La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Alla conquista delle più sicure conoscenze scientifiche si arriva non già coi voli della fantasia che possono solo condurre a parvenza di progresso, ma.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Alla conquista delle più sicure conoscenze scientifiche si arriva non già coi voli della fantasia che possono solo condurre a parvenza di progresso, ma."— Transcript della presentazione:

1

2 Alla conquista delle più sicure conoscenze scientifiche si arriva non già coi voli della fantasia che possono solo condurre a parvenza di progresso, ma col lavoro minuto, metodico, quotidiano che conducendo al sicuro progresso del fatto singolo, crea le incrollabili conoscenze sulle leggi della vita. Camillo Golgi

3 Sanità per paesi dellOCSE*. Sanità importante impresa economica – scientifica – sociale. Contribuisce: allungare la vita umana allungare la vita umana ridurre il dolore ridurre il dolore rischio di malattie rischio di malattie condizioni dinvalidità condizioni dinvalidità Untimi decenni attività associate alla salute nei paesi dellOCSE hanno assorbito crescenti porzioni del PIL: hanno assorbito crescenti porzioni del PIL: ,3% ,4% aumento che superava del 15% Molti governi dellOCSE preoccupati della sostenibilità dei finanziamenti assegnati alla Sanità pubblica per: (scenario) di minor crescita economica (scenario) di minor crescita economica invecchiamento della popolazione invecchiamento della popolazione aumento dei prezzi delle cure sanitarie aumento dei prezzi delle cure sanitarie uso delle cure sanitarie uso delle cure sanitarie * OCSE (Organizzazione per la Cooperazione e lo sviluppo economico)

4 La Sanità in Italia Le aziende sanitarie operano : ambiente determinato sia da regole istituzionali che tecniche settore fortemente istituzionalizzato In Italia sistema universalistico, caratterizzato da un controllo prevalentemente pubblico sulle scelte strutturali, di finanziamento e funzionamento DOVE Salute diritto del cittadino

5 Importante per le Aziende sanitarie Ricerca dellAPPROPRIATEZZA da:FARE BENE LE COSE a: FARE BENE LE COSE GIUSTE ( fare la cosa giusta, in modo giusto, al momento giusto, al paziente giusto)

6 Comunità Scientifica La Comunità Scientifica pone attenzione alle modalità di valutazione dellAppropriatezza nelladozione ed utilizzo delle Tecnologie Sanitarie. Rischi associati: fenomeni di consumismo sanitario imperativo tecnologico

7 LINNOVAZIONE TECNOLOGICA E LA SPESA SANITARIA Diversamente dagli altri settori, linnovazione e il cambiamento tecnologico in Sanità incrementano i costi anziché ridurli

8 LINNOVAZIONE TECNOLOGICA E LA SPESA SANITARIA Determinanti della crescita della spesa sanitaria sono molteplici e il loro peso è diverso nel lungo e nel breve periodo: Lungo periodo invecchiamento della popolazione (costo nuove tecnologie + allungamento vita media > risparmio garantito da migliori stati di salute) Breve periodo impatto tecnologie sanitarie se introdotte senza corretta valutazione del costo-beneficio Molta tecnologia adottata per miti e credenze. Disponibilità di nuova tecnologia crea la propria domanda, a fronte di Pz. sempre più informati sulle tecnologie innovative. Overlapping (sovrapposizione) Aumento dei costi overlapping di tecnologie

9 Tecnologie sanitarie Definizione: Per tecnologia sanitaria si intende linsieme di mezzi tecnici e procedurali messi a disposizione dalla scienza e dalla ricerca per gli operatori del settore sanitario per le loro scelte di prevenzione, diagnosi, cura e riabilitazione.

10 Tecnologie sanitarie Nel concetto ampio di tecnologia devono quindi rientrare non solo gli strumenti elettromedicali e elettronici utilizzati nella pratica medica, ma anche linsieme di presidi sanitari e farmaci intesi come strumenti a disposizione delloperatore per raggiungere il risultato assistenziale.

11 Esempi di Tecnologie sanitarie CATEGORIE DI TECNOLOGIE SANITARIE ESEMPI Farmaci aspirina,betabloccanti,penicillina, vaccini Device.apparecchiature pacemaker,CT scanner, guanti chirurgici,kit per test diagnostici Procedure mediche e chirurgiche psicoterapia, angiografia coronaria Sistemi di supporto cartella clinica elettronica, sistemi di telemedicina, banche del sangue, laboratori clinici Soluzioni organizzative e manageriali sistemi di tariffazione legati ai Drg, percorsi clinici,programmi di total qualità management

12 HTA HTA LAcronimo HTA: Health = salute Technology = tecnica, procedura, struttura Assessment = valutazione

13 Cosè lHTA ? E: Approccio di valutazione che coniuga le dimensioni dellefficacia clinica con quelle dellappropriatezza e della valutazione economica in senso stretto, per supportare le scelte tecnologiche nel policy making.

14 Health Technology Assessment: la tecnologia dietro latto decisionale Health Technology Assessment gruppo di metodiche per lorganizzazione e la valutazione sistematica delle informazioni che circondano le tecnologie biomediche. Esiste una grande comunità internazionale coinvolta nellHTA: lHealth Technology International, (HTAi) (sotto il cui patrocinio viene pubblicato lInternational Journal of Technology Assessment in Health Care ) lInternational Network of Agencies for Health Technology Assessment (INAHTA) (i cui membri sono organizzazioni per le quali la maggior parte dei fondi proviene da governi )

15 Attività dellHTA Stesura di report di valutazione che possono assumere la forma di RACCOMANDAZIONI o di vere e proprie DEFINIZIONI DI COMPORTAMENTI VINCOLANTI per le strutture operative di un Sistema Sanitario.

16 Il processo dellHTA Comprende due fasi: 1) Revisione sistematica delle prove lidentificazione di un quesito della ricerca, ad esempio, qual è la strategia ottimale per la gestione del dolore alle regioni inferiori della schiena?; lelaborazione di una strategia di ricerca per rispondere al quesito; il recupero sistematico di prove scientifiche; lanalisi, la revisione critica e la sintesi delle prove, compresi i commenti sulla loro validità e importanza; benché si discosti dalla revisione in senso stretto, questo componente dellHTA può anche comprendere lelaborazione di modelli, soprattutto per sostenere lanalisi economica.

17 Il processo dellHTA 2) Valutazione cioè lespressione di giudizi sul significato delle prove ottenute mediante la revisione sistematica e lespressione di punti di vista sul valore della tecnologia biomedica allinterno del sistema sanitario. Le prove e la loro valutazione poi contribuiscono alla procedura decisionale informata. Al livello minimo, lHTA mirata per certe tecnologie biomediche affronta: la sicurezza e lefficacia di quelle tecnologie: - che cosa comportano i rischi per i pazienti e se sono giustificati rispetto ai possibili benefici alla salute; - se le tecnologie biomediche forniscono esiti benefici alla salute - come quegli esiti per la salute si possono comparare a tecnologie alternative.

18 Le funzioni dellHTA Le funzioni principali dellHTA sono state definite dai membri dellInternational Network of Health Care Technology Agencies (INAHTA) come: sicurezza tecnologica: per valutare i potenziali effetti negativi di tecnologie diagnostiche e tecnologiche; efficacia: per valutare la capacità che hanno le tecnologie biomediche di produrre effetti benefici, in situazioni sia ideali che reali; efficienza (valutazione economica): dopo che si è testata lefficacia della tecnologia biomedica, è necessario valutarne lefficiente applicazione nel sistema; conseguenze sociali (comprese e non comprese): comprende la valutazione dellequità, come pure il costo dellopportunità associata alluso della tecnologia; implicazioni etiche: per considerare le implicazioni etiche delle decisioni sullintegrazione delle nuove tecnologie (es. la clonazione); laccettabilità, la disponibilità, laccessibilità e le indicazioni per luso.

19 AllOspedale S.Matteo di Pavia, 10 anni di esperienza di lavoro a livello aziendale, istituzionale, associativo per coniugare lalta tecnologia e i bassi costi tramite linsieme di conoscenze tecnologiche relative ad aree innovative

20 INIZIATIVE-PROGETTI Ingegneria Clinica Nucleo Technology Assessment – Piano investimenti Dipartimento Tecnologia e Bioimmagini Centro TAM, Technology Assessment & Mngt Osservatorio Prezzi e Tecnologie AIIC, Ass. It. Ingegneri Clinici SIHTA, Soc. It. Health Technology Assessment TGO, mostra convegno Tecnologia e Gestione Osp. INTERLOCUTORI - PROMOTORI Policlinico San Matteo Univ. Pavia, Fac. Economia, Medicina, Ingegneria R.L. - Dir. Gen. Sanità R.L. – IReF Produttori- Assobiomedica Società scientifiche Ass. Professionali Ministero Salute, Ministero Economia e Finanze Organismi internazionali Ass. Cittadini e Pazienti

21 Nucleo di Technology Assessment (NTA) istituito con Delibera nel 2007 e confermato nellambito del processo di acquisizione tecnologie nel 2008 dalla nuova Direzione La sola valutazione tecnico-ingegneristica non è sufficiente per migliorare lappropriatezza, scegliere le migliori tecnologie (high-tech) per il contesto ospedaliero in esame, conoscere ed ottimizzare i processi sanitari (know-how), ridurre i costi (low-cost). Promozione e creazione di un Nucleo di Technology Assessment (NTA) che ha responsabilità di: - valutazione multisciplinare delle richieste di tecnologia - definizione di una scala di priorità negli ambiti di sostituzione, potenziamento e innovazione. Piano Annuale degli investimenti in tecnologie, stante la disponibilità economica. Composizione (di base): Direzione sanitaria Farmacia Provveditorato Fisica Sanitaria Prevenzione e Protezione Controllo di gestione Ingegneria clinica + clinici esperti del settore in esame + esperti di organizzazione aziendale

22 Raccolta dati: SCHEDA PER RICHIESTA TECNOLOGIE Effetti sul paziente qualità della vita tempi di ricovero accettabilità rischio connesso alla tecnologia problemi etici parere comitato etico interno o di altre strutture Effetti sugli utilizzatori rischio connesso alla tecnologia tempi e modalità di addestramento necessari tempi per il raggiungimento dellutilizzo a regime possibili ostacoli allutilizzo Costi diretti (eventuale confronto costi attuali/previsti) Tipologia di acquisizione (acquisto/noleggio/service) Costi di acquisizione Costi di manutenzione annua Tipologia di manutenzione Ciclo di vita previsto Costi per consumabili Descrizione consumabili Consumabili già acquistati in reparto / in ospedale Opere edili/impiantistiche Costi indiretti (eventuale confronto costi attuali/previsti) Personale (qualifica, numero, ore) Consumi Maggiori costi per tecnologie connesse Spazi necessari QUALITA - SICUREZZA COSTI

23 Codice deontologico del TSRM art. 7 – Rapporti con le tecnologie, lindustria e la ricerca tecnologica 7.1 attraverso la tecnologia, traduce il bisogno di salute della persona in appropriati e qualificati interventi radiologici preventivi, diagnostici o terapeutici; 7.2 è tenuto a conoscere approfonditamente componenti e principi di funzionamento delle tecnologie utilizzate; 7.3 negli appositi organismi istituzionali, è tenuto a fornire il suo parere professionale sulla qualità delle apparecchiature e dei materiali, nonché sulla loro efficacia ed efficienza, ispirando le proprie scelte alla reale utilità delle tecnologie; 7.5 fornisce allindustria le indicazioni derivanti dalle proprie esperienze e competenze professionali, finalizzandole al miglioramento della tecnologia, nel rispetto del principio di buon andamento della Pubblica Amministrazione……

24 Il TSRM Da 40 anni il TSRM è loperatore sanitario che: 1. applica il sapere radiologico 2. incontra la persona Ha mantenuto vive o sviluppato competenze

25 Il ruolo e le prospettive del TSRM nellHTA Il continuo sviluppo dellinnovazione tecnologica nella Diagnostica per Immagini ha prodotto profondi cambiamenti: nella qualità delle immagini nellorganizzazione del flusso di lavoro nellacquisizione di apparecchiature e nella formazione del personale

26 Il ruolo e le prospettive del TSRM nellHTA Il TSRM – professionista – possiede: esperienza e formazione in grado di affrontare le sfide poste dallHTA PERCHE da sempre è vicino alla tecnologia abituato a monitorare processi e procedure sa interagire con gli altri professionisti e con le aziende, in possesso delladeguata formazione in ambito giuridico, economico, etico, gestionale In questo ultimo periodo ha ottenuto come tutte le altre professioni sanitarie anche un inquadramento contrattuale da dirigente.

27 Il ruolo e le prospettive del TSRM nellHTA Il passaggio della radiologia da film a file si puo definire una vera e propria rivoluzione Copernicana che impone a fronte dei forti investimenti economici, da parte delle aziende sanitarie, la ricerca della qualità e sicurezza, al fine dell erogazione delle prestazioni diagnostiche di alto livello,agli utenti.

28 Il ruolo e le prospettive del TSRM nellHTA La gestione dei sistemi informatici,nel D.D.I., dovrà prevedere: adeguata organizzazione lindividuazione di una nuova figura professionale, quale l Amministratore di Sistema in ambito radiologico competenze specifiche: campo informatico radiologico normativo – legislativo gestione dell immagine radiografica digitale durante tutto il workflow (flusso di lavoro) del reparto di radiologia

29 Digital Radiology Digital Radiology DR RISRIS HISHIS PACSPACS Internet - Intranet 1.Condivisione delle esperienze e delle attrezzature in un ambiente multiregionale; 2.Fruibilità delle informazioni da parte dei cittadini; 3.Creazione di Portali ad alto contenuto informativo con forti capacità di interazione con lutente; 4.Possibilità di interazione con i centri di prenotazione per mettere a disposizione dei cittadini un CUP a livello regionale 5.Disponibilità di enormi quantità di dati per ottenere precise statistiche ed informazioni di tipo previsionale; 6.Informazioni a disposizione dei medici di base.

30 Il ruolo e le prospettive del TSRM nellHTA La Radiologia ha sempre più bisogno per accelerare e qualificare la diagnosi di un connubio con i sistemi informatici. Radiologia e Informatica è il "core curriculum" dei nuovi corsi di Laurea che preparano alla professione di Tecnico Sanitario di Radiologia Medica. Con la Legge n. 43/06 si cerca di qualificare mediante Master "specialistico" questo operatore, rivestendolo di competenze specifiche per i sistemi complessi radiologici.

31 Il ruolo e le prospettive del TSRM nellHTA Questa nuova figura, che entra nel mondo della radiologia digitale, ha la funzione di Amministrare" insieme al Responsabile del Servizio Informatico, di Fisica Sanitaria, e del Dipartimento Diagnostica per Immagini, la gestione e limplementazione del RIS- PACS, la Teleradiologia e le attività informatiche richieste. Limperativo è la collaborazione e la distinzione dei ruoli senza soprapposizione. Medico Radiologo e TSRM due figure professionali distinte ma unite nellinteresse del cittadino ASL N° 2 UMBRIA

32 Organizzato da: CONSORZIO PAVESE PER STUDI POST-UNIVERSITARI NELLAREA ECONOMICO AZIENDALE Promosso da: FONDAZIONE IRCCS POLICLINICO SAN MATTEO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PAVIA 1^ Edizione 3-5 Aprile patrocini di Società Scientifiche, Associazioni Professionale, Istituzioni 30 convegni e seminari multidisciplinari 40 espositori 1700 visitatori altamente qualificati 2^ Edizione 2-4 Aprile 2009 Diagnostica per immagini ICT Emergenza-urgenza Nutrizione del paziente T echnology A ssessment & M anagement

33 TGO riunisce tutte le professionalità della filiera della salute e coinvolge i professionisti e i decision makers della gestione ospedaliera. Di seguito le presenze delledizione QUALIFICHE VISITATORI TOTALE:1653 DIRETTORE GENERALE, SANITARIO AMMINISTRATIVO …… 15,4% DIRIGENTE COMMERCIALE ……………………. ……………… ,4% MEDICO E DIRIGENTE MEDICO …………………………………… 13,0% INFERMIERE ………………………………………………………….. 8,5% INGEGNERE CLINICO ……………………………………………….. 8,2% MKTG MANAGER …………………………………………………….. 8,0% TECNICO (settori vari) ………………………………………………… 6,4% TECNICO DI LABORATORIO ………………………………………… 6,2% TECNICO DI RADIOLOGIA ………………………………………….. 5,1% BIOLOGO ………………………………………………………………. 3,1% STUDENTE …………………………………………………………….. 2,8% FARMACISTA OSPEDALIERO ……………………………………… 2,4% INGEGNERE BIOMEDICO ……………………………………………. 2,4% FISICO …………………………………………………………………… 2,0% CONTROLLO QUALITÀ ……………………………………………….. 1,5% INFORMATORE FARMACEUTICO …………………………………. 0,6%

34 INSUFFICIENZA CARDIOCIRCOLATORIA/RESPIRATORIA ACUTA SCOMPENSATA E RESUSCITAZIONE Gruppo Interdisciplinare di Terapia avanzata Pavia Resuscitation Program [PRP] Promotore del progetto I.R.C.C.S Policlinico San Matteo Pavia SPECIALISTICHE E STRUTTURE COINVOLTE - Direzione Sanitaria - Ingegneria clinica - Cardiochirurgia - Rianimazione Generale (I, II, III) - Cardiologia - Neurochirurgia e Pronto Soccorso - Area Trapiantologica

35 Resuscitazione Missione: sviluppare nuove terapie e strumenti per diminuire la mortalità e la morbilità dopo arrestocardio-respiratorio o una grave sindrome da bassa portata. Si tratta di sviluppare una fattiva collaborazione tra il gruppo degli specialisti clinici al fine di ottimizzare il percorso clinico- assistenziale intorno ad approcci diagnostici- terapeutici innovativi. Obiettivo finale prevenire la morte prematura ridurre le disabilità associate ad arresto cardiocircolatorio e respiratorio. A tale approccio si integra un attivo supporto della ricerca clinica e fondamentale con unasse dinteresse focalizzato nellIschemia/Riperfusione del cuore e dellencefalo.

36 Resuscitazione Obiettivo principale: -miglioramento della prognosi quod vitam et quoad valitudinem dei pazienti affetti da scompenso cardiocircolatorio e respiratorio acuto e refrattario. Obbiettivi secondari: 1. Introduzione e validazione di approcci terapeutici innovanti nella tematica fisiopatologia dellischemia/riperfusione del danno dorgano; 2. Valutazione del modello organizzativo di coinvolgimento delle strutture ospedaliere di Cardiochirurgia, Cardiologia, Rianimazione, Pronto Soccorso e 118. Tali strutture si intendono dislocate su tutto il territorio provinciale; pertanto, il progetto prevede il coinvolgimento, tramite network, dei 7 Presidi ospedalieri dellAO Provincia di Pavia e dei due IRCCS presenti oltre al San Matteo; 3. Riduzione dei costi gestionali rispetto al modello classico con trattamenti convenzionali; 4. Individuazione dei requisiti minimi per limplementazione del modello su realtà sanitarie diverse, in termini di disponibilità di strutture ospedaliere e extraospedaliere e delle relative competenze presenti. Per questa particolare attività, bisogna avvalersi della collaborazione del Dipartimento di Ricerche Aziendali dellUniversità di Pavia, anche tramite il Centro di Technology Assessment e Management. 5. ricerca di nuovi marcatori circolanti di morte cellulare, solubili e cellulari, per applicazioni cliniche future.

37 Azienda Istituti Ospitalieri di Cremona 1. CANCRO AL POLMONE: LA RICERCA GENETICA METTE A PUNTO LA TERAPIA 1) Oggi è possibile utilizzare nuovi tipi di terapie non più chemioterapiche (chemioterapico anti-tumorale farmaco che funziona uccidendo le cellule tumorali agendo come un veleno, purtroppo poco selettivo anche nei confronti delle cellule normali del nostro organismo). 2) Questi nuovi farmaci (Targeted therapy), sono nati dalla ricerca genetica e proteomica e vanno a colpire degli specifici bersagli sulla cellula tumorale, farmaci del futuro con i quali si potrà fare una terapia efficace con scarsi e tollerabili effetti collaterali, già in uso per alcuni tumori (es: tumore al seno) con buoni risultati, mentre per il cancro al polmone i buoni risultati riguardano ancora una piccola percentuale di casi. 3) Oggi con la possibilità di studiare la cellula tumorale è possibile stabilire se quel determinato tumore sarà sensibile o non sensibile a questi particolari farmaci innovativi che per altro hanno costi stratosferici (2 – 3 mila euro al mese per terapia per paziente). AllOspedale di Cremona è possibile studiare le cellule tumorali e poter predire la loro risposta ai nuovi farmaci antitumorali non chemioterapici. 4) Disporre di tale tecnologia ha messo lequippe di pneumologia nelle condizioni di fare ricerca. Grazie alla collaborazione di più professionisti sono riusciti insieme a fare un piccolo passo in avanti in questa difficile partita che è la cura del tumore al polmone. E stata infatti determinata nelle cellule tumorali presenti nel liquido pleurico in pazienti con tumore al polmone lespressione genetica di un particolare recettore di membrana che esprime la sensibilità ai nuovi farmaci, permettendo di selezionare i pazienti che potrebbero, con beneficio, godere dei risultati delle nuove terapie che sono così costose.

38 Azienda Istituti Ospitalieri di Cremona 2.Umaca, la terapia su misura La garanzia che il paziente riceva il giusto farmaco nella giusta dose e più sicurezza per loperatore. Queste due delle principali motivazioni che hanno portato alla costituzione dellUnità di Manipolazione Chemioterapici Antiblastici. Un servizio a cui afferiscono tutti i reparti oncologici dellospedale di Cremona. Un buon esempio di gestione multidisciplinare per unattività fondamentale per la cura della persona UMACA, ATTIVITA IN CRESCITA Oggi i pazienti inseriti nel software utilizzato dal farmacista per la gestione dellUMaCA sono in totale 1743, con 312 protocolli di trattamento codificati e 106 principi attivi gestiti. · Nel 2005 sono state eseguite in totale preparazioni; nel , mentre nel primo trimestre del 2007 sono già 5.018: ciò significa una media di 77 preparazioni per ogni giorno lavorativo.

39 Conclusioni 1 Le tecnologie biomediche benefici alla salute dellincremento dei costi della Sanità Le tecnologie biomediche possono conferire grandi benefici alla salute, ma possono rappresentare metà dellincremento dei costi della Sanità. resti sostenibile ed equoIn aggiunta a questa sfida gruppi di pressione Coloro che occupano un ruolo decisionale nella Sanità affrontano il compito difficile di utilizzare le opportunità create dalle tecnologie biomediche, allo stesso tempo assicurandosi che il sistema sanitario resti sostenibile ed equo. In aggiunta a questa sfida ci sono talvolta le pressioni conflittuali e le esigenze dei pazienti (chi paga le tasse), del personale sanitario, dei produttori di nuove tecnologie e di una gamma di altri gruppi di pressione.

40 Conclusioni 2 prove obiettive contribuire a risolvere esigenze conflittuali Le prove obiettive sono dimportanza fondamentale nel contribuire a risolvere esigenze conflittuali per raggiungere un accordo trasparente sul percorso ottimale da seguire. LHTA è una forma di accertamento che considera non solo lefficacia delle tecnologie ma anche il loro più ampio impatto LHTA è una forma di accertamento che considera non solo lefficacia delle tecnologie ma anche il loro più ampio impatto, comprese le problematiche legali e sociali oltre allefficienza. Il ruolo dellHTA è molto apprezzato da coloro che sono chiamati a prendere le decisioni e svolge un ruolo sempre maggiore in molti paesi dellOCSE.

41 Grazie per lattenzione


Scaricare ppt "Alla conquista delle più sicure conoscenze scientifiche si arriva non già coi voli della fantasia che possono solo condurre a parvenza di progresso, ma."

Presentazioni simili


Annunci Google