La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Dopo sette anni dalla richiesta, nel giugno del 2002, a Budapest, nel corso dei lavori della 26° sessione del Comitato Scientifico Internazionale, avviene.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Dopo sette anni dalla richiesta, nel giugno del 2002, a Budapest, nel corso dei lavori della 26° sessione del Comitato Scientifico Internazionale, avviene."— Transcript della presentazione:

1

2 Dopo sette anni dalla richiesta, nel giugno del 2002, a Budapest, nel corso dei lavori della 26° sessione del Comitato Scientifico Internazionale, avviene finalmente il riconoscimento dell''UNESCO dell'area del Val di Noto nella World Heritage List (Lista del patrimonio dell'Umanità). I comuni del Val Di Noto inseriti nella lista sono 8: Noto, Palazzolo Acreide, Scicli, Modica, Ragusa, Militello Val Di Catania, Caltagirone, Catania. Il sito nel suo complesso è stato denominato: "Le città tardo barocche del Val di Noto (Sicilia sud orientale) Le otto città del sud-est della Sicilia furono ricostruite dopo il 1693, nello stesso luogo o vicino alle città esistenti al tempo del terremoto di quell'anno. Esse rappresentano una considerabile impresa collettiva, portata con successo ad un alto livello di architettura e compimento artistico. Custodite all'interno del tardo Barocco, esse descrivono pure particolari innovazioni nella progettazione urbanistica e nella costruzione di città".

3 Giustificazione dell'iscrizione I criteri adottati dall'Unesco per l'iscrizione del Val di Noto nel Patrimonio dell'Umanità: (criterio I) "Questo gruppo di città del sud-est della Sicilia fornisce una notevole testimonianza del genio esuberante dell'arte e dell'architettura del tardo Barocco. (criterio II) Le città del Val di Noto rappresentano l'apice e la fioritura finale dell'arte Barocca in Europa. (criterio III) L'eccezionale qualità dell'arte e dell'architettura del tardo Barocco del Val di Noto la posizionano in una omogeneità geografica e cronologica, così come la sua ricchezza e il risultato del terremoto, in questa zona, del (criterio IV) Le otto città del sud-est della Sicilia che hanno presentato questa richiesta sono l'esempio di sistemazione urbanistica in questa zona permanentemente a rischio di terremoti ed eruzioni da parte dell'Etna".

4 Cartoline dal BAROCCO IN VAL DI NOTO

5 Modica: Chiesa di San Giorgio

6 Modica: Gradinata Chiesa San Giorgio

7 Modica: Chiesa di San Pietro

8 Modica: Palazzo Polara

9 Modica: Balcone

10 Comiso: Basilica SS. Annunziata

11 Comiso: Il Duomo

12 Scicli. Chiesa di San Giovanni

13 Scicli: Chiesa Madre

14 Scicli: Palazzo Fava

15 Scicli: particolare del palazzo Fava

16 Scicli: Chiesa San Bartolomeo

17 Scicli: Palazzo Beneventano

18 Scicli: Chiesa del Carmine

19 Palazzolo Acreide: Chiesa di San Paolo

20 Palazzolo Acreide Chiesa dellImmacolata Particolare Chiesa San Paolo

21 Palazzolo Acreide Palazzo Pizzo Particolare Chiesa dellAnnunziata

22 Ragusa e Ibla: Chiesa di San Giuseppe e particolare

23 Ragusa e Ibla: Cattedrale

24 Ragusa e Ibla: Palazzo di città

25 Ragusa e Ibla: Chiesa Anime del Purgatorio

26 Ragusa e lbla. Chiesa di San Giorgio

27 Militello val di Catania: Chiesa Maria SS. Della Stella

28 Militello val di Catania: Municipio

29 Militello val di Catania: Chiesa Madre

30 Caltagirone: Scalinata di Santa Maria del monte

31 Caltagirone Il Duomo Chiesa di San Francesco dAssisi

32 Noto: la Cattedrale

33 Noto: Chiesa di san Domenico

34 Noto: Palazzo Ducezio sede del Comune

35 Noto: Chiesa di Santa Maria al Monte

36 Noto: fontana dErcole

37 Noto: Balcone di Palazzo Nicolaci

38 Noto: Chiesa dellImmacolata

39 Noto, splendido "Giardino di Pietra" del settecento, è stata nominata nel 1970 dalla commissione europea Capitale Europea del Barocco, e dallUnesco città patrimonio mondiale, per arte, cultura e riserve naturali In antichità il Val di Noto, era un territorio della Sicilia Orientale che corrispondeva alla punta a sud dellisola, tra la provincia di Ragusa, di Siracusa e in parte di Catania. Infatti un tempo, in epoca arabo-normanna, lisola era divisa in tre Valli (il termine Val infatti sta per Vallo e non valle) ognuna gonvernata da differenti reggenti. Oltre al Val di Noto esisteva la Val di Mazara e la Val Demone. F I N E


Scaricare ppt "Dopo sette anni dalla richiesta, nel giugno del 2002, a Budapest, nel corso dei lavori della 26° sessione del Comitato Scientifico Internazionale, avviene."

Presentazioni simili


Annunci Google