La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

SOCIOLOGIA CULTURA e IDENTITA CAP. 3. CAP. 3 - CULTURA E IDENTITA LIDENTITA LA CULTURA Evoluzioni storiche Identità di genere e di sesso Costruzione sociale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "SOCIOLOGIA CULTURA e IDENTITA CAP. 3. CAP. 3 - CULTURA E IDENTITA LIDENTITA LA CULTURA Evoluzioni storiche Identità di genere e di sesso Costruzione sociale."— Transcript della presentazione:

1 SOCIOLOGIA CULTURA e IDENTITA CAP. 3

2 CAP. 3 - CULTURA E IDENTITA LIDENTITA LA CULTURA Evoluzioni storiche Identità di genere e di sesso Costruzione sociale d. Identità Identità etnica Nuovo razzismo Identità e consumi I progetti di sé Identità e sé nel lavoro Ideologie dominanti Cultura e pregiudizio Cultura e struttura sociale C. délite, di massa, folk, popolare Subculture di resistenza Nuovi movimenti sociali CULTURE e IDENTITA IDENTITA e CULTURE LA SOCIALIZZAZIONE Visioni semplificate Visioni complesse 2

3 CAP. 3 - CULTURA E IDENTITA - Identità Identità: la somiglianza assoluta di una persona in tutti i tempi e in tutte le circostanze; la condi- zione o fatto che una persona o cosa sia se stessa e non qualche cosaltro; individualità, personalità Oxford English Dictionary, 1970, pag.1368 le persone tendono a considerare lidentità come una cosa semplice, fissa e unitaria 3 Nel XVII-XVIII sec. Gli esseri umani sono individui uniformi Lidentità rimane la stessa per tutta la vita Il Sé si sviluppa nellinterazione con gli altri significativi Lidentità è dentro di noi, ma in effetti essa è sociale Lidentità non è più fissa ma in continuo cambiamento Le persone possonio avere identità diverse e contraddittorie

4 CAP. 3 - CULTURA E IDENTITA - Identità SESSO: differenze biologiche - GENERE: ruolo socialmente costruito DETER MIN ISTI BIOLOGICI COSTRU ZIO NISTI SOCIALI il comportamento sessuale è interamente biologico cè base biologica per gravidanza e orientam. sex cè nelle donne istinto materno ad avere figli istinto=comportamento biologico pre-programmato per Fox regole biologiche > tipo di unità famigliare il comportamento sessuale è costruito socialmente biologia irrilevante per orientamento di sex/genere controllo di maschi su femmine non è biologico avere figli non base x tipi famiglia/status femmin. status inferiore donne x ragioni sociali e non biolo. 4 sempre più chiaro che elementi come sessualità hanno dei fondamenti biologici e sono anche costruiti socialmente gradi di repressione sessuale, frequenza rapporti, significati del piacere, normalità e patologia nella sessualità diverse da società a società (Malinowski, Weeks) eccetto il parto gran parte di ciò che appare naturale per donne è socialmente costruito i ruoli di genere sono costruiti culturalmente presunti fattori biologici non devono ostacolare donne o uomini rispetto a ruoli sociali presunzione su basi biologiche dei ruoli sociali non deve implicare differenze di status

5 CAP. 3 - CULTURA E IDENTITA - Identità merito delle donne aver portato allattenzione dei sociologi problemi sessualità e genere maggior parte delle femministe appartengono al costruzionismo sociale problema più rilevante? maschilismo = sistema in cui il potere è detenuto dagli uomini un esempio? Parsons: RUOLI ESPRESSIVI? LE FEMMINE! (riguardano lassistenza) RUOLI STRUMENTALI? I MASCHI! (ad es.: lavorare per soldi) non si è trovata alcuna struttura famigliare uguale in tutte le società ed epoche storiche IL PROBLEMA DELLIDENTITA SESSUALE E DI GENERE E COMPLESSO 5 una persona può appartenere a un sesso dal punto di vista genetico e a un altro sesso dal punto di vista ormonale I SOCIOLOGI RITENGONO CHE LIDENTITA DI GENERE SIA COSTRUITA SOCIALMENTE X INVALIDITA O DEFORMAZIONE 1) reazioni di normalizzazione X INVALIDITA O DEFORMAZIONE 1) reazioni di normalizzazione

6 CAP. 3 - CULTURA E IDENTITA - Identità IDENTITA E PERSONALITA SONO CORRELATE CON SOCIETA DOVE VIVIAMO DURKHEIMle regole sociali sono ciò che ci rende quello che siamo lanomia è assenza/carenza di regole: non sappiamo che fare COOLEYil nostro Sé si sviluppa nellinterazione con gli altri il nostro Sé è come specchio in cui ci vediamo riflessi divento deviante se gli altri mi trattano così (labelling theory) MEADsviluppiamo il nostro senso del Sé nellinterazione con altri interagiamo in differenti contesti, e abbiamo differenti Sé cè un IO (aspetto del Sé che pensa, agisce e giudica cè un ME (aspetto del Sé di cui lIO pensa, e che giudica abbiamo unampia gamma di Sé, ci vediamo come un unico IO BERGER et al.Identità stabili richiedono relazioni stabili identità stabili sono strettamente legate a tabili relaz. matrimoniali 6 ISTITUZIONI TOTALI sono istituzioni sociali che hanno in comune il fatto di prendere il controllo totale della vita delle persone che vivono al loro interno entrarvi richiede a un individuo di rinunciare alla propria precedente identità (ospedali psichiatrici, monasteri, collegi, prigioni) IDENTITA FRANTUMATE apparteniamo a gruppi sociali: classe, etnia, genere, età, ecc. tali identità raramente sono unificate

7 CAP. 3 - CULTURA E IDENTITA - Approcci sociologici alla cultura Quando i sociologi spiegano il concetto di cultura essi cercano di spiegare la forma e la natura simbolica, socialmente modellata, di un pensiero e unazione individuali! (Sugrue e Taylor, 1996) la cultura include cose che riguardano SEGNISIMBOLI 7 la cultura è ciò che viene socialmente determinato (per esempio quando sei nato sei capitato in un ordine simbolico che non hai scelto) è modellata in quanto forma pacchetti coerenti di segni e di simboli (qualsiasi cosa facciamo è socialmente modellata) esistono differenti gruppi sociali, e differenti modi di raggrupparele persone; ciascun gruppo ha una sua cultura attorno alla quale le persone costruiscono la propria identità le società variano nella loro complessità; alcune tendono ad avere meno varietà di culture di altre la solidarietà meccanica (s.semplici) e organica (s.complesse) di DURKHEIM lideologia che mantiene il suo dominio attraverso i mass media, per MARX per ABERCROMBIE è fuorviante lidea di una ideologia dominante per tenere lordine BOURDIEU dice che + la gente accetta la cultura dominante + ha capitale culturale

8 CAP. 3 - CULTURA E IDENTITA - Approcci sociologici alla cultura io non ho pregiudizi, … MA la maggior parte delle persone dicono di non essere razzisti ma aggiungono anche che sono gli altri a esserlo pregiudizio ragionevole (il proprio) pregiudizio irragionevole (laltrui) 8 STRUTTURALISTI struttura socialecultura e identità CULTURALISTI culturestruttura sociale e identità DUALITA DI STRUTTURE culturaidentitàstruttura sociale

9 CAP. 3 - CULTURA E IDENTITA - Il dibattito sulla socializzazione Rapporto tra Cultura e Identità ? Rapporto tra Biologico e sociale ? come le persone imparano una data cultura e diventano individui integrati al sistema sociale il bambino riceve passivamente la socializzazione e diventa ciò che gli altri vogliono SOCIALIZZAZIONE PRIMARIA (la famiglia) SOCIALIZZAZIONE SECONDARIA (scuola, mass media, gruppi dei pari, ecc.) la socializzazione comprende linteriorizzazione di norme e valori x i ruoli sociali accettazione? NORME riguardano il comportamento adeguato VALORI principi e standard di comportamento come può cambiare la gente se ognuno è socializzato dalla generazione precedente? …tra ROBOT e LIBERTA 9

10 CAP. 3 - CULTURA E IDENTITA - Il dibattito sulla socializzazione Rapporto tra Cultura e Identità ? Rapporto tra Biologico e sociale ? come le persone imparano una data cultura e diventano individui integrati al sistema sociale la socializzazione riguarda uninterazione fra gli individui e la società in cui vivono i neonati NON sono passivi un bambino in una famiglia di criminali non di per sé diventa criminale ISTINTI PRE-PROGRAMMATI? se li abbiamo possono limitare la socializzazione attaccamento precoce dei bambini? prova che non siamo pre-programmati da istinti NORME riguardano il comportamento adeguato VALORI principi e standard di comportamento ciò che appare consueto e abituale è appreso solo dopo uno sforzo impegnativo! parte della socializzazione è imparare a gestire se stessi 10

11 CAP. 3 - CULTURA E IDENTITA - Cultura e identità appartenenza etnica: termine utilizzato ora per riferirsi a problemi inerenti la comunità, i suoi valori, e lappartenenza RAZZA (bianchi/non bianchi) NAZIONALITA (britannici/non brit.) PROVENIENZA ETN. (tadeschi, francesi, etc.) RELIGIONE (ebrei, cattolici, etc.) LINGUA/DIALETTO (ebrei, cattolici, etc.) 11 IERI - teoria razziale XVIII-XIX secolo ha evidenziato inferiorità biologica di certi gruppi sociali (CiO ERA FALSO) OGGI - forte propensione a guardare diff. culturali con effetti sono nuove forme di razzismo: esistenza del razzismo è esagerata, la gente non è razzista più che ineguaglianze ci sono differenze, e queste sono un problema tutti legati a propria cultura, le altre culture considerate pericolose le altre culture sono la causa principale dei problemi sociali e questo è confermato dal senso comune

12 CAP. 3 - CULTURA E IDENTITA - Cultura e identità Cè chi mangia pesce ma non maiale Cè chi mangia carne umana Cè chi si sposa solo se lei è incinta Cè chi sa parlarelinglese Cè chi è sicuro che cè di mezzo la Madonna Cè chi è conservatore Cè chi mangia maiale e non conosce pesce Cè chi non tocca carne umana Cè chi valorizza castità pre matrimon. Cè chi sa parlarelarabo Cè chi è certo che è merito della cartomante Cè chi è riformatore NUOVO RAZZISMO PRESUME CHE LE CULTURE DIVERSE DA QUELLA DOMINANTE DEVONO ESSERE ASSIMILATE (possono esserci condivisioni di tradizioni culturali diverse, ma non evitano discriminazioni) 12 I tedeschi non hanno sens of humor i genovesi sono avari PREGIUDIZIO consiste nel giudicare a priori un gruppo di persone come inferiori DISCRIMINAZIONE avviene quando un gruppo di persone vengono trattate come inferiori o differenti RAZZISMO forma di discriminazione che tratta le persone come inferiori per caratteri fisici o culturali un epiteto gridato a qualcuno la scarsità di donne dirigenti …sono meridionali! per albanesi solo lavoro in nero

13 CAP. 3 - CULTURA E IDENTITA - Cultura e identità LIDENTITA ETNICA NON E DATA E FISSATA UNA VOLTA PER TUTTE LIDENTITA ETNICA E PRODOTTA DALLE PERSONE CON IL LORO AGIRE QUOTIDIANO (prendi i modi di vestire e scoprirai che sono differenti quantomeno per età, genere e contesto) LIDENTITA CULTURALE E UNO DEI MODI IN CUI LA SOLIDARIETA SOCIALE E LORDINE SOCIALE SI CREANO E VENGONO MANTENUTI 13 NUOVO RAZZISMO METTE IN RISALTO SENSO IDENTITA NAZIONALE enfasi su nazione molto vicina a NAZIONALISMO idea che un gruppo di persone culturalmente omogeneo appartiene a un territorio che gli è proprio molti paesi società multiculturale E nazione = probabili conflitti TENDENZA ? VERSO CRESCENTE MULTIETNICITA

14 CAP. 3 - CULTURA E IDENTITA - Cultura e identità POSTMODERNISMO concetto che si applica a aspetti della cultura POSTMODERNITA si riferisce a tipi di epoca storica/di struttura sociale i sociologi in disaccordo su cosè e se cè tardo-modernopost-tradizionale mondo oggi? contatti tra le persone + brevi + superficiali + strumentali diversità di ruoli identità frammentata stili di vita consumi cambiamo stili di vita, consumi e anche personalità, più spesso 14

15 CAP. 3 - CULTURA E IDENTITA - Cultura e identità POSTMODERNITA scoperta che nulla è dato conoscere con certezza scoperta che la storia è priva di teleologia (di direzioni) crescente importanza dellecologia e di nuovi movimenti diventa centrale lo studio di nuovi stili di vita lo shopping è ciò che ci rende quello che siamo linteresse si sposta dalla produzione al consumo nel mondo moderno molto del nostro comportamento è liberamente scelto MA LEFFETTIVO GRADO DI LIBERTA PUO ESSERE MOLTO LIMITATO 15 un corpo accettabile e desiderabile restare in forma e in buona salute restare giovani il più possibile IL CORPO NATURALE VIENE ALTERATO PER RENDERLO SOCIALE ibernazione body building

16 CAP. 3 - CULTURA E IDENTITA - Cultura e identità LA NOSTRA IDENTITA E COLLEGATA AL LAVORO CHE FACCIAMO lavoratore non appagato = lavoratore alienato ESISTE ANCHE UNA CULTURA AZIENDALE CHE PROMUOVE COOPERAZIONE chi partecipa al gruppo è premiato, chi rifiuta è punito LAVORATORI con un Sé difensivo (infelici nel lavoro) LAVORATORI collusivi / conformisti aderiscono in maniera compulsiva LAVORATORI capitolati, arresi (rifiutano nuova Cultura) …dallidentità di classe allidentità di status… 16 1)i sentimenti di potere giocano ruolo centrale in chi pensiamo di essere 2)coloro che vivevano pacificamente, possono rapidamente confliggere 3)la violenza può esercitare ruolo centrale nella vita individui e comunità le persone che definiscono la propria identità rispetto la stessa cultura possono opporsi violentemente a outsider e a diversi délite di massa popolare CULTURA

17 CAP. 3 - CULTURA E IDENTITA - Le politiche della cultura e dellidentità esiste una industria culturale repressiva / liberatoria e ci sono anche inizialmente scoperte studiando il crimine cè gente che non accetta la situazione 17 TRASFORMISTImirano a cambiare la società, tendono a essere rivoluzionari desiderano cambiamento totale struttura sociale RIFORMISTImirano a cambiare la società, desiderano cambiamenti ridotti di alcune parti della società DI REDENZIONEsi battono per cambiare il modo in cui la gente vive nella società si sforzano di salvare le persona da una società cattiva ALTERNATIVIsi battono per cambiare il modo in cui la gente vive nella società chiedono di cambiare uno o due aspetti della vita


Scaricare ppt "SOCIOLOGIA CULTURA e IDENTITA CAP. 3. CAP. 3 - CULTURA E IDENTITA LIDENTITA LA CULTURA Evoluzioni storiche Identità di genere e di sesso Costruzione sociale."

Presentazioni simili


Annunci Google