La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Mario Andretti Mario Andretti Mario Andretti (Montona d'Istria, 28 febbraio 1940) è un ex pilota automobilistico italiano naturalizzato statunitense, attivo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Mario Andretti Mario Andretti Mario Andretti (Montona d'Istria, 28 febbraio 1940) è un ex pilota automobilistico italiano naturalizzato statunitense, attivo."— Transcript della presentazione:

1 Mario Andretti Mario Andretti Mario Andretti (Montona d'Istria, 28 febbraio 1940) è un ex pilota automobilistico italiano naturalizzato statunitense, attivo sia negli Stati Uniti, sia in Europa. Mario Andretti (Montona d'Istria, 28 febbraio 1940) è un ex pilota automobilistico italiano naturalizzato statunitense, attivo sia negli Stati Uniti, sia in Europa.Montona d'Istria28 febbraio1940pilota automobilisticoitalianonaturalizzato statunitenseStati UnitiEuropaMontona d'Istria28 febbraio1940pilota automobilisticoitalianonaturalizzato statunitenseStati UnitiEuropa

2 Giunto in Italia esule dall'Istria si stabilisce a Lucca. Nel 1964 ottiene la cittadinanza americana e comincia a correre nella categoria USAC, antenata della Cart e dell'odierna ChampCar. Ottiene subito risultati ottimi conquistando il titolo sia nel 1965 che nel Nel 1967 passa al campionato NASCAR, vincendo la 500 miglia di Daytona e per tre volte la 12H di Sebring. Giunto in Italia esule dall'Istria si stabilisce a Lucca. Nel 1964 ottiene la cittadinanza americana e comincia a correre nella categoria USAC, antenata della Cart e dell'odierna ChampCar. Ottiene subito risultati ottimi conquistando il titolo sia nel 1965 che nel Nel 1967 passa al campionato NASCAR, vincendo la 500 miglia di Daytona e per tre volte la 12H di Sebring.Istria Lucca1964 ChampCar NASCARIstria Lucca1964 ChampCar NASCAR

3 L'anno seguente fa il suo esordio in Formula 1 con la Lotus. Iscritto non partecipa al Gran Premio d'Italia, conquista la pole position nella sua prima apparizione al Gran Premio degli Stati Uniti. Anche nel 1969 corre con la Lotus per tre Gran Premi ma senza riuscire mai a vedere la bandiera a scacchi. Nella stagione affronta anche il campionato USAC, che vince, aggiudicandosi anche la 500 miglia di Indianapolis. L'anno seguente fa il suo esordio in Formula 1 con la Lotus. Iscritto non partecipa al Gran Premio d'Italia, conquista la pole position nella sua prima apparizione al Gran Premio degli Stati Uniti. Anche nel 1969 corre con la Lotus per tre Gran Premi ma senza riuscire mai a vedere la bandiera a scacchi. Nella stagione affronta anche il campionato USAC, che vince, aggiudicandosi anche la 500 miglia di Indianapolis.Formula 1Gran Premio d'ItaliaGran Premio degli Stati Uniti1969USAC500 miglia di IndianapolisFormula 1Gran Premio d'ItaliaGran Premio degli Stati Uniti1969USAC500 miglia di Indianapolis Nel 1970 passa alla March con cui corre 5 Gran Premi e conquista il suo primo podio (terzo) nel Gran Premio di Spagna. La Ferrari lo ingaggia per la stagione Andretti ottiene subito la vittoria nel Gran Premio d'apertura in Sud Africa, condita con il giro più veloce. Anche nella stagione successiva il pilota italoamericano correrrà per il cavallino, ottenendo 4 vittorie in gare riservate per vetture sport. Nel 1970 passa alla March con cui corre 5 Gran Premi e conquista il suo primo podio (terzo) nel Gran Premio di Spagna. La Ferrari lo ingaggia per la stagione Andretti ottiene subito la vittoria nel Gran Premio d'apertura in Sud Africa, condita con il giro più veloce. Anche nella stagione successiva il pilota italoamericano correrrà per il cavallino, ottenendo 4 vittorie in gare riservate per vetture sport.1970MarchGran Premio di SpagnaFerrari1971Sud Africagiro più veloce1970MarchGran Premio di SpagnaFerrari1971Sud Africagiro più veloce

4

5 Giorgio Armani Giorgio Armani Giorgio Armani (Piacenza, 11 luglio 1934) è uno stilista e imprenditore italiano, fra i più celebri del mondo. Giorgio Armani (Piacenza, 11 luglio 1934) è uno stilista e imprenditore italiano, fra i più celebri del mondo.Piacenza11 luglio 1934stilistaimprenditore italianoPiacenza11 luglio 1934stilistaimprenditore italiano

6

7 Stile Stile La produzione di Armani spazia fra abiti di ogni genere, cominciando dalle giacche, di cui rivoluziona il design: vengono eliminati i supporti interni (imbottiture e controfodere), vengono spostati i bottoni e modificate le proporzioni tradizionali: nascono così le giacche destrutturate, emblema assoluto del suo stile. La giacca diventa la protagonista del tailleur di taglio maschile che Armani disegna per le donne. La produzione di Armani spazia fra abiti di ogni genere, cominciando dalle giacche, di cui rivoluziona il design: vengono eliminati i supporti interni (imbottiture e controfodere), vengono spostati i bottoni e modificate le proporzioni tradizionali: nascono così le giacche destrutturate, emblema assoluto del suo stile. La giacca diventa la protagonista del tailleur di taglio maschile che Armani disegna per le donne.giacchedesignbottoniemblematailleur donnegiacchedesignbottoniemblematailleur donne Ispirato al cinema in bianco e nero, ed alle atmosfere dell'America degli anni venti e trenta, il suo stile sceglie tagli nitidi e puliti e toni di colori freddi: il beige, il grigio e il grege, una nuova tonalità in bilico tra il grigio e il sabbia terroso, anche se è soprattutto il nero-Armani a contraddistinguere la sua produzione. Ispirato al cinema in bianco e nero, ed alle atmosfere dell'America degli anni venti e trenta, il suo stile sceglie tagli nitidi e puliti e toni di colori freddi: il beige, il grigio e il grege, una nuova tonalità in bilico tra il grigio e il sabbia terroso, anche se è soprattutto il nero-Armani a contraddistinguere la sua produzione.cinemaAmericaanni ventitrentabeigegrigionerocinemaAmericaanni ventitrentabeigegrigionero Un'altra fonte di grande ispirazione per Armani è la cultura orientale e araba. Vengono infatti introdotti in alcuni suoi capi colletti alla coreana, e cappotti simili a djellaba, messi in commercio nel 1990, in contemporanea all'uscita nei cinema di Il tè nel deserto. La sua collezione Armani Casa è realizzata con fantasie ispirate all'architettura islamica ed alle porcellane Ming e Qing Un'altra fonte di grande ispirazione per Armani è la cultura orientale e araba. Vengono infatti introdotti in alcuni suoi capi colletti alla coreana, e cappotti simili a djellaba, messi in commercio nel 1990, in contemporanea all'uscita nei cinema di Il tè nel deserto. La sua collezione Armani Casa è realizzata con fantasie ispirate all'architettura islamica ed alle porcellane Ming e Qingorientalearabacolletticappottidjellaba1990cin tè nel desertoarchitetturaislamicaporcellaneMingQingorientalearabacolletticappottidjellaba1990cin tè nel desertoarchitetturaislamicaporcellaneMingQing

8 Armani nello sport Ha disegnato la divisa formale della squadra di calcio Inter, della squadra inglese Chelsea F.C. [5] e nel 2006 della nazionale di calcio inglese[6] Inoltre ha realizzato la collezione EA7, ispirato dal calciatore Andriy Shevchenko, all'epoca numero 7 del Milan. Recentemente Giorgio Armani è sponsor principale della squadra di basket di Milano, ora nota come Armani Jeans Milano. Ha disegnato la divisa formale della squadra di calcio Inter, della squadra inglese Chelsea F.C. [5] e nel 2006 della nazionale di calcio inglese[6] Inoltre ha realizzato la collezione EA7, ispirato dal calciatore Andriy Shevchenko, all'epoca numero 7 del Milan. Recentemente Giorgio Armani è sponsor principale della squadra di basket di Milano, ora nota come Armani Jeans Milano.InteringleseChelsea F.C.[5]2006 inglese[6]Andriy ShevchenkoMilanbasketMilanoArmani Jeans MilanoInteringleseChelsea F.C.[5]2006 inglese[6]Andriy ShevchenkoMilanbasketMilanoArmani Jeans Milano

9 Alessandro del Piero Alessandro Del Piero (Conegliano, 9 novembre 1974) è un calciatore italiano, attaccante della Juventus e della Nazionale italiana. Campione del mondo con la Nazionale nel Nel 2004 è stato incluso nella FIFA 100, una lista dei 125 più grandi giocatori viventi redatta da Pelé e dalla FIFA in occasione delle celebrazioni del centenario della Federazione internazionale, ed è anche risultato 49° nell'UEFA Golden Jubilee Poll, un sondaggio online condotto dalla UEFA per celebrare i migliori calciatori d'Europa dei cinquant'anni precedenti. Inoltre è stato incluso nella lista dei 50 candidati al Pallone d'oro sei volte, classificandosi quarto nel 1995 e nel Alessandro Del Piero (Conegliano, 9 novembre 1974) è un calciatore italiano, attaccante della Juventus e della Nazionale italiana. Campione del mondo con la Nazionale nel Nel 2004 è stato incluso nella FIFA 100, una lista dei 125 più grandi giocatori viventi redatta da Pelé e dalla FIFA in occasione delle celebrazioni del centenario della Federazione internazionale, ed è anche risultato 49° nell'UEFA Golden Jubilee Poll, un sondaggio online condotto dalla UEFA per celebrare i migliori calciatori d'Europa dei cinquant'anni precedenti. Inoltre è stato incluso nella lista dei 50 candidati al Pallone d'oro sei volte, classificandosi quarto nel 1995 e nel 1996.Conegliano9 novembre1974calciatoreitalianoattaccanteJuventus Nazionale italianaCampione del mondo FIFA 100Pelé FIFAUEFA Golden Jubilee PollUEFAEuropaPallone d'oro Conegliano9 novembre1974calciatoreitalianoattaccanteJuventus Nazionale italianaCampione del mondo FIFA 100Pelé FIFAUEFA Golden Jubilee PollUEFAEuropaPallone d'oro

10

11 Il gol "alla Del Piero" Nei suoi primi anni alla Juventus, un particolare tipo di gol, realizzato con un tiro a rientrare (a parabola) dal vertice sinistro dell'area di rigore verso l'incrocio dei pali più lontano, realizzato molte volte in sequenza in poche partite (nella stagione , soprattutto durante la prima fase a gironi in Champions League), venne contrassegnato dalla stampa sportiva e dal pubblico come "gol alla Del Piero",[14][15] sebbene si trattasse di un colpo realizzato da tanti altri prima di lui ed anche dopo questa sequenza, che fu determinante per l'attribuzione del suo nome a quel gol, poichè in quel periodo tutti si aspettavano quel tiro, quando si trovava nei pressi del vertice sinistro dell'area di rigore.[16] A parte l'exploit del 1996, ha segnato poche altre volte "alla sua maniera"[17][18] grazie anche al progressivo miglioramento delle sue caratteristiche realizzative che gli hanno consentito di giocare più vicino alla porta Nei suoi primi anni alla Juventus, un particolare tipo di gol, realizzato con un tiro a rientrare (a parabola) dal vertice sinistro dell'area di rigore verso l'incrocio dei pali più lontano, realizzato molte volte in sequenza in poche partite (nella stagione , soprattutto durante la prima fase a gironi in Champions League), venne contrassegnato dalla stampa sportiva e dal pubblico come "gol alla Del Piero",[14][15] sebbene si trattasse di un colpo realizzato da tanti altri prima di lui ed anche dopo questa sequenza, che fu determinante per l'attribuzione del suo nome a quel gol, poichè in quel periodo tutti si aspettavano quel tiro, quando si trovava nei pressi del vertice sinistro dell'area di rigore.[16] A parte l'exploit del 1996, ha segnato poche altre volte "alla sua maniera"[17][18] grazie anche al progressivo miglioramento delle sue caratteristiche realizzative che gli hanno consentito di giocare più vicino alla portaarea di rigore[14][15][16][17][18]area di rigore[14][15][16][17][18]

12 Leonardo da Vinci Leonardo di ser Piero da Vinci (Vinci, 15 aprile 1452 – Amboise, 2 maggio 1519) è stato un artista e scienziato italiano. Uomo d'ingegno e talento universale del Rinascimento italiano, incarnò in pieno lo spirito universalista della sua epoca, portandolo alle maggiori forme di espressione nei più disparati campi dell'arte e della conoscenza. Fu pittore, scultore, architetto, ingegnere, anatomista, letterato, musicista e inventore, ed è considerato uno dei più grandi geni dell'umanità. Leonardo di ser Piero da Vinci (Vinci, 15 aprile 1452 – Amboise, 2 maggio 1519) è stato un artista e scienziato italiano. Uomo d'ingegno e talento universale del Rinascimento italiano, incarnò in pieno lo spirito universalista della sua epoca, portandolo alle maggiori forme di espressione nei più disparati campi dell'arte e della conoscenza. Fu pittore, scultore, architetto, ingegnere, anatomista, letterato, musicista e inventore, ed è considerato uno dei più grandi geni dell'umanità.Vinci15 aprile 1452Amboise2 maggio1519artistascienziatoitalianoUomo d'ingegno e talento universaleRinascimentoitaliano pittorescultorearchitettoingegnere anatomistaletteratomusicistainventoregeniVinci15 aprile 1452Amboise2 maggio1519artistascienziatoitalianoUomo d'ingegno e talento universaleRinascimentoitaliano pittorescultorearchitettoingegnere anatomistaletteratomusicistainventoregeni

13 Leonardo fu figlio naturale di Caterina e del notaio ser Piero da Vinci, di cui non è noto il casato; il nonno paterno Antonio, anch'egli notaio, scrisse in un suo registro: «Nacque un mio nipote, figliolo di ser Piero mio figliolo a dì 15 aprile in sabato a ore 3 di notte [ attuali ]. Ebbe nome Lionardo. Battizzollo prete Piero di Bartolomeo da Vinci, in presenza di Papino di Nanni, Meo di Tonino, Pier di Malvolto, Nanni di Venzo, Arigo di Giovanni Tedesco, monna Lisa di Domenico di Brettone, monna Antonia di Giuliano, monna Niccolosa del Barna, monna Maria, figliuola di Nanni di Venzo, monna Pippa di Previcone». [1] Nel registro non è indicato il luogo di nascita di Leonardo, che si ritiene comunemente essere la casa che la famiglia di ser Piero possedeva, insieme con un podere, ad Anchiano, dove la madre di Leonardo andrà ad abitare. Leonardo fu figlio naturale di Caterina e del notaio ser Piero da Vinci, di cui non è noto il casato; il nonno paterno Antonio, anch'egli notaio, scrisse in un suo registro: «Nacque un mio nipote, figliolo di ser Piero mio figliolo a dì 15 aprile in sabato a ore 3 di notte [ attuali ]. Ebbe nome Lionardo. Battizzollo prete Piero di Bartolomeo da Vinci, in presenza di Papino di Nanni, Meo di Tonino, Pier di Malvolto, Nanni di Venzo, Arigo di Giovanni Tedesco, monna Lisa di Domenico di Brettone, monna Antonia di Giuliano, monna Niccolosa del Barna, monna Maria, figliuola di Nanni di Venzo, monna Pippa di Previcone». [1] Nel registro non è indicato il luogo di nascita di Leonardo, che si ritiene comunemente essere la casa che la famiglia di ser Piero possedeva, insieme con un podere, ad Anchiano, dove la madre di Leonardo andrà ad abitare.notaioPiero15 aprile[1]notaioPiero15 aprile[1]

14 Principale lavore

15

16 Galileo Galilei Galileo Galilei (Pisa, 15 febbraio 1564 – Arcetri, 8 gennaio 1642) è stato un fisico, filosofo, astronomo e matematico italiano, padre della scienza moderna. Galileo Galilei (Pisa, 15 febbraio 1564 – Arcetri, 8 gennaio 1642) è stato un fisico, filosofo, astronomo e matematico italiano, padre della scienza moderna.Pisa15 febbraio1564Arcetri8 gennaio1642fisicofilosofoastronomomatematicoitalianoPisa15 febbraio1564Arcetri8 gennaio1642fisicofilosofoastronomomatematicoitaliano Il suo nome è associato ad importanti contributi in dinamica[1] e in astronomia - fra cui il perfezionamento del telescopio, che gli permise importanti osservazioni astronomiche[2] - e all'introduzione del metodo scientifico (detto spesso metodo galileiano). Il suo nome è associato ad importanti contributi in dinamica[1] e in astronomia - fra cui il perfezionamento del telescopio, che gli permise importanti osservazioni astronomiche[2] - e all'introduzione del metodo scientifico (detto spesso metodo galileiano).dinamica[1] astronomiatelescopio[2]metodo scientificodinamica[1] astronomiatelescopio[2]metodo scientifico Di primaria importanza furono il suo ruolo nella rivoluzione astronomica e il suo sostegno al sistema eliocentrico e alle teorie copernicane. Accusato di voler sovvertire la filosofia naturale aristotelica e le Sacre Scritture, Galileo fu per questo condannato come eretico dalla Chiesa cattolica e costretto, il 22 giugno 1633, all'abiura delle sue concezioni astronomiche, nonché a trascorrere il resto della sua vita in isolamento. Di primaria importanza furono il suo ruolo nella rivoluzione astronomica e il suo sostegno al sistema eliocentrico e alle teorie copernicane. Accusato di voler sovvertire la filosofia naturale aristotelica e le Sacre Scritture, Galileo fu per questo condannato come eretico dalla Chiesa cattolica e costretto, il 22 giugno 1633, all'abiura delle sue concezioni astronomiche, nonché a trascorrere il resto della sua vita in isolamento.rivoluzione astronomicasistema eliocentricoteorie copernicanefilosofia naturalearistotelicaSacre ScrittureereticoChiesa cattolica22 giugno1633abiurarivoluzione astronomicasistema eliocentricoteorie copernicanefilosofia naturalearistotelicaSacre ScrittureereticoChiesa cattolica22 giugno1633abiura

17 Galileo nacque il 15 febbraio 1564 a Pisa, [3] primogenito dei sette figli di Vincenzio Galilei e di Giulia Ammannati. [4] Gli Ammannati, originari delle terre di Pistoia e di Pescia, vantavano origini prestigiose: un Tommaso Ammannati (ca ), fu fatto cardinale da Clemente VII nel 1385, mentre il fratello Bonifazio (ca ) ottenne la porpora nel 1397 da uno dei successori di Clemente, l'antipapa Benedetto XIII; quanto a Iacopo Ammannati ( ), cardinale dal 1477, fu umanista, continuatore dei Commentarii di Pio II e autore di una Vita dei papi che è andata perduta. Galileo nacque il 15 febbraio 1564 a Pisa, [3] primogenito dei sette figli di Vincenzio Galilei e di Giulia Ammannati. [4] Gli Ammannati, originari delle terre di Pistoia e di Pescia, vantavano origini prestigiose: un Tommaso Ammannati (ca ), fu fatto cardinale da Clemente VII nel 1385, mentre il fratello Bonifazio (ca ) ottenne la porpora nel 1397 da uno dei successori di Clemente, l'antipapa Benedetto XIII; quanto a Iacopo Ammannati ( ), cardinale dal 1477, fu umanista, continuatore dei Commentarii di Pio II e autore di una Vita dei papi che è andata perduta.15 febbraio1564 Pisa[3]Vincenzio Galilei[4]Pistoia PesciaTommaso Ammannati cardinaleClemente VII 1385Bonifazio antipapa Benedetto XIIIIacopo Ammannati umanistaPio II15 febbraio1564 Pisa[3]Vincenzio Galilei[4]Pistoia PesciaTommaso Ammannati cardinaleClemente VII 1385Bonifazio antipapa Benedetto XIIIIacopo Ammannati umanistaPio II

18 Proiect realizat de:Hora Adrian,Armaziu Radu,Kaizer Roland Proiect realizat de:Hora Adrian,Armaziu Radu,Kaizer Roland


Scaricare ppt "Mario Andretti Mario Andretti Mario Andretti (Montona d'Istria, 28 febbraio 1940) è un ex pilota automobilistico italiano naturalizzato statunitense, attivo."

Presentazioni simili


Annunci Google