La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PROGETTO FOV Filiera Olio Vegetale Il Co.Na.Pi. – Consorzio Nazionale Piattaforme Riciclaggio – Propone il progetto di cogenerazione da olio vegetale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PROGETTO FOV Filiera Olio Vegetale Il Co.Na.Pi. – Consorzio Nazionale Piattaforme Riciclaggio – Propone il progetto di cogenerazione da olio vegetale."— Transcript della presentazione:

1

2 PROGETTO FOV Filiera Olio Vegetale Il Co.Na.Pi. – Consorzio Nazionale Piattaforme Riciclaggio – Propone il progetto di cogenerazione da olio vegetale con filiera completa.

3 CoNaPi – Un Consorzio nazionale di aziende del settore ambiente e recupero Il CoNaPi nasce come consorzio nazionale di aziende impegnate prevalentemente nel recupero degli imballaggi. CoNaPi ha avviato da tempo attività nellambito delle energie rinnovabili sviluppando collaborazioni con lUniversità di Cordoba in Argentina, con la Esco See 2020, con We Energy ed una serie di altri soggetti da tempo impegnati nel settore della produzione di energia da fonti rinnovabili e del risparmio energetico, con le quali ha portato a compimento progetti significativi, dalla realizzazione di impianti fotovoltaici alla produzione di energia dai rifiuti sino alla distribuzione massiccia di lampade a risparmio energetico. Con queste attività CoNaPi si propone dunque di essere uno strumento delle aziende in grado di elaborare, analizzare e proporre progetti a forte valenza ambientale che traggano maggiori economicità dal vantaggio di poter considerare il Consorzio come una rete di aziende.

4 Note sintetiche sul progetto Filiera Olio Vegetale Si tratta di motori di cogenerazione collocati in container che, lavorando in continuo, mettono in rete o rendono disponibile l energia elettrica prodotta, aggiungendo anche una significativa quantit à di energia termica, utilizzabile per attivit à di produzione e/o riscaldamento, condizionamento della azienda e di edifici circostanti. CoNaPi ha elaborato un progetto che, basandosi sulla sua peculiare possibilit à di costituire un Network tra aziende, si pone l obiettivo di ottimizzare forme di produzione di energia da fonti rinnovabili. Il progetto FOV (filiera olio vegetale) si pone l obiettivo di sviluppare, la realizzazione di impianti di produzione di energia elettrica e termica, di piccola taglia (inferiore ad 1Mw) alimentati da olio vegetale.

5 Note sintetiche sul progetto Filiera Olio Vegetale La produzione di energia da fonti rinnovabili è oggi una attività di forte interesse, tanto da essere sostenuta da una politica nazionale e comunitaria che offre sostegno economico. La rete consortile offre uno strumento formidabile per superare le possibili antieconomicità di un sistema di produzione frammentato in piccoli punti di produzione. La combinazione tra agevolazioni economiche offerte dalla normativa vigente e le minori difficoltà realizzative di impianti di piccola taglia rispetto quelli di dimensioni più importanti, determinano alcuni vantaggi a favore di impianti inferiori a 1 Mw. I vantaggi alla base del progetto FOV, sono sinteticamente indicabili in: 1. Modesto impatto degli impianti nella loro collocazione. 2. Notevole semplificazione delliter autorizzativo per listallazione. 3. Possibilità di costituire fonti di produzione di energia tra loro assolutamente autonome con investimenti sostenibili anche da piccole e medie aziende. 4. Possibilità di accedere ai benefici dati dalla normativa, ( per gli impianti sotto la soglia di 1 Mw alimentati da fonti rinnovabili ) costituiti da: Scambio sul posto, ritiro dedicato o tariffa omnicomprensiva.

6 Criticità generali nella cogenerazione da olio vegetale Concretamente i vantaggi relativi alla realizzazione di piccoli impianti di produzione rischiano di essere inficiati da criticità di seguito sommariamente riportate: 1. Inesistente peso del singolo motore sul mercato di acquisizione dellolio vegetale. 2. Incapacità di accedere a mercati diretti e internazionali relativi allapprovvigionamento dello stesso. 3. Pericolo elevatissimo di essere in balia delle fortissime oscillazioni dei prezzi del combustibile. 4. Incidenza elevata dei costi di manutenzione dei motori e gestione degli approvvigionamenti per ogni singolo motore. 5. Difficoltà a seguire in modo adeguato tutte le procedure burocratiche ed amministrative delle fasi autorizzative, di realizzazione e di gestione successiva del singolo impianto.

7 Filiera Olio Vegetale La soluzione alle criticità Per questo l idea forza, alla base del progetto FOV è quella di sfruttare le sinergie e le caratteristiche della rete e del Know How consortile, grazie a cui la realizzazione di piccoli impianti consente di mantenere, anche ottimizzandoli, i vantaggi dati dalle incentivazioni e agevolazioni previste per le piccole taglie, superando (grazie all inserimento degli stessi in un unica rete e alla produzione in proprio dellolio vegetale) le criticità individuate nei confronti di iniziative singolarmente sviluppate.

8 Obbiettivi del progetto La finalità del progetto è dunque quella di realizzare una rete di produzione di energia elettrica attraverso fonti rinnovabili agroenergetiche, salvaguardando un positivo rapporto tra sostenibilità ambientale e margini di profitto industriale. Il progetto si pone anche lobbiettivo di produrre risorse da destinare allo sviluppo del consorzio, inteso come forma di distretto industriale di settore, e di attività di ricerca finalizzate a sostenere nuove forme di attività industriali eco sostenibili. I motori saranno con potenze variabili da 190 a 999 Kwh al fine di poter usufruire dei vantaggi di cui si è fatto cenno, ma anche di poter essere installati con procedure autorizzative snelle e che consentano un veloce avvio della produzione.

9 Filiera Olio Vegetale Pacchetto Chiavi in mano Elaborazione dei progetti e analisi dei piani economici dei singoli motori considerato le specifiche collocazioni degli stessi. Avvio e gestione delle procedure per lottenimento delle autorizzazioni di legge e del riconoscimento di officina di produzione elettrica. Realizzazione di tutte le opere necessarie allinstallazione del motore e allallacciamento alla rete elettrica (compresa cabina di trasformazione e consegna). Fornitura e posa in opera del motore in container, dei serbatoi necessari allalimentazione dei motori e di tutto quanto necessario per lavvio della produzione di energia elettrica e termica prevista. Contratto di fornitura di olio vegetale a prezzo definito e protetto da fluttuazioni, per la durata di 3/5 anni rinnovabile. Contratto di assistenza tecnica ai motori e programma di manutenzioni Full Service ordinaria e straordinaria. Partecipazione a progetti di ricerca e sviluppo, anche su scala internazionale finalizzate allindividuazione di forme di produzione di olio vegetale ed altro.

10 Filiera Olio Vegetale Motori e Assistenza Attraverso le collaborazioni citate in precedenza CoNaPi ha sostenuto in questi anni unattività di ricerca sui motori presenti sul mercato in grado di funzionare in modo adeguato e con buoni livelli di rendimento, con alimentazione ad olio vegetale. In particolare CoNaPi ha seguito le evoluzioni della progettazione. Sulla base dello sviluppo progettuale sono state messe a punto unità produttive di energia da olio vegetale costituite da uno o più motori, ognuno con rendimento effettivo da 190 Kwh a 999 Kwh elettrici c.ca. posizionati in container comprendente gli scambiatori di calore, il recupero termico dal trattamento dei fumi, il sistema di trattamento degli stessi, i quadri elettrici e il sistema di pretrattamento dellolio vegetale.

11 Filiera Olio Vegetale Motori e Assistenza Come già descritto CoNaPi si impegna con un contratto Full Service a garantire assistenza ordinaria e straordinaria. Lattività di supporto logistico ai motori (servizio assistenza, manutenzione e fornitura programmata di olio) si sviluppa attorno alla creazione di centri logistici, con caratteristiche di hub, gestiti a livello consortile, con funzioni di stoccaggio olio, per rifornimento ai motori, di telecontrollo e monitoraggio della produzione. Essendo il funzionamento e lefficienza dei motori lelemento fondamentale delliniziativa, il progetto prevede che i suddetti, oltre lattività di manutenzione e assistenza, siano supportati, da una riserva di motori.

12 Approvvigionamento olio La rete di motori del progetto FOV, destinati alla produzione di energia elettrica e termica attraverso lutilizzo di oli vegetali, ha come elemento fondamentale la forma di approvvigionamento dellolio. Considerato che uno dei principi del progetto FOV è quello di consentire ai soggetti coinvolti, di ottenere sì risultati economici positivi, ma nellambito di un azione che si fonda sulla eco sostenibilità. CoNaPi ha per questo intrapreso, forme di approvvigionamento dellolio vegetale, caratterizzate anchesse sulla base dei principi fondamentali, della sostenibilità ambientale, delletica e dello sviluppo corretto delle attività agricole nelle zone interessate

13 Approvvigionamento olio Sulla base di queste considerazioni, parte Integrante del progetto FOV è lazione svolta da SGR GhanOil Ltd, operante nel Ghana, che si basa sulle seguenti azioni:

14 Approvvigionamento olio Fase 1 utilizzo di olio di Palma da piantagioni esistenti con mini-impianti di produzione: Nello sviluppo di questa iniziativa la SGR Ghanoil ha realizzato nella zona a est della capitale Accra una serie di piccoli impianti insediati direttamente nelle zone rurali che garantiscono quantitativi soddisfacenti di olio di ottima qualità.

15 Approvvigionamento olio Fase2 avvio di coltivazioni di Jatropha destinate alla produzione di olio vegetale e a produzione locale di energia elettrica. La Jatropha è una pianta ad arbusto, che produce i propri frutti oleosi più volte allanno e ha una vita media di 50 anni. Lo sviluppo della Jatropha consente la produzione di olio vegetale senza sottrarre ne aree ne prodotti destinabili ad uso alimentare e anzi valorizzando territori in se poveri e altrimenti non produttivi. Il progetto si basa sullutilizzo complessivo di circa ha di terreno, ottenute attraverso un contratto di concessione della durata di 50 anni.

16 PERCHE REALIZZARE UN IMPIANTO FOV La realizzazione dei motori oltre che produrre preziosa energia elettrica e termica consente alle aziende coinvolte di porsi sul territorio in cui operano come eccellenze e punti di riferimento nello sviluppo di attività ambientali con indubbio vantaggio allimmagine. Infine il progetto ha in se di valorizzare lesperienza e il soggetto consortile, rappresentando un interessante esperienza e testimonianza di come le attività di Network aziendali, possano contribuire allo sviluppo dellimpresa. - Pacchetto chiavi in mano. - Minima esposizione finanziaria. - Rapido ritorno dellinvestimento. - Massima redditività. - Minimo impegno gestionale. - Assoluta garanzia. - Alto valore dimmagine.

17 CONCLUSIONE CONCLUSIONE Il sistema FOV è dunque in grado di unire in un unico percorso le diverse fasi della filiera energetica dellolio vegetale, saldando ed integrando tra loro segmenti di attività diverse, con il risultato di offrire un processo che si caratterizza per la sua sostenibilità ambientale, la sua forza di immagine, letica e la sua buona redditività.


Scaricare ppt "PROGETTO FOV Filiera Olio Vegetale Il Co.Na.Pi. – Consorzio Nazionale Piattaforme Riciclaggio – Propone il progetto di cogenerazione da olio vegetale."

Presentazioni simili


Annunci Google