La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Progetto che mira a promuovere largomentazione orale per uno scambio costruttivo di opinioni. La gioventù dibatte.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Progetto che mira a promuovere largomentazione orale per uno scambio costruttivo di opinioni. La gioventù dibatte."— Transcript della presentazione:

1 Progetto che mira a promuovere largomentazione orale per uno scambio costruttivo di opinioni. La gioventù dibatte

2 Natascha Nota: Responsabile regionale di infoclic.ch e del progetto La gioventù dibatte. La gioventù dibatte Progetto per il secondario I e II (ulteriori informazioni su (www.nicolascretton.ch, Nicolas Cretton: Docente di fisica, Liceo Lugano I e II. o

3 Progetto nato nel 2002 in Germania da unidea del Consiglio dEuropa. Adattamento per la Svizzera nel Gestione del progetto: Fondazione Dialogo, Halten, SO. Progetto sostenuto dalla CDPE, dalla Confederazione e da molti cantoni. Fondazioni: Giubileo del CS-group, Ernst Göhner e Sophie & Karl Binding. Origini

4 Le due dimensioni del progetto Scolastico: Extra-scolastico: Sviluppare largomentazione orale Dibattiti in classe Dibattiti intra e inter-scolastici. Istruzione alla cittadinanza Campionato nazionale

5 Obiettivi Esercitare lespressione orale (formazione linguistica). Risolvere le divergenze con la parola. Affermare il proprio punto di vista. Costruire la propria opinione e argomentarla. Ascoltare, tollerare e integrare gli avvisi contrari. Formazione della volontà politica.... costruirsi una personalità.

6 Perché dibattere? Informarsi (imparare a cercare informazioni). Imparare a comunicare e argomentare. Farsi unopinione, criticare, convincere, ascoltare. Imparare a tollerare avvisi opposti e risolvere i conflitti con la parola. Iniziarsi al dibattito politico della nostra società. 1. Miglioramento dei lavori orali e scritti. 2. Il dibattito: eccellente esercizio per le dissertazioni.

7 Competenze Competenze COGNITIVE: capire la domanda dai vari punti di vista prevedere le conseguenze riferirsi a dei valori esprimersi in conoscenze di causa Competenze PERSONALI: sicurezza negli interventi persuasione esercitazione di tutte le dimensioni comunicative Competenze SOCIALI: interazione con gli altri, scambio mutuale chi vuole convincere deve saper ascoltare e rispondere il rispetto degli altri è fondamentale

8 Discussione o dibattito? Discussione: conversazione senza regole precise, con lo scopo di chiarire una domanda aperta. Dibattito: scambio che richiede una decisione rispetto ad una domanda chiusa (si/no). Trattativa: scambio con lo scopo di raggiungere un accordo o un contratto.

9 Scelta del tema di dibattito Domanda chiusa: non chi, cosa, perché, come... Scelta in classe. Ogni materia offre possibilità. Una misura o una regola concreta. Una misura o una regola concreta. Necessità di una regolamentazione. Necessità di Formulazione della domanda. Manuale per gli allievi, pagina 40

10 Svolgimento deI dibattito Scelta di un tema controverso di attualità (risposta: si/no). 4 persone: 2 a favore, 2 contrarie. 1 garante del tempo. 3 fasi: apertura - discussione libera - conclusione. Durata limitata: 24 minuti. Valutazione codificata del dibattito da parte degli altri allievi (giuria).

11 Le fasi di un dibattito Apertura: 4 interventi di 2. Obiettivo: presa di posizione. Discussione libera (12). Obiettivo: chiarire le posizioni. Conclusione: 1 per partecipante. Obiettivo: bilancio e riassunto. Manuale per linsegnante, pagina 10

12 Nucleo principale Fase dintroduzione: lezioni 1 a 3 Fase di allenamento: lezioni 4 a 6 Fase di dibattito: lezioni 7 e 8 Manuale per linsegnante, pagina 19 Ununità didattica è basata su 8 lezioni divise in 3 fasi: Per ogni lezione: obiettivi, attività e compiti sono proposti. Il corso è previsto in 3 fasi: Ripartizione possibile dellunità didattica tra vari docenti. Approfondimento: Manuale per linsegnante, pagina 37

13 Esempio di corso Il corso è previsto in 3 fasi: Fase dintroduzione: Fase di allenamento: Fase di dibattito: lezione 1: che significa dibattere? perché è difficile dibattere? lezione 2: dibattito di prova. lezione 3: capacità di esprimersi, come aprire un dibattito. lezione 4: discussione libera, ascoltarsi, come fare progredire il dibattito lezione 5: ricerca di materiale. lezione 6: chiusura. lezione 7: dibattiti in classe con valutazioni costruttive. lezione 8: presentazione del concorso nazionale, bilancio dellunità. Manuale per linsegnante, pagina 18

14 Sviluppo di competenze Il corso è previsto in 3 fasi: Fase di allenamento: 1. Affermare il proprio punto di vista Capacità di esprimersi 2. Ascoltare gli altri Capacità di dialogo 3. Padroneggiare la materia Conoscenza della materia 4. Giustificare Potere di convinzione

15 Valutazione di un dibattito I Il corso è previsto in 3 fasi: Quattro criteri di giudizio dei singoli partecipanti: 1.Conoscenze della materia. 2.Capacità di espressione. 3.Capacità di dialogare. 4.Forza persuasiva. Manuale per linsegnante, pagina 12

16 Valutazione di un dibattito II Il corso è previsto in 3 fasi: Due criteri di giudizio del dibattito nel suo insieme: 1.I partecipanti stanno veramente dibattendo? 2.I partecipanti stanno dibattendo bene? Manuale per linsegnante, pagina 12

17 Sintesi Il corso è previsto in 3 fasi: Lesperienza ha mostrato che: 1.Il progetto favorisce la collaborazione. 2.Il progetto ha uninfluenza positiva sul clima di classe. 3.Il progetto migliora lautostima degli allievi. 4.Gli allievi acquisiscono competenze a vari livelli.

18 Materiale Il corso è previsto in 3 fasi: 1.Manuale per le allieve e gli allievi, (secondario I e II) 2.Manuale per linsegnante 3.DVD (Liceo Lugano 2)


Scaricare ppt "Progetto che mira a promuovere largomentazione orale per uno scambio costruttivo di opinioni. La gioventù dibatte."

Presentazioni simili


Annunci Google