La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

MINISTERO DELLINTERNO OBIETTIVI E RISULTATI 28 aprile - 19 dicembre 2013 GABINETTO DEL MINISTRO UFFICIO I –AA.GG.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "MINISTERO DELLINTERNO OBIETTIVI E RISULTATI 28 aprile - 19 dicembre 2013 GABINETTO DEL MINISTRO UFFICIO I –AA.GG."— Transcript della presentazione:

1 MINISTERO DELLINTERNO OBIETTIVI E RISULTATI 28 aprile - 19 dicembre 2013 GABINETTO DEL MINISTRO UFFICIO I –AA.GG.

2 2 Monitoraggio, prevenzione delle tensioni sociali e tutela dellordine pubblico 6432 manifestazioni di rilievo in ambito nazionale di cui 2640 di carattere sindacale- occupazionale 351 manifestazioni in cui si sono registrate problematiche di ordine pubblico 287 feriti tra le Forze di Polizia e 97 tra i civili 1834 denunciati in stato di libertà e 93 arrestati 128 blocchi alla viabilità stradale e 33 alla circolazione ferroviaria 42 manifestazioni del Movimento NO TAV Lotta alla Criminalità organizzata 87 importanti operazioni di polizia giudiziaria persone arrestate Cosa Nostra - 8 operazioni 51 arrestati Ndrangheta - 22 operazioni 299 arrestati Camorra – 44 operazioni 504 arrestati Criminalità organizzata pugliese – 13 operazioni 193 arrestati Catturati 1 latitante appartenente allelenco dei latitanti di massima pericolosità 5 latitanti appartenenti allelenco dei latitanti pericolosi 43 latitanti di rilievo Sequestrati 6130 beni (388 aziende) del valore complessivo di euro Confiscati 1653 beni (84 aziende) del valore complessivo di euro SICUREZZA E ORDINE PUBBLICO

3 3 Prevenzione e contrasto delle infiltrazioni criminali nellaffidamento degli appalti pubblici (55 Protocolli di legalità territoriali) Emergenza ambientale Istituzione di una Task Force contro la criminalità nella Regione Campania e per lemergenza ambientale nella Terra dei fuochi Criminalità comune e sicurezza urbana Ottimizzati gli strumenti di controllo del territorio anche attraverso progetti territoriali di sicurezza integrata (12 Patti per la sicurezza) Istituzione di un Tavolo nazionale interistituzionale per Prato Lotta al femminicidio D.L. 14 agosto 2013, n. 93 convertito in legge 15 ottobre 2013, n.119 per il contrasto alla violenza di genere SICUREZZA E ORDINE PUBBLICO

4 4 Violenza nello sport Prorogato larresto differito per le violenze negli stadi fino al 30 giugno 2016 (d.l.14 agosto 2013, n. 93) 1250 manifestazioni sportive monitorate nel periodo 1 agosto - 17 dicembre arresti 593 denunce Crimini informatici 140 arrestati 4963 denunciati 694 perquisizioni Sicurezza agroalimentare Costituzione presso le Prefetture di Tavoli di coordinamento delle iniziative di vigilanza e controllo nel settore agroalimentare e della pesca con lobiettivo di tutelare i consumatori e le imprese che operano nella legalità

5 5 Controllo sugli organi degli enti locali 5 decreti di scioglimento di consigli comunali per motivi antimafia 20 provvedimenti di proroga di gestioni commissariali di comuni sciolti per infiltrazione e condizionamento di tipo mafioso 96 decreti di scioglimento ordinario degli enti locali ai sensi dellart. 141 del Testo Unico Enti Locali Finanza locale Trasferimento di risorse verso gli enti locali per un ammontare di circa 10,6 miliardi di euro, di cui 2,3 miliardi a titolo di rimborso per minori entrate conseguenti allabolizione dellIMU 2013 sullabitazione principale Disposti altri pagamenti ai comuni, mediante richiesta di anticipazione di tesoreria da parte della Banca dItalia per un importo di 1,7 miliardi di euro a ristoro delle minori risorse in entrata, a seguito dellabolizione della seconda rata IMU. In corso di istruttoria 59 procedure di dissesto finanziario e istruiti 27 piani di riequilibrio, predisposti dagli enti locali Servizi demografici Adottato il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 23 agosto 2013, n.109 con il quale è stata data attuazione alla prima fase istitutiva dellAnagrafe nazionale della popolazione residente Elaborato il DPCM in materia di unificazione della carta didentità elettronica e della tessera sanitaria, il cui iter di adozione è in fase conclusiva, avendo in data 21/11/2013 acquisito anche il parere favorevole del Consiglio di Stato Codice della strada Introduzione di misure normative nellambito della legge di stabilità volte a limitare la permanenza dei veicoli sequestrati nelle depositerie e a contenere le ingenti spese sostenute AMMINISTRAZIONE CIVILE E ENTI LOCALI

6 migranti giunti in Italia dallinizio dellanno ( nello stesso periodo del 2012) Principali Paesi di partenza: Libia ( migranti) e Egitto (9.215 migranti) Nazionalità prevalenti: siriana (11.307), eritrea (9.834) e somala (3.263) Gestione dellaccoglienza 1^ fase Centri di Accoglienza (CDA) e Centri di Accoglienza per richiedenti asilo (CARA) (14 di cui 5 in Sicilia) oltre alle strutture temporanee di prima accoglienza Presenti migranti ( al 16 dicembre 2013 ) 2^ fase Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati (SPRAR) ( posti nellambito delle strutture comunali ) IMMIGRAZIONE

7 7 Potenziamento del sistema di accoglienza Allargamento della rete di accoglienza dello SPRAR posti (nellambito di strutture comunali e del terzo settore) Istituzione di Sezioni delle Commissioni territoriali per il riconoscimento della protezione internazionale 6 Sezioni già costituite Adeguamento dei CIE 9 Centri in ristrutturazione (di cui 3 agibili parzialmente) IMMIGRAZIONE

8 8 P.A.C. Programma nazionale servizi di cura allinfanzia e agli anziani non autosufficienti Il programma, di cui il Ministero dellInterno è Autorità di Gestione, prevede, a valere sui fondi comunitari, risorse per 730 milioni di euro destinati a servizi per linfanzia e gli anziani nelle Regioni Calabria, Campania, Puglia e Sicilia INFANZIA ANZIANI Si è conclusa la fase presentazione dei progetti per accedere al primo piano di riparto, che prevede risorse per complessivi 250 milioni di euro, con la presentazione di 200 progetti DIRITTI CIVILI 400 milioni di euro330 milioni di euro

9 9 Principali interventi operativi per le emergenze del 2013 o Incidente nel Porto di Genova (7 maggio 2013) o Esplosione fabbrica fuochi artificiali di Città S.Angelo (25 luglio 2013) o Incidente stradale bus turistico viadotto Acqualonga Autostrada Napoli-Bari (28 luglio 2013) o Attività connesse all operazione di parbuckling della Costa Concordia (settembre-ottobre 2013) o Emergenza Lampedusa (3 ottobre 2013) o Alluvione Sardegna ( 18 e 19 novembre 2013) o Campagna antincendi boschiva Potenziamento del Corpo dei Vigili del Fuoco di 1000 unità Servizio di soccorso pubblico integrato - elisoccorso Istituzione del Fondo emergenze per lanticipazione delle spese sostenute per interventi in emergenze di protezione civile, dotato di uno stanziamento iniziale di 15 milioni di euro Costituzione gruppo di lavoro per la elaborazione di una piattaforma on line per la risposta emergenziale di protezione civile delle Prefetture SOCCORSO PUBBLICO E PROTEZIONE CIVILE

10 10 ATTIVITA BILATERALE Accordo bilaterale di cooperazione in materia di sicurezza con la Colombia Incontri bilaterali in occasione della riunione G6+USA dei Ministri dellInterno per lapprofondimento dei dossier di rilevanza strategica di interesse comune, con i Ministri dellInterno dei principali Paesi UE (Germania, Regno Unito, Francia, Spagna) col Rappresentante della Commissione Europea e con Ministri dellAmministrazione Obama, lAttorney General Eric Holder e il Vice Ministro per lHomeland Security, Rand Beers Nellultimo trimestre del 2013, hanno avuto luogo 4 Vertici intergovernativi, gli incontri con i Ministri dellInterno di diversi Stati Membri che si affacciano sul Mediterraneo e sono stati ricevuti due Ambasciatori. In particolare, si sono svolti i seguenti incontri: Roma,14 ottobre– incontro con Consigliere federale della Confederazione svizzera Ancona, 15 ottobre - Vertice con la Serbia Roma, 7 novembre - incontro con il nuovo Ambasciatore degli Stati Uniti Roma, 13 novembre – Incontro con lAmbasciatore della Repubblica di Bulgaria in Italia Roma, 20 novembre – XXXI Vertice italo francese Roma, 22 novembre – incontro con il Ministro per gli Affari Interni e la Sicurezza Nazionale della Repubblica di Malta Madrid, 25 novembre - incontro con il Primo Ministro del Regno di Spagna e con il Ministro dellInterno Trieste, 26 novembre – Vertice italo russo Roma, 2 dicembre – Vertice con Israele Bruxelles, 5 dicembre - incontro con il Ministro dellInterno greco a margine del Consiglio GAI ATTIVITA INTERNAZIONALE

11 11 Istituzione a seguito del Consiglio GAI del 7 e 8 ottobre, di una Task Force mediterranea finalizzata a sviluppare iniziative di breve, medio e lungo periodo in materia di immigrazione 9 ottobre - visita a Lampedusa del Ministro dellInterno, del Presidente del Consiglio Letta del Presidente Barroso e del Commissario Malmstroem. Stanziamento di 30 milioni di euro (di cui circa 8 milioni a favore di Frontex) per fronteggiare la situazione dei flussi migratori Altre misure sono finalizzate ad iniziative sul medio e lungo periodo e riguardano cinque grandi aree dintervento: cooperazione con i Paesi terzi lotta al traffico di esseri umani e al crimine organizzato canali legali dingresso in Europa rafforzamento della protezione delle frontiere sostegno ai Paesi sottoposti a particolari pressioni migratorie Lattenzione al Mediterraneo, limportanza di una gestione sostenibile ed equilibrata delle migrazioni ed il contrasto alla criminalità organizzata, con particolare riferimento allinquinamento delle attività economiche, saranno al centro del prossimo semestre di Presidenza dellUnione europea per il quale sono in corso di definizione il Programma nazionale ed il Programma del Trio di Presidenze (Italia, Lettonia, Lussemburgo) ATTIVITA COMUNITARIA ATTIVITA INTERNAZIONALE

12 12 Riunione G6 + USA dei Ministri dellInterno (Roma, settembre) con approfondimenti su violenza di genere e femminicidio lotta al terrorismo criminalità organizzata cyber-crime lotta allimmigrazione illegale Incontro con il Presidente dellAssemblea parlamentare del Consiglio dEuropa, Jean-Claude Mignon (Roma, 10 ottobre) Incontro col Direttore dell Organizzazione Internazionale delle Migrazioni (OIM), William Lacey Swing (Roma, 14 ottobre). ATTIVITA MULTILTERALE ATTIVITA INTERNAZIONALE


Scaricare ppt "MINISTERO DELLINTERNO OBIETTIVI E RISULTATI 28 aprile - 19 dicembre 2013 GABINETTO DEL MINISTRO UFFICIO I –AA.GG."

Presentazioni simili


Annunci Google