La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La vita Poesie Vita (San Mauro Di Romagna1855-Bologna 1912) poeta. Sullesistenza e sullopera del poeta incise profondamente lassassinio del padre,avvenuto.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La vita Poesie Vita (San Mauro Di Romagna1855-Bologna 1912) poeta. Sullesistenza e sullopera del poeta incise profondamente lassassinio del padre,avvenuto."— Transcript della presentazione:

1

2 La vita Poesie

3 Vita (San Mauro Di Romagna1855-Bologna 1912) poeta. Sullesistenza e sullopera del poeta incise profondamente lassassinio del padre,avvenuto nel Lanno seguente mori anche la madre e la famiglia dovette affrontare un periodo di ristrettezze. Il Pascoli si laureò in lettere,insegnando prima nei licei, poi alluniversità di Bologna.Fu anche poeta in lingua latina.Notevole la sua produzione in prosa.La sua opera ha innovato la poesia italiana del 900.Il suo linguaggio ha una musicalità inconsueta,una grande ricchezza di immagini,di simboli, di metafore,e coglie il mistero delle cose comuni.

4 +6 Il giorno fu pieno di lampi; ma ora verranno le stelle, le tacite stelle. Nei campi cè un breve gre gre di ranelle. Le tremule foglie dei pioppi trascorre una gioia leggera. Nel giorno che lampi! Che scoppi! Che pace la sera!

5 Si devono aprire le stelle nel cielo sì tenero e vivo. Là, presso le allegre ranelle, singhiozza monotono un rivo. Di tutto quel cupo tumulto, di tutta quell'aspra bufera, non resta che un dolce singulto nell'umida sera.

6 E`, quella infinita tempesta, finita in un rivo canoro. Dei fulmini fragili restano cirri di porpora e d'oro. O stanco dolore, riposa! La nube nel giorno più nera fu quella che vedo più rosa nell'ultima sera.

7 Che voli di rondini intorno! che gridi nell'aria serena! La fame del povero giorno prolunga la garrula cena. La parte, sì piccola, i nidi nel giorno non l'ebbero intera. Né io... e che voli, che gridi, mia limpida sera!

8 Don... Don... E mi dicono, Dormi! mi cantano, Dormi! sussurrano, Dormi! bisbigliano, Dormi! là, voci di tenebra azzurra... Mi sembrano canti di culla, che fanno ch'io torni com'era... sentivo mia madre... poi nulla... sul far della sera. impressioni

9 Impressioni sulla poesia La mia sera In questa composizione il Pascoli dimostra la sua sensibilità nel cogliere e nel registrare i movimenti e i rumori più lievi che la natura rivela appena..la tempesta ha infuriato durante il giorno, ma il tramonto ha coinciso col ritorno del sereno e della pace.La sera gli ha portato il dolce ricordo dellinfanzia e la cara voce della madre che lo cullava.

10


Scaricare ppt "La vita Poesie Vita (San Mauro Di Romagna1855-Bologna 1912) poeta. Sullesistenza e sullopera del poeta incise profondamente lassassinio del padre,avvenuto."

Presentazioni simili


Annunci Google