La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il figlio ritrovato (Luca 15,11-32) 2 - Cenacolo Alpha 12.10.2010 Obbiettivo: Scoprirsi desiderati e attesi dal Padre Frase: Tu eri morto e sei tornato.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il figlio ritrovato (Luca 15,11-32) 2 - Cenacolo Alpha 12.10.2010 Obbiettivo: Scoprirsi desiderati e attesi dal Padre Frase: Tu eri morto e sei tornato."— Transcript della presentazione:

1 Il figlio ritrovato (Luca 15,11-32) 2 - Cenacolo Alpha Obbiettivo: Scoprirsi desiderati e attesi dal Padre Frase: Tu eri morto e sei tornato in vita … cammina alla scoperta della vera Vita. Immagine: lABBRACCIO

2 Frase: A chi chiede di essere aiutato a rialzarsi, non rifiutare mai di stendere la mano (A. Graf, Ecce homo, 530) Nelle parabole Gesù mette in scena storie di esseri umani. Le sue storie rispecchiano il modo di agire di Dio che interviene con grande carità nella vita di ognuno di noi. Tra le esperienze umane una delle più comuni e dolorose è quella della PERDITA. Essa ci appartiene, presto o tardi è inevitabile (perdite di familiari o amici, di forze e salute, del tempo che passa …).

3 Il perdono ci fa essere superiori a coloro che ci ingiuriano (N. Machiavelli, Pensieri, XI, 7) San Luca raccoglie nel cap. 15 tre storie intorno ad una perdita a cui fa seguito un ritrovamento e una gioia immensa: la pecorella smarrita, la moneta e il figlio perduto. Nelle prime due parabole la perdita è comunque lieve … ma queste perdite possono essere sempre strazianti; come il loro ritrovamento. Il senso di queste parabole è il seguente: Dio gioisce infinitamente nel ritrovare e accogliere di nuovo quanti si sono allontanati, andando smarriti.

4 Frase: Chi non sa perdonare spezza il ponte sul quale egli stesso dovrà passare ( Sacra Scrittura) Messaggio in generale E la storia del figlio più giovane di un proprietario terriero, ansioso di assaporare la propria libertà e indipendenza, di rompere il vincolo con la tradizione, di allontanarsi dalla vita familiare che lo opprime e di inaugurare una vita familiare altrove. Dopo aver sperperato i soldi preferisce mettersi a servizio di un fattore pagano, che lo manda a pascolare i porci: questa è una delle umiliazioni più brucianti per un ebreo. In pratica il giovane rinnega la propria religione. Solo in preda alla fame e allumiliazione rientra in se stesso; decide di tornare al padre e a Dio. Ricorda ciò che ha perduto. Tornerà dal padre e dirà: Padre, ho peccato contro il cielo e dinanzi a te. Sa che il padre è generoso persino con i servi. Si aggrappa al pensiero di suo padre come a una scialuppa di salvataggio.

5 Perdona, caro, a chi fa un passo falso; pensa che anche tu hai un piede che può incespicare (Ruckert, Wiesheit des Bahmanen, 24) Appena lo vede il padre, dimentico della sua dignità, gli corre incontro ad accoglierlo. Solo ora comincia a parlare … interrompendo le scuse del figlio. Il padre esercita il perdono: dà al figlio la veste riservata a un ospite di riguardo; gli infila un anello al dito; gli fa calzare sandali; ordina un banchetto di gioia. Latteggiamento del figlio dice qualcosa di importante. Spesso non riusciamo a prendere decisioni autentiche … ci perdiamo. Anziché correre dietro alle cose che davvero amiamo restiamo come bloccati …

6 Non cercare mai dingannare te stesso, non giustificare lerrore, e ricordati che è cosa bella e magnanima confessare il proprio torto Non cercare mai dingannare te stesso, non giustificare lerrore, e ricordati che è cosa bella e magnanima confessare il proprio torto (L. Settembrini, Lettere) Il figliol prodigo rientra in se stesso. Emerge dalla sua auto-alienazione. Trova se stesso! La sua è una decisione autonoma. Solo ritrovando se stesso riuscirà a vedere il sentiero che lo condurrà lontano dalla miseria. S. Agostino e John Henry Newmann con forza suggeriscono che dobbiamo rientrare in noi stessi e conoscere chi siamo se vogliamo tornare a Dio e conoscerlo. Per far questo bisogna attribuire a noi la colpa dei nostri peccati e non scaricarla fuori di noi.

7 La verità è quello che cerchi quando ancora non sai cosa sia, ma sai che cè (Umberto Cerroni)

8 La felicità di Dio diventa assoluta quando i figli ritornano a casa, accettano lamore di Dio Lamore del Padre La storia è un invito ad aprirci allo straordinario amore del Padre. QUATTRO QUALITA dellamore umano e divino. Possiamo individuare almeno QUATTRO QUALITA dellamore umano e divino. 1) Lamore di Dio è donatore di vita e principio creativo: conduce alla vita ciò che ancora non esiste, è forza che rigenera; il padre misericordioso dispensa amore al figlio che era morto dal punto di vista morale e religioso. E lamore del padre che rende possibile la rinascita del figlio. 2) Lamore di Dio è incondizionato: tu non devi morire, devi vivere per sempre (G. Marcel). Coloro che amano non riescono a sopportare lidea che il bene amato non ci sia più. Dio è felice della nostra esistenza: non importa quanto feriamo e distruggiamo noi stessi nel peccato; lamore di Dio non ci viene mai tolto. Lamore di Dio promette una vita rinnovata, su questa terra e nei cieli.

9 Paga la metà chi confessa il debito (Herrick, Hesperides, 220) 3) Lamore di Dio genera unione e riconciliazione: lamore – per sua natura – è una forza reciproca, è incompleto fino a quando il suo slancio non viene corrisposto. Lamore è simile ad un abbraccio che non si concede senza riceverne un altro in cambio. Amare non è mai manipolazione e forzatura degli altri ad amarmi. Qui lamore del padre fa maturare una nuova comunione di vita. 4) Lamore di Dio è stracolmo di gioia, ne è un frutto tipico. Nella parabola la gioia esplode in due occasioni: quando il figlio ritorna (facciamo festa 15,24) e in risposta al figlio maggiore (si doveva far festa 15,32).

10 O Dio, ti preghiamo e ti rendiamo grazie per il tuo amore infinito e per la tua misericordia verso di noi. Tu ci riconduci a casa, in seno a te, rendendoci partecipi della tua letizia senza fine. Tu desideri che noi ti siamo figli e figlie, riunendoci per sempre in una comunione damore e di vita con te. Colmaci ora e sempre della tua gioia infinita, per la grandezza del tuo amore clemente verso ognuno di noi. Ma come è Dio? La parabola del figliol prodigo dice a chiare lettere che DIO E AMORE. Nella Redemptor hominis Giovanni Paolo II scrive: Luomo non può vivere senza amore. Egli rimane per se stesso un essere incomprensibile, la sua vita è priva di senso, se non gli viene rivelato lamore, se non sincontra con lamore (10). Luomo non può vivere senza aver incontrato lamore del Padre.

11 PRENDI POSIZIONE! La neutralità favorisce sempre loppressore, non la vittima. Il silenzio incoraggia sempre il torturatore, non il torturato. (Elie Wiesel) Lettura del testo in particolare Dio riconosce necessariamente come figli tutti quanti, sia giusti sia peccatori. Semplicemente perché è Padre! Il giusto invece riconosce a denti stretti il peccatore come figlio, ma non come fratello suo! E quindi il vero peccatore. Bisogna che riconosca laltro come fratello, identificandosi con lui. Questa pagina del vangelo esige il passaggio da una religione servile alla libertà dei figli. Siamo amati da Dio non perché noi siamo buoni, ma perché lui è nostro Padre. ALCUNE SEMPLICI NOTE … come esempio là sperperò la sua sostanza: il figlio, lontano dal Padre, perde la sua sostanza. vivendo da dissoluto: letteralmente vivendo insalvabilmente. Quando luomo perde il rapporto con la propria fonte, cerca tutte le briciole di vita per soddisfare la propria sete; si vende e si prostituisce ad esse. Nellangoscia che tutto è nulla, si riempie inutilmente il vuoto con tutto. venuto in se stesso: prima era fuori di sé, alienato nei suoi desideri che lavevano ridotto a fame. Ora non si pente. Semplicemente rinsavisce. Constata che la realtà non era come pensava. Capisce che ha sbagliato a valutare le cose. E linizio di un cammino. Un antico proverbio ebraico dice: Quando gli israeliti hanno bisogno di mangiare carrube, è la volta che si convertono.


Scaricare ppt "Il figlio ritrovato (Luca 15,11-32) 2 - Cenacolo Alpha 12.10.2010 Obbiettivo: Scoprirsi desiderati e attesi dal Padre Frase: Tu eri morto e sei tornato."

Presentazioni simili


Annunci Google