicitaria 31

32 6 - SPORT E SERVIZI RICREATIVI Assenza piscina pubblica coperta Realizzazione nuova piscina intercomunale coperta PISCINA Intercomunale (Magione, Passignano S.T., Tuoro S.T., Corciano) 32

33 6^ IPOTESI DI PROGETTO Piscina intercomunale coperta Magione, Passignano S.T., Tuoro S.T. e Corciano verificando lipotesi localizzativa ritenuta ottimale sul versante del Lago Trasimeno in prossimità dello svincolo del raccordo Perugia – Bettolle di Torricella STRUMENTI Project financing Ripartizione quote fra Comuni e Provincia e privati SOGGETTI COINVOLTI Comuni, Provincia Privati IPOTESI PROGETTUALE Project financing 33

34 Montecolognola Torricella PG


Scaricare ppt "M. Del Lago San Feliciano Torricella Santarcangelo Magione San Savino Montecolognola Solepineta Agello Montebuono Soccorso Villa Montesperello Montemelino."

Presentazioni simili


Annunci Google