La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il cortile dei gentili: lassoluto e letica Istituto Teologico San Pietro - Viterbo 16-18 febbraio 2012 Prof. Luis Romera (Pontificia Università della Santa.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il cortile dei gentili: lassoluto e letica Istituto Teologico San Pietro - Viterbo 16-18 febbraio 2012 Prof. Luis Romera (Pontificia Università della Santa."— Transcript della presentazione:

1 Il cortile dei gentili: lassoluto e letica Istituto Teologico San Pietro - Viterbo febbraio 2012 Prof. Luis Romera (Pontificia Università della Santa Croce, Roma) Il senso della legge naturale in un contesto postmoderno 1

2 Il senso delletica 2 Esperienza umana dellesistenza Esistenza come un compito della libertà Portarsi a compimento Riuscita non assicurata: rischio dellalienazione Esperienza etica Bene e male: vita buona – alienazione Normatività incondizionata: è in gioco lumano Esperienza & istanza irriducibile: anche il pensiero di Nietzsche è un appello allautenticità Essere umano: irriducibile a tecnica e oggettività- transitività Azione immanente: si pone nellagire Etica: proteggere e promuovere lumano

3 Approcci classici alletica 3 1. Etica dei beni: felicità – compimento nellesistenza In cosa consiste la felicità? 2. Etica delle virtù: realismo nellesistenza Libertà: abbiamo la nostra esistenza nelle nostre mani una rondine non fa primavera Chi diventiamo? Il ritratto di Dorian Grey (O.Wilde) Habitus: ci qualifica – personalità 3. Etica della legge: normatività lumano Socrate: cosa è preferibile, commettere o subire lingiustizia? Esigenza incondizionata Esistenza: Incamminarsi verso se stessi, verso la piena realizzazione di sé (Aristotele) oppure alienarsi

4 Contesto contemporaneo Eredità moderna: valore della soggettività Ragione, libertà, autodeterminazione Dignità della persona Diritti umani: carattere inalienabile – incondizionato Costituzione dialogica – relazionale delluomo Esigenza etica: Buber, Levinas Comprensione giudaico – cristiana Postmodernità: rapporto dialettico con la modernità Critica delle ideologie che coinvolge la metafisica Assunzione della soggettività 4

5 Epoca post-metafisica Metafisica: identità – teleologia costitutive Normatività implicata Crisi della metafisica 1. Differenze indifferenti Senza identità, le differenze si declassano 2. Intelligibilità estrinseca: senso estrinseco Volontarismo – positivismo: arbitrarietà, interessi 3. Emotivismo: emozioni veementi ma effimere Personalità lacerata, fragile 4. Fondazione delletica? Diritti e doveri incondizionati 5

6 Ratzinger «La forza morale non è cresciuta assieme allo sviluppo della scienza, anzi, piuttosto è diminuita, perché la mentalità tecnica confina la morale nellambito soggettivo, mentre noi abbiamo bisogno proprio di una morale pubblica, una morale che sappia rispondere alle minacce che gravano sullesistenza di tutti noi. Il vero, più grave pericolo di questo momento sta proprio in questo squilibrio tra possibilità tecniche ed energia morale. La sicurezza, di cui abbiamo bisogno come presupposto della nostra libertà e della nostra dignità, non può venire in ultima analisi da sistemi tecnici di controllo, ma può, appunto, scaturire soltanto dalla forza morale delluomo: laddove essa manca o non è sufficiente, il potere che luomo ha si trasformerà sempre di più in un potere di distruzione» 6

7 Habermas «Di contro allastensionismo etico di un pensiero post-metafisico che fa meno di qualsiasi concetto generalmente vincolante di vita buona ed esemplare, nelle scritture sacre e nelle tradizioni religiose sono state articolate, traslitterate con sottigliezza e tenute per millenni ermeneuticamente vive le intuizioni di colpa, redenzione e salvazione grazie allabbandono di una vita avvertita come scellerata. Per ciò nella vita delle comunità religiose (…) può rimanere intatto qualcosa che altrove è andato perduto» 7

8 Habermas «Lidea di sé dello Stato costituzionale democratico si è sviluppata nel quadro di una tradizione filosofica che si richiama alla ragione naturale, dunque unicamente ad argomentazioni pubbliche, che pretendono di essere parimenti accessibili a tutte le persone. Lassunzione di una comune ragione umana è il fondamento epistemico della giustificazione di unautorità statale laica, che non dipende più da legittimazioni religiose. E ciò rende a sua volta possibile, sul piano istituzionale, la separazione fra Stato e Chiesa» 8

9 Pensiero e postmodernità Irriducibilità della religione – esigenza di unatraduzione alla ragione naturale (Habermas) K. O. Apel Filosofia Prima: das Nichthintergehbare Esigenza di una ragione e una libertà responsabili 3 paradigmi: Metafisica: dellessere Trascendentale: della soggettività moderna Linguaggio: la Lichtung epocale di Heidegger, il decostruttivismo semiotico di Derrida: vittoria dellEreignis temporale sul logos e la sua pretesa di validità universale 9

10 Etica nel contesto attuale Critica & progresso: superare la retorica che si limita a processi di persuasione e di deliberazione relativi al contesto (Apel) Carattere incondizionato delletica: riconoscimento di un assoluto Fondamento metafisico del valore etico Fondamento metafisico della dignità della persona 10

11 La legge naturale Riproporre il concetto di legge naturale Senza pregiudizi razionalistici Senza venir meno alla soggettività: non fisicismo, ma unesigenza intrinseca e una normatività che è riconosciuta dalla ragione Documento della Commissione Teologica Interazionale: Alla ricerca di unetica universale: nuovo sguardo sulla legge naturale 11


Scaricare ppt "Il cortile dei gentili: lassoluto e letica Istituto Teologico San Pietro - Viterbo 16-18 febbraio 2012 Prof. Luis Romera (Pontificia Università della Santa."

Presentazioni simili


Annunci Google