La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Teologia trinitaria: dimensioni caratteristiche Nesso tra Trinità e rivelazione Valore fondamentale del mistero pasquale Centralità della categoria di.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Teologia trinitaria: dimensioni caratteristiche Nesso tra Trinità e rivelazione Valore fondamentale del mistero pasquale Centralità della categoria di."— Transcript della presentazione:

1 Teologia trinitaria: dimensioni caratteristiche Nesso tra Trinità e rivelazione Valore fondamentale del mistero pasquale Centralità della categoria di communio per cogliere loriginalità del Dio cristiano

2 Queste tre dimensioni: corrispondono a tre fasi della recente ripresa della teologia trinitaria indicano i percorsi teologici in atto

3 Trinità e rivelazione Riscoperta della storicità della verità trinitaria di DioRiscoperta della storicità della verità trinitaria di Dio –Barth –Rahner –E. Jüngel

4 Nesso con il mistero pasquale Costituisce il punto di partenza per affrontare una serie di riflessioni: Trascendenza di Dio: legame kenosi donazione Immutabilità divina Rapporto tra Cristo-Spirito e senso della paternità divina svelata da Gesù J. Moltmann H.U. von Balthasar

5 Idea di communio Tratto distintivo del Dio cristiano, determina la riflessione su –Nozione di persona –Idea di salvezza –Vissuto cristiano

6 –G.Greshake –Hemmerle –C. Mowry Lacugna

7 K. Hemmerle Tesi di ontologia trinitaria Comprensione della Trinità che privilegia la comunione tra le Persone La Trinità è la chiave di comprensione della realtà in generale: la relazione come fondamento della realtà.

8 Ontologia cristiana: è una comprensione cristiana dellessere la teoria metafisica classica dellessere come sostanza in sé, autonoma ed indipendente è inadeguata Perché? Lo specifico del Cristianesimo è levento trinitario la Trinità, però, non è unastrazione logica, una speculazione La Trinità è lespressione di unesperienza fondamentale: Dio si è donato alluomo con una modalità precisa Come?

9 Il Come ci viene rivelato sulla croce: lintima realtà di Dio è costituita dallamore che ama fino alla fine, cioè dalla Trinità Perciò: il volto del Dio trinitario è infinito ed eterno amore reciproco Lessere che è Dio è eterno amore reciproco

10 Quindi: Lontologia che deriva dalla fede deve avere il suo punto di partenza non nella sostanza, concepita come realtà individuale e autonoma,non nella sostanza, concepita come realtà individuale e autonoma, ma nellamorema nellamore Allorigine di tutto non cè la sostanza indipendente, ma il donarsi, lamore Guardando la Trinità, si scopre che lessere è relazione, comunione damore Ciò significa che anche lessere delluomo raggiunge la sua pienezza e la sua verità nella comunione e nel dono di sé allaltro

11 G. Greshake Il Dio unitrino la Trinità è il centro e la chiave ermeneutica della fede cristiana. Lessere è evento di autocomunicazione La Trinità è comunione

12 «Se si parte dalla realtà della communio, e si designa il Dio trinitario come evento interpersonale damore, come amore che accade, allora non vi è un prius logico ed ontologico di Persona/Persone o sostanza, poiché lamore divino non è qualcosa che sta prima del gioco mutuo delle persone, né qualcosa che viene dopo questo, quasi una sorta di risultante delle persone che si amano. Dio è precisamente lattuazione vitale comunionale, ovvero lattuazione damore delle persone stesse, è levento dellunione diversificante».

13 C.M. Lacugna Dio per noi. La Trinità e la vita cristiana Connettere teologia trinitaria e vita cristiana, contestando Kant: «La dottrina della Trinità è sotto il profilo pratico del tutto inutile» La vita cristiana è una vita trinitaria, che consiste nel vivere gli uni con gli altri la vita di Dio.

14 Tesi di fondo: la dottrina della Trinità è laffermazione dellintima comunione di Dio con noi attraverso Gesù Cristo nello Spirito Santo Perciò ha un carattere pratico, con radicali conseguenze per la vita cristiana

15 Necessità dellortoprassi Bisogna individuare i principi derivanti dalla dottrina della Trinità che si possono applicare ai vari aspetti della vita cristiana. Si tratta di descrivere forme di vita convenienti al mistero di persone in comunione, di mettere in pratica dei modi di relazione che sono al servizio del Regno, delloikos: la casa dove si sta insieme, cioè il modo di abitare la storia


Scaricare ppt "Teologia trinitaria: dimensioni caratteristiche Nesso tra Trinità e rivelazione Valore fondamentale del mistero pasquale Centralità della categoria di."

Presentazioni simili


Annunci Google