La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Banca della Campania Analisi dei processi e delle competenze Concessione fidi Aprile 2006.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Banca della Campania Analisi dei processi e delle competenze Concessione fidi Aprile 2006."— Transcript della presentazione:

1 Banca della Campania Analisi dei processi e delle competenze Concessione fidi Aprile 2006

2 Perfezionamento contrattuale Analisi di bilancio e formulazione del giudizio di merito sulla concedibilità del fido Istruttoria del fido da parte della banca Richiesta del fido da parte del cliente Banca della Campania Analisi dei processi e delle competenze Concessione fidi Processo Ambito Negoziale con il cliente Ambito decisionale interno alla banca Analisi di acquisizione cliente A A B B C C D D Output Problema del cliente individuato e cicoscritto (fase 1 della pratica P.E.F. attivata) Informazioni e documentazione dal cliente acquisito Documentazione da cliente esaminato Informazioni interne ed esterne acquisite Ipotesi di delibera o rifiuto pratiche in autonomia della filiale formulata Delibera o rifiuto delle pratiche di concessione del fido in autonomia Valutazione di sintesi sulle pratiche fuori autonomia e trasmissione dati al competente organo superiore Accettazione o rifiuto della concessione del fido comunicata al cliente Negoziazione condizioni di fido condotta Formalizzazione della concessione del fido eseguita Fido attivato

3 Concessione fidi Analisi delle attività e dei risultati attesi (output) per ciascuna fase del processo Aprile 2006

4 A Assistenza al cliente per lanalisi del problema e lorientamento alluso dei prodotti/servizi della banca Attività Output del processo A1 Assistenza al cliente per la compilazione della domanda di fido Attività A2 RICHIESTA DEL FIDO DA PARTE DEL CLIENTE Processo Output dellattività Banca della Campania Analisi dei processi e delle competenze Concessione fidi Cliente preso in carico dal funzionario della filiale Cliente orientato allutilizzo dei prodotti/servizi commerciali della banca Cliente assistito nella compilazione della domanda di fido e nella produzione della documentazione di supporto Cliente ricevuto e preso in carico dal funzionario della filiale Anagrafica cliente e attività svolta definiti Validità e importo degli affidamenti richiesti definiti Cliente orientato allutilizzo dei prodotti/servizi commerciali della banca Conferma di interesse reciproco a istruire la pratica per la domanda di fido (fase 1 di prenotazione della P.E.F.) Cliente orientato ed assistito nella compilazione della domanda di fido Check list della documentazione a corredo della domanda di fido esplicitata e consegnata al cliente Cliente assistito in presenza e/o in remoto per la produzione della documentazione a corredo della domanda

5 B Acquisizione e presa in carico della richiesta di fido del cliente Attività Output del processo B1 Esame della documentazione presentata e delle informazioni fornite dal cliente Attività B2 ISTRUTTORIA DEL FIDO DA PARTE DELLA BANCA Processo Output dellattività Banca della Campania Analisi dei processi e delle competenze Concessione fidi Richiesta di fido acquisita e presa in carico dalla filiale Esame della documentazione presentata e delle informazioni fornite dal cliente eseguita Esame delle informazioni interne ed esterne sul cliente eseguito Giudizio di merito sulla concedibilità del fido richiesto formulato Esame preliminare della richiesta di fido e della documentazione di supporto eseguita Richiesta di fido del cliente presa in carico dalla filiale e caricata sul sistema informativo Colloquio di approfondimento e chiarimento delle informazioni cliente eseguito Perfezionamento dellacquisizione e presa in carico della richiesta di fido (fase 2 di lavorazione della P.E.F.) Punti forti e punti ostativi alla concessione del credito evidenziati Elementi per gli approfondimenti di indagine individuati

6 Richiesta ed esame delle informazioni interne ed esterne Attività B3 Output dellattività Banca della Campania Analisi dei processi e delle competenze Concessione fidi Istruttoria legale della pratica di fido attivata Sistema di informazioni interne attivato in relazione alla tipologia del richiedente Sistema di informazioni esterne attivato in relazione alla tipologia del richiedente Esame andamentale dei rapporti del cliente con la banca attivato Analisi e sintesi delle informazioni consuntivati (fase 3 di chiusura della P.E.F.)

7 Banca della Campania Analisi dei processi e delle competenze Concessione fidi C Output del processo Analisi di bilancio e formulazione del giudizio di merito sulla concedibilità del fido Processo Delibera o rifiuto delle pratiche di concessione del fido Nota: dalla documentazione fornita mancano elementi per unanalisi e rappresentazione di dettaglio delle attività e degli output specifici Analisi di bilancio e formulazione del giudizio di merito sulla concedibilità del fido Attività C1 Output dellattività (fase 4 di proposta/delibera della P.E.F.) Delibera o rifiuto della concessione del credito per le pratiche in autonomia della filiale Valutazione di sintesi per le pratiche che esulano lautonomia della filiale ai fini della trasmissione al competente organo deliberante superiore

8 Attività D1 Attività D2 Output dellattività Banca della Campania Analisi dei processi e delle competenze Concessione fidi D Output del processo PERFEZIONAMENTO CONTRATTUALE Processo Accettazione o rifiuto della concessione del fido comunicata al cliente Negoziazione condizioni del fido eseguita Formalizzazione della concessione del fido eseguita Fido attivato Nota: dalla documentazione fornita mancano elementi per unanalisi e rappresentazione di dettaglio delle attività e degli output specifici Comunicare al cliente laccettazione o il rifiuto della concessione del fido Negoziare con il cliente le condizioni di concessione del fido

9 Attività D3 Output dellattività Banca della Campania Analisi dei processi e delle competenze Concessione fidi Formalizzare le condizioni di fido negoziate con il cliente Attività D4 Output dellattività Attivazione del fido

10 Concessione fidi Denominazione e descrizione delle competenze Aprile 2006

11 A Richiesta del fido da parte del cliente Banca della Campania Analisi dei processi e delle competenze Concessione fidi Assistenza al cliente per lanalisi del problema e lorientamento alluso dei prodotti/servizi della banca A1 ItemOutputDenominazione della competenza Descrizione della competenzaIndicatoreIndice A1aCliente ricevuto e preso in carico dal funzionario della filiale Essere in grado di fornire assistenza al cliente per orientarlo alluso dei prodotti/servizi della banca. Il funzionario di filiale, attraverso lincontro e la relazione con il cliente, deve essere in grado di: instaurare una relazione improntata alla fiducia e alla professionalità comprendere il bisogno del cliente per una prima valutazione di interesse per la banca; al fine di valutare listanza; Affabilità Capacità di ascolto Capacità di analisi e sintesi del problema A1bAnagrafica cliente e attività svolta definiti acquisire e analizzare i dati anagrafici e le possibili potenzialità economiche derivanti dalle attività svolte dal cliente (prendere visione dellanagrafica del cliente); Capacità analisi della potenzialità di solvibilità ++ A1cValidità e importo degli affidamenti richiesti definiti acquisire limporto dellaffidamento richiesto per eseguire una prima valutazione di congruità tra limporto richiesto dal cliente rispetto la tipologia di prodotti/servizi della banca; Coerenza tra bisogno espresso e soluzione di business per la banca ++ A1dCliente orientato allutilizzo dei prodotti/servizi commerciali della banca orientare il cliente allutilizzo dei prodotti/servizi commerciali della banca coniugando gli interessi di entrambi; Tipologia e completezza delle argomentazioni prodotte Capacità di convincere + ++ A1eConferma di interesse reciproco a istruire la pratica per la domanda di fido consolidare il reciproco interesse attraverso la decisione di istruire la pratica/domanda di fido; Capacità di sintesi++ Processo: Attività: NB: i valori degli indici sono espressi su scala pentenaria (--; -; 0; +; ++) (molto basso; basso; medio; elevato; molto elevato)

12 A Richiesta del fido da parte del cliente Banca della Campania Analisi dei processi e delle competenze Concessione fidi Assistenza al cliente per la compilazione della domanda di fido A2 ItemOutputDenominazione della competenza Descrizione della competenzaIndicatoreIndice A2aCliente orientato ed assistito nella compilazione della domanda di fido Essere in grado di fornire assistenza al cliente durante la compilazione della domanda di fido Il funzionario di filiale, sulla base della decisione concordata con il cliente di procedere alla compilazione della domanda di fido, deve essere in grado di: fornire elementi di quadro sulle modalità ed i tempi di istruzione della pratica; Completezza, pertinenza e chiarezza delle informazioni + ++ A2bCheck list della documentazione a corredo della domanda di fido esplicitata e consegnata al cliente descrivere e motivare la necessità di produrre il set di documenti a corredo della domanda di fido fornendo dettagliate istruzioni circa la documentazione compresa nella check list di riferimento Chiarezza e completezza delle informazioni ++ A2cCliente assistito in presenza e/o in remoto per la produzione della documentazione a corredo della domanda Assistere il cliente (in presenza e/o in remoto) nelliter di produzione della domanda di fido assicurandosi della correttezza e completezza della documentazione prodotta dal cliente. Disponibilità Precisione/ordine chiarezza ++ Processo: Attività: NB: i valori degli indici sono espressi su scala pentenaria (--; -; 0; +; ++) (molto basso; basso; medio; elevato; molto elevato)

13 Banca della Campania Analisi dei processi e delle competenze Concessione fidi ItemOutputDenominazione della competenza Descrizione della competenzaIndicatoreIndice B1aEsame preliminare della richiesta di fido e della documentazione di supporto eseguita Essere in grado di acquisire la richiesta di fido da parte del cliente Sulla base: della richiesta di fido presentata dal cliente; della documentazione a corredo della domanda; dei colloqui e contatti di approfondimento avvenuti con il cliente; il funzionario di filiale deve essere in grado di: esaminare la richiesta di fido nella sua totalità con particolare riferimento alla documentazione di supporto presentata dal cliente al fine di desumerne i dati da caricare nel sistema informativo; Completezza dellanalisi Discriminazione dei dati positivi/ negativi per il sistema informativo ++ B1bRichiesta di fido del cliente presa in carico dalla filiale e caricata sul sistema informativo caricare allinterno del sistema elettronico (P.E.F.) la richiesta di fido presentata; Operatività della procedura nel sistema informativo della banca ++ B1cColloquio di approfondimento e chiarimento delle informazioni cliente eseguito Interagire con il cliente qualora sussistano dubbi o non chiarezza circa la documentazione prodotta o le condizioni di affidamento del fido; Precisione/ordine Chiarezza ++ B1dPerfezionamento dellacquisizione e presa in carico della richiesta di fido Perfezionare, sul sistema informativo, la richiesta di fido al fine di disporre di tutti gli elementi necessari alla presa in carico della richiesta di fido.. Operatività della procedura nel sistema informativo della banca ++ NB: i valori degli indici sono espressi su scala pentenaria (--; -; 0; +; ++) (molto basso; basso; medio; elevato; molto elevato) B Istruttoria del fido da parte della banca Acquisizione e presa in carico della richiesta di fido da parte del cliente B1 Processo: Attività:

14 Banca della Campania Analisi dei processi e delle competenze Concessione fidi ItemOutputDenominazione della competenza Descrizione della competenzaIndicatoreIndice B2aPunti forti e punti ostativi alla concessione del credito evidenziati Essere in grado di eseguire una prima istruttoria documentale della domanda di fido presentata dal cliente. Sulla base: della richiesta di fido presentata dal cliente e caricata allinterno del sistema informativo il funzionario di filiale deve essere in grado di: eseguire un esame approfondito della stessa avendo cura di individuare ed evidenziare gli elementi: –a favore della concessione del fido da parte della filiale; –ostativi la concessione stessa; Padronanza della normativa Discriminazione dei dati positivi/ negativi per la concessione del fido + ++ B2bElementi per gli approfondimenti di indagine individuati individuare gli elementi necessari per lo svolgimento di ulteriori indagini ed accertamenti da parte della filiale e della banca. Chiarezza Completezza ++ NB: i valori degli indici sono espressi su scala pentenaria (--; -; 0; +; ++) (molto basso; basso; medio; elevato; molto elevato) B Istruttoria del fido da parte della banca Esame della documentazione presentata e delle informazioni fornite dal cliente B2 Processo: Attività:

15 Banca della Campania Analisi dei processi e delle competenze Concessione fidi ItemOutputDenominazione della competenza Descrizione della competenzaIndicatoreIndice B3aIstruttoria legale della pratica di fido attivata Essere in grado di richiedere ed esaminare le informazioni relative al cliente provenienti sia da fonti interne sia da fonti esterne al sistema bancario Sulla base: dellanalisi della richiesta di fido; di unattenta lettura delle informazioni contenute nella scheda rischi globali del cliente; il funzionario di filiale deve essere in grado di: avviare listruttoria legale della pratica di fido avendo cura di tenere costantemente presenti: –la tipologia della controparte; –lattività svolta dal cliente; –la soluzione tecnica ipotizzata e limporto del fido Padronanza della normativa bancaria Padronanza della normativa legale Accuratezza dellanalisi + ++ B3bSistema di infor- mazioni interne attivato in relazione alla tipologia del richiedente utilizzare in modo completo le fonti private del sistema informativo bancario in modo da individuare eventuali elementi ostativi alla concessione del credito; Cittadinanza con le fonti private del sistema informa- tivo bancario ++ B3cSistema di infor- mazioni esterne attivato in relazione alla tipologia del richiedente reperire ulteriori informazioni a supporto dellistruttoria e ad integrazione della documentazione presentata dal cliente avvalendosi di fonti pubbliche quali le Camere di Commercio e le banche dati gestite dalla banca dItalia. Cittadinanza con luso di fonti info. pubbliche Discezionalità ++ B3dEsame andamen- tale dei rapporti del cliente con la banca attivato eseguire un esame dello storico dei rapporti diretti ed indiretti del cliente con la banca per verificare ulteriormente il livello di solvibilità; Cittadinanza con il sistema info. Bancario. Accuratezza analisi + ++ B3eAnalisi e sintesi delle informazioni consuntivati valutare complessivamente i risultati delle indagini di approfondimento evidenziando elementi di positività e negatività per la concessione del fido. Capacità di sintesi Precisione ++ NB: i valori degli indici sono espressi su scala pentenaria (--; -; 0; +; ++) (molto basso; basso; medio; elevato; molto elevato) B Istruttoria del fido da parte della banca B3 Processo: Attività: Richiesta ed esame delle informazioni interne ed esterne

16 Banca della Campania Analisi dei processi e delle competenze Concessione fidi ItemOutputDenominazione della competenza Descrizione della competenzaIndicatoreIndice C1aDelibera o rifiuto della concessione del credito per le pratiche in autonomia della filiale Essere in grado di formulare il giudizio di merito sulla concedibilità del fido. Sulla base: del Regolamento Fidi vigente tempo per tempo dei dati tabellari preimpostati allinterno della procedura P.E.F. Il funzionario di filiale deve essere in grado di: definire se il fido può essere concesso direttamente dalla filiale o se deve essere rifiutato; Cittadinanza con la normativa fidi vigente Cittadinanza con il sistema informativo bancario ++ C1bValutazione di sintesi per le pratiche che esulano lautonomia della filiale ai fini della trasmissione al competente organo deliberante superiore trasmettere la richiesta di fido al competente organo superiore della banca nel caso sussistano le condizioni di concessione del fido ma queste ultime non rientrino nelle condizioni di autonomia decisionale della filiale. Cittadinanza con la normativa fidi vigente Cittadinanza con il sistema informativo bancario Accuratezza ++ NB: i valori degli indici sono espressi su scala pentenaria (--; -; 0; +; ++) (molto basso; basso; medio; elevato; molto elevato) C Analisi di bilancio e formulazione del giudizio di merito sulla concedibilità del fido Delibera o rifiuto delle pratiche di concessione del fido C1 Processo: Attività:


Scaricare ppt "Banca della Campania Analisi dei processi e delle competenze Concessione fidi Aprile 2006."

Presentazioni simili


Annunci Google